Come effettuare la giusta pulizia del pavimento in cotto

NEWS DI Pulizia casa10 Gennaio 2013 ore 00:34
Il pavimento in cotto dona eleganza e calore a qualsiasi ambiente della casa e richiede un'accurata manutenzione per mantenere intatta la propria bellezza.

Il pavimento in cotto crea un'intima ed elegante atmosfera in casa grazie al suo aspetto rustico e alle tonalità calde.

Utilizzato molto spesso per la pavimentazione degi esterni, il cotto è impiegato anche per gli interni soprattutto nelle ville o nelle case di campagna.

Un buon pavimento in cotto riesce però anche ad impreziosire qualsiasi tipo di appartamento, purché ben abbinato con lo stile d'arredo e soprattutto se curato nel modo giusto.

La manutenzione del cotto è infatti un elemento molto importante per conservarne l'integrità e la bellezza.


Caratteristiche e pulizia del pavimento in cotto


Piastrelle in cottoIl cotto viene ottenuto dalla lavorazione dell'argilla, estratta in cave ed impastata con acqua da cui vengono ricavati dei pani da formare.

I mattoni vengono poi lasciati essiccare e successivamente cotti in forni a temperature molto elevate. Il risultato è un materiale molto resistente e dalle spiccate capacità isolanti.

Data la sua composizione, il cotto rischia di diventare poroso e di assorbire liquidi che possono danneggiarlo se non trattato in modo corretto.

Se ad esempio il pavimento è stato realizzato da poco, nei novanta giorni successivi alla messa in opera, deve essere tenuto, per così dire, a riposo e non deve essere lavato con acqua o detergenti .
Successivamente, quando il pavimento sarà perfettamente asciutto, si dovrà applicare una mano di impregnante per rendere la superficie impermeabile.
Per uniformare il colore, si potrà utilizzare una cera specifica che renderà il pavimento anche più lucido ed elegante.

CONSIGLIATO
Disincrostante pulizia pavimento...
Detergente acido tamponato forte per il lavaggio disincrostante e decalcarizzante delle superfici in cotto, terracotta, klinker, ciottoli anticati e...
prezzo € 21,45
COMPRA


Dopo questa fase iniziale, per la superficie in cotto è prevista una pulizia ordinaria da eseguire anche in modo molto frequente, ed una manutenzione periodica se si desidera conservarne anche il valore estetico. Per quanto riguarda la pulizia ordinaria, è sufficiente spazzare in modo accurato la superficie con una scopa oppure un'aspirapolvere e lavarla con acqua e detergente neutro, preferibilmente specifico per il cotto.

Pavimento in cottoL'utilizzo di prodotti non specifici, se troppo aggressivi, potrebbe infatti alterare la superficie e renderla porosa.
Se poi si vuole utilizzare un prodotto quasi del tutto naturale, si può ricorrere ad una miscela di aceto bianco, acqua e qualche goccia di detersivo per i piatti.
Molto importante è anche una corretta asciugatura, da effettuare utilizzando un panno morbido rigorosamente asciutto.

La manutenzione periodica va invece effettuata almeno una volta all'anno oppure, nel caso dipavimenti antichi e di particolare pregio, due o tre volte l'anno.

Per una buona manutenzione periodica, subito dopo aver eseguito una profonda pulizia della superficie, si dovrà eliminare la cera vecchia con l'aiuto di un apposito solvente. Successivamente, bisognerà utilizzare un antisalnitro per rimuovere eventuali tracce o incrostazioni di stucco o salnitro.

A questo punto, con l'aiuto di uno spazzolone o della lucidatrice, si potrà stendere la cera, liquida o da diluire in acqua e nella tonalità più vicina possibile a quella del pavimento.
Per proteggere ulteriormente il cotto, è consigliato eseguire dopo la ceratura anche una verniciatura protettiva, usando un prodotto impregnante specifico per superfici porose.
Anche la verniciatura andrà rimossa insieme alla cera, al momento della successiva manutenzione periodica.

Spugna e detergente su piastrelleNel caso in cui il pavimento venga macchiato, bisognerà invece effettuare una pulizia mirata a seconda del tipo di macchia.
Se ad esempio sul pavimento sono caduti dei prodotti acidi, sarà necessario ricoprirle di bicarbonato per neutralizzare la componente acida e strofinare con una spugnetta impregnata d'acqua e sapone di Marsiglia.

Per restituire lucentezza alla superficie, bisognerà, dopo qualche minuto, passare velocemente sulla macchia poco olio d'oliva o di semi eseguendo dei movimenti come quando si deve lucidare.
Dopo qualche minuto ancora, per rimuovere definitivamente le macchie, sarà necessario passare su tutta la zona trattata una miscela di acqua, aceto, alcool e detersivo per i piatti nelle seguenti quantità: per un bicchiere d'acqua, due cucchiai di alcool, due di aceto ed una goccia di detersivo.

