Realizzare un muro divisorio

NEWS DI Fai da te Muratura03 Febbraio 2012 ore 12:54
Con le giuste precauzioni, poche ed attente operazioni e gli attrezzi giusti chiunque può realizzare un piccolo muro divisorio in casa o un muretto in giardino.
costruire muro , muro , muretto , divisorio
Ing. Vincenzo Granato

La realizzazione di un muretto in giardino, o avente la funzione di setto divisorio non portante in un ambiente chiuso, non richiedendo una progettazione e la realizzazione di calcoli può essere effettuata anche da dilettanti, con l'adozione, però, di opportune precauzioni.

Realizzazione divisorioIn realtà, l'alterazione del numero di vani, con la realizzazione di un muro divisorio, è un'attività edilizia che richiede almeno una comunicazione al Comune di riferimento.

In ogni caso i materiali necessari per l'operazione in oggetto sono i mattoni e la malta di cemento, mentre la attrezzature che occorrono sono: cazzuola, scalpelli, secchi, lenza, metro, livella.


Operazioni per costruire un muro divisorio


Tracciato sul pavimento il riferimento dove si vuole realizzare il muro, vanno rimosse le mattonelle in corrispondenza di tale tracciato, con l'attenzione di non danneggiare quelle vicine.

Ciò può essere ottenuto con l'utilizzo di un trapano, con il quale effettuare dei fori per rompere le stesse mattonelle in più punti, in maniera che le stesse potranno essere asportate completamente con l'aiuto di uno scalpello. In alternativa, tagli netti e lineari possono essere realizzati con dei flex elettrici.

Attraverso la rimozione di ulteriore materiale, occorre raggiungere la soletta al di sopra del solaio, superficie che dovrà poi essere abbondantemente bagnata per permettere una salda presa della malta cementizia.

La malta deve essere realizzata con una parte di cemento e circa tre parti di sabbia, in un contenitore di proporzioni sufficienti al materiale necessario.
Con la malta si deve realizzare uno strato di almeno 5 centimetri, spalmati accuratamente con una cazzuola.

Oltre alla traccia orizzontale sul pavimento, occorre realizzarne un'altra sulla parete verticale sulla quale incastrare il divisorio da realizzare.

Tenendo presente che la realizzazione del muro divisorio può essere effettuata con mattoni della stessa tipologia di quelli con i quali sono realizzati gli altri divisori, la precisione e l'allineamento delle prima striscia di mattoni devono essere verificati con l'ausilio di una livella. Il posizionamento del nuovo divisorio può avvenire in corrispondenza di un parete portante sottostante al solaio calpestato, che ne contrasterà il peso.
In alternativa possono essere utilizzati blocchi particolarmente leggeri, spesso caratterizzati anche da buone capacità di isolamento termico ed acustico.


Attrezzi necessari per realizzare un muro divisorio


Muro in laterizi faccia a vistaLa cazzuola: è costituita da una lama in acciaio di forma trapezoidale, saldata al collo d'oca, che termina con una parte assottigliata che è inserita nel manico. Quest'ultimo ha impresse due fila di ghiere che impediscono lo slittamento.

Esistono due tipi di cazzuola, quella a punta rotonda che serve a gettare con forza la malta e si chiama appunto cazzuola da getto; l'altra, che serve a ravvivare e tagliare la malta ancora fresca, presenta dei bordi appuntiti e taglienti e viene chiamata cazzuola triangolare o cazzuolino.

Il martello: è costituito da una penna a granchio per strappare i chiodi ed è molto pesante (non confondetevi con quello da falegname).

La martellina: è composta da un manico solitamente in legno inserito in una testa metallica che presenta una parte sottile e molto larga.

Lo Sparviero: è una specie di pialla di legno provvisto di manico e serve a due scopi: portare la malta all'altezza giusta per il lavoro oppure per spianare l'intonaco con ampi movimenti di sfregatura.

Lo Scalpello: ne esistono di forme diverse e servono sia per fare fori che per tagliare mattoni o squadrare pietre e massi.

