Come realizzare una cornice fai da te e non solo...

NEWS DI Decorazioni
La realizzazione di cornici fai da te è fortemente legata al tipo di immagine che essa andrà a ospitare. Ecco una mini guida per creare cornici per foto e quadri
16 Aprile 2017 ore 09:46
Valerio Poggi

Scegliere le cornici per casa


Le cornici rappresentano un elemento molto importante nella composizione di un quadro; se scelte in modo adeguato, possono evidenziarne i pregi e metterne in secondo piano i punti deboli, dando risalto, in ogni caso, alle caratteristiche principali dell'opera.

La scelta della cornice potrebbe dipendere dalla tipologia del quadro che ci apprestiamo a incorniciare oppure dall'ambiente nel quale il dipinto andrà a innestarsi.
Così, un ambiente moderno richiederà una cornice dalle linee pulite; una casa country sarà valorizzata da cornici shabby, e così via. In generale quando la scelta cade su cornici semplici difficilmente si sbaglia!


Realizzare cornici fai da te

Realizzare cornici fai da te

Realizzare cornici fai da te
La doratura delle cornici

La doratura delle cornici

La doratura delle cornici
Creare cornici: utilizzo dei morsetti angolari

Creare cornici: utilizzo dei morsetti angolari

Creare cornici: utilizzo dei morsetti angolari
Rinforzo delle giunzioni di cornici

Rinforzo delle giunzioni di cornici

Rinforzo delle giunzioni di cornici
Realizzare una cornice poligonale con il fai da te

Realizzare una cornice poligonale con il fai da te

Realizzare una cornice poligonale con il fai da te


Anche la tecnica pittorica può avere un suo peso: se il quadro è stato realizzato a olio, in genere non è necessario applicare un margine intorno. Le opere su carta, invece, che siamo stampe o disegni, o ancora dipinti ad acquerello, necessitano di un'adeguata protezione dalla polvere che a lungo andare può deteriorare notevolmente il supporto pittorico.

Se la stampa presenta dimensioni molto ridotte è preferibile lasciare un passepartout, ovvero, una fascia perimetrale che funge da osmosi tra la cornice e il dipinto vero e proprio.
Quest'ultimo può essere costituito da velluto, carta, cartone, tela, in alcuni casi anche in seta.


Idee per cornici fai da te


La realizzazione di cornici per quadri fai da te è fortemente legata al tipo di immagine che essa andrà ad ospitare. L'incorniciatura di un quadro o di una stampa deve essere preceduta da una attenta valutazione di alcuni elementi, in modo da ottenere il miglior risultato possibile.

Ecco di seguito alcuni esempi e suggerimenti per creare cornici col fai da te


Tutorial per cornice fai da te


La cornice classica rappresenta il sistema più adeguato per valorizzare e proteggere un quadro. La sua realizzazione non comporta alcun problema: basta munirsi di pazienza e precisione.
Le aste per cornici si acquistano nei negozi specializzati (colorifici, magazzini del legno, negozi per belle arti ecc.), in elementi della lunghezza di circa 2 mt.

Ve ne sono di tipologie differenti per dimensioni e per sagoma, oltre che per finitura superficiale. Si può dire che ogni quadro vuole una sua cornice, ma in questo campo vale il gusto personale. Come linea generale si tenga presente che lo stile di un quadro, l’epoca in cui è stato dipinto e il soggetto raffigurato, devono condurre alla scelta giusta, cercando di non creare contrasti stridenti.

Creare cornici: elementi per l'assemblaggio

È importante acquistare la cornice che abbia la scanalatura posteriore abbastanza profonda per ricevere il passepartout e il quadro, senza che questo debordi sul retro.
Un elemento importantissimo è il passepartout: attualmente non è più necessario realizzare il passepartout fai da te, poiché nei negozi specializzati si trovano già fatti, in varie misure, con finiture superficiali diverse e con bordini interni di finitura già applicati.

Il vetro che ripara il dipinto non è obbligatorio ma secondo la moderna tendenza, sta cominciando a scomparire, sempre che il quadro non lo richieda per il valore intrinseco o per la delicatezza della superficie, in quanto ne limita la fruizione visiva a causa dei riflessi che provoca.
Per il resto, servono del cartoncino e i normali utensili manuali.

