Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Realizzazione tettoia: quando c'è detrazione fiscale?

La realizzazione della tettoia in un immobile abitativo con aumento di volumetria preclude il beneficio della detrazione prevista per lavori di ristrutturazione
- NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali

Interventi di ristrutturazione e detrazione IRPEF

Tra gli interventi che danno diritto alla detrazione IRPEF per recupero del patrimonio edilizio di cui all'art. 16-bis del DPR 917/86 (TUIR) vi rientrato anche quelli di ristrutturazione (art. 3 del DPR n. 380 del 2001). Ne sono alcuni esempi:

  • la demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria dell'immobile preesistente;

  • la modifica della facciata;

  • la realizzazione di una mansarda o di un balcone; la trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda;

  • l'apertura di nuove porte e finestre;

  • la costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti.


Realizzazione veranda
Sulla base della citata previsione normativa, dunque, tra le opere che danno diritto allo sgravio fiscale vi rientrano anche quelle consistenti nella demolizione e ricostruzione del fabbricato (o parte di esso) con la stessa volumetria e sagoma di quelli preesistenti, fatte salve le innovazioni necessarie per l'adeguamento alla normativa antisismica.

La stessa norma fornisce la definizione di interventi di nuova costruzione, intendendo per tali quelli riguardanti la realizzazione di manufatti edilizi fuori terra o interrati, ovvero l'ampliamento di quelli esistenti all'esterno della sagoma esistente.


La realizzazione della tettoia può essere edilizia libera

La tettoia è una copertura di qualunque tipologia e forma, ancorata su alcuni punti o parti del perimetro circostante e solitamente chiusa solo da tale lato, quello d'appoggio, essendo invece aperta sui restanti lati.

Riguardo l'aspetto burocratico (permessi a costruire, ecc.), come ribadito anche dalla sentenza n. 58 del 2019 del TAR della Campania, l'installazione/costruzione di una tettoia rientra solo in pochi casi tra gli interventi di edilizia libera di cui al glossario del DM 2 marzo 2018 del Ministero delle Infrastrutture.

Tettoia in edilizia libera
Nel dettaglio, secondo i giudici è da ritenersi condivisibile l'orientamento già espresso più volte in giurisprudenza ai sensi del quale gli interventi consistenti nella realizzazione di tettoie o di altre strutture che siano comunque apposte a parti di preesistenti edifici come strutture accessorie di protezione o i ripari di spazi liberi, cioè non compresi entro coperture volumetriche previste in un progetto assentito, possono ritenersi sottratti al regime del permesso di costruire soltanto ove la loro conformazione e le loro ridotte dimensioni rendono evidente e riconoscibile la loro finalità di semplice decoro o di arredi, oppure di riparo e protezione (anche da agenti atmosferici) della parte dell'immobile cui accedono.

Tali strutture non possono, viceversa, ritenersi installabili senza permesso di costruire allorquando le loro dimensioni sono di entità tali da arrecare una visibile alterazione dell'edificio o alle parti dello stesso su cui vengono inserite, quando per la loro consistenza dimensionale non possono ritenersi assorbite, ovvero ricomprese in ragione della loro accessorietà, nell'edificio principale o nella parte dello stesso in cui accedono.


Quando spetta la detrazione per la tettoia


Da punto di vista fiscale, la realizzazione di una tettoia può essere annoverata tra gli interventi di ristrutturazione (o manutenzione straordinaria) che danno diritto al bonus ristrutturazione 50%, con la conseguente applicazione del chiarimento che si evince dalla guida predisposta dall'Amministrazione finanziaria in merito all'agevolazione in commento.

Da tale documento di prassi, in particolare, si evince che in caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento, il beneficio non spetta in quanto l'intervento si considera, nel suo complesso, una nuova costruzione.

Se la ristrutturazione, invece, avviene senza demolire l'edificio esistente e con ampliamento dello stesso, il bonus fiscale spetta solo per le spese riguardanti la parte esistente in quanto l'ampliamento configura, comunque, una nuova costruzione. Pertanto la realizzazione di una tettoia in un immobile abitativo senza aumento di volumetria porta con se, nel rispetto di tutti gli adempimenti previsti, la possibilità di godere della detrazione.


