Consigli per la raccolta e la conservazione dei semi in fai da te

NEWS DI Giardinaggio15 Settembre 2017 ore 14:39
Grazie alla raccolta e alla conservazione di semi fai da te nel giardino di casa, le piante da fiore e da ortaggi sono ogni anno sempre più forti e rigogliose.

Come raccogliere i semi


Con l’arrivo del freddo, piante e ortaggi iniziano a perdere vigore e a ingiallire per poi lasciare il terreno alle varietà che nasceranno l'anno successivo. Per questo, l'autunno e l'inverno sono le stagioni giuste per selezionare e raccogliere i semi che daranno vita alle piante future.

Ma come procedere alla raccolta e poi alla conservazione dei semi?
Si tratta di operazioni abbastanza semplici da eseguire ma che richiedono alcune attenzioni particolari.

Raccolta dei semi, da erikhansen.com
Per una buona raccolta, è necessario osservare le caratteristiche delle piante da cui si intende prelevare i semi: le specie migliori, da cui ricavare ottime semenze, che si tratti di fiori o di ortaggi, sono senza dubbio quelle più forti e più vigorose e che hanno dimostrato, più delle altre, resistenza alle avversità e alle condizioni climatiche difficili.

Anche la qualità delle sementi è determinante per la salute dei frutti e dei fiori che nasceranno l’anno successivo: i semi ideali si presentano maturi, sani, senza rugosità e con un bel colore.


Conservazione e raccolta dei semi

Conservazione e raccolta dei semi

Conservazione e raccolta dei semi
Semi di peperoncino

Semi di peperoncino

Semi di peperoncino
Semi di verdure

Semi di verdure

Semi di verdure
Semi di girasole Alibaba

Semi di girasole Alibaba

Semi di girasole Alibaba
Raccolta dei semi

Raccolta dei semi

Raccolta dei semi

Riguardo alla varietà di semenze da prelevare, è consigliato raccogliere semi diversi da ogni tipo di pianta , per garantire una discreta semina per la stagione a venire.


Come conservare i semi


Dopo la raccolta, i semi devono esser conservati in modo adeguato, scegliendo il luogo e l’ambiente giusti. Per mantenere le semenze fresche per tutta la durata della conservazione ed evitare che ammuffiscano o che fermentino, è necessario optare per zone fresche, asciutte e ben ventilate e possibilmente al buio, facendo però attenzione a mantenere la temperatura tra un minimo di 5°C e un massimo di 10°C.

Da evitare assolutamente il calore e l’esposizione al sole. La cantina, ad esempio, può essere un buon ripostiglio per i semi, purché non sia umida.

Una volta individuato il posto ideale, è consigliato riporre i semi raccolti in bustine di carta, mai di plastica, sulle quali si dovrà scrivere il nome della pianta da cui la semenza è stata prelevata, la data della raccolta ed eventuali note sulla varietà di appartenenza.

In ogni caso, i contenitori non dovranno essere sigillati, per garantire un’adeguata ventilazione ai semi ed evitare quindi che marciscano.

Dopo averle confezionate, è possibile raccogliere e sistemare tutte le bustine in una cassetta di legno mentre si consiglia di controllare periodicamente la salute e le condizioni dei semi.


Quando raccogliere i semi


Come già accennato, una delle condizioni fondamentali per poter procedere alla raccolta del seme,è che questo sia maturo; un seme che non abbia raggiunto uno sviluppo adeguato sulla pianta, infatti, non potrà garantire buoni germogli.

Raccolta di semi, da simonseed.com
A segnalare che è giunto il momento della raccolta, è anche l’aspetto del fiore e della pianta, che si presenteranno secchi mentre i frutti, invece, saranno maturi.


Quando raccogliere i semi delle verdure


Per raccogliere al momento giusto i semi degli ortaggi, bisogna fare attenzione anche al clima e alla stagione : non è infatti indicato prelevare le semenze in presenza di freddo e di umidità, mentre un periodo caldo e secco risulta essere senza dubbio più favorevole.

Nel caso degli ortaggi, è necessario tenere in considerazione anche le differenze tra i semi delle diverse piante, soprattutto per quanto riguarda le dimensioni o la consistenza dei frutti, che possono essere secchi oppure carnosi.

Ortaggi per la raccolta dei semi
In particolare, i semi più delicati e che richiedono maggiore attenzione, sono quelli delle melanzane, delle zucchine e dei cetrioli, mentre quelli di fagioli, pomodori, piselli e cipolle offrono più a lungo una buona conservazione.


Come raccogliere e conservare i semi di peperoncino


Un discorso a parte meritano sicuramente i semi di peperoncino, che devono essere raccolti direttamente dal frutto.

L’operazione di raccolta è molto semplice: dopo aver indossato dei guanti protettivi, si potrà tagliare il peperoncino alle due estremità, per poi tagliare e aprire uno dei lati con l’aiuto di un coltello appuntito.

Peperoncino per la raccolta dei suoi semi
Ora sarà possibile staccare i semi insieme alla placenta, che permetterà di far maturare i semi al massimo della fertilità e di proteggerli grazie al rilascio di olio essenziale di Capsaicina.

Dopo un po’ di tempo, i semi dovranno esser staccati dalla placenta con un leggero tocco delle dita; a questo punto, sarà possibile deporli in scatoline di cartone in un luogo fresco e asciutto.


