Recupero di una pajara salentina

NEWS DI Ristrutturazione22 Settembre 2011 ore 11:42
Interessante progetto di recupero di una antica pajara, tipica costruzione trulliforme con muri a secco delle campagne salentine, nel rispetto delle caratteristiche originarie.
recupero

Il Salento è una terra splendida, non solo dal punto di vista paesaggistico, ma anche da quello architettonico, come si puo' ben vedere girandola ed osservando le tipiche costruzioni rurali disseminate per la campagna, come la pajara, una maestoso edificio trulliforme costruito in pietra a secco, testimonianza della civiltà contadina pugliese.

Pajara salentinaQuesto tipo di architettura rurale, così come avviene anche per altri esempi diffusi nel nostro Paese, come i sassi materani o i dammusi di Pantelleria, viene oggi recuperata, spesso a fini turistici, ma sempre nel rispetto della tradizione.

Un esempio è rappresentato dal progetto realizzato dall'architetto Luca Zanaroli negli anni 2007-2008 a Morciano di Leuca, in provincia di Lecce.

Lo stesso progettista racconta come, quando si è imbattuto per la prima volta in questo edificio, ne sia stato colpito in particolare dalla sua monumentalità, anche se si tratta di un edificio non di pregio dal punto di vista artistico.

Ma la sua monumentalità è insita soprattutto nella capacità espressiva con cui la sua struttura riesce a manifestare quelle che sono le caratteristiche del territorio in cui è ambientato.
Per questo motivo, nel progetto di recupero, è stato fondamentale rispettare queste caratteristiche.

L'edificio è costituito da due corpi di fabbrica, costruiti in epoche diverse e poi successivamente uniti. Il primo è la vera e propria pajara e risale alla fina del diciottesimo secolo.
Si tratta di una struttura di forma troncoconica a due gradoni, con pianta circolare e volta a cupola. Esso veniva usato come deposito per legna ed attrezzi.

Pajara salentinaIl secondo corpo venne aggiunto nel corso dell'Ottocento ed è una cosiddetta làmia, edifico a pianta quadrangolare, a sviluppo troncopiramidale e con volta a botte, che veniva usato come rifugio e abitazione stagionale dai contadini del luogo.

Infine, come era frequente, anche qui la costruzione venne affiancata da un forno per la cottura del pane e dei fichi con le mandorle.

Essendo l'edificio abbandonato da anni si presentava in condizioni precarie e il forno era quasi interamente crollato.
L'intervento di recupero ha previsto la sua ricostruzione e utilizzazione come cucina, mentre in un piccolo ampliamento sono stati ricavati un bagno ed un guardaroba.

Tutti gli altri ambienti sono stati collegati attraverso delle aperture praticate nelle spesse murature, superando i dislivelli con delle lievi rampe che non interrompono il senso di continuità tra di essi.

Grande importanza è stata data alla luce naturale ed alla ariosità degli ambienti. Fondamentali, quindi sono stati gli elementi di chiusura che dovevano, sì, garantire la sicurezza, ma che allo stesso tempo dovevano mantenere intatto quel rapporto con l'ambiente circostante che l'architetto intendeva preservare.
Inoltre c'era la necessità di inserirsi nell'architettura preesistente con il minimo impatto, ma differenziandosi da essa per segnare la presenza dell'intervento. Sono quindi stati utilizzati degli infissi in acciaio verniciati a polvere epossidica di colore bianco, leggermente incassati nella muratura, in modo da ridurre il loro impatto.

I pavimenti sono trattati con malta cementizia e gli intonaci con calce e polvere di tufo, materiali tradizionali che permettono di riflettere in maniera naturale la luce proveniente dalle aperture vetrate.

Gli interni sono arredati con pochi pezzi di design degli anni Sessanta e Settanta, alternati a decorazioni povere realizzate con tronchi, conchiglie, rami, sassi disposti nei vasi, appesi alle pareti, accumulati sui tavoli.

www.lucazanaroli.com


arch. Carmen Granata

riproduzione riservata
Articolo: Recupero di una pajara salentina
Valutazione: 5.25 / 6 basato su 4 voti.