Riepilogo interventi


Si ricorda che gli interventi edilizi che danno diritto alla detrazione IRPEF del 50% sono quelli di:

  1. manutenzione straordinaria (ad esempio installazione di ascensori e scale di sicurezza, realizzazione dei servizi igienici, sostituzione di infissi esterni con modifica di materiale o tipologia di infisso, rifacimento di scale e rampe, realizzazione di recinzioni, muri di cinta e cancellate, costruzione di scale interne, sostituzione dei tramezzi interni senza alterazione della tipologia dell'unità immobiliare);

  2. restauro e risanamento conservativo (si tratta di lavori adeguamento delle altezze dei solai nel rispetto delle volumetrie esistenti e di lavori di ripristino dell'aspetto storico-architettonico di un edificio);

  3. ristrutturazione edilizia su singoli appartamenti (ad esempio modifica della facciata, realizzazione di una mansarda o di un balcone, trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda, apertura di nuove porte e finestre, costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti);

  4. ricostruzione o ripristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi, se è stato dichiarato lo stato di emergenza;

  5. restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che entro 18 mesi dal termine dei lavori vendono o assegnano l'immobile;

  6. manutenzione ordinaria (ad esempio tinteggiatura di pareti e soffitti, sostituzione di pavimenti, sostituzione di infissi esterni, rifacimento di intonaci interni), manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su parti comuni di edifici residenziali.


Lavori ristrutturazione
La misura della sgravio fiscale è del 50% della spesa da calcolarsi su un limite massimo di 96.000 euro per unità immobiliare (il beneficio è goduto in 10 quote annuali di pari importo).

riproduzione riservata
Articolo: Realizzazione tettoia aperta e detrazioni fiscali
Valutazione: 4.14 / 6 basato su 7 voti.

