Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Rifare l'ingresso per trasformarlo in angolo studio

Un esempio di come sistemare nello spazio di passaggio dell'ingresso, postazioni di lavoro e di studio mediante una soluzione di semplice realizzazione economica
28 Dicembre 2020 ore 17:13 - NEWS Soluzioni progettuali

Da zona ingresso ad angolo studio: nuovi spazi per situazioni di emergenza


La recente pandemia ha sconvolto la vita di ciascuno di noi, imponendoci un tipo di vita molto diverso da quella che svolgiamo di solito

Sono cambiati i ritmi lavorativi, le occasioni di incontro, la socialità in genere, con conseguenze di natura socio economica molto diverse in rapporto al territorio, pur mantenendo ovunque la difficoltà di adattarsi a tutto ciò.
Condizione di confinamento causa pandemia
Tale situazione ha inoltre imposto la condizione di dover svolgere diverse attività tra le mura domestiche, allo scopo di ridurre gli spostamenti e i relativi contatti, al fine di scongiurare ulteriori contagi.

Pertanto, in molte case è sorta la necessità di dover recuperare degli spazi da attrezzare per consentire lo svolgimento di attività lavorative degli adulti o quelle didattiche a distanza dei giovani studenti.


Alla ricerca di spazi utili come zona studio, trasformando l'esistente


Per chi dispone di una abitazione abbastanza grande e confortevole, il tutto si è risolto in maniera abbastanza semplice, spostando qualche mobile, inserendo alcuni complementi d’arredo e cosi via.

Purtroppo, tale condizione abitativa, non rappresenta quella più ricorrente.
I lettori sanno benissimo quanto sia sempre poco lo spazio nelle case moderne, specialmente quando in esse devono convivere le esigenze più disparate, spesso in contrasto tra loro.

Spazio ristretto condizione di disagio
Ciò ha indotto a ricercare soluzioni capaci di ottimizzare gli spazi esistenti, eliminando inutili ingombri, o trasformando l'esistente, compatibilmente con le modeste risorse economiche di cui si dispone, anche a causa della grave crisi economica in corso.

L'obbligo di restare nel proprio spazio domestico, imposto dalla contingente situazione, ha permesso a molti di soffermarsi con più calma su come utilizzare al meglio lo spazio disponibile, in quanto, come recita il vecchio proverbio: la necessità aguzza l'ingegno.


Da ingresso a studio: come osservare correttamente uno spazio prima di modificarlo


Ogni ambiente domestico, se osservato con attenzione, può offrire spunti per risolvere il problema in questione, magari apportando alcune modifiche non troppo invasive alla situazione esistente.

Angolo studio ricavato sotto la finestra
Una libreria a giorno può facilmente essere attrezzata con un piano estraibile o a ribalta che funga da scrivania, come pure un contenitore sospeso può essere facilmente trasformato in scrivania, spostando il top, verso lo spazio libero laterale.

Ma ciò che rende valida la soluzione del problema, non è rappresentato solamente dalle volumetrie impegnate e dalla loro aggregazione, ma da altri fattori come la facile trasformabilità, l’ambito riservato, le condizioni di comfort lavorativo, la luminosità, la mancanza di elementi di disturbo.


Da ingresso in studio: un progetto di trasformazione poco invasivo


Nell'ambito delle possibili soluzioni, tese a trasformare spazi minimi trascurati, in utili spazi di lavoro o di studio, illustro di seguito una soluzione ricavata all’interno di una abitazione.

In tale contesto, essendo stati programmati dei lavori di pitturazione, si è pensato di rivedere la zona ingresso, al fine di ricavare un angolo lavoro versatile da poter utilizzare per consentire anche a due persone di usufruire della propria postazione lavoro, singola o in comune.

Situazione esistente ingresso da trasformare
Lo spazio in questione è rappresentato da un ingresso in cui è presente un pilastro isolato che delimita il disimpegno con l'ambiente cucina, privo di particolare destinazione.

L'idea progettuale prevede il semplice inserimento di modeste tramezzature, realizzate con elementi in metallo leggero, rivestiti in cartongesso dello spessore di 1 cm, da inserire in continuità del pilastro esistente e tra loro perpendicolari.