La miscela dovrà essere passata utilizzando uno straccio umido e poi asciugata con carta assorbente. Nel caso di macchie di olio e di grasso, se ancora fresche, è consigliato intervenire immediatamente applicando subito un pezzo di carta assorbente per evitare che il cotto si danneggi. Se invece non sarà possibile rimuovere subito l'olio, bisognerà ricorrere a dei detergenti specifici.

Spazzolone e secchioPer effettuare le operazioni sopra descritte, è consigliato utilizzare sempre prodotti specifici.
Il colorificio Nelli di Milano, ad esempio, offre una linea di detergenti completamente dedicata alla cura del cotto.

Per la verniciatura protettiva e la preparazione delle superfici in cotto alla ceratura invece, il Centro Edile Lombardelli mette a disposizione prodotti per trattamenti mirati che garantiscono risultati a livello professionale, come ad esempio FilapS87

riproduzione riservata
Articolo: Pulizia del pavimento in cotto
Valutazione: 3.76 / 6 basato su 106 voti.

Pulizia del pavimento in cotto: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Loredana2
    Loredana2
    Giovedì 31 Agosto 2017, alle ore 18:10
    Complimenti per l'articolo esaustivo... può essere utile ricordare che oggi si trovano anche dei trattamenti protettivi invisibili, credo a base nanosilice (esempio: Ector RP-50) che rendono il cotto fortemente idrorepellente e impediscono l'assorbimento di macchie e oli aiutando dunque molto la manutenzione periodica. Ho avuto l'occasione di vederli in funzione su una terrazza mare in cotto antico e subito non credevo ai miei occhi... il propietario mi ha detto che non ha più avuto bisogno di mettere e poi togliere e rimettere la cera 
    rispondi al commento
  • Marco-filachim
    Marco-filachim
    Mercoledì 28 Giugno 2017, alle ore 09:10
    Il sapone è una sostanza grassa, la quale, se rimane per lungo tempo a contatto con una superficie assorbente come il cotto, può causare una macchia più scura simile ad una macchia d'olio. Per risolvere questo problema consigliamo di impiegare il FILANOSPOT: https://www.filasolutions.com/ita/prodotti/gamma-completa/pulizia/smacchiatori/filanospot
    rispondi al commento
  • Samantha
    Samantha
    Lunedì 26 Giugno 2017, alle ore 22:09
    Ho delle macchie vecchie di qualche settimana di bolle di sapone.
    Ho provato con acidi per pavimento in cotto ma le macchie sono ancora lì.
    Mi hanno consigliato un solvente che le ha solo schiarite di mezzo tono e niente più.
    Infine mi hanno consigliato di bruciarle con alcol ma anche qui vedo scarsissimi risultati.
    Come posso procedere per eliminarle?
    rispondi al commento
  • Veronica
    Veronica
    Lunedì 26 Settembre 2016, alle ore 22:38
    Ho un problema, mi è caduto dell'olio sulle piastrelle da esterno simil-cotto.
    La macchia non è stata pulita da subito nel modo corretto e purtroppo ci sono ancora le macchie. Che prodotto posso usare per togliere la macchia (parecchio estesa) o per coprirla ?
    rispondi al commento
  • Mcfly86
    Mcfly86
    Giovedì 25 Settembre 2014, alle ore 21:52
    Ciao, ho delle piastelle in cotto lucido( come quelle della foto sopra con il secchio e lo spazzolone) . Alcune piastrelle hanno delle macchie nere enormi. Ho provato a pulirle con il vostro sistema anche grattando parecchio e con il 100 gradi ma non vengono pulite. Grattando con l'unglia viene via come una pellicola di plastica. è una cosa grave? Come posso fare a pulirle?
    rispondi al commento
  • Ennio
    Ennio
    Giovedì 2 Gennaio 2014, alle ore 16:53
    Per Matilde: L'olio di lino deve essere completamente assorbito dai mattoni pertanto il tempo può variare dalle 24 alle 48 ore.
    Per quanto riguarda la cera d'api vanno bene tutte, se solida falla prima sciogliere un poco a bagnomaria, l'importante dopo averla passata con un panno morbido è farla assorbire bene prima della lucidatura con altro panno o con lucidatrice a feltro.
    Buon Anno.
    rispondi al commento
  • Ennio
    Ennio
    Lunedì 18 Novembre 2013, alle ore 18:11
    Le avevo provate tutte per ridare vita al mio cotto grezzo posto in opera nel 1970, ora sono più che soddisfatto.
    Ho spazzolato tutto ( 90 mq ) con sapone di Marsiglia e bicarbonato con poca acqua, dopo aver sciacquato e asciugato ho passato Olio di Lino crudo con una pennellessa, una volta asciugato ( il risultato era già eccezionale ) ho passato cera d'api e lucidato.
    Fantastico.
    rispondi al commento
    • Matilde
      Matilde Ennio
      Lunedì 30 Dicembre 2013, alle ore 22:27
      Per Ennio: visto che abito dentro alla casa che vorrei passare con l'olio di lino puoi dirmi quanto tempo impiega ad asciugarsi?
      Nel senso che devo star fuori fino a che non è asciutto?
      E la cera d'api come si applica?
      Hai delle marche specifiche da consigliarmi?
      Non l'ho mai fatto.
      Grazie per informazioni.
      rispondi al commento
  • Timo
    Timo
    Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 16:36
    Ciao, ho un pavimento in cotto che non viene piu trattato da anni ed è pieno di macchie.
    Come posso fare a togliere le macchie?
    Purtroppo non so chi, quando e con cosa sono state fatte.
    Vi ringrazio.
    rispondi al commento
    • Pegasoengineering
      Pegasoengineering PEGASO ENGINEERING srl Timo
      Venerdì 11 Ottobre 2013, alle ore 17:11
      Il tipo di pulizia da eseguire dipende molto dalla natura dello sporco.
      Dal momento che non sa come si siano formate le macchie, le conviene ricorrere ad appositi prodotti-trattamento antimacchia specifici per il cotto.
      rispondi al commento
  • Manzoniettore
    Manzoniettore
    Sabato 23 Febbraio 2013, alle ore 17:21
    Come si puliscie il cotto sull'esterno (cotto Impruneta) che prodoti si deve utilizzare?
    rispondi al commento
    • Pegasoengineering
      Pegasoengineering PEGASO ENGINEERING srl Manzoniettore
      Lunedì 11 Marzo 2013, alle ore 11:15
      Per Ettore: Per pulire il cotto Impruneta, basta utilizzare un detergente neutro diluito in acqua.
      rispondi al commento
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Pulizia del pavimento in cotto che potrebbero interessarti
Pulizia delle superfici dopo posa