Realizzazione tettoia aperta e detrazioni fiscali: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Corrado Pernotti
    Corrado Pernotti
    2 ore 11 min. 15 sec. fa
    Ok grazie per la risposta
    rispondi al commento
  • Corrado Pernotti
    Corrado Pernotti
    4 giorni fa
    Buonasera Sono l'amministratore, interno volontario, di un piccolo condominio dove esiste un parcheggio con vari posti auto non pertinenziali ma condominiali.
    Ora si pensa di realizzare, come condominio, una tettoia, aperta sui 4 lati e non a ridosso di pareti, per riparare le auto dal sole e intemperie.
    Un tettoia premontata con copertura in metallo e certificata. Fatto salvo l'espletamento di tutte le procedure come certificazioni necessarie, permessi comunali etc.. chiedo se si potrebbe applicare la detrazione fiscale del 50% come ristrutturazione o risparmio energetico come protezione solare.
    E se con detrazione o meno è applicabile l'iva del 10% essendo un condominio a prevalente ( esclusivamente ) unità residenziali (11).
    In provincia di Torino
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Corrado pernotti
      6 ore 48 min. 16 sec. fa
      Per rientrare nelle detrazioni fiscali ha due possibilità: 1) La realizzazione di una tettoria per posti auto pertinenziali, ben identificati e da riportarsi già nel progetto in sede di approvazione;  2) la costruzione di una "pergola fotovoltaica", ovviamente, con un apposito impianto di pannelli solari appositamente dimensionato per le esigenze del condominio.  L'iva è sempre al 10% per interventi su immobili a destinazione abitativo-residenziale. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Cent
    Cent
    Domenica 17 Luglio 2022, alle ore 11:18
    Devo realizzare una tettoia auto in legno da utilizzare come ricovero di n .2 auto (dimensione 6x5m).
    La struttura è pertinenziale ed adiacente (non addossata) all'abitazione di mia proprietà.
    Sò che dovrò richiedere i permessi di costruzione viste le dimensioni della struttura.
    Quali caratteristiche devo fare in modoc he abbia per poter accedere alle detrazioni 50%?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Cent
      Lunedì 18 Luglio 2022, alle ore 12:39
      E' possibile realizzare una tettoia per auto e detrarre il 50% del costo sostenuto sotto forma di detrazioni fiscali. E' essenziale, però, porre il vincolo di pertinenzialità all'abitazione, già dal momento del rilascio del permesso a costruire o dalla presentazione della Scia. Le caratteristiche e le dimensioni sono dettati dalle prescrizioni contenute nel regolamento edilizio vigente nel Suo comune. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Claudio
    Claudio
    Domenica 19 Giugno 2022, alle ore 10:45
    Ho ricevuto tutti i permessi per la costruzione di una copertura per auto composta da una struttura in acciaio con una copertura fissa antigrandine che ha una schermatura ai raggi solari del 90%.
    Volevo sapere se può rientrare nel bonus tettoia auto 2022 al 50%.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Claudio
      Lunedì 20 Giugno 2022, alle ore 17:39
      E' detraibile solo se la nuova costruzione per il ricovero dell'auto costituisce un vincolo pertinenziale all'abitazione. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Mariano
    Mariano
    Venerdì 10 Giugno 2022, alle ore 09:37
    Stiamo facendo dei lavori all'esterno della nostra abitazione (nuova pavimentazione esterna, cancello pedinale e carrabile, recinzione parziale in rete metallica con paletti in ferro, una tettoia completamente in legno con sopra un impianto completo di pannelli fotovoltaici e piattaforma in cemento armato).
    Chiedevo se per tali lavori si può usufruire della detrazione fiscale del 50%, lo sconto in fattura oppure la cessione del credito
    L'iva dei lavori deve essere applicata al 10% oppure al 22%?.
    Per tali lavori è stata comunque presentata una comunicazione in comune di inizio lavori da parte di un tecnico.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Mariano
      Lunedì 13 Giugno 2022, alle ore 13:07
      Sì, sono opere che rientrano nel Bonus Ristrutturazioni del 50% con le relative detrazioni fiscali. Attenzione per la tettoia in legno che, per accedere al beneficio, la copertura deve prevedere un po' di spazio tra i pannelli solari tanto da lasciare filtrare la luce del sole e la pioggia, come la classica pergola verde coperta da rampicanti. L'iva è al 10%. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
      • Mariano
        Mariano Pasquale
        Martedì 14 Giugno 2022, alle ore 22:47
        La tettoia è completalmente in legno compresa la copertura in legno lamellare con guaina per non far bagnare le autovetture, di conseguenza non è possibile usufruire della detrazione??
        Grazie
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Mariano
          Mercoledì 15 Giugno 2022, alle ore 17:36
          Nel Suo caso si è in presenza di una tettoia completamente chiusa nella copertura e, pertanto, non beneficia delle detrazioni fiscali.  Nello specifico il Consiglio di Stato con le sentenze nn. 2162 e 5377 del 2014, fa espressamente questa precisazione: "la nozione di pergolato non muta se alle piante si sostituiscono i pannelli fotovoltaici, sicché gli stessi devono essere collocati in modo tale da lasciare spazi per il filtraggio della luce e dell’acqua e non devono caratterizzarsi come copertura stabile e continua degli spazi sottostanti". Cordiali saluti.
          rispondi al commento
  • Mariano
    Mariano
    Giovedì 9 Giugno 2022, alle ore 23:05
    Ottimo articolo!
    rispondi al commento
  • Francesca
    Francesca
    Giovedì 9 Giugno 2022, alle ore 18:04
    Abbiamo in corso i lavori con il bonus 110%.
    Su una terrazza di 80 m è prevista la realizzazione di una tettoia per la posa dei pannelli solari.
    Per la tettoia sono possibili detrazioni fiscali?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Francesca
      Lunedì 13 Giugno 2022, alle ore 12:58
      Sì, sono ammesse le detrazioni fiscali per la cosiddetta "pergola fotovoltaica", nel senso che la copertura deve prevedere un po' di spazio tra i pannelli solari tanto da lasciare filtrare la luce del sole e la pioggia, come la classica pergola verde coperta da rampicanti. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
  • Maurizio Carapello
    Maurizio Carapello
    Sabato 21 Maggio 2022, alle ore 13:58
    Per l acquisto e posa in opera di una tettoia da ditta specializzata, (ampliamento) si può richiedere l iva agevolata? Al 10 0 al 4? 
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Maurizio carapello
      Martedì 24 Maggio 2022, alle ore 12:30
      Sì, l'iva è al 10% se l'immobile è a destinazione abitativo-residenziale. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Paolo
    Paolo
    Venerdì 20 Maggio 2022, alle ore 12:38
    Ho in atto il rifacimento delle facciate con detrazione al 90% (praticamente ultimato).
    Posso far rientrare l'acquisto di una pensilina in metallo e policarbonato da installare sulla facciata a protezione della porta d'ingresso?
    Il fornitore non è lo stesso dei lavori edili.
    Stessa domanda per la sostituzione del pannello della porta di ingresso rovinato.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Paolo
      Sabato 21 Maggio 2022, alle ore 12:02
      La pensilina beneficia della detrazione fiscale solo se a protezione di una superficie vetrata e con copertura mobile, in modo che in caso di necessità, deve essere possibile effettuare gli apporti energetici positivi di calore e di ombreggiatura. La sostituzione del pannello è un opera di manutenzione ordinaria e, pertanto, non fiscalmente detraibile. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
339.417 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Realizzazione tettoia aperta e detrazioni fiscali che potrebbero interessarti


