È l'ora del tè! Ecco come realizzare un piccolo tea corner in casa

NEWS DI Complementi d'arredo09 Aprile 2018 ore 14:01
Dal momento della preparazione a quello della degustazione, ecco come ricreare un confortevole angolo del tè in casa, anche se non si dispone di grandi ambienti

Il tè conquista gli italiani


Da secoli, da Oriente a Occidente, bere una tazza di tè rappresenta un piccolo gesto che racchiude un significato più profondo. È un momento di pace e di relax, da vivere da soli o in compagnia e in qualunque ora del giorno, che sta conquistando sempre più italiani.

Un bagno rinfresca il corpo, una tazza di tè lo spirito, recita un antico proverbio giapponese.


Lettere e stickers rendono subito visibile il proprio tea corner

Lettere e stickers rendono subito visibile il proprio tea corner

Lettere e stickers rendono subito visibile il proprio tea corner
Mensole, ganci e contenitori sono ideali per organizzare l'angolo del tè

Mensole, ganci e contenitori sono ideali per organizzare l'angolo del tè

Mensole, ganci e contenitori sono ideali per organizzare l'angolo del tè
Colori pastello per un tea corner primaverile

Colori pastello per un tea corner primaverile

Colori pastello per un tea corner primaverile
Tutto a portata di mano nel proprio tea corner

Tutto a portata di mano nel proprio tea corner

Tutto a portata di mano nel proprio tea corner
Qualunque angolo della casa può diventare un confortevole tea corner

Qualunque angolo della casa può diventare un confortevole tea corner

Qualunque angolo della casa può diventare un confortevole tea corner
Le teiere possono trasformarsi in colorate fioriere

Le teiere possono trasformarsi in colorate fioriere

Le teiere possono trasformarsi in colorate fioriere
Un tea corner esterno può essere sfruttato tutto l'anno

Un tea corner esterno può essere sfruttato tutto l'anno

Un tea corner esterno può essere sfruttato tutto l'anno

Euromonitor prevede, infatti, una crescita del 14% in volume, nonché del 16% in valore, per il tè in Italia al 2021. Un aumento dei consumi che è possibile attribuire a una globalizzazione degli usi, consumi, dei flussi turistici e a una crescente attenzione alla salute e al benessere che sta avvicinando anche le giovani generazioni agli infusi caldi e freddi, da gustare tra le mura di casa .


È l’ora di preparare il tè!


Bere una tazza di tè è un gesto che ha i suoi tempi e i suoi rituali, già a partire dalla preparazione. È bene sfruttare le aree inutilizzate della cucina per ricreare un funzionale angolo per preparare il tè. Se si dispone di una cucina grande, diventa più semplice ricavare uno spazio ad hoc.

È sufficiente adoperare una parte del piano di lavoro per poggiare un bollitore elettrico.

Il bollitore elettrico di Smeg rende omaggio alla cucina degli anni '50
Molti brand come Smeg Italia spa e Ariete spa, ad esempio, stanno riproponendo alcuni pezzi cult che rendono omaggio alle cucine degli anni ’50.

Il bollitore elettrico di Ariete in versione vintage
È consigliato poi mettere qualche mensola dove sistemare vassoi, barattoli in vetro per lo zucchero e dolcificanti vari, tazze di ogni forma, numero e colore. Una di queste può essere usata per riporre i cucchiaini e averli sempre a portata di mano.

Dove conservare, invece, le bustine di tè? Per un effetto più chic, possiamo inserire i nostri gusti preferiti in eleganti scatole a scomparti, da aprire all’occorrenza come un prezioso scrigno.

CONSIGLIATO
Teiera xilin BREDEMEIJER G001B
In ghisa di alta qualità...
prezzo € 32,82
COMPRA



Inoltre, se la parete sul retro del proprio angolo da tè non è piastrellata, possiamo decorarla con lettere e stickers che la rendono subito individuabile oppure dipingerla con vernici effetto lavagna.

La vernice effetto lavagna è ideale per rendere individuabile il nostro tea corner
In questo modo, potremo divertirci con i gessetti bianchi o colorati a scrivere frasi e citazioni che ricordano il nostro amore per questa bevanda.

In alternativa, per dare vita a un comodo e personale tea corner, possiamo servirci di piccole credenze in stile vintage che ci permettono di riprodurre la suggestiva atmosfera delle sale da tè, o di pratici carrelli da tenere in cucina e spostare in salotto, vicino al divano , e, perché no, persino in camera da letto per una colazione speciale.