Rilevate con esattezza le dimensioni del quadro, acquistate un passepartout corrispondente (le dimensioni interne devono essere identiche a quelle del quadro) e misuratene i lati esterni.
Con queste misure potete acquistare la cornice.
Regolatevi in modo che in ogni asta vi stiano due lati lunghi oppure uno lungo e uno corto e se dovete tagliarla in negozio per trasportarla più agevolmente fate attenzione che la lunghezza di ogni pezzo deve essere maggiore del lato corrispondente del passepartout, di una misura pari a tre volte lo spessore della cornice stessa.


Taglio e assemblaggio della cornice fai da te


Cornice fai da te: il taglio e l'incollaggioRiportate sulla cornice l’esatta dimensione di un lato del passepartout, appoggiandolo nella scanalatura apposita presente nella cornice, quindi, tracciate a partire da questo segno una linea a 45 gradi verso l’esterno.
Potete ora collocare la cornice nella cassetta per tagli angolati e procedere al taglio con la sega a dorso che ha la lama particolarmente rigida.

La sega deve essere ben stradata e affilata perché, in caso contrario, sfrangerebbe i bordi del taglio che risulterebbero visibili.
Con la sega rimanete all’esterno della traccia precedentemente effettuata: se tagliate esattamente sopra la traccia vi troverete con un pezzo troppo corto, in quanto la lama asporta almeno 1-1,5 mm di legno.

Questo vale maggiormente se disponete di una troncatrice che ha la lama particolarmente spessa e robusta. Quando i tagli sono completati, rifinite le facce che dovranno andare a contatto con carta abrasiva fine in modo da eliminare eventuali bave e irregolarità.

Applicate un poco di colla vinilica sulle facce, lasciate asciugare qualche minuto quindi accostate due elementi di cornice esattamente a 90°, aiutandovi con una squadra, e potete passare al fissaggio che realizzate con un paio di graffette applicate da dietro, con la graffettatrice manuale o con quella elettrificata.

Proseguite così, sempre controllando con la squadra, fino a chiudere la cornice: verificate, prima delle ultime graffette, che le diagonali siano perfettamente uguali.

Al posto delle graffette potete anche conficcare dei chiodini sottili lateralmente ma in tal caso le teste risulterebbero visibili e bisognerebbe fare i conti con un altro inconveniente, ovvero la necessità di fermare la cornice con appositi morsetti angolari in quanto i colpi di martello, anche leggeri, mandano l’angolo fuori squadra, cosa che non si verifica con l'impiego della graffettatrice.

Cornice fai da tea: chiusura del retro con chiodini
Con la cornice col dorso verso l’alto, inserite il passepartout che non ha bisogno di essere fissato con particolare robustezza: bastano alcune graffette piazzate a cavallo tra esso stesso e la cornice. A questo punto potete inserire il quadro, che si colloca nella sede appositamente ricavata nel passepartout. Anche il quadro non deve essere bloccato, in quanto verrà definitivamente fermato col cartoncino di chiusura, ma nessuno vieta di inserire qualche pezzo di nastro di carta adesiva per fissarlo al passepartout.

Non resta che tagliare un robusto cartoncino delle stesse dimensioni del retro della cornice ed applicarlo a chiusura e a bloccaggio del quadro e del passepartout per mezzo di alcune graffette

Un'attaccaglia per quadri oppure due chiodini sul retro per la sospensione a scomparsa concludono il lavoro.


Cornice fai da te: il vetro protettivo


Se desiderate collocare un vetro a protezione del dipinto, dovete acquistare una cornice con scanalatura sufficientemente profonda per accogliere prima il vetro e poi il passepartout, che a sua volta riceve il quadro. Se, però, il quadro è piccolo e il passepartout è abbastanza largo, il vetro non viene posto davanti al passepartout ma solo davanti al quadro inserendolo nella battuta del passepartout stesso.

La posizione del vetro nelle cornici fai da te
Fate attenzione al fatto che un quadro di buone dimensioni con il vetro diventa abbastanza pesante per cui l’assemblaggio della cornice può richiedere di essere rinforzato con triangoli incollati e inchiodati all’interno degli angoli.


Il passepartout: in legno per cornici o in cartone


Passpartout in cartonePer i più volenterosi è possibile realizzare in fai da te anche il passpartout in legno, adoperando tavolette di legno e della tela.

Ecco in breve la procedura:

- dopo aver realizzato un battuta con la fresatrice, si tagliano a 45° gli angoli che si collegano con colla e graffette.
- si applica colla vinilica su una faccia del passepartout e poi vi si stende sopra un pezzo di tela.
- a colla asciutta si taglia la parte eccedente di tela. Quando la colla ha fatto presa il passepartout è pronto.

