Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Come trasformare un vecchio comodino con le dritte dell’esperta

Silvia Facchini, appassionata di fai da te, ci aiuta a scoprire passo dopo passo come trasformare un vecchio comodino, donandogli nuova vita e destinazione d'uso
14 Maggio 2021 ore 16:26 - NEWS Bricolage legno

Restaurare mobili, la nuova passione degli italiani


Gli italiani hanno sfruttato il lockdown per ristrutturare casa e rinfrescare gli ambienti.
I nostri connazionali hanno approfittato dei mesi di chiusura per fare qualche lavoretto domestico.

È stato registrato un boom di interesse online per il fai da te e i prodotti per pittura e restauro con un aumento di oltre il +200,0% nel corso del 2020.

A farla da padrone nelle ricerche sono state vernici e pitture (+3483,0%), kit e cassette per gli attrezzi (+503,8%), avvitatori (+171,2%), trapani (+140,6%) e altri accessori per il fai da te.


Il comodino prima del rinnovo

Il comodino prima del rinnovo

Il comodino prima del rinnovo
Stuccare i frontali del comodino

Stuccare i frontali del comodino

Stuccare i frontali del comodino
Verniciare il comodino

Verniciare il comodino

Verniciare il comodino
Applicare carta da parati

Applicare carta da parati

Applicare carta da parati
Il comodino dopo il rinnovo

Il comodino dopo il rinnovo

Il comodino dopo il rinnovo
Comodino protagonista dell'arredo

Comodino protagonista dell'arredo

Comodino protagonista dell'arredo

A rivelarlo, l’analisi condotta da Idealo, sito internazionale di comparazione prezzi, che ha esaminato le intenzioni di acquisto per la categoria dei mobili da giardino/balcone, pittura e restauro, fai da te e cura delle piante sul proprio portale italiano.

Il periodo di riferimento va da marzo 2020 a febbraio 2021 ed è stato messo a confronto con i dodici mesi precedenti.

Ma chi ama rinnovare i mobili?


Gli uomini preferiscono ristrutturare mobili


Dall’analisi dei dati demografici risulta che sono stati gli uomini i più attivi nella ricerca di articoli e prodotti per il fai da te e per pittura e restauro con una percentuale dell’81,5%.

Le donne si sono dedicate a quella di mobili e accessori da balcone e prodotti per la cura delle piante, con una percentuale del 57,2%.

La fascia d’età più coinvolta per tutte le classi di articoli oggetto dell’indagine è stata quella dai 35 ai 44 anni.

La passione per il fai da te
Lazio, Lombardia e Campania sono state le Regioni con più interesse per le categorie relative ai mobili da giardino e balcone, Lazio, Lombardia e Trentino-Alto Adige si sono posizionate ai primi posti, invece, per il fai da te.

Anche voi avete provato a restaurare un mobile o desiderate farlo, ma non sapete da dove cominciare?

Silvia Facchini, appassionata di fai da te, conosciuta su Facebook con il nome di Silvia Interior Desire, ci spiega come procedere.


Trasformare un vecchio comodino, occorrente


Prima di rinnovare mobili vecchi o che non ci piacciono più, bisogna dotarsi degli strumenti di lavoro e dei prodotti utili per il rinnovo.

Nel caso di un comodino, come quello trasformato da Silvia, ecco cosa serve:

  • ammoniaca, bicarbonato e un panno di microfibra per la pulizia;

  • cacciavite o spatola di ferro per rimuovere le maniglie, vernice spray oro Happy Color di Saratoga per rifinirle;

  • stucco per legno, Legno Fibra di Saratoga colore rovere e carta abrasiva grana 120 e 180, rispettivamente per carteggiare e stuccare il comodino;

  • pittura a base gessosa Painting The Past tono Mustard matt e colore verde Peacock matt, entrambi acquistabili su allwhitedesign.com;

  • un pennello piatto e un rullo di spugna piccolo per applicarli;

  • metro da sarta, forbici, taglierino, colla vinilica tipo Vinavil, spatola di plastica o gomma da tappezziere per tagliare, incollare e fissare la carta da parati;

  • carta da parati Leroy Merlin;

  • cera d’api trasparente per la finitura.


L'occorrente per rinnovare comodino, da Lavorincasa.it
Una volta comprato tutto il necessario, mettetevi all’opera.


Trasformare un vecchio comodino, procedimento


Avete un vecchio comodino ereditato dai nonni, recuperato al mercatino dell’usato o che, pur avendolo acquistato per la vostra abitazione non vi piace più?

Niente paura: Silvia ci aiuta a renderlo come nuovo, trasformandolo in un complemento di tendenza. Seguite, passo per passo, le varie fasi.

Fase 1, pulire e carteggiare il comodino


Per cominciare, in mezzo secchio di acqua calda, sciogliete tre cucchiai di bicarbonato e due bicchieri di ammoniaca e pulite il comodino con un panno di microfibra strizzato.

Risciacquate bene per rimuovere qualsiasi residuo di bicarbonato.

Occupatevi ora delle maniglie: staccatele, pulitele e spruzzatele con lo spray oro, operazione che si consiglia di effettuare all’aria aperta.

