Riparare le crepe nei muri con resine espandenti

NEWS DI Restauro edile27 Ottobre 2017 ore 16:34
Con il trascorrere del tempo può accadere che il legante interposto fra i blocchi o parte dei blocchi delle murature venga disgregato. Vediamo come intervenire.

Crepe nei muri: come e quando intervenire


Molte volte ci troviamo, percorrendo le strade delle nostre città, a prestare l’attenzione agli edifici che ne costituiscono il tessuto e dall’aspetto che mostrano ci permettono di caratterizzare una zona della città piuttosto che un’altra.

Ecco che la periferia si differenzia dal centro storico per le forme e l’estetica dei suoi palazzi, l’area di nuova espansione residenziale si sviluppa seguendo forme e colori sempre attuali, il quartiere direzionale e commerciale si veste di linee più semplici e pulite.


Consolidamento terreno

Consolidamento terreno

Consolidamento terreno
Ripristino dei giunti murari

Ripristino dei giunti murari

Ripristino dei giunti murari
Inserimento tubi di iniezione resina espandente

Inserimento tubi di iniezione resina espandente

Inserimento tubi di iniezione resina espandente
Controllo con strumentazione laser

Controllo con strumentazione laser

Controllo con strumentazione laser
Sistema Floor lift

Sistema Floor lift

Sistema Floor lift
Sistema Cavity Filling

Sistema Cavity Filling

Sistema Cavity Filling

L’architettura da cui siamo circondati parla e racconta la storia e l’età del tessuto urbano. Età che per un fabbricato è spesso facilmente individuabile da alcuni fattori visibili che ne caratterizzano le parti; basti pensare alle facciate esterne che restituiscono attraverso il loro degrado lo stato della manutenzione generale dell'edificio. Questa premessa vale per rafforzare un concetto: molti indizi, oltre all'età, raccontano qualcosa in più come l'avanzare di fenomeni maggiormente distruttivi, sintomo di un malessere della costruzione per cui è necessario intervenire per tempo.

Le parti dove è più facile riscontrare tali indizi sono i solai e le murature; quest'ultime, infatti, possono presentare difetti strutturali che ne compromettono la solidità e la resistenza.

Il tutto partendo dall’analisi degli aspetti tecnici: le murature sono realizzate con la sovrapposizione e l’accostamento di blocchi lapidei o laterizi, uniti con del legante, in genere calce o cemento; non è dunque prevista la presenza di vuoti o cavità.
Con il trascorrere del tempo, può accadere che il legante interposto fra i blocchi o parte dei blocchi stessi, venga disgregato e dilavato dall’azione dell’acqua o dell’aria, oppure che venga alterato dall’azione chimica di diversi fenomeni, atmosferici o d’inquinamento.

La perdita di materiale dall’interno della sezione muraria dà origine alla presenza di vuoti con due conseguenze importanti:
- diminuzione della resistenza della struttura;
- diminuzione dell’impermeabilità.
Crepe nelle murature esterne
In alcuni casi tale diminuzione di resistenza può provocare il collasso del manufatto edile, mentre in altri può accadere che sistemi murari completamente integri, ma con presenza di vuoti, non svolgano più correttamente la loro funzione.
Molto spesso la disgregazione del legante sui prospetti esterni apre il fronte a infiltrazioni d’acqua sulle superfici verticali interne, con conseguenti danni alle finiture o alle parti anche strutturali dell’edificio. In ognuno dei casi si interviene con lavorazioni e materiali specifici.


Consolidamento delle murature


La risoluzione del problema di perdita del materiale della sezione muraria, legato quindi al consolidamento delle strutture murarie, sono iniezioni di resina con pressione di espansione calibrata nelle strutture stesse.
La ricostruzione del legante ammalorato all’interno del paramento murario ha il doppio vantaggio di riaggregare gli elementi costitutivi ripristinando l’integrità strutturale.
Sistema Walls Restoring Uretek
Una tecnologia, questa, applicabile a fondazioni, contrafforti, argini, banchine, ponti, muri di contenimento.

Uretek Italia Spa, azienda leader nelle soluzioni di consolidamento mediante iniezioni di resine espandenti, con oltre 100.000 interventi eseguiti in Italia e nel mondo, offre il metodo del Walls Restoring.

In breve, la resina bicomponente utilizzata nell’intervento viene iniettata allo stato liquido mentre è già in fase di reazione, e acquisisce in 24 ore le caratteristiche meccaniche definitive garantendo un completo consolidamento delle murature.