Per realizzare un passepartout di cartone si praticano quattro tagli sul cartone, formando una cornice larga alcuni centimetri.
La finestra interna deve avere le misure del quadro. L’interno della cornice dev’essere grande come il perimetro esterno del passepartout.

Si procede come segue:

- dopo aver inserito il vetro nella cornice si poggia sopra il passepartout.
- il quadro va centrato nel passepartout e può essere bloccato sul retro da qualche pezzetto di legno incollato.
- se il dipinto è molto sottile potete bloccarlo al passepartout con adesivo di carta.


Tutorial di fai da te per cornici poligonali


Per realizzare quadri a sviluppo poligonale bisogna innanzitutto costruire una cassetta per tagli angolati con intagli guida-sega di opportuna angolatura, ad esempio, di 60° per cornici esagonali, 54°per quelle pentagonali, ecc..
Tagliate le varie aste nelle lunghezze appropriate e con gli estremi alla giusta angolazione, quindi, procedete alla realizzazione del quadro secondo i sistemi descritti.

Il passepartout andrà autocostruito tagliando un cartone di forma opportuna, con un’apertura centrale delle stesse dimensioni del quadro. Il passepartout va rivestito con tela, applicata con colla vinilica su una faccia.

Creare cornici: realizzazione del tagliacornici
Tracciate, con l’opportuna apertura, gli angoli di taglio, quindi praticate gli intagli necessari sui fianchi, fino alla base. Tagliate le aste della cornice nel solito modo. In questo caso si eseguono tagli a 60 gradi per realizzare una cornice esagonale.
Assemblate le aste e formate il poligono. Procedete al montaggio con colla, graffette e applicando sul retro il cartoncino di irrigidimento.

Per il buon esito del nostro progetto è opportuno imparare a realizzare il tagliacornici, per il quale occorrono tre elementi di legno.
Preparate il fondo e i lati realizzando i fori d’invito. I due lati in robusto listello di legno duro sez 30x50 mm vengono incollati alla base (sez 30x80 mm) o più in funzione della larghezza delle aste della cornice, in posizione perfettamente parallela. Collocate da sotto alcune viti autofilettanti che bloccano definitivamente i fianchi in posizione.


Cornici per foto


Le foto più care, i primi disegni dei figli o altre immagini a cui tenete possono venir degnamente messe in mostra realizzando cornici semplici e piccole, come quelle che si acquistano già pronte. Per la creazione delle cornici per foto serve un listello appositamente fresato, in cui viene alloggiato il vetro, l’eventuale passepartout, l’immagine e un fondo in compensato.

Tutto l’insieme è bloccato da graffe di alluminio realizzate piegando pezzetti di lamiera; il quadretto è appeso al muro con un’attaccaglia per quadri.
Per prima cosa dovete decidere le dimensioni della cornice: queste sono da determinarsi in base alla grandezza dell’immagine e della larghezza del passepartout che si vuole porre intorno all’immagine. Per appendere al muro disegni o fotografie non è necessario acquistare cornici per poster preconfezionate. È facile realizzarle da soli, con poco materiale e semplici attrezzi.

Schema assemblaggio cornici per foto
Prima di tagliare il listello in base alle dimensioni decise è necessario ricavare dal listello una sezione a forma di L. Il lavoro si esegue con due passaggi di sega circolare, oppure con la fresatrice verticale. Se non disponete di questi attrezzi potete aggirare l’ostacolo incollando due listelli, uno sopra l’altro, di diversa sezione, in modo da ottenere la sagoma desiderata.

Riportate le misure dei lati lunghi e di quelli corti sul listello, tenendo conto degli spazi necessari per i tagli angolati. Ora potete tagliare il listello nei quattro pezzi necessari, con le estremità ad angolo di 45°. Potete eseguire questo lavoro con la troncatrice angolare o con la cassetta per tagli angolati. Questo lavoro richiede una certa precisione in quanto i tagli angolati, se non sono perfetti, non consentono di realizzare una cornice regolare, ma a forma di rombo.