CazzuolaLa carriola: può essere sia di legno che di metallo ed è composta da una ruota con cerchio preferibilmente d'acciaio o con copertone.
Serve sia al trasporto di materiali che a misurare la quantità dei composti.
La sua capacità varia da quaranta a sessanta litri.

La pala: è costituita da una lama in ferro robusta, piatta e larga, di forma pressoché triangolare o rettangolare leggermente concava.
Questa è fissata ad un lungo manico generalmente in legno.

La vasca (detta anche giornello): si tratta di un piccolo contenitore in legno, di latta galvanizzata o di materiale plastico, usato dal muratore per impastare la calcina.
Possiede una forma di tronco di piramide.

La marra: è composta da un grosso gancio posto all'estremità di un lungo manico.
Viene adoperata per mescolare il calcestruzzo e viene usata solo per lavori di una certa importanza.

Come è ovvio che sia, tutti questi utensili devono essere sempre accuratamente puliti e lubrificati possibilmente con olio minerale dopo ogni loro utilizzazione.

riproduzione riservata
Articolo: Realizzare un muro divisorio
Valutazione: 5.43 / 6 basato su 7 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Realizzare un muro divisorio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Antonazzo Giovanni
    Antonazzo Giovanni
    Domenica 7 Ottobre 2012, alle ore 11:18
    Dovrei realizzare un muro divisorio, larghezza 1,30 x altezza 2,00 senza muri di appoggio laterali.
    E' possibile? Se si, come realizzarlo?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Ing.granato
      Ing.granato Antonazzo Giovanni
      Lunedì 8 Ottobre 2012, alle ore 10:48
      Per Antonazzo Giovanni: senza appoggi laterali non è possibile, può realizzare una struttura con pannelli di cartongesso con montanti laterali tra soffitto e pavimento.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Realizzare un muro divisorio che potrebbero interessarti
Muro di recinzione e permesso di costruire: i chiarimenti della Cassazione

Muro di recinzione e permesso di costruire: i chiarimenti della Cassazione

In caso di realizzazione di un muro di cinta la Cassazione precisa quando sia necessario richiedere il permesso di costruire e le autorizzazioni paesaggistiche.
Comunione forzosa del muro

Comunione forzosa del muro

La comunione forzosa di un muro è la facoltà concessa al proprietario del fondo confinante di ottenerne la comunione, previo pagamento di una cifra adeguata.
Costruire un muretto

Costruire un muretto

La realizzazione di un muretto, per quanto semplice, può metterci in crisi. Ma, seguendo poche e precise regole, si arriva alla conclusione del lavoro senza incertezze.
Muro di cinta

Muro di cinta

Il muro di cinta, se presenta determinate caratteristiche strutturali, non dev'essere considerato nel calcolo delle distanze delle costruzioni di cui all'art.873 c.c.
Che cosa vuol dire costruzione in aderenza?

Che cosa vuol dire costruzione in aderenza?

Quando è possibile costruire in aderenza alla costruzione del vicino, a che condizioni ed a quali limiti. La disciplina contenuta nell'articolo 877 del C.C.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.296 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Kerma mattonella gres porcellanato effetto pietra muretto
    Kerma mattonella gres porcellanato...
    24.88
  • Tunnel solare VELUX
    Tunnel solare velux...
    408.70
  • Tapparella elettrica e solare VELUX INTEGRA
    Tapparella elettrica e solare...
    435.54
  • Tenda oscurante a rullo VELUX
    Tenda oscurante a rullo velux...
    85.00
  • Tenda 153 plisseapos
    Tenda 153 plisseapos...
    170.00
  • Marmo azzurro cristallino Carrara
    Marmo azzurro cristallino carrara...
    180.00
  • Tavolo italiano da salotto laccato e dorato
    Tavolo italiano da salotto laccato...
    1200.00
  • Fornitura e posa cubetti di porfido Marino di Roma
    Fornitura e posa cubetti di...
    55.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
€ 68.00
foto 1 geo Milano
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 40.00
foto 1 geo Napoli
Scade il 30 Giugno 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.