Il living diventa una confortevole sala da tè


Dalla preparazione alla degustazione, è importante ricavare in casa un posto calmo e confortevole dove usufruire appieno degli effetti rilassanti di una buona tazza di tè.

Una soluzione è quella di posizionare un tavolo da caffè e una o due poltrone vicino a una finestra luminosa, così da poter beneficiare di luce naturale e aria pulita tutte le volte che ne avremo bisogno.

Bastano una poltrona e un coffee table per ricreare un confortevole angolo del tè
Contenitori, mini librerie e portariviste sono ideali per avere a portata di mano libri e giornali; e per godere del relax a tutte le ore, basterà sistemare una lampada da lettura e una pianta che regalerà un tocco green alla nostra sala da tè indoor.

Un’altra idea è quella di scegliere un bel tappeto e tanti comodi cuscini per realizzare un angolo degustazione dal mood orientale. Se non si dispone di ampi spazi, andrà bene il divano e un funzionale coffee table. I più creativi, invece, possono ideare delle sedute ad hoc con il pallet oppure, in perfetto Japan style, disporre dei divani futon o dei tatami giapponesi, tradizionali pavimentazioni fatte in paglia di riso, talvolta in lino o canapa intrecciata, esternamente rivestite da una stuoia.

Nella cultura nipponica, il tatami è usato per gustare il tè con gli ospiti
Del resto, nella cultura nipponica, il tatami è scelto proprio per gustare il tè con gli ospiti. L’importante è ricordarsi di calpestarlo solo a piedi nudi o con le calze, mai con le scarpe.


Angolo del tè sul balcone


Come ci insegnano i popoli del Nord Europa, gli ambienti esterni della casa possono essere vissuti tutto l’anno. Servono pochi accorgimenti, infatti, per ricreare un’accogliente sala da tè su un piccolo balcone da sfruttare pure nei mesi invernali, adottando strategie antifreddo e scegliendo arredi e materiali giusti.

Una possibilità è quella di convertire il balcone in veranda. L’opzione economicamente più impegnativa è quella di chiuderlo con serramenti vetrati, così da ricavare una vera e propria stanza riparata dal freddo. In alternativa, si possono preferire pannelli scorrevoli o regolabili che proteggono dal vento ma lasciano comunque passare l’aria.
La soluzione low cost, invece, è data dalla scelta di tendaggi, non necessariamente meccanizzati, i cui tessuti siano adatti per l’outdoor.

Basta poi collocare un tavolino e un paio di sedie pieghevoli o una panca di legno costruita su misura, un tappeto resistente alle intemperie, qualche pianta e il gioco è fatto.

Tavolino e sedia pieghevoli, tappeto e piantina ed è subito angolo del tè sul balcone
Le fioriere appese alla ringhiera, ad esempio, sono un modo semplice per aggiungere un po’ di verde e sono perfette per piantare le erbe aromatiche che possono tornare utili per preparare tè e tisane homemade. Il tocco in più? Mettere sulle sedute delle coperte o dei rivestimenti in ecopelle. L’effetto chic sarà assicurato.


Tea corner in giardino


La primavera è ormai arrivata. La natura con i suoi colori e odori si risveglia, le giornate si allungano e le temperature diventano sempre più miti. È il periodo ideale per trasformare il giardino in una sala da tè all’aperto, pronta a ricevere gli amici a tutte le ore.

Spazio, quindi, a salottini colorati o reinventati che possano accogliere al meglio i nostri ospiti. Maisons Du Monde, ad esempio, presenta il modello St. Raphaël, un tavolino da giardino quadrato con la struttura in alluminio rivestita da resina intrecciata in polietilene e piano ricoperto in vetro temperato.

Il modello St. Raphaël di Maisons du Monde per un tea corner all'aperto
Resistente ai raggi UV, è disponibile in grigio naturale con le sedie coordinate e imbottite in tessuto color écru.

NARDI SpA, invece, propone un mini salottino con tavolino quadrato e poltrone con cuscini imbottiti e foderati in tessuto per esterno.

Il mini salottino di Nardi è perfetto per ricreare un angolo del tè in giardino
Sedie, poltroncine e tavolini si ispirano ai tradizionali circhi itineranti della Colombia nella collezione Circo di Ames. Come tutti i pezzi Ames firmati dal designer tedesco Sebastian Herkner, anche questa linea, pensata sia per ambienti interni che esterni, è realizzata a mano da artigiani colombiani.