Pulizia delle superfici dopo posa

Pulizia e manutenzione - Le aziende chimiche del settore edilizio propongono intere linee di prodotti pensati per la pulizia delle superfici dopo la posa in opera.
Cosa sapere sul cotto e materiali simili

Cosa sapere sul cotto e materiali simili

Pavimenti e rivestimenti - Cosa sapere sulle pavimentazioni in cotto e grès porcellanato: consigli utili per fare la scelta giusta in base allo stile e alle esigenze della nostra casa.
Proteggere e pulire i pavimenti in cotto

Proteggere e pulire i pavimenti in cotto

Pulizia e manutenzione - I pavimenti in cotto, esteticamente pregevoli e resistenti sono molto delicati e richiedono specifici accorgimenti per la loro manutenzione, protezione e pulizia

Mattonelle in cotto Kwikry

Ristrutturazione - Due elementi costanti dello scenario nel quale nasce il Cotto Furnò.Le particolari caratteristiche del Cotto Furnò provengono dalla combinazione unica

Pavimento in cotto

Pavimenti e rivestimenti - Il pavimento in cotto offre una vasta gamma di colori, forme e geometrie di posa per la vostra casa.

Cotto toscano

Progettazione - Il cotto toscano è un materiale antico particolarmente resistente e versatile, in grado di essere utilizzato ancora oggi per situazioni classiche e moderne.

Trattamenti per il grès

Ristrutturazione - Il grès fine porcellanato si ottiene da una miscela di argille italiane ed estere con caolini, quarzo e feldspati, cotta ad una temperatura di 1250°

Pavimenti da riparare

Fai da te - Eseguire la pulizia delle pavimentazioni danneggiate dai lavori in corso, impiegando prodotti adeguati al tipo di materiale da detergere senza provocare danni.

Costi trattamenti per pavimenti esistenti

Pavimenti e rivestimenti - Quanto costa e quali sono le ditte a cui rivolgersi per ripristinare la bellezza e prevenire il degrado di pavimenti in marmo, in cotto, in legno o di mosaici?
REGISTRATI COME UTENTE
293.337 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Detergente per pavimenti in gres LITHOS NEOGRES
    Detergente per pavimenti in gres...
    10.60
  • Piastrelle in cotto piemontese Alessandria
    Piastrelle in cotto piemontese...
    84.00
  • Pavimento esterno in cubetti di luserna
    Pavimento esterno in cubetti di...
    70.00
  • Pavimenti resina milano
    Pavimenti resina milano...
    75.00
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Pensiline.net
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.