Recupero di una pajara salentina: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Recupero di una pajara salentina che potrebbero interessarti
Recupero pavimentazioni antiche

Recupero pavimentazioni antiche

Ristrutturazione - Le pavimentazioni antiche delle nostre abitazioni possono essere preservate anche attraverso il recupero del materiale poi preparato per una nuova predisposizione.
Recupero di un cancello scorrevole

Recupero di un cancello scorrevole

Ristrutturazione - Un intervento di recupero ed ampliamento di un vecchio cancello scorrevole.
Bonus ristrutturazioni al proprietario unico di edificio per lavori su parti comuni

Bonus ristrutturazioni al proprietario unico di edificio per lavori su parti comuni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Detrazioni fiscali a favore dell'unico proprietario di un edificio per i lavori di ristrutturazione eseguiti sulle parti comuni delle varie unità immobiliari.

Recupero di infissi deteriorati

Infissi - Come recuperare gli infissi esterni deteriorati.

Riutilizzo di un vecchio androne

Soluzioni progettuali - Il progetto di recupero ed arredamento nelle sue parti essenziali, consiste nell'inserimento nell'androne di un soppalco a ridosso del portone d'ingresso.

Recupero di una vecchia pavimentazione esterna

Ristrutturazione - Una semplice procedura per recuperare una vecchia pavimentazione.

Recupero solaio in lamiera grecata

Ristrutturazione - Una tecnica d'intervento per un caso particolare: il recupero di un solaio con struttura in lamiera gregata danneggiato da infiltrazioni di acqua piovana oltre ad un diffuso fenomeno di condensa.

Detrazioni 65% e 50% per recupero di sottotetto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali lavori eseguiti per il recupero di un sottotetto possono beneficiare della detrazione sul risparmio energetico (65%) o per le ristrutturazioni edilizie (50%)?

Ecomondo 2009

Arredamento - Ecomondo va in scena alla fiera di Rimini dal 28 al 31 ottobre. La tredicesima Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img rbrrrb
Ho un solaio esterno con un grosso problema di infiltrazioni che compaiono nel sottostante garage e siccome probabilmente dovrò spaccare fuori tutto il pavimento alla...
rbrrrb 13 Febbraio 2017 ore 16:46 1
Img _federico
Buonasera,io e la mia ragazza abbiamo da poco comprato casa, un'immobile degli anni 70, e stiamo cercando di rimodernarlo un pò, in questo senso abbiamo deciso di abbattere...
_federico 06 Ottobre 2016 ore 22:52 5
Img 64brunica
Buona sera, volevo sottoporre il seguente quesito ringraziando anticipatamente per l'eventuale risposta.Il singolo condomino può agire autonomamente per il recupero della...
64brunica 04 Gennaio 2016 ore 19:48 1
Img rbrrrb
Buongiorno, ho un bagno vecchio con dei sanitari di color champagne, l'altro giorno mi sono accorta che la vasca su un lato nascosto presenta ruggine e un foro. C'è qualche...
rbrrrb 13 Febbraio 2017 ore 16:43 2
Img maurizio1977
Ho comprato una casa degli anni '60 che all'esterno, sotto al marciapiede di cemento che circonda la casa ha una pozza in cemento per il recupero dell'acqua piovana da usare...
maurizio1977 14 Febbraio 2016 ore 12:13 5
REGISTRATI COME UTENTE
295.658 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Mattoni di recupero Alessandria
    Mattoni di recupero alessandria...
    1.02
  • Aeratore con recupero di calore
    Aeratore con recupero di calore...
    243.85
  • Scambiatore aria Gemini
    Scambiatore aria gemini...
    859.00
  • Gradini in pietra di luserna Alessandria
    Gradini in pietra di luserna...
    121.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidacasa.com
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.