IMU e TASI: ravvedimento operoso per chi non ha pagato

Flash News DI Fisco casa19 Dicembre 2018 ore 11:49
In caso di ritardo nel pagamento di IMU e TASI si potrà fruire del ravvedimento operoso, un beneficio in base al quale si potrà ridurre la sanzione applicata.

IMU e TASI che fare in caso di ritardo?


Il 17 dicembre 2018 è stato l’ultimo giorno utile per poter effettuare il pagamento di IMU e TASI 2018.

Chi non è riuscito ad effettuare il saldo in tempo, ci si può rimettere in regola con il ravvedimento operoso. In caso di ritardo nel pagamento delle imposte sulla casa, si potrà beneficiare della riduzione della sanzione applicata pari al 30%.

Cos’è il ravvedimento operoso? Si tratta di un istituto giuridico previsto dall’articolo 13 del dlgs 472/97 in base al quale pagando con ritardo si potrà usufruire di una riduzione della sanzione dovuta.

Nel caso in cui i tributi sulla casa non vengano pagati o vengano pagati con ritardo, le sanzioni sono pari al 30% dell’importo dovuto.

Il termine per potersi avvalere del ravvedimento è di un anno da quando è stata commessa la violazione fiscale.

Ravvedimento operoso IMU e TASI
Vediamo come varia il ravvedimento in funzione dei giorni di ritardo in cui viene pagata l’imposta con la sanzione:

  • pagamento entro 14 giorni dalla scadenza: ravvedimento sprint, sanzione dello 0,1% giornaliero con gli interessi per ogni giorno di ritardo;

  • pagamento dal 15° al 30° giorno di ritardo dalla scadenza: ravvedimento breve, sanzione fissa del 1,5% con gli interessi giornalieri;

  • pagamento dopo il 30° giorno e fino al 90° giorno dalla scadenza: ravvedimento medio, sanzione fissa dell’1,67% con interessi giornalieri;

  • pagamento dopo il 90° giorno di ritardo ed entro l’anno: ravvedimento lungo, sanzione fissa del 3,75% dell’importo più interessi.


Trascorso un anno da quando è stata commessa la violazione non sarà possibile versare importo dovuto, le sanzioni e gli interessi beneficiando del ravvedimento operoso e l’importo dell’IMU e della TASI dovrà essere maggiorato di una sanzione fissa pari al 30%.

Sanzioni e interessi si potranno pagare compilando il modello F24 e barrando la casella ravvedimento.

Come anticipato alla sanzione dovuta si dovranno aggiungere gli interessi:

  • 0,3% se il pagamento viene effettuato entro il 31 dicembre 2018;

  • 0,8% qualora il pagamento venga effettuato dal 1° gennaio in poi a seguito dell’entrata in vigore del decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze che ha determinato, innalzandoli, gli interessi legali per il 2019.

riproduzione riservata
Articolo: Ravvedimento operoso per chi non ha pagato IMU e TASI
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Ravvedimento operoso per chi non ha pagato IMU e TASI: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Ravvedimento operoso per chi non ha pagato IMU e TASI che potrebbero interessarti
Ravvedimento IMU e Tasi: nuova scadenza il 16 marzo 2015

Ravvedimento IMU e Tasi: nuova scadenza il 16 marzo 2015

Fisco casa - La Legge di Stabilità, introducendo il ravvedimento medio, prevede la facoltà di pagare il saldo IMU e Tasi 2014 entro il 16 marzo 2015 con la sanzione ridotta al 3,33%.
TASI: come pagare in ritardo

TASI: come pagare in ritardo

Fisco casa - I contribuenti che non rispettano le scadenze previste dalla Legge per pagare la TASI, possono fruire del ravvedimento operoso e versare sanzioie ridotte e interessi.
Quali sono le scadenze per Imu e Tasi 2018?

Quali sono le scadenze per Imu e Tasi 2018?

Fisco casa - Si avvicinano gli appuntamenti con il Fisco per quanto concerne l'Imu e la Tasi 2018. Vediamo quando devono essere pagate le imposte sulla casa: acconto e saldo

Ravvedimento operoso IMU

Fisco casa - Il 16 dicembre è l'ultimo giorno per pagare il saldo IMU dovuto per il 2015. Ecco le istruzioni per chi paga l'imposta in ritardo, usufruendo del ravvedimento.

Ravvedimento per regolarizzare contratti di locazione

Affittare casa - Per alcune violazioni fiscali in materia di contratti di locazione ed entro certi termini si può regolarizzare la propria posizione mediante il ravvedimento operoso.

TASI: come si compila il modello F24

Fisco casa - Le istruzioni per la corretta compilazione, insieme ai codici tributo, del modello F24 per il pagamento della Tasi, il tributo comunale sui servizi indivisibili.

Come mettersi in regola in caso di affitti in nero

Affittare casa - Tutte le novità previste dalla Legge di Stabilità 2016 per gli affitti in nero e come mettersi in regola con il Fisco, con l'istituto del ravvedimento operoso.

Comodato d'uso gratuito: sconto IMU e TASI

Fisco casa - Introdotta dalla Legge di Stabilità 2016 l'agevolazione per IMU e TASI sugli immobili concessi in comodato d'uso gratuito ai parenti in linea retta di primo grado

IMU e TASI 2018 scadenza al 17 dicembre

Fisco casa - È ormai vicina la scadenza per il versamento della seconda rata dell'IMU e della TASI. Quando i contribuenti dovranno effettuare il saldo e modalità di calcolo.
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.