Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Rinforzare con le reti in fibra di acciaio e di basalto

Le reti in acciaio e in fibre di basalto rappresetano una soluzione semplice, compatibile e durevole nel tempo per consolidare le strutture di qualsiasi natura.
27 Novembre 2015 ore 09:02 - NEWS Restauro edile

Interventi di rinforzo strutturale


Al giorno d'oggi sono sempre più diffusi gli interventi di miglioramento e adeguamento antisismico degli edifici che mirano al rinforzo delle strutture rispettando l'identità statica e architettonica del manufatto.

Nella scelta degli interventi da eseguire bisogna salvaguardare il disegno architettonico e la natura dei materiali da costruzione.

Rinforzo strutturale tamponatura con rete di Kerakoll
Pertanto, le tecniche di rinforzo strutturale non devono essere finalizzate solo al raggiungimento di un appropriato livello di sicurezza, ma devono anche garantire compatibilità e durabilità, integrazione e non trasformazione della costruzione, rispetto delle tecniche costruttive originarie, la reversibilità e, se possibile, ridotta invasività dell'intervento.


Rinforzare con le reti

Gli approcci al rinforzo strutturale sono i più svariati, ma recentemente sta la accrescendo la frequenza in uso delle reti, realizzate in acciaio, in basalto ecc., in grado di far fronte a molteplici tipologie d'intervento proprio in virtù della loro resistenza e flessibilità.


Reti in fibre di acciaio di Biemme srl - Biagiotti

Reti in fibre di acciaio di Biemme srl - Biagiotti

Reti in fibre di acciaio di Biemme srl - Biagiotti
Rinforzo solaio con reti in acciaio di Biemme srl- Biagiotti

Rinforzo solaio con reti in acciaio di Biemme srl- Biagiotti

Rinforzo solaio con reti in acciaio di Biemme srl- Biagiotti
Rinforzo tamponature incostruzione con reti in acciaio di Biemme srl - Biagiotti

Rinforzo tamponature incostruzione con reti in acciaio di Biemme srl - Biagiotti

Rinforzo tamponature incostruzione con reti in acciaio di Biemme srl - Biagiotti
Rete di rinforzo in fibra di basalto di Biemme srl - Biagiotti

Rete di rinforzo in fibra di basalto di Biemme srl - Biagiotti

Rete di rinforzo in fibra di basalto di Biemme srl - Biagiotti
Reti per rinforzo strutturale di Kerakoll

Reti per rinforzo strutturale di Kerakoll

Reti per rinforzo strutturale di Kerakoll
Rinforzo parete con rete di Kerakoll

Rinforzo parete con rete di Kerakoll

Rinforzo parete con rete di Kerakoll
Reti in acciaio per rinforzare i pilastri di Kerakoll

Reti in acciaio per rinforzare i pilastri di Kerakoll

Reti in acciaio per rinforzare i pilastri di Kerakoll
Reti in fibra di Basalto e acciaio di Kerakoll

Reti in fibra di Basalto e acciaio di Kerakoll

Reti in fibra di Basalto e acciaio di Kerakoll


Le reti trovano largo impiego nel rinforzo delle murature a taglio e per evitare il ribaltamento delle stesse, sia che siano pareti di tamponamento, quindi divisorie e sia di confine in edifici intelaiati in CA o in muratura.

Inoltre, si utilizzano anche per realizzare intonaci armati in bassissimo spessore, reversibili e collaboranti con la struttura esistente grazie all'utilizzo di speciali connettori.

La flessibilità del tessuto della rete permette di consolidare anche elementi dalle geometrie più particolari e irregolari, come archi, volte e cupole realizzate in qualsiasi materiale, dalla muratura di mattoni, alla pietra naturale, al tufo.


Tipologie e caratteristiche delle reti per il rinforzo strutturale


Un'azienda che utilizza reti in acciaio inox, in fibra di vetro e in basalto per il rinforzo strutturale è la Biemme Srl con il sistema ARMATEX che ha il preciso scopo di salvaguardare, consolidare, rinforzare le murature e le strutture di vario genere esistenti, soprattutto in zone colpite da eventi sismici, ma non solo.

