Massetto alleggerito, quando e perché utilizzarlo

I massetti alleggeriti sono utilizzati per la posa del pavimento su solai già esistenti. Scopriamo insieme gli aggregati che li compongono e quale scegliere.
Pubblicato il

Cos'è il massetto alleggerito


Il massetto alleggerito è un particolare tipo di massetto che si caratterizza per avere un peso al metro quadrato inferiore rispetto a quello tradizionale.

Esso si compone di cemento, acqua e un inerte leggero, che può essere costituito da materiali di tipo lapideo naturale come la perlite espansa, l'argilla espansa o la pietra pomice, oppure di tipo artificiale come il polistirolo e la schiuma proteica.
Agli inerti leggeri spesso viene aggiunta anche una certa quantità di sabbia (inerte pesante) ed eventualmente additivi per accentuarne alcune caratteristiche.

Come in ciascun composto, le sue caratteristiche variano a seconda delle percentuali di ciascun componente della miscela e dell'altezza massetto.


A cosa serve il massetto alleggerito


Il massetto per pavimento in genere è il letto di posa, spesso tra i 5 e i 10 cm, sul quale viene messa in opera la pavimentazione di un qualsiasi solaio, compreso quello di copertura.

Il suo scopo è quindi quello di creare una superficie piana, orizzontale e compatta, idonea alla posa delle piastrelle, del parquet o delle lastre su cui l'utente camminerà.

Si evita così di realizzare una pavimentazione traballante, leggermente inclinata, con sollevamenti, che si avrebbe con un piano di posa non livellato e quindi irregolare.



Inoltre, il massetto ospita al suo interno gli impianti elettrico, idrico-sanitario ed eventualmente elementi di quello di riscaldamento (tubazioni per il riscaldamento a pavimento).

In particolare quello alleggerito garantisce le stesse funzioni, senza però appesantire troppo il solaio con carichi eccessivi e garantendo, grazie alle caratteristiche degli aggregati che contiene, un certo isolamento termico.


Quando si usa il massetto alleggerito


L'utilizzo del massetto di tipo alleggerito è dettato dalle particolari condizioni dell'opera.

Massetto alleggerito appena posatoMassetto alleggerito appena posato

In particolare il suo utilizzo è fortemente raccomandato quando si interviene su solai già esistenti senza rimuovere la stratigrafia già in opera (come accade spesso nel caso di coperture), ivi compreso il massetto tradizionale, o in edifici storici, in cui i solai sono già provati dal passare del tempo.


Varie tipologie di massetto alleggerito a confronto


I massetti di tipo alleggerito, in base all'aggregato leggero utilizzato, possono essere distinti in:

  • massetti alleggeriti con perlite espansa;

  • massetti alleggeriti con argilla espansa;

  • massetti alleggeriti con polistirolo;

  • massetti in cemento cellulare leggero.


massetto alleggerito
Ciascuno di essi ha differenti caratteristiche in termini di resistenza meccanica a compressione, resistenza al fuoco, isolamento termico, tempo di asciugatura ed ha anche un prezzo distinto.

La perlite espansa


La perlite espansa è un particolare aggregato leggero, utilizzato in edilizia per la realizzazione di calcestruzzi alleggeriti.

Ha origini naturali a partire da rocce vulcaniche effusive come l'ossidiana che, una volta riscaldate, perdono tutta l'acqua contenuta nei pori espandendosi ed assumendo la forma di piccole sfere che possono avere differenti granulometrie.

Perlite espansa per massetti alleggeritiPerlite espansa per massetti alleggeriti

Tale materiale si caratterizza per la sua leggerezza, l'isolamento termico che garantisce e la sua incombustibilità che lo rende particolarmente adatto all'utilizzo in ambito edilizio per la realizzazione di sottofondi e massetti, anche su solai lignei.

Inoltre la sua produzione ha uno scarso impatto ambientale e non genera emissioni dannose come quelle di prodotti volatili organici o gas radon.

I massetti alleggeriti con perlite espansa


La perlite espansa per l'edilizia è commercializzata in sacchi da aziende produttrici come Perlite Italiana o Leca.

In particolare, della prima si può citare il prodotto Perlimix, caratterizzato da una granulometria compresa tra 1 e 3 mm e certificato ICEA (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale) come rientrante tra i materiali edili bioecologici.

Tale prodotto, come riportato nella relativa scheda tecnica, assume differenti caratteristiche di resistenza meccanica e isolamento termico in base ai dosaggi scelti dal progettista. Egli infatti sceglie la percentuale di Perlimix da miscelare con acqua e cemento Portland.

Perlimix, prodotto per massetti con perlite espansaPerlimix, prodotto per massetti con perlite espansa

L'azienda Leca - Laterlite produce differenti tipologie di perlite da massetti leggeri e sottofondi alleggeriti. Tra questi prodotti ve ne sono alcuni di semplice utilizzo come quelli della serie Laterlite lecamix facile, da impastare in betoniere con acqua (6,5/7,5 litri per sacco da 32L), ottimo per un massetto fai da te.

