Recupero della High Line

NEWS DI Progettazione30 Giugno 2010 ore 09:11
A New York e' stato da poco completato il primo segmento di un parco urbano nato sulle strutture di una linea ferroviaria sopraelavata abbandonata da tempo.
recupero

La High Line di New York è stata una delle principali infrastrutture di collegamento della citta' a partire dagli anni 30, quando fu costruita nell'ambito di un ampio programma infrastrutturale pubblico-privato denominato The West Side Improvement mirato a migliorare i collegamenti ed, in particolare, ad eliminare il pericoloso passaggio a raso dei treni in quello che era il piu' grosso distretto industriale sull'isola di Manhattan.

Immagine del parco pubblico della High Line ( image source: www.dsrny.com )A partire dal 1980, anno dell'ultima corsa di treni transitata sulla linea, la High Line è stata abbandonata fino a diventare un pesante residuato dell'epoca industriale di nessuna utilità per la comunità ma oggetto di necessaria manutenzione per prevenire i rischi connessi all'incuria delle strutture; nel 1999, quando era in discussione la completa demolizione della struttura, nasce una associazione di cittadini denominata Friends of the High Line, nata con lo scopo di preservare la testimonianza storica dell'infrastruttura e provare a darle una nuova vita trasformandola in un parco pubblico.

Dopo anni di lavoro, mettendo assieme più voci ed interessi dietro questa idea di riconversione ad uso urbano, il progetto ottiene il supporto della Città di New York nell'anno 2002, sotto forma di una risoluzione del Consiglio Comunale che supporta l'idea del riuso in luogo della demolizione; negli anni successivi, uno studio effettuato da Friends of the High Line dimostra che un progetto di riutilizzo della struttura produrrebbe ricavi per la comunità, sotto forma di tassazione correlata al miglioramento urbano e alla rinascita delle aree limitrofe, tale da superare i costi di realizzazione dell'opera.

Le fasi successive, che passano attraverso ulteriori passi di natura burocratica e di gestione dei rapporti con le proprietà della struttura, convergono nel 2003, quando viene indetto un concorso di idee aperto intitolato Designing the High Line al quale parteciperanno ben 720 gruppi di progettazione provenienti da 36 nazioni diverse e che si completerà con l'assegnazione del primo premio, e dell'incarico di progettazione, al raggruppamento composto dal paesaggista James Corner Field Operations e dallo studio di architetti newyorkese Diller&Scofidio+Renfro.

La High Line prima e dopo l'intervento di riconversione ( image source: www.dsrny.com )A partire dal 2006 viene dato inizio alle operazioni di costruzione del primo tratto del parco pubblico, che va da Gansevoort Street fino alla 20th Street, fase che inizia, necessariamente, con le operazioni di rimozione dei binari e delle opere strettamente connesse al traffico ferroviario, per continuare con lavorazioni di sabbiatura e recupero della carpenteria metallica e delle opere cementizie strutturali nonché l'istallazione di attrezzature anti-piccione. Terminata questa fase, nel 2008, sono cominciai i lavori paesaggistici ed architettonici, che, per quanto riguarda la prima parte dell'opera sono stati completati nel mese di Giugno del 2009, quando è stata effettuata l'apertura al pubblico di questa prima tranche.

La particolarità del progetto è quella di aver mantenuto il tracciato dell'impalcato strutturale senza stravolgerlo con addizioni volumetriche ma utilizzandolo come traccia di un percorso che è diventato un grande boulevard pedonale sopraelevato, nel cui disegno è determinante la massiccia presenza di piantumazioni istallate secondo un attento disegno dei percorsi e un'altrettanto precisa e scrupolosa scelta delle essenze arboree.

Molta cura è stata data al sistema di pavimentazione, basato su uno schema che utilizza lastre a base cementizia di colore grigio e dal profilo rettangolare allungato, che creano un pattern molto serrato anche grazie ad un disegno di posa molto accurato; lo stesso schema di posa è servito da guida per l'istallazione delle attrezzature e degli arredi di complemento, con tratti dove le panchine sorgono dal pavimento come fossero lastre rialzate e tratti dove, invece, sono veri e propri sedili rivestiti in legno e di dimensioni generose, dove potersi sedere o stendere al sole ed anche fare merenda.

Immagine notturna del parco pubblico della High Line ( image source: www.dsrny.com )Il percorso alterna sapientemente zone con un equilibrio tra la parte pavimentata e quella piantumata a zone dove è preponderante più l'una o l'altra caratteristica, sempre tenendo presente un'attenta scelta delle piantumazioni che ha fatto selezionare ben 210 specie vegetali, scelte principalmente nelle famiglie arboree che nei 25 anni di inutilizzo si erano spontaneamente sviluppate sulla High Line, e comunque prediligendo caratteristiche di robustezza, sostenibilità, texture e variazione di colore ed organizzando l'istallazione con attenzione cronologica ai periodi delle fioriture.