Il sistema è semplice e molto efficace, formato da reti in fibra di vetro ad altissima resistenza, costruite a giro inglese con speciali fibre denominate AR-GLASS, (Alcalino-Resistenti, con almeno il 17% di zirconio), da connettori (spine) in acciaio inox AISI 304 trafilati a freddo di forma elicoidale e tessuti unidirezionali in acciaio inox.

Reti in acciaio per il rinforzo strutturale di Kerakoll
Il sistema proposto da questa azienda viene inserito e fissato all'interno dei nuovi intonaci, oppure utilizzato per effettuare delle vere e proprie cuciture sulle crepe, che si sono venute a creare sui muri. L'intero intervento non prevede l'utilizzo di resine epossidiche, che com'è noto tendono con il tempo a delaminare.

Infatti, il sistema ARMATEX adopera malte in calce idraulica naturale, conferendo alle murature una maggiore resistenza meccanica e allo stesso tempo, un bassissimo modulo elastico, così da garantire in caso di sisma o sollecitazioni importanti, come cedimenti dei terreni, la ritardata espulsione verso l'esterno degli elementi che le costituiscono, evitando così l'eventuale crollo o almeno ne consentono il ritardo.

I materiali utilizzati per questo tipo di rinforzo, dunque, l'acciaio inox, il vetro e la calce idraulica naturale sono perfettamente compatibili con qualsiasi altro materiale e soprattutto sono indicati per rinforzi su immobili di interesse storico culturale.

Rinforzo strutturale con reti di Biemme srl- Biagiotti
Si può intervenire su solai, eseguendo un rinforzo e consolidamento per antisfondellamento, riferito in particolare all'intradosso di soffitti, all'intradosso dei terrazzi, dei cornicioni, dei portici, mediante applicazione di rete in fibra di basalto apprettata F.R.P. (Fiber Reinforced Polymer).
Un esempio è STRUKTURA BASALTO 240, prodotta dalla Biememe srl- Biagiotti, dello spessore medio 0,95 mm, maglia 6x6 mm, resistenza a trazione in trama 66 KN/m, resistenza a trazione in ordito 70,40 KN/m, allungamento a rottura 2,8%.

Durante l'applicazione di questa rete è importante avere cura di sovrapporre i lembi terminali della stessa, di almeno 15 cm. Prima di applicare la rete e l'intonaco, fondamentale è la pulitura del supporto così da garantire una perfetta aderenza dell'intervento.
Dopo aver posizionato la rete si dovrà applicare uno strato di intonaco in calce idraulica naturale di spessore 1,5-2 cm, che inglobi la rete.

Rinforzo strutturale di pilastri e colonne con reti di Biemme srl- Biagiotti
Le reti prodotte da questa azienda consentono di eseguire interventi di rinforzo anche su superfici non piane, come ad esempio colonne e pilastri di ogni genere.
Il consolidamento di questi elementi avviene mediante l'applicazione di un tessuto unidirezionale costituito da filamenti in acciaio inox, legati tra loro da filati di polipropilene, a elevatissima resistenza meccanica tipo STEEL TEX 750, spessore medio 2 mm, peso 750 g/mq, resistenza a trazione 302 KN/m, tensione ultima 3200 Mpa, modulo elastico 210 Gpa.

È importante avere cura di sovrapporre i lembi terminali della rete di almeno 4 cm.
Sono inoltre compresi la pulitura del supporto, l'applicazione di intonaco in calce idraulica naturale, di spessore 1,5-2 cm, con rifinitura a frattazzo.


Un'altra azienda molto all'avanguardia nel settore è la KERAKOLL con il prodotto Geosteel.
Si tratta di nuovi tessuti realizzati in acciaio perlitico a tecnologia Hardwire™ ad altissima resistenza.

L'abbinamento di GeoSteel con le geomalte minerali, naturali certificate, GeoLiteR e GeoCalceR, prodotte sempre dalla stessa azienda costituisce un innovativo sistema di rinforzo strutturale a basso spessore, dagli innumerevoli vantaggi applicativi e tecnici, unici per la loro facilita di calcolo e per la loro semplicità applicativa, pur garantendo performance di resistenza, modulo elastico e tenacità, superiori a quelle dei comuni tessuti in fibra di carbonio-vetroaramide.

L'innovativo tessuto GeoSteel Kerakoll è unidirezionale e formato da micro-trefoli di fili d'acciaio a Tecnologia Hardwire™, fissati su una rete in fibra di vetro che conferisce stabilita dimensionale nelle fasi d'installazione.