L’assemblaggio di Cornici per foto


Realizzare cornici per foto: assemblaggio e incollaggioSi impiegano gli appositi morsetti doppi che permettono di accostare i due pezzi da collegare a 90°. L’assemblaggio si effettua con colla vinilica, rinforzata, eventualmente, da un chiodino d’acciaio senza testa.
Quando la colla è asciugata e indurita, la cornice è pronta per le successive lavorazioni. Se il quadretto è di modeste dimensioni, potete limitarvi a una graffettatura della parte posteriore, evitando anche l’incollaggio.

L’inserimento dell’immagine avviene dalla parte frontale e non dal retro come nella cornice classica. Tagliate un rettangolo di compensato di dimensioni tali che possa alloggiarsi esattamente nel ribasso formato dalla cornice.

Sopra di esso poggiate un cartoncino colorato o bianco il cui compito è quello di creare il passepartout, cioè un bordo in tinta continua tra l’immagine e la cornice.
Questo elemento serve per isolare l’immagine e valorizzarla.

Sopra al cartoncino va applicata l’immagine ben centrata, in modo che il bordo colorato sia simmetrico e regolare. Infine, inserite il vetro, che avrete tagliato a misura, i cui bordi devono essere molati con una pietra al carborundum, in modo da non risultare taglienti.

Tagliate delle striscioline di alluminio larghe 15 mm e lunghe 70 mm che piegate a forma di C con il braccio verticale alto 15 mm. Uno dei due bracci orizzontali viene dotato di un’aletta che si ripiega su se stessa e che ha il compito di incastrarsi sul retro.
Piazzate quattro di queste graffette (una per lato) in modo da bloccare tutti gli elementi che compongono il quadretto.


Riparazione di cornici fai da te


Riparare i danni alle corniciCon il passare del tempo, la semplice usura o dei piccoli incidenti possono provocare dei danni alle cornici, intaccandone l'aspetto e la solidità. In questi casi è bene intervenire tempestivamente per riparare le cornici o per eseguire dei veri e propri interventi di restauro.


Le parti che solitamente abbisognano di un intervento sono le giunzioni che traballano o che si sono addirittura scollate, ma anche le barre della cornice possono presentare diversi difetti.

Naturalmente si procederà a riparazioni e restauri solo sulle cornici di un certo pregio o bellezza o comunque su strutture che presentano danni di entità contenuta, in caso contrario è meglio sostituirle radicalmente costruendone delle nuove, in modo tale da avere la garanzia della massima solidità della struttura. Nel caso di cornici dorate e con modanature in gesso scheggiate occorrerà ricostruire qualche parte con pasta di legno o con plastilina.


Riparare le giunzioni di cornici


Riparare le giunzioni delle corniciPer stabilizzare una giunzione mal sicura è utile distanziarne un poco le parti ed inserire al suo interno, con un pennellino o con il beccuccio del dispenser, un poco di colla vinilica.

Quindi riportare le due parti a contatto, pulire la colla che deborda ed applicare un elemento di rinforzo sul retro.

Questo può essere costituito da una squadretta di metallo avvitata oppure da un triangolino di compensato inchiodato o, ancora, da alcune graffette collocate con la graffettatrice.
Naturalmente è sempre possibile aggiungere qualche chiodino oppure, se la cornice è molto spessa, praticare un foro passante ed inserire uno spinotto di legno, incollato. L'intervento risulterà, in questo modo, del tutto invisibile.


Rastaurare cornici: danni differenti


Se la cornice è variamente danneggiata dovete, per prima cosa, procedere ad una pulizia accurata lavandola con alcol e con acqua saponata con un pennello e un vecchio spazzolino da denti.

Se in qualche punto la vernice originale si stacca asportatela il più possibile lasciando solo quella ben ancorata.
In questo modo si avrà una chiara idea delle condizioni globali della cornice e delle sua maggiori criticità.

Fori di tarli e scheggiature diverse possono essere reintegrate impastando pasta di legno ed applicandola con una spatolina.

Se dovete ricostruire qualche parte mancante applicate della plastilina con le dita seguendo sommariamente la forma, quindi, quando la plastilina è indurita, potete sagomarla con un piccolo coltello, e con alcune piccole raspe, rifinendo con carta smeriglio fine. Ritoccate la vernice con altra di uguale tonalità: se non la trovate potete ridipingere tutta la cornice per avere un colore uniforme.


Riparare la rottura del vetro in una cornice


Se è il vetro ad essere rotto dovete necessariamente aprire l'incorniciatura togliendo il cartone posteriore.
Fate attenzione a non rompere il passepartout e a non danneggiare il quadro quando lo togliete.