Fasi dell’intervento


Ampia e completa risulta essere sul sito dell’azienda la descrizione delle diverse fasi d’intervento.
Il metodo assicura un lavoro pulito, immediato, efficace e non invasivo, tale che la zona trattata venga resa agibile non appena completato il trattamento.
Fasi preliminari d'intervento di consolidamento murature
Di seguito, la descrizione delle fasi principali:

- Sopralluogo gratuito.
I tecnici Uretek verranno a effettuare un rilievo con strumentazione laser, per valutare l’entità del danno subito dalla struttura muraria.
Il sopralluogo è un’operazione veloce, non invasiva e completamente gratuita che non vi impegna a livello contrattuale.

- Esecuzione delle perforazioni.
Nei casi più frequenti di sistema murario a sviluppo verticale, i fori di iniezione vengono eseguiti verticalmente o con una leggera inclinazione; così
facendo è possibile intercettare il maggior numero possibile di cavità con ogni singolo foro.
Il diametro dei fori varia tra 18 e 26 mm e le perforazioni vengono realizzate a un interasse che può variare da m 0,45 a m 0,90; per ogni cantiere viene stabilito a priori uno specifico interasse d’iniezione.

- Iniezione della resina espandente. Attraverso dei tubi viene iniettata la resina espandente IDRO CP 200, all’interno del muro, con contemporaneo e graduale sfilamento del tubo di
iniezione tramite un estrattore idraulico; la velocità d’estrazione del tubo è controllata e varia in modo tale da permettere alla resina di raggiungere e
riempire ogni cavità.

La natura poliuretanica del prodotto assicura un’ottima durabilità nel tempo; l’azienda chimica produttrice ne garantisce la stabilità per 30 anni.


Iniezioni resine: i vantaggi


Il metodo Uretek Walls Restoring è assolutamente efficace e risolutivo quando si rende necessaria la ricostruzione del legante all’interno di opere costituite da mattoni o da materiale lapideo o misto.
Iniezioni di resina espandente
Tra i vantaggi resi dal sistema, si elencano i principali i seguito:

- pratico, non servendo impalcature;
- massimo riempimento, grazie all’espansione della resina che garantisce accuratezza e uniformità del riempimento;
- veloce, impiegando pochi operai che possono risolvere agevolmente e velocemente il problema in un solo intervento;
- preciso, essendo l’intervento sotto un controllo millimetrico;
- economico, grazie ai costi e tempi di intervento ridotti;
- non invasivo, non alterando l’estetica della muratura;
- duraturo, non perdendo volume nel tempo, indipendentemente dalle condizioni a cui viene sottoposto;
- impermeabile, garantendo efficacia e durabilità anche in prossimità di acqua;
- conveniente, permettendo di evitare il blocco del traffico grazie al minimo ingombro del cantiere nel caso di interventi in facciate particolarmente esposte;
- efficace, riempie i vuoti e aggrega gli elementi costituenti della struttura.


Altri interventi

Facciamo una breve carrellata anche sugli altri sistemi offerti da Uretek legati al consolidamento delle strutture e al riempimento delle cavità, tutti ampiamente documentati da immagini e video sul sito già richiamato dell’azienda.

Consolidamento terreni


Deep Injections
è una tecnologia brevettata per il consolidamento dei terreni soggetti a cedimenti differenziali (per essiccamento, forti pendenze, scavi, eccesso d’acqua, vibrazioni, presenza di piani interrati) con specifiche resine espandenti; l’unica che permette al cliente la verifica diretta dell’efficacia dell’intervento in ogni punto di iniezione.

Espansione della resina Geoplus
Anche in questo caso si effettua un sopralluogo gratuito da parte dei tecnici Uretek, i quali, attraverso una successiva perizia tecnica valutano l’intervento da eseguire. L'operazione avviene attraverso delle perforazioni del terreno di fondazione, preparando i punti in cui verrà iniettata la resina Geoplus. Mentre la resina Geoplus è ancora in fase liquida, viene iniettata direttamente nei fori raggiungendo la zona da consolidare.

In pochi instanti incrementa il proprio volume e inizia la fase di sollevamento, le iniezioni continuano sotto stretto monitoraggio laser; quando il livello di sollevamento è ottimale l’intervento viene concluso.

Sollevamento pavimentazioni


Floor Lift
è la tecnologia risolutiva ideata da Uretek per risolvere problemi di cedimento della pavimentazione; infatti, offre la soluzione più rapida e accurata per il consolidamento del sottofondo e per i problemi di abbassamento delle pavimentazioni.
Tale metodo, applicabile per i vuoti nel sottofondo che provocano cedimenti, lesioni, perdita di planarità e rotture dei giunti, è ideale per pavimentazioni in genere (di case, negozi, supermercati, camminamenti,etc), per le pavimentazioni industriali, per le strade in asfalto o in cls armato e pavimentazioni aeroportuali.