In attesa del completamento della seconda parte del progetto, che dovrebbe essere pronta per il 2011, tanto i newyorkesi quanto i turisti in visita nella Grande Mela possono già godere di questo nuovo parco pubblico lineare, che dimostra una interessante strategia di riutilizzo delle infrastrutture dismesse, in grado di riqualificare intelligentemente aree urbane mortificate dall'abbandono e ridare nuova linfa alla vita sociale dei quartieri coinvolti.

Per maggiori informazioni:

www.thehighline.org

www.fieldoperations.net

www.dsrny.com


arch. Silvio Indaco

riproduzione riservata
Articolo: Recupero della High Line
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 2 voti.

Recupero della High Line: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Recupero della High Line che potrebbero interessarti
Recupero pavimentazioni antiche

Recupero pavimentazioni antiche

Ristrutturazione - Le pavimentazioni antiche delle nostre abitazioni possono essere preservate anche attraverso il recupero del materiale poi preparato per una nuova predisposizione.
Recupero di un cancello scorrevole

Recupero di un cancello scorrevole

Ristrutturazione - Un intervento di recupero ed ampliamento di un vecchio cancello scorrevole.
Bonus ristrutturazioni al proprietario unico di edificio per lavori su parti comuni

Bonus ristrutturazioni al proprietario unico di edificio per lavori su parti comuni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Detrazioni fiscali a favore dell'unico proprietario di un edificio per i lavori di ristrutturazione eseguiti sulle parti comuni delle varie unità immobiliari.

Recupero di infissi deteriorati

Infissi - Come recuperare gli infissi esterni deteriorati.

Riutilizzo di un vecchio androne

Soluzioni progettuali - Il progetto di recupero ed arredamento nelle sue parti essenziali, consiste nell'inserimento nell'androne di un soppalco a ridosso del portone d'ingresso.

Recupero di una vecchia pavimentazione esterna

Ristrutturazione - Una semplice procedura per recuperare una vecchia pavimentazione.

Recupero solaio in lamiera grecata

Ristrutturazione - Una tecnica d'intervento per un caso particolare: il recupero di un solaio con struttura in lamiera gregata danneggiato da infiltrazioni di acqua piovana oltre ad un diffuso fenomeno di condensa.

Detrazioni 65% e 50% per recupero di sottotetto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali lavori eseguiti per il recupero di un sottotetto possono beneficiare della detrazione sul risparmio energetico (65%) o per le ristrutturazioni edilizie (50%)?

Ecomondo 2009

Arredamento - Ecomondo va in scena alla fiera di Rimini dal 28 al 31 ottobre. La tredicesima Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img maurizio1977
Ho comprato una casa degli anni '60 che all'esterno, sotto al marciapiede di cemento che circonda la casa ha una pozza in cemento per il recupero dell'acqua piovana da usare...
maurizio1977 14 Febbraio 2016 ore 12:13 5
Img rbrrrb
Buongiorno, ho un bagno vecchio con dei sanitari di color champagne, l'altro giorno mi sono accorta che la vasca su un lato nascosto presenta ruggine e un foro. C'è qualche...
rbrrrb 13 Febbraio 2017 ore 16:43 2
Img rbrrrb
Ho un solaio esterno con un grosso problema di infiltrazioni che compaiono nel sottostante garage e siccome probabilmente dovrò spaccare fuori tutto il pavimento alla...
rbrrrb 13 Febbraio 2017 ore 16:46 1
Img _federico
Buonasera,io e la mia ragazza abbiamo da poco comprato casa, un'immobile degli anni 70, e stiamo cercando di rimodernarlo un pò, in questo senso abbiamo deciso di abbattere...
_federico 06 Ottobre 2016 ore 22:52 5
Img 64brunica
Buona sera, volevo sottoporre il seguente quesito ringraziando anticipatamente per l'eventuale risposta.Il singolo condomino può agire autonomamente per il recupero della...
64brunica 04 Gennaio 2016 ore 19:48 1
REGISTRATI COME UTENTE
295.650 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Mattoni di recupero Alessandria
    Mattoni di recupero alessandria...
    1.02
  • Aeratore con recupero di calore
    Aeratore con recupero di calore...
    243.85
  • Scambiatore aria Gemini
    Scambiatore aria gemini...
    859.00
  • Gradini in pietra di luserna Alessandria
    Gradini in pietra di luserna...
    121.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.