La collezione Circo di Ames per un divertente e colorato angolo del tè
A caratterizzarla, una struttura in acciaio tubolare verniciato a polvere che si combina sapientemente a un colorato gioco di corde riciclate e intrecciate.

Perché non affidarsi poi a qualche idea fai da te? Basta recuperare un vecchio tavolo e divertirsi a rinnovarlo con colore e fantasia. Se il materiale è in legno, è sufficiente scartavetrarlo per ottenere un effetto shabby chic. Il passo successivo sarà quello di dipingerlo con la nostra tonalità preferita. Via libera al bianco, all’azzurro, al rosa e ai toni pastello che richiamano la primavera.
Le sedie? Tutte diverse, ma personalizzate con decori e scritte stencil.

Il tocco in più sarà quello di aggiungere una vecchia teiera a centro tavola come fioriera e usare tazzine in porcellana spaiate come portacandele.


Un tè con la regina!


Il tè è la seconda bevanda più bevuta al mondo dopo l’acqua. Si beve tè a pranzo o a cena in Russia, Germania e Francia, ma anche in Brasile, Centro America, Stati Uniti e poi in molti paesi dell’Africa settentrionale, come il Marocco, in Giappone, in Cina e ancora in India, una delle patrie mondiali del tè. Ma è sicuramente l’Inghilterra ad essere associata più di tutte a questa bevanda.

Il tè arrivò in terra inglese intorno al 1650 come rimedio medicinale. Nel giro di un decennio, divenne la bevanda di moda a corte; si prendeva verde, con o senza latte, in tazzine cinesi di porcellana bianca e blu senza manico.

Nel corso dei secoli, si sono formati diversi rituali britannici legati al tè, a seconda dell’ora, della giornata o della stagione in cui veniva consumato. Il più famoso tra questi riti è l’afternoon tea.

Il tè del pomeriggio è un'usanza tipicamente inglese
Il tè pomeridiano nacque grazie all’idea della duchessa di Bedford di prenderne una tazza con pane morbido e torta ogni pomeriggio alle 16, per sopperire alla sensazione di fiacchezza che provava tra il pranzo e la cena. L’abitudine si diffuse così tanto tra le sue amiche da portare alla creazione di nuovi servizi di piatti, posate e alzate per dolci associate a tazze e teiere.

Allora, perché non tirare fuori da credenze e dispense i servizi di porcellana ereditati da mamme e nonne per vivere il suggestivo rito inglese del tè in casa?

Non mancano poi gli home brand che propongono accessori e collezioni ad hoc come la teiera Althea Nova di Villeroy & Boch. Realizzata in porcellana Premium con eleganti decorazioni floreali, è lavabile in lavastoviglie e adatta al microonde.

La linea Althea Nova di Villeroy & Boch renderà elegante il vostro tea time
È lavabile in lavastoviglie a basse temperature anche la tazzina I-Wares di Seletti spa, con inclusi piattino e cucchiaino; è in porcellana opaca bianca in stile barocco reso contemporaneo dal manico, prodotto nei colori fluo di maggiore tendenza.

Le tazze da tè I-Wares di Seletti nei colori fluo di maggiore tendenza
L’alzatina della linea Dressed for X-mas di Alessi, invece, è ideale per portare in tavola biscotti e pasticcini. È interamente in acciaio inossidabile 18/10, con un raffinato decoro a rilievo sul piano inferiore.

L'alzatina della linea Dressed for X-mas di Alessi
Il pratico portatorta di Bama si trasforma in un’alzatina perfetta per esporre un dolce.

Il pratico portatorta di Bama
Con piatto girevole e coperchio trasparente a incastro in policarbonato, è disponibile in diverse varianti di colore, per un tea time alla moda.


Dall’Inghilterra al Giappone: gli accessori per riprodurre in casa la cerimonia del tè


La cerimonia del tè (cha no yu) è un rito antichissimo, ancora oggi praticato in Giappone, dietro al quale si cela una vera e propria filosofia di vita. Rappresenta, infatti, un momento di meditazione e purificazione dello spirito in relazione con la natura.

Ma quali sono gli accessori necessari per compiere la cerimonia del tè?

Partiamo dalla teiera, il tetsubin, un bollitore di ferro dalla sofisticata lavorazione che deve essere sempre impugnato con la mano destra, come impone il rituale, e privo di decorazioni e disegni vari. Storicamente ritenuti meno preziosi di quelli in porcellana, questi bricchi venivano impiegati solo nelle occasioni all’aperto o nei riti più brevi che precedevano la cerimonia vera e propria, qui il protagonista diventa il chagama, una pentola senza manico e beccuccio usata per fare bollire il tè.

