Rimborso IVA: come funziona per la ristrutturazione di beni in comunione

L'esecuzione, da parte del titolare del diritto di proprietà pro indiviso, di opere di ristrutturazione e manutenzione su un bene, dà diritto al rimborso dell'IVA
Pubblicato il

Rimborso IVA per ristrutturazione su proprietà pro indiviso


Relativamente all'esecuzione di opere di ristrutturazione e manutenzione di un bene strumentale, seppure in comproprietà, l'imprenditore ha diritto al rimborso dell'IVA.

Ciò è quanto è stato stabilito dalla Corte di cassazione (Sez. V civ.) con ordinanza n. 21077/2023 in data 19 luglio 2023.

Nel caso specifico esaminato, la contribuente, titolare di un'impresa individuale che svolge attività di agriturismo, coltivazione di uva e produzione di energia elettrica derivante da fonti rinnovabili, avrebbe impugnato il provvedimento in cui le veniva totalmente negato il rimborso dalla stessa richiesto per un credito IVA maturato nell'anno 2012, per un ammontare di 135.000 euro.

I lavori di ristrutturazione su beni in comproprietà danno diritto al rimborso dell'IVA
L'istanza di rimborso riguardava l'installazione di un impianto fotovoltaico, l'esecuzione di lavori per la realizzazione di una cantina presso la cascina dell'impresa e l'acquisto di materiale tecnico e di vari strumenti utili per la vinificazione.

Secondo l'Agenzia delle Entrate, dal momento che le fatture passive riguardavano spese sostenute su beni appartenenti ad altro soggetto, in parti uguali pro indiviso, l'IVA detraibile non poteva venire richiesta sotto forma di rimborso (art. 30, comma 3, lett. c), del D.P.R. n. 633 del 1972), non essendo tra l'altro possibile stabilire con esattezza la quota esatta di proprietà dei beni.

Tuttavia, quanto sostenuto dall'Erario, non è stato condiviso dalla Legge. Nel giudizio di primo grado, infatti, la C.T.P. di Alessandria ha accolto il ricorso della contribuente, condannando l'Ufficio a rifonderle le spese processuali.

In un momento successivo, il giudizio d'Appello ha dato parzialmente ragione all'Amministrazione.

La vicenda è quindi approdata nelle sale tributarie dell'Alta Corte, dove i giudici hanno dichiarato l'illegittimità del diniego, accertando così il diritto al rimborso in capo alla ricorrente.

La Suprema Corte ha infatti spiegato che la contribuente, avvalendosi di comunione pro indiviso, essendo contitolare del diritto dominicale, ha il pieno godimento dell'intera res, di cui può servirsi integralmente.

Il principio di diritto pronunciato dall'Alta Corte è il seguente:

In tema di Iva, l'esecuzione, da parte del titolare del diritto di proprietà pro indiviso, di opere di ristrutturazione e manutenzione su un bene destinato all'esercizio dell'attività di impresa al medesimo riferibile, dà diritto al rimborso per l'intero (a prescindere cioè dall'entità della quota), dell'eccedenza detraibile d'imposta di cui all'articolo 30, comma 3, lettera c), del d.P.R. n. 633/1972 (ratione temporis vigente), a condizione che sussista un nesso di strumentalità del bene con l'attività di impresa.

riproduzione riservata
Rimborso IVA sulle ristrutturazioni per i beni in comunione
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img adriano24
Buongiorno: abito in un palazzo di 6 piani, e l'inquilino sopra di me sta facendo ristrutturazione, e fa un bagno nuovo sopra la mia camera. É permesso o deve...
adriano24 28 Giugno 2024 ore 12:12 4
Img massimiliano damato
Buongiorno.Vorrei creare gli ambienti salone cucina e ingresso funzionali e carini.Visto che la cuina viene spesso utiizzata da mia moglie.Considerando che ho questi ambienti...
massimiliano damato 20 Giugno 2024 ore 17:33 12
Img trasz
Buongiorno a tutti,A breve dovrei andare a vivere in un nuovo appartamento che ho acquistato: trattasi di monolocale che ho intenzione di trasformare in bilocale con la creazione...
trasz 13 Giugno 2024 ore 14:00 5
Img gilli
Buongiorno, ho ristrutturato casa spendendo oltre 100.000€ in edilizia. Quindi porterò in detrazione circa 96.000€ tramite 730.Posso detrarre anche le spese ieri...
gilli 04 Giugno 2024 ore 15:22 1
Img angelo pezzuto
Buonasera a tutti, sono Angelo e vi scrivo per un chiarimento in merito all'eventuale detrazione da ripartire ai miei familiari.Abito e ho la residenza da quando sono nato a casa...
angelo pezzuto 30 Maggio 2024 ore 18:15 1