Se all'interno il passepartout non è ben fissato o il quadro traballa, applicate qualche goccia di colla siliconica, in punti invisibili.
Se l'inchiodatura dell'attaccaglia non tiene, prima di ripristinarla riempite i fori con pasta di legno.


Restauro di una cornice dorata


Riparare una cornice dorata è un lavoro piuttosto costoso se viene affidato ad un artigiano specializzato per cui è conveniente intervenire in proprio. Da un punto di vista tecnico il lavoro non presenta particolari difficoltà e consente di ripristinare la bellezza di certe cornici antiche.

Restauro di cornici: esempi di cornici dorate
Asportate delicatamente la sottile copertura dorata dove si stacca. Sotto ad essa vi è un rivestimento di colore rosso che, ove è danneggiato va ripristinato. Il materiale adatto si trova in polvere nei negozi di belle arti. Lo si scioglie in acqua e lo si applica sulla cornice (solo dove manca). Quando è asciutto si presenta continuo e opaco.

La doratura può essere ripristinata in due modi principali. Il primo modo riguarda l'applicazione di un sottile strato di vernice metallizzata color oro con un pennellino fine.

Il secondo metodo, invece, prevede l'applicazione di speciali foglioline d'oro vendute appositamente per questo scopo. Si tratta di sottilissime lamine che si applicano dopo aver spalmato sul fondo rosso la colla apposita, detta anche missione.
Occorre specificare che esistono due tipi di missione: quella all'acqua e quella a vernice.
La missione a vernice richiede almeno 3 ore di tempo prima di essere adesiva; è ideale per la doratura di elementi e superfici da collocare all'esterno poiché garantisce una maggiore resistenza della foglia d'oro.

Doratura della cornice da restaurareLa missione ad acqua, di contro, diventa adesiva in circa 15 minuti, in base al grado di umidità dell'ambiente che ospita la lavorazione, ed è indicata per lavorare su superfici a media porosità come il legno. Scegliamo quindi di adottare quest'ultima per la doratura della cornice.

Le foglioline non devono essere toccate con le dita ma con pinzette e si premono sulla cornice con un pennellino morbidissimo per non lacerarle.

Un metodo di doratura alternativo rispetto ai metodi tradizionali consiste nell'utilizzare le apposite bombolette spray. Si tratta di un sistema efficace ma che richiede un accorgimento: la vernice va spruzzata con rapide passate in modo che non possa accumularsi nelle parti concave della decorazione e gocciolare.


Il Primo sito sul Fai da te



riproduzione riservata
Articolo: Realizzare una cornice fai da te
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 2 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Realizzare una cornice fai da te: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Sandro Amicarelli
    Sandro Amicarelli
    Domenica 12 Maggio 2013, alle ore 17:27
    Ho comperato una cornice vecchia in Olanda, ma durante il viaggio alcune parti in stucco si sono rotte, come posso incollarle?
    Attack, colla vinilica o cosa?
    Grazie per la vostra cortesia.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Realizzare una cornice fai da te che potrebbero interessarti
Appendere e valorizzare i quadri alle pareti

Appendere e valorizzare i quadri alle pareti

Una disposizione ben studiata dei quadri e un'illuminazione adeguata possono valorizzare le immagini esposte; al contrario, gli errori possono penalizzare molto.
Quadri nel quadro

Quadri nel quadro

Un tocco di estro trasforma la parete del salotto, in oggetto decorativo, che domina la scena con i quadri inscritti in una grande cornice che fa da passepartout.
Cornici digitali per visualizzare le proprie foto

Cornici digitali per visualizzare le proprie foto

Le cornici digitali sono sempre più diffuse: grazie ad esse si possono visualizzare migliaia di foto, oltre alla possibilità di riprodurre file audio e video.
Camini tecnologici