Inoltre, per il matcha, il tè più pregiato, devono essere adoperati contenitori specifici.
Per l’usucha, ad esempio, la variante più leggera, si utilizza la natsume, una scatola di legno laccata nera, mentre il koicha viene conservato nel chaire, un contenitore di ceramica e porcellana adatto a preservare gli aromi. Il chasen, invece, è il frollino di bambù con cui viene mescolato proprio il matcha, ottenuto mischiando la polvere verde in poca acqua calda.

Ogni oggetto, dunque, ha una funzione ben precisa e riprende gesti lenti e suggestivi che hanno conquistato anche noi Occidentali. Al punto che molti marchi offrono pratici servizi pensati per riprodurre l’antica cerimonia del tè tra le mura di casa.

Quertee®, ad esempio, presenta il kit per preparare il tè matcha.

CONSIGLIATO
Set di tè matcha...
Quantità: 2 pezzi.
prezzo € 8,23
COMPRA



Comprende una ciotola in ceramica di dimensioni e forma standard, ideale anche per i principianti, la frusta di bambù per mescolare in maniera delicata ed efficace il tè e il portafrusta per riporre il frullino dopo ogni uso. Quest’ultimo va sciacquato con acqua tiepida e riposto nell’apposito supporto con le setole rivolte verso il basso, per farlo durare più a lungo.

Oltre al kit per preparare il tè matcha, Goodwei propone un set per degustarlo al meglio.
Pensato per due persone, include due tazze di ceramica fatte a mano, un frullino di bambù e il chashaku, lo strumento tradizionale per rimuovere la polvere di matcha dal contenitore.

Dal Giappone, dove è usanza comune concludere il pasto principale con una tazza di tè aromatizzato al gelsomino, all’Inghilterra, dove il tè della cena ha addirittura un nome specifico, high tea, come ci ricorda il Cappellaio Matto ne Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, è sempre l’ora del tè!

riproduzione riservata
Articolo: Realizzare un piccolo tea corner in casa
Valutazione: 5.95 / 6 basato su 42 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Realizzare un piccolo tea corner in casa: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Realizzare un piccolo tea corner in casa che potrebbero interessarti
Carta da parati al Fuori Salone 2009

Carta da parati al Fuori Salone 2009

Fare dell?artigianalità, in un mondo sempre più caotico ed incline alla tecnologia, non è facile.Diventa difficoltoso anche proporla. L?home make-up...
Lampade energeticamente autonome e spostabili

Lampade energeticamente autonome e spostabili

La ricerca tecnologica applicata alle soluzioni commerciali si avvia costantemente verso prodotti che devono riunire in se le principali caratteristiche...
Complementi in fil di ferro

Complementi in fil di ferro

Sottile e leggero, nel mondo del design permette di giocare con i vuoti e i pieni, delineando le forme e dando un senso di leggerezza.
Porta asciugamani in cristallo

Porta asciugamani in cristallo

Elementi essenziali ed indispensabili nel bagno, spesso passano inosservati per la loro fin troppo scontata funzione. È arrivato il momento di rendere loro giustizia, e il mondo del design lo fa utilizzando un...
Uso innovativo del tessuto nel parapetto della scala

Uso innovativo del tessuto nel parapetto della scala

Come giocare con la trasparenza e la texture del tessuto anche nel parapetto della scala, in alternativa a legno, acciaio, vetro e pietra.
usr REGISTRATI COME UTENTE
291.184 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Tenda oscurante a rullo VELUX
    Tenda oscurante a rullo velux...
    85.00
  • Tenda alla veneziana VELUX
    Tenda alla veneziana velux...
    95.16
  • Credenza veneziana laccata e dipinta
    Credenza veneziana laccata e...
    1820.00
  • Zazzeri set doccia completo di presa acqua
    Zazzeri set doccia completo di...
    148.00
  • Prato jardin spessore
    Prato jardin spessore...
    47.91
  • Testina fissa 360° 6l-minuto
    Testina fissa 360° 6l-minuto...
    2.93
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Black & Decker
  • Weber
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 300.00
foto 6 geo Monza e Brianza
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 150.00
foto 1 geo Roma
Scade il 15 Settembre 2018
€ 1 000.00
foto 4 geo Bari
Scade il 30 Settembre 2018
€ 25.00
foto 2 geo Napoli
Scade il 24 Agosto 2018
€ 60.00
foto 4 geo Torino
Scade il 30 Luglio 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.