Quando e come richiedere il Bonus camino 2021

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Per quali lavori edilizi può essere richiesto il Bonus camino 2021 optando tra le due alternative dello sconto in fattura o della cessione del credito di imposta

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.

No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Corte di Cassazione, con una recente ordinanza chiarisce quali sono i requisiti per poter beneficiare del bonus ristrutturazioni. Vediamo i punti salienti.

Bonus facciate 2020: le ultimissime novità

Fisco casa - Bonus facciate: la detrazione al 90% per le spese di rifacimento delle facciate degli edifici si estende a professionisti, imprese e lavoratori autonomi. Le novità

Il bonus verde si estende all'arredo da giardino

Fisco casa - Al bonus verde si aggiunge il bonus per arredare il giardino: gazebi, tavoli, sedie e divanetti da esterno. È quanto previsto da un emendamento al Decreto Rilancio

Via libera al Bonus verde anche per il 2020

Fisco casa - Prorogata anche per il prossimo anno la detrazione fiscale del 36% relativa al bonus verde per gli interventi di sistemazione a verde nelle unità immobiliari.

Bonus ristrutturazioni anche per lavori eseguiti in proprio!

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Secondo quanto affermato dall'Agenzia delle Entrate è possibile accedere al bonus ristrutturazioni al 50% in caso di lavori in proprio per l'acquisto dei materiali

Sì alla proroga Bonus mobili e bonus verde ma con dei limiti

Leggi e Normative Tecniche - Bonus mobili e bonus verde sono i grandi assenti dalle previsioni del Decreto Rilancio in ambito di sconto in fattura e cessione del credito. Ammessa la detrazione.

Bonus affitti under 31: diminuisce il limite di detrazione annuale

Affittare casa - La Legge di Bilancio 2022 prevede una diminuzione del limite di detrazione annuale relativo al Bonus affitti per i giovani che decidono di andare a vivere da soli
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img fabiana vinzi
Buonasera ho aperto uno scia per restauro risanamento conservativo (leggero) e ho alcuni dubbi.Per acquisti fatti direttamente da me per materiale elettrico ed edile quale iva mi...
fabiana vinzi 30 Giugno 2022 ore 09:08 2
Img tzero 25
Buonasera a tutti,sto per iniziare i lavori del superbonus nella mia unifamiliare, cedo il credito all'impresa e da computo metrico ho un accollo di 7.000.Questa somma rientra con...
tzero 25 08 Giugno 2022 ore 19:48 2
Img paololuigi
Oggi mi sono recato al CAAF CGIL per la consueta compilazione del modello 730. Avevo tutta la documentazione ed in particolare una fattura di manutenzione ordinaria del tetto...
paololuigi 05 Giugno 2022 ore 05:36 9
Img braccobaldoshow
Salve,sono il proprietario di una villetta unifamiliare di cui dovrei fare delle opere interne e il mio geometra ha già presentato una CILA al comune il quale...
braccobaldoshow 28 Maggio 2022 ore 11:14 5
Img claudia leurini
Buongiorno,nell'ambito del bonus ristrutturazione 50% è indispensabile conferire l'incarico a una impresa "chiavi in mano" che si occupi di tutto oppure è...
claudia leurini 12 Maggio 2022 ore 17:56 2