Variando il passo di termosaldatura dei microtrefoli sulla rete, è stato possibile ottenere una serie di tessuti a grammatura crescente (GeoSteel G600–G2000–G3300), che permette di modulare il progetto di rinforzo alle esigenze specifiche dello schema strutturale dell'edificio.

Tessuto in acciaio perlitico di KeraKoll, per il rinforzo strutturale
Grazie alle elevate prestazioni dello speciale acciaio perlitico e all'innovativa conformazione geometrica dei trefoli a 5 fili, il nuovo tessuto GeoSteel Kerakoll supera le performance dei tessuti in fibra di carbonio, in quanto il comportamento e le caratteristiche del rinforzo sono uniche ed ineguagliabili soprattutto in corrispondenza degli spigoli delle strutture rinforzate, zone notoriamente critiche, dove si riscontra il limite tecnico dei tradizionali tessuti in fibra di carbonio o vetro.

I tessuti in fibra di acciaio GeoSteel non necessitano di essere impregnati ma semplicemente inglobati nella matrice per l'adesione al supporto, in questo caso tendenzialmente di natura minerale. I micro-fili di acciaio sono protetti mediante galvanizzazione a caldo.

Lo speciale processo di zincatura al quale sono sottoposti permette di depositare sui singoli filamenti una quantità controllata di zinco (spessore costante di circa 5 μm), che permette di garantire la perfetta stabilita del materiale, anche in ambienti particolarmente corrosivi.
Il rinforzo strutturale realizzato con i tessuti GeoSteel assicura alte prestazioni sotto il profilo della durabilità.

Rinforzo strutturale con rete in acciao, fiocco di fissaggio di Kerakoll
Questi tessuti hanno un'eccezionale versatilità in cantiere perché sono facili da dimensionare nella larghezza delle fasce (anche fino a pochi centimetri) e sono semplici da piegare e sagomare: in pochi step si ottengono efficienti connettori a fiocco.

riproduzione riservata
Articolo: Reti per il rinforzo strutturale
Valutazione: 4.62 / 6 basato su 13 voti.

Reti per il rinforzo strutturale: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.024 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Reti per il rinforzo strutturale che potrebbero interessarti


La fibra di basalto applicata nelle costruzioni edili

Materiali edili - La fibra di basalto è attualmente impiegata nel settore edilizio come sostituzione dell'amianto e dell'acciaio, prodotta in molteplici forme per i vari utilizzi

Miglioramento sismico di edifici con materiali a base di reti fibrorinforzate

Restauro edile - Il miglioramento sismico degli edifici attualmente può essere raggiunto con tecnologie e materiali innovativi a elevate prestazioni e a basso impatto estetico.

Reti in fibra di vetro: cosa sono e come si applicano

Materiali edili - Il vetro: un materiale fragile che ridotto in fibre diventa molto resistente. Lo si ritrova negli interventi di rinforzo e consolidamento strutturale di edifici.

Consolidamento edifici esistenti con reti in fibra di carbonio

Restauro edile - La tecnologia dei sistemi che impiegano fibre di carbonio è tra le più adatte per realizzare interventi di rinforzo strutturale su murature portanti esistenti.

Alternativa al ferro

Ristrutturazione - Rete in composito termoindurente e sue caratteristiche.

Reti elettrosaldate e reti in fibra di vetro la soluzione ideale per i massetti

Materiali edili - Le lesioni nei pavimenti spesso sono dovute ad una scarsa resistenza dei massetti sottopavimento, l'utilizzo delle reti antifessurazione risolve questo problema

Tecniche di consolidamento solaio all'intradosso

Restauro edile - L'intervento di consolidamento del solaio, se non è possibile effettuarlo in estradosso può anche avvenire all'intradosso, con l'utilizzo di specifici materiali

Connettori per rinforzo dei solai

Restauro edile - Anche i solai, come tutti gli elementi strutturali dopo un determinato periodo di vita necessitano di opere di rinforzo: i connettori hanno proprio questa funzione.

Realizzare muri a intersezione in fai da te

Fai da te Muratura - Muretti perpendicolari: disegni rappresentativi delle modalità di realizzazione in fai da te, creando attraenti murature divisorie per caratterizzare gli spazi.