Una struttura leggera per dividere


Con tale struttura sono state realizzate le pareti verticali del nuovo ambiente, oltre a delle finte travi. Queste, delimitando e illuminando lo spazio d’ingresso in modo più suggestivo, mettono in evidenza gli elementi d’arredo, rendendo l'ingresso meno anonimo.

Schizzo di progetto frontale
La parete color avion che si interpone tra l’ingresso principale e il nuovo spazio progettato, ha all’interno della sua struttura dei traversi metallici, disposti a intervalli regolari di circa 50cm.
In corrispondenza dell’alloggiamento del contenitore a sbalzo da posizionare rivolto verso l’ingresso, presenta invece il raddoppio del traverso, al fine di poter facilmente ancorare in seguito tale elemento.

Nella finta trave soprastante, è stato posizionato un elemento luminoso a led che ha il compito di illuminare lo specchio sottostante disposto sopra il contenitore, prospettante verso l'ingresso dell'abitazione.

Uno spazio pensato per studiare e lavorare


Nello spazio compreso tra il pilastro esistente e la parete ortogonale al tramezzo avion, è stato progettato un angolo studio a doppio utilizzo, la cui configurazione può facilmente modificarsi in rapporto al tipo di attività da svolgere.

Schizzo di progetto veduta laterale
Infatti, grazie al vano provvisto di serrandina retrattile, è possibile ottenere o due postazioni isolate indipendenti o due postazioni comunicanti.

La prima possibilità, consente a due persone di poter svolgere ognuno la sua attività lavorativa
senza interferire tra loro, la seconda possibilità consente di poter lavorare sempre su due postazioni distinte ma in comunicazione visiva tra loro, oltre a fornire un piano di appoggio più ampio.


Quest’ultima possibilità, favorisce sia un momento di studio tra due ragazzi, oltre a consentire a un genitore di poter seguire il proprio figlio durante lo studio, specialmente in questo particolare periodo in cui la didattica a distanza rappresenta purtroppo l’unico modo per consentire alle giovani generazioni di continuare i propri studi.

Un contenitore bifacciale per usi diversi


Allo scopo di rendere gli spazi confortevoli, poco invasivi e facilmente gestibili, è stato progettato un modulo contenitore bifacciale, da inserire in testa ai piani di lavoro, ognuno organizzato in virtù delle necessità dell’utenza.

Per evitare di avere elementi ingombranti come sedie e sgabelli in prossimità dell’ingresso ad altri vani, è stata studiata una seduta estremamente sottile e trasformabile, realizzata con legno di betulla, molto flessibile e resistente.

Rendering particolare posizionamento sedia
Le sedie pieghevoli così realizzate, possono essere riposte una volta piegate, lateralmente alla postazione di studio, grazie ad un supporto disposto sulle pareti laterali.

La stessa sedia, comunque, grazie alla sua forma particolare, non rappresenta un particolare ingombro anche in posizione aperta.

Tutta la struttura del blocco contenitore, è stata progettata in multistrato di betulla e poi verniciata al naturale con vernici all’acqua.

Piani illuminati senza ingombri


Lateralmente alla feritoia dalla quale fuoriesce la serrandina a saliscendi, sono stati disposti due corpi luminosi costituiti da slim a led capaci di illuminare in maniera uniforme il piano di lavoro sottostante.

Lateralmente ad essi, sono state disposte delle prese elettriche per ogni necessità.
Tale soluzione è scaturita dalla necessità di lasciare i piani di lavoro liberi da ingombri, tenuto conto della loro modesta dimensione.

Particolare piano lavoro con cassetti
I piani di lavoro contengono al loro interno due cassetti estraibili, nei quali riporre gli strumenti d’uso più frequente.

La realizzazione dell’intero progetto, non comporta particolari difficoltà, esso ben si presta a essere realizzato in modalità fai da te, stante la semplicità delle parti costituenti.
Il progetto può essere tranquillamente realizzato come una scatola di montaggio in cui sono elencate le singole parti da assemblare.


Soluzione semplice di facile assemblaggio


le singole parti, ricavabili facilmente con tagli lineari effettuabili presso qualunque centro fai da te, possono essere assemblate in vari modi.

Per chi ha dimestichezza con gli utensili da falegname, è possibile assemblare tutte le parti tra loro, semplicemente realizzando degli incastri a secco.

Rendering vista dall'alto intero progetto
Ciò consente una grande versatilità al progetto: nel momento in cui non fosse più necessario utilizzare lo spazio impegnato dall’angolo studio, sarà possibile riutilizzare ogni parte di esso per altri impieghi.