I massetti alleggeriti con argilla espansa


L'argilla espansa è un materiale naturale inorganico realizzato a partire dalla cottura in forni rotanti di argille. Si caratterizza per la sua porosità interna e la sua superficie esterna regolare e rigida che ne accresce la resistenza meccanica.

Numerose aziende producono tale materiale per la realizzazione di calcestruzzi alleggeriti. Tra di esse è possibile ricordare Leca e Marracini.

Argilla espansa Leca
Argilla espansa Leca

La Leca produce numerose tipologie di argilla espansa per massetti, i cui prezzi si attestano attorno ai 7/8€ per 50L di prodotto, specifiche per differenti casistiche:

  • per applicazioni a contatto con sottofondi e pavimenti sensibili all'umidità c'è Lecapiù Laterlite;

  • per massetti alleggeriti su vespai isolati controterra c'è LecaTermopiù Laterlite;

  • per massetti generici si può utilizzare Leca.

Marraccini produce Max600, avente elevata resistenza meccanica, buona coibentazione termica e finitura superficiale liscia.

È adatto a essere posato per la realizzazione di un massetto alleggerito con argilla espansa in corrispondenza di impianti a pavimento e sia per solai intermedi che per coperture piane o inclinate.

I massetti alleggeriti con polistirolo


Il polistirolo adottato per i massetti alleggeriti può essere vergine o rigenerato.
L'utilizzo di quest'ultimo è consigliato per il minor impatto ambientale.

Esso va miscelato con cemento, acqua e schiumogeno organico avente pH neutro e deve essere impastato in loco.

Polistirolo per massetti alleggeritiPolistirolo per massetti alleggeriti

Tra questi è possibile citare i prodotti Betonspan, impiegabili in copertura e a protezione di impianti (idraulico, elettrico, di riscaldamento a pavimento).
In particolare per i sottotetti si possono utilizzare Polibeton A e Polibeton B.

Il primo ha granuli in polistirene da 1 a 3 mm e va aggregato con cementoresina garantendo un isolamento termico λ=0,049 W/mK e una resistenza a compressione di 0,16 N/mm2.

Il secondo, invece, è meno isolante ma più resistente (λ=0,055 W/mK e resistenza 0,19 N/mm2)

I massetti con cemento cellulare leggero


Il massetto cellulare leggero, il cui principale produttore in Italia è Laston Italiana Spa, è costituito soltanto da agente schiumogeno omogeneo, acqua e cemento.

Il prodotto di tale società, il Foamcem, va miscelato in una boiacca e ha caratteristiche di isolamento termico λ=0,098 W/mK ed una resistenza a compressione di circa 10 kg/cm2. Può essere utilizzato per massetti con pendenza non superiore al 2%.


Come fare un massetto alleggerito?


Come ogni tipologia di massetto, anche quello alleggerito viene realizzato al di sopra del sottofondo, laddove vengono posati gli impianti.

Proprio per questo va fatta particolare attenzione durante la posa, onde evitare il danneggiamento di canaline e tubazioni.

Posa del massetto alleggeritoPosa del massetto alleggerito

La sua realizzazione prevede innanzitutto la miscelazione dei componenti in una betoniera, con la giusta dose degli stessi, secondo quanto previsto dalle schede tecniche dei produttori. In genere vengono uniti prima cemento e acqua e poi viene aggiunto l'aggregato leggero.

Successivamente il composto viene steso sul sottofondo alleggerito su cui sono già stati inseriti gli impianti e poi livellato.

riproduzione riservata
Quando e perchè usare il massetto alleggerito
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
347.060 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img salvatore spoto
Ciao a tutti, è il mio primo post :)Sto rifacendo il massetto di casa, un appartamento di una casa della prima metà del 1900. Bisognerà fare un massetto dello...
salvatore spoto 09 Luglio 2023 ore 13:40 1
Img marco moro
Buongiorno vorrei capire meglio la stratificazione di un impianto a pavimento, ho una casa singola con un piano terra ed un primo piano, ho tolto tutto fino ad arrivare al solaio...
marco moro 21 Novembre 2022 ore 15:52 2
Img anonimo
Salve, sto per realizzare un massetto di circa 130mq con Lecacem mini quindi alleggerito per un altezza di circa 12cm. Vorrei gentilmente sapere il costo medio per tale...
anonimo 13 Maggio 2017 ore 10:22 1
Img andreaallets
Ciao a tutti, ho bisogno di chiedervi qualche consiglio sulla realizzazione di un parquet.Sto ristrutturando il mio appartamento, ho eliminato il vecchi pavimento (piastrelle e...
andreaallets 18 Gennaio 2017 ore 20:24 1
Img tundrablu
Buongiorno,Sto recuperando il sottotetto, il muratore mi ha proposto di utilizzare il gasbeton nel massetto per alleggerimento e isolamento acustico; non ho trovato niente in rete...
tundrablu 01 Settembre 2015 ore 10:56 5