Camini tecnologici

L'evoluzione dell'antico focolare.
Carta artigianale

Carta artigianale

Semplice, ecologica e divertente...
accedi al social
Visibilità AziendeRegistrati
21.101 Aziende Registrate
img azienda img preventivi aziende img redazionale
img impresa img marketing img banner
barra aziende
SERVIZI UTENTIRegistrati
280.183 Utenti Registrati
img mypage img ristrutturazione img preventivi utente
img progettazione img consulenza img mercatino
img cadcasa img forum img computo
img riscaladamento img clima img imu
barra utenti
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
    • Camera da letto c40036
      Camera da letto c40036...
      1.90
    • Camera da letto c40019
      Camera da letto c40019...
      2.64
    • Blinky fioriera in legno cipro rettangolare [96136-20-1]
      Blinky fioriera in legno cipro...
      35.47
    • Totem letto a castello kalina matrimoniale (misura esterna 140x202x150h)
      Totem letto a castello kalina...
      975.92
    • Vitility - set di piatti e posate per pazienti affetti da alzheimer, misura media
      Vitility - set di piatti e posate...
      58.36
    • V-tac striscia led rigida smd5630 72led 6w 1 metro mod. vt-5630
      V-tac striscia led rigida smd5630...
      5.61
    • Cornici in gesso
      Cornici in gesso...
      8.50
    • Truciolare multistrati
      Truciolare multistrati...
      5.00
    • Montaggio cornici in polistirolo decorative
      Montaggio cornici in polistirolo...
      15.00
    • Cornice  specchio ferro battuto
      Cornice specchio ferro battuto...
      240.00
    • Stipite in legno
      Stipite in legno...
      190.00
    • Coppia di nature morte spagnole con fiori
      Coppia di nature morte spagnole...
      950.00
    • Bistecchiera in pietra ollare - barbecue in muratura 60x40
      Bistecchiera in pietra ollare -...
      62.00
    • Eva 043303 - tagliere rotondo, legno acacia, 25 cm
      Eva 043303 - tagliere rotondo,...
      5.97
    • Smartbeds letto castello ledo
      Smartbeds letto castello ledo...
      2.02
    • Rosa prima infanzia cuscino reflù rosa prima infanzia
      Rosa prima infanzia cuscino...
      11.54
    • Coprisedia quadretti
      Coprisedia quadretti...
      8.99
    • Elica cappa design prf0097373 elica spot plus ix-a-90 - prf0097373 cappa
      Elica cappa design prf0097373...
      204.00
    • Fioriera con grigliato mandarin in legno di
      Fioriera con grigliato mandarin in...
      50.00
    • Libreria in gesso e cartongesso
      Libreria in gesso e cartongesso...
      3000.00
    • Cornici in gesso Milano
      Cornici in gesso milano...
      20.00
    • Gessista Milano
      Gessista milano...
      13.00
    • Pannello frangivista su misura in legno
      Pannello frangivista su misura in...
      93.00
    • Veneziana da 35
      Veneziana da 35...
      41.50
    • Vigor punta trapano hss vigor forgiate 10,5 mm [41060-76-6]
      Vigor punta trapano hss vigor...
      2.11
    • Interdesign tenda doccia antimuffa idrorepellente, 183 x 183 cm, giallo-bianco
      Interdesign tenda doccia antimuffa...
      20.74
    • Materasso a molle insacchettate indipendenti 7 zone modello fenice - alto 24 cm con lastra in memory foam
      Materasso a molle insacchettate...
      189.99
    • Group design tavolo consolle allungabile pratika. allungabile sino a cm. 305.
      Group design tavolo consolle...
      346.00
    • Laica bilancia pesapersone elettronica 180 kg colore bianco
      Laica bilancia pesapersone...
      43.41
    • Ticaa kindermöbel ticaa lettino singolo timo f1 bianco con disegno 70 x 140 cm
      Ticaa kindermöbel ticaa...
      119.00
    • Pannello frangivista su misura in legno maglia
      Pannello frangivista su misura in...
      93.00
    • Veneziana da mm50
      Veneziana da mm50...
      39.50
    • Veneziana da mm
      Veneziana da mm...
      42.50
    • Coppia di dipinti francesi di gusto romantico
      Coppia di dipinti francesi di...
      1550.00
    • Coppia di paesaggi del xix secolo
      Coppia di paesaggi del xix secolo...
      1650.00
    • Grigliati su misura in legno maglia 5
      Grigliati su misura in legno...
      69.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Immobiliare.it
  • Pensiline.net
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Officine Locati
  • Onlywood
  • Faidatebook
  • Ceramica Rondine
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 1.50
foto 0 geo Messina
Scade il 01 Gennaio 2018
€ 250.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2017
€ 150.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 500.00
foto 6 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 168 000.00
foto 6 geo Parma
Scade il 31 Dicembre 2017
€ 4 500.00
foto 4 geo Milano
Scade il 31 Dicembre 2017
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
101636
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok