Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Quali bonus edilizi per rifare la facciata nel 2023?

Devi effettuare dei lavori di recupero della facciata dell'edificio e non sai quali bonus potrai utilizzare. Facciamo chiarezza sugli incentivi a disposizione.
- NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali
Barra Progettazione Online

Niente Bonus facciate per il 2023: che fare?


Con la fine del 2022, possiamo dire addio al bonus facciate, l’agevolazione fiscale riconosciuta in caso di interventi di recupero e risanamento della facciata esterna degli edifici, di qualsiasi categoria catastale e situati nelle zone A e B.

La Legge di Bilancio 2023, infatti, non ha previsto la proroga di tale incentivo in caso di rifacimento facciata per l’anno in corso.

Inizialmente previsto nel 2020 come bonus facciate 90, a partire dal 2022 l’aliquota è stata ridotta al 60% senza che venissero modificati i requisiti per accedere all'agevolazione.

Allo stato attuale dunque solo le spese effettuate entro il 31 dicembre 2022 potranno essere detratte tramite il bonus facciate.

Rifacimento facciata

Quali sono le alternative possibili per chi nel 2023 voglia effettuare lavori di rinnovo, rifacimento o recupero della facciata esterna di un edificio?

In assenza del bonus specifico, le opzioni da scegliere saranno il Bonus ristrutturazioni 50% e, se si realizza anche un intervento di riqualificazione energetica, si potrà fruire, a seconda dei casi del Superbonus (nel rispetto delle nuove regole previste per il 2023) e dell’Ecobonus ordinario.


Bonus ristrutturazioni per sistemare la facciata


Abbiamo detto che solo per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022 sarà possibile accedere al Bonus facciate che, per il 2023 non potrà più essere utilizzato in quanto non prorogato con la nuova manovra economica.

Non tutto è perduto perché chi si appresta alla ristrutturazione facciata di un edificio ha a disposizione delle alternative, prima tra tutte il bonus per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (Bonus ristrutturazioni).


Ricapitoliamo quello che è l’ambito di applicazione di tale incentivo fiscale.

I lavori sulle singole unità immobiliari per i quali spetta il Bonus ristrutturazioni sono gli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo nonché di ristrutturazione edilizia.

Per quanto concerne le parti comuni degli stabili condominiali sono compresi nel Bonus ristrutturazioni anche gli interventi di manutenzione ordinaria.

Si ricorda infatti che dal bonus ristrutturazioni sono esclusi per le singole unità immobiliari gli interventi di manutenzione ordinaria, a meno che non vengano abbinati ad un intervento di ristrutturazione dalla portata più ampia.

Importo da detrarre


Nel caso il lavoro eseguito possa essere ricondotto nell'ambito del Bonus ristrutturazioni si potrà beneficiare di una detrazione pari al 50% entro un tetto massimo di spesa pari a 96mila euro per ciascuna unità immobiliare.

Potranno essere portate in detrazione tutte le spese sostenute entro il 31 dicembre 2024.

Bonus facciate fino al 2022
In alternativa alla detrazione si potrà optare per la cessione del credito o lo sconto
in fattura
.


Rifacimento della facciata: manutenzione ordinaria o straordinaria?


È dunque di fondamentale importanza chiarire se gli interventi di rinnovo della facciata rientrino tra le opere di manutenzione ordinaria o manutenzione straordinaria.

Un intervento di mero rifacimento dell’intonaco ha un impatto diverso rispetto a un lavoro che abbia comportato dei cambiamenti considerevoli dal punto di vista edilizio o urbanistico.

Ricondurre il lavoro all’una o all’altra categoria è rilevante, in relazione alla tipologia di immobile (singola unità abitativa o condominio), ai fini del riconoscimento della detrazione stessa nonché ai fini delle autorizzazioni abilitative che dovranno essere richieste.


Ecobonus: in quali casi


Per interventi di recupero della facciata di un edificio si potrà inoltre fruire dell’Ecobonus ordinario nel caso in cui si effettui anche un intervento di riqualificazione energetica.

L’agevolazione viene concessa qualora si eseguono interventi che comportano una riduzione del fabbisogno energetico dell’edificio, il miglioramento termico, (ad esempio mediante opere di coibentazione), l’installazione di pannelli solari e la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

Gli interventi sull’involucro dell’edificio come il cappotto termico sono agevolati al 65% entro un tetto massimo di spesa pari a 100mila euro se da esso ne consegue un miglioramento dell’efficienza energetica del fabbricato.

In quel caso si potrà effettuare anche il rifacimento della facciata, compresi lavori di tinteggiatura e pulitura.

Come il Bonus ristrutturazioni anche l'Ecobonus è stato prorogato fino al 31 dicembre 2024. In alternativa alla detrazione si potrà optare per la cessione del credito o lo sconto in fattura.


Quando la ristrutturazione facciata rientra nel Superbonus


Se sussistono i requisiti tecnici (miglioramento di due classi energetiche) previsti per il Superbonus sarà possibile beneficiare quest’anno della detrazione pari al 90%, purché nel rispetto delle nuove regole introdotte a partire dal 1° gennaio 2023.

Le agevolazioni fiscali sopra descritte contemplano la possibilità di optare, in alternativa alla detrazione fiscale nella dichiarazione dei redditi, per lo sconto in fattura o la cessione del credito.


Bonus facciate fino al 2022: ma se i lavori non sono terminati?


Appurato che si potrà beneficiare del Bonus facciate per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022 in molti si chiedono cosa succeda se, entro tale data, i lavori di rifacimento non siano stati terminati.

Bonus facciate lavori non finiti
Siamo di fronte a un quesito non di poco conto.

Sulla base di quanto statuito dall'Agenzia delle Entrate con la circolare del 29 novembre 2021, n. 16/E, viene ribadita la posizione assunta più volte dal MEF in merito all'irrilevanza, ai fini della fruizione del beneficio, del totale completamento del lavoro.

In base a questa interpretazione sarà dunque possibile beneficiare ancora del Bonus facciate anche se non è stata ancora certificata la chiusura dei lavori, purché il pagamento delle opere sia avvenuto entro la fine del 2022.

Il completamento definitivo dei lavori dovrà comunque avvenire entro il termine previsto dall'Amministrazione finanziaria per gli accertamenti di tipo fiscale.

riproduzione riservata
Rifacimento facciata: quali bonus nel 2023
Valutazione: 3.33 / 6 basato su 3 voti.

Rifacimento facciata: quali bonus nel 2023: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
342.035 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Rifacimento facciata: quali bonus nel 2023 che potrebbero interessarti

Bonus casa: proroga con la Manovra 2021

Fisco casa - In attesa del testo definitivo della Legge di Bilancio, arriva la notizia della conferma, nel Documento programmatico di bilancio, dei bonus casa per il 2021.

Bonus facciate 90%: nessuna proroga il 2022

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Bonus facciate: nessuna proroga in vista per il 2022. Secondo quanto appreso dal Documento Programmatico Bilancio il bonus facciate sembra essere il grande assente

È attivo il sito ENEA per inviare i dati Ecobonus e Bonus Casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Enea attiva un sito per l'invio online della documentazione relativa ai lavori di efficienza energetica terminati nel 2020 per usufruire di detrazione fiscali.

Bonus antincendi per il 2020: di cosa si tratta

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Manovra economica 2020: introdotto un bonus antincendio. Detrazione del 70 e 75% per la riqualificazione dei condomini in presenza di particolari requisiti tecnici

Quali saranno le detrazioni fiscali prorogate con la Legge di Bilancio?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Prime indiscrezioni sulle proroghe per le detrazioni fiscali. Ok alla proroga per Superbonus ed Ecobonus. Scadenza confermata a fine anno per il Bonus facciate.

Bonus rubinetti: di cosa si tratta?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con emendamento alla Legge di Bilancio 2020 fa il suo ingresso il bonus rubinetti, la detrazione del 65% dei costi per acquisto di rubinetti che riducono i consumi

Bonus facciate: confermato per il 2020 con limiti di spesa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Bonus facciate: Detrazione del 90% per chi effettua la ristrutturazione della facciata dello stabile condominiale o della sua abitazione. Quali i limiti di spesa

Come accedere al sito Enea per Superbonus, Ecobonus e Bonus Casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Dal mese di ottobre 2021, le pratiche di Superbonus, Ecobonus e Bonus casa, potranno essere inserite solo con l'utilizzo dello SPID sulla piattaforma online ENEA

Sì alla proroga Bonus mobili e bonus verde ma con dei limiti

Leggi e Normative Tecniche - Bonus mobili e bonus verde sono i grandi assenti dalle previsioni del Decreto Rilancio in ambito di sconto in fattura e cessione del credito. Ammessa la detrazione.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img scudieriaugusto
Un condominio dove gli appartamenti hanno riscaldamento indipendente, di quali interventi previsti dall'ecobonus possono usufruire?Sicuramente il cappotto termico.Poi devono per...
scudieriaugusto 04 Gennaio 2023 ore 17:49 3
Img damibian
Il mio caso è il seguente, sostituzione di serramenti ed infissi in casa unifamiliare e sfruttamento della detrazione ecobonus. La casa catastalmente è definita da 2...
damibian 20 Dicembre 2022 ore 10:12 4
Img grazianomercante
Buongiorno, vorrei sostituire la mia caldaia con una pompa di calore, probabilmente ibrida, utilizzando le agevolazioni proposte dal decreto "Superbonus 110%". Vorrei sapere se il...
grazianomercante 16 Dicembre 2022 ore 15:27 30
Img damibian
Buongiorno a tutti.Il mio caso è il seguente:a) casa unifamiliare;b) sostituzione degliattuali infissi e serramenti in legno con nuovi in PVC;c) sostituzione di attuale...
damibian 15 Dicembre 2022 ore 11:19 6
Img duedue
Climatizzatori con funzione raffrescamento e riscaldamento in appartamento con già presente impianto di ricaldamento; non sostituzione di precedenti apparecchi. Rientro nel...
duedue 15 Dicembre 2022 ore 10:03 2