Stuccatura dei frontali, da Silvia Interior Desire
Per eliminare i rilievi sui frontali del comodino, aiutatevi con una spatola di ferro o un cacciavite a taglio, facendo leva tutto intorno al fregio, finché non si stacca.
Nel caso vengano via anche piccole parti del cassetto, stuccate con stucco per mobili, livellando il frontale con una spatola.

Una volta indurito, carteggiate sia i cassetti che il comodino con carta abrasiva grana 120 e 180. Spolverate con un panno di microfibra umido.

Fase 2, come verniciare un vecchio comodino


Spazio alla verniciatura: la vernice va applicata con pennellate incrociate, formando uno strato sottile, avendo cura di passarla in maniera uniforme.

Per aree più estese, è possibile stendere la vernice con un rullo; potrebbe essere necessaria una mano in più per ottenere una copertura adeguata.
Per un risultato ottimale, si consigliano almeno due mani di vernice.

Verniciare il comodino, da Silvia Interior Desire
Per una superficie liscia e omogenea, utilizzate un buon pennello a setole sintetiche.

È suggerito attendere almeno 4 ore tra una mano e l’altra. In base alle temperature in cui vi trovate a lavorare, meglio lasciar trascorrere 24 ore. Non serve carteggiare tra uno strato e l’altro.

Fase 3, applicare la carta da parati


Per completare il look del comodino e renderlo più accattivante, incollate della carta da parati sui frontali.

Ecco come procedere:

  • con il metro da sarta, misurate la parte da ricoprire e riportate le misure sulla carta da parati, considerando un paio di centimetri in più per lato;

  • una volta ottenuti i fogli della misura desiderata, inumidite leggermente con acqua un vecchio pennello e stendete sul retro di ciascun foglio la colla vinilica, ricoprendo tutta la superficie, angoli compresi;

  • con una spatola di gomma o di plastica, fissate il foglio sul frontale dei cassetti, esercitando una pressione continua da un lato all’altro, in modo da distribuire uniformemente la colla sottostante ed eliminare le eventuali bolle d’aria;

  • lasciate asciugare per 24 ore;

  • rifilate con un taglierino la carta in eccesso.


Carta da parati sui frontali, da Silvia Interior Desire
Infine, per rifinire il comodino, optate per una finitura opaca o per la classica cera d’api trasparente.


Dove mettere un comodino antico restaurato


Una volta completata la trasformazione del vostro vecchio comodino, dove collocarlo per renderlo protagonista in casa? Praticamente ovunque, a partire dall’ingresso.


Potete sfruttare i cassetti per riporvi la corrispondenza già aperta o le bollette pagate oppure, servendovi di appositi divisori, sistemarvi le cinture e i foulard che usate con più frequenza, in modo da averli sempre a portata di mano.

Per una maggiore funzionalità, poggiateci sopra un comodo svuotatasche.

In alternativa, che ne dite di trasformarlo in un piccolo mobile bar?

Comodino protagonista dell'arredo, da Silvia Interior Desire
Basta posizionare alcune bottiglie sul top, i bicchieri da liquore nello spazio sottostante, tovaglioli e attrezzatura da cocktail nei cassetti e il gioco è fatto.

In maniera analoga, può diventare una mini libreria o un pratico mobile portaoggetti, perfetto per arredare con gusto e originalità un angolo lettura o una stanza hobby.

Le soluzioni sono davvero tante, scegliete quella più adatta a voi e al vostro nuovo comodino.

riproduzione riservata
Articolo: Restaurare mobili: come rinnovare un vecchio comodino
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 4 voti.

Restaurare mobili: come rinnovare un vecchio comodino: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
330.337 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Restaurare mobili: come rinnovare un vecchio comodino che potrebbero interessarti


Mobili antichi: cercarli e restaurarli

Bricolage legno - Recuperare mobili antichi e restaurarli, lasciando inalterato il loro fascino dato dal passare del tempo: una guida introduttiva al mondo del restauro.

Restauri a regola d'arte

Arredamento - Particolari da osservare nelle opere restaurate.

Restaurare e decorare un mobile di formica in fai da te

Bricolage legno - Restauro fai da te di un mobile in formica: sostituzione con laminati colorati o verniciatura con decori a pennello, per creare un originale elemento d'arredo.

Mobili di antiquariato

Arredamento - Le regole da conoscere per acquistarli nei mercatini.

Come restaurare uno scrittoio secretaire

Bricolage legno - Dall'occorrente alle varie fasi di lavorazione: scopriamo come restaurare un mobile secretaire con i suggerimenti dell'appassionata di fai da te Silvia Facchini

Come restaurare un mobile colpito dai tarli

Bricolage legno - Quando i tarli attaccano il legno bisogna intervenire il più presto possibile per evitare che col tempo i mobili possano risultare danneggiati irreparabilmente.

Ristrutturazione Sostenibile

Ristrutturazione - State pensando di ristrutturare casa? Ecco qualche spunto di riflessione per valutare e magari ridurre l'impatto che tale intervento potrebbe avere sull'ambiente.

Come restaurare un vecchio baule con la doratura

Decorazioni - Come riportare a nuova vita un vecchio baule malconcio, con poche e semplici mosse fai da te. Scopriamo insieme la tecnica della decorazione con foglie dorate.

Restauro conservativo esistente

Ristrutturazione - Un'analisi di ciò che significa restaurare l'esistente in modo conservativo, senza danneggiare i segni e gli elementi storici e architettonici di un edificio.