Consolidamenti: sollevamento pavimentazione
Come per i precedenti interventi il metodo si basa sull’analisi del sito, l’esecuzione di perforazioni e l’iniezione di resina espandente Geoplus, il cui effetto livellante è monitorato da strumentazione laser.

Riempimento cavità


Cavity Filling
è una tecnologia sviluppata da Uretek per ottenere il riempimento di cavità interrate e vespai mediante pompaggio di argilla espansa Leca e iniezione di resina espandente Uretek Geoplus ad elevata pressione di espansione.

Rinforzo fondamenta: riempimento cavità
Quando si rilevano delle cavità nel sottosuolo che possano diventare causa di crolli in superficie legati a collassi o deformazioni delle pareti della cavità stessa è necessario intervenire prima che si verifichi il completo cedimento strutturale nel sottosuolo.


Resine espandenti per crepe: la Redazione consiglia

A chi rivolgersi?


Uretek ItaliaSi può contattare Uretek se si hanno problemi di crepe nei muri o abbassamento della pavimentazione, se si necessita di un consolidamento fondazioni, un consolidamento delle murature o il riempimento di cavità o vespai per consolidamento terreno.
Il numero verde è 800.200.044 ed il sito Uretek offre un form da compilare.
Verrai messo in contatto con un tecnico Uretek vicino a te che fisserà un sopralluogo gratuito e non impegnativo.

URETEK ITALIA SPA
VIA DOSSO DEL DUCA, 16
37021 BOSCO CHIESANUOVA (VR)
Tel. 045 6799111
Fax: 045 6799138

riproduzione riservata
Articolo: Resine espandenti per crepe nei muri
Valutazione: 5.20 / 6 basato su 5 voti.
Cedimenti? Consolidamenti preventivi? Uretek Deep Injections: la soluzione ai problemi di portanza del terreno.

Resine espandenti per crepe nei muri: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Resine espandenti per crepe nei muri che potrebbero interessarti
Il consolidamento delle fondazioni con le resine espandenti

Il consolidamento delle fondazioni con le resine espandenti

Restauro edile - Le caratteristiche di versatilità delle nuove resine espandenti permettono di andare ben oltre i semplici interventi di consolidamento dei terreni di fondazione
Cedimenti edifici: arrestarli si può

Cedimenti edifici: arrestarli si può

Restauro edile - Crepe nelle pareti e avvallamenti sui pavimenti, porte e finestre che non si chiudono, indicano un cedimento del terreno: vediamo come intervenire in modo mirato
Metodi per il corretto risanamento delle murature e consolidamento strutturale

Metodi per il corretto risanamento delle murature e consolidamento strutturale

Restauro edile - Il risanamento di murature e il consolidamento strutturale oggi può essere compiuto mediante tecniche non invasive ed efficienti, con tecnologie all'avanguardia

Come realizzare il consolidamento di strutture murarie e delle fondazioni

Restauro edile - Il consolidamento di strutture murarie e strutture di fondazione risulta necessario per garantire longevità alla costruzione, sicurezza statica e buona vivibilità

Case più grandi con le sopraelevazioni di edifici

Soluzioni progettuali - Sopraelevare un edificio significa rendere più grandi le case, dare più valore all'immobile, consolidando meglio i terreni secondo i nuovi calcoli dei carichi.

Crepe e lesioni sono un chiaro segnale della presenza di cedimenti strutturali ecco come intervenire

Materiali edili - Dinanzi a un quadro fessurativo che presenti chiari segnali di cedimenti strutturali bisogna intervenire in maniera repentina, con iniezioni di resine espandenti

Cedimento terreno: la siccità come causa

Restauro edile - Il cedimento del terreno è causato da diversi fattori tra cui il repentino cambio meteorologico e soprattutto la siccità, s'individua attraverso crepe sui muri.

Crepe nei muri: come riconoscerle e intervenire con tempestività

Restauro edile - Crepe nelle murature: quali tipologie di lesioni esistono e a cosa sono dovute. Uretek ci spiega quando queste fessure sono pericolose e in che modo intervenire

Strutture di fondazione da sottomurare e consolidare

Restauro edile - Le sottomurazioni e i consolidamenti delle strutture di fondazione sono necessari per migliorare la stabilità costruttiva degli edifici. Sono soluzioni efficaci
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.