Come conservare i semi di rosa


Anche i semi di rosa richiedono alcuni accorgimenti particolari per la loro raccolta e conservazione: una volta raccolti i frutti, o cinorroidi, ben maturi, è necessario aprirli ed estrarne i semi, che si troveranno in una condizione di letargo.

Rosa gialla
Per risvegliarli basterà mantenerli abbastanza umidi e a una temperatura compresa tra i 4°C e i 10°C, collocandoli su della segatura in un contenitore di vetro o in bustine di plastica.
La conservazione può avvenire senza problemi in frigorifero, anche per diversi anni.


Conservare i semi in frigo


In alternativa alla conservazione tradizionale appena descritta, è possibile tenere i semi raccolti in freezer, anche solo per un periodo di tempo.

Semi di rosa da Aliexpress.com

In alcuni casi, come quello dei semi di rosa, questo tipo di conservazione rappresenta la norma, mentre per altre sementi è un modo, temporaneo, per contenere la naturale perdita di germinabilità, oppure, come nel caso dei semi di fagioli e fave, per eliminare l’eventuale presenza di parassiti.


Quanto durano i semi


Anche se la conservazione dei semi viene eseguita nel migliore dei modi, è possibile che alcune semenze marciscano oppure perdano la propria capacità di germogliare dopo un determinato periodo di tempo, con una scadenza che varia da pianta a pianta; generalmente, la durata media delle semenze è comunque di un paio di anni circa.

Conservazione dei semi da nimbios.orgPer avere semi sempre freschi e fertili si consiglia comunque di utilizzare sempre semi dell’anno precedente, che si presentano più freschi e hanno un potere di germinazione più elevato.

Dovranno quindi essere utilizzati per primi i semi di alcune piante che perdono presto la propria capacità di germogliare, come ad esempio quelli delle noci e delle nocciole,

Allo stesso modo, i semi di primula e di giglio devono essere utilizzati entro pochi mesi dalla raccolta. Semi dalla lunga vita sono invece quelli dei cereali, che si conservano molto a lungo.

Se nel momento del loro utilizzo i semi si presentano secchi e troppo vecchi, è possibile cercare di restituirne la freschezza originaria tenendoli a bagno nella camomilla per mezza giornata.


Acquistare semi già raccolti


Se invece, per praticità o per mancanza di tempo, si preferisce acquistare semi già raccolti e confezionati, in tutti i vivai oppure online su siti come Amazon, Aliexpress o Alibaba, è possibile trovare un vasto assortimento di sementi selezionate e raccolte in contenitori idonei.

CONSIGLIATO
Semi PLANT THEATRE
Tutto l'occorrente in una confezione per coltivare 5 ortaggi stravaganti...
prezzo € 16,99
COMPRA



Una volta acquistate, tutte le confezioni di semi devono essere conservate in modo adeguato, seguendo le stesse indicazioni valide per le sementi fai da te.

riproduzione riservata
Articolo: Raccogliere e conservare i semi
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.

Raccogliere e conservare i semi: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Paolo
    Paolo
    Venerdì 15 Settembre 2017, alle ore 15:20
    Trovo molto rilassante seminare, seguire le piantine man mano che crescono, lo trovo molto distensivo, un hobby da consigliare anche ai più piccoli. Buona semina a tutti.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Raccogliere e conservare i semi che potrebbero interessarti
Bombe di semi

Bombe di semi

Giardino - Questi strani miscugli, dette bombe di semi, sono largamente usati dagli esponenti del Guerrilla Gardening, un po' in tutto il mondo, a volte in vendita a mo' di cioccolatini.
Orto 2011

Orto 2011

Giardino - Quali semi scegliere quest'anno? Ripescare da quelli dell'anno scorso, magari integrando col biologico.
Coltivare Crassulae

Coltivare Crassulae

Giardino - Tra le più diffuse piante grasse, le crassule si coltivano grazie a semi che si trovano in commercio oppure raccolti da altre piante dopo la fioritura.

Nigella Sativa, il cumino nero

Piante - La nigella sativa è una pianta annuale diffusa in campo culinario ed erboristico, per le sue proprietà antistasminiche e benefiche sul sistema immunitario.

Semi dal packaging intelligente

Giardino - La cura dell'orto e del giardino passa anche attraverso semi e delle semenze giuste, a volte venduti in packaging originali, funzionali e da collezione.

Semenza primaverile a nastro

Giardino - Tra le tecniche più pratiche per la coltivazione di specie orticole primaverili e non, troviamo la semenza a nastro, ovvero delle strisce di tessuto e semi.

Coltivare la valerianella

Piante - La valerianella è una varietà di insalata a foglia piccola, apprezzata per il suo sapore e per il fogliame, la quale può anche essere usata a scopo decorativo.

Tecniche di semina

Giardino - La semina si può eseguire a spaglio cioè spargendo il seme semplicemente con una mano, oppure avendo come riferimento dei solchi tracciati con il rastrello.

Operazioni di semina

Giardino - Arriva la primavera e iniziano le operazioni di semina in giardino: qualche consiglio pratico, su come operare al meglio per ottenere la massima germinabilità.
REGISTRATI COME UTENTE
296.685 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Natale in Casa
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Policarbonato online
  • Officine Locati
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.