La realizzazione della sedia pieghevole, è resa possibile grazie all’impiego del taglio con pantografo di un compensato in multistrato di betulla di idonee dimensioni.

La soluzione illustrata, per realizzare le due postazioni di lavoro, ha permesso di recuperare dello spazio prezioso all’interno di un alloggio di dimensioni contenute, trasformando uno spazio anonimo e poco utilizzato, in un elemento di indubbia utilità.

Oltretutto, il progetto risulta low cost, grazie alla possibilità di poter realizzare l’intero assemblaggio dei pezzi precedentemente tagliati e rifiniti facilmente.

riproduzione riservata
Articolo: Rifacimento zona ingresso come angolo studio
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.

Rifacimento zona ingresso come angolo studio: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.267 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Rifacimento zona ingresso come angolo studio che potrebbero interessarti


In che modo ricavare una stanza studio in casa

Soluzioni progettuali - La stanza studio in casa è ricavata dall'ex cameretta, mentre l'ingresso funge da sala d'attesa e da percorso verso il living, schermato da vetrate scorrevoli.

Studio professionale in casa

Progettazione - E' possibile svolgere un'attività professionale anche in casa, ritagliandosi due locali ben disimpegnati da destinare a studio ed attesa.

Come progettare l'ingresso

Zona living - Un ingresso realizzato con il cartongesso è efficace nella sua funzione primaria di schermare ed evitare a chi entra di trovarsi direttamente nel cuore della casa.

Progetto e foto del restyling della zona relax di casa

Restauro edile - Valorizzare un ampio ingresso destinandolo a zona relax è possibile come si può vedere dal progetto dell'architetto Tommaso Marino con scatti del prima e dopo.

Progetto per angolo studio in salotto

Arredo Ufficio - Angolo studio in salotto. Scrittoio e sedia in noce, poltrona per la lettura; piantana con braccio mobile, che orienta la luce. A confronto con piani scorrevoli minimali.

Frazionare un appartamento in due unità abitative

Soluzioni progettuali - Non avendo più necessità di un appartamento grande, i proprietari decidono di frazionarlo in due unità abitative distinte.

Soluzione per arredare la sala d'attesa di uno studio professionale

Arredo Ufficio - Sala d'attesa di studio professionale: soluzione su misura con strutture in cartongesso e poltrone di design, creando un arredo da ufficio glamour e funzionale.

Come progettare un grande salone di una casa rurale

Zona living - Progetto a mano libera per il grande salone di una casa rurale dove trova spazio un arredo di gusto provenzale, secondo un mix perfetto di eleganza e funzionalità.

Come ricavare una camera per gli ospiti dal soggiorno

Soluzioni progettuali - Due soluzioni per ricavare una camera da letto dal soggiorno: la prima prevede la realizzazione di una parete fissa, l'altra l'installazione di pannelli scorrevoli.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lutex
Salve, sto eseguendo dei lavori di ristrutturazione del mio appartamento. Ieri l'amministratore del condominio mi segnala che l'inquilino dell'appartaento di fianco al mio gli ha...
lutex 02 Febbraio 2021 ore 10:57 7
Img tilly65
Buongiorno, dopo vari ripensamenti ho deciso di creare un ingresso per appoggiare tutto il necessario all'entrata.Il mio soggiorno si trova proprio all'entrata principale. Vorrei...
tilly65 20 Gennaio 2021 ore 11:33 5
Img etonnara
Buongiorno, nel 2013, in un ampio intervento di recupero edilizio, ho sostituito tutti i serramenti, incluso il portoncino d'ingresso, attingendo all'eco-bonus del 65% per gli...
etonnara 30 Luglio 2020 ore 13:18 3
Img giuly___
L’ingresso di casa è alto 26 cm dall'asfalto (soglia in marmo inclusa) per cui risulta piuttosto scomodo salire. Ho pensato quindi di far costruire un ulteriore...
giuly___ 25 Febbraio 2020 ore 14:32 3
Img terryterri
Buonasera spero di poter ricevere un consiglio in merito ad una questione che non so come gestire. Il mio appartamento è sopraelevato di circa 10cm su un pianerottolo...
terryterri 05 Febbraio 2020 ore 16:11 4