Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Forno pirolitico, idrolitico o catalitico: le differenze tra i tipi di pulizia

NEWS Forni e piani cottura27 Luglio 2020 ore 11:53
Dopo aver cucinato al forno non resta che la pulizia: basta scegliere una tipologia di forno autopulente con tecnologia pirolitica, catalitica oppure idrolitica.

Come pulire il forno: tecnologie a confronto


Spesso quando dobbiamo acquistare un nuovo forno per la cucina, cerchiamo e compariamo modelli per capire quale sia il modello più adatto a noi e alle esigenze che abbiamo.

Questa volta più che soffermarci sui programmi di ogni forno e le caratteristiche tecniche per la migliore cottura ci concentreremo su un aspetto altrettanto importante, ossia la pulizia del forno, Igiene e pulizia di un elettrodomestico nel quale cuciniamo e scaldiamo alimenti da portare in tavola è fondamentale.


Forno FCPS815XL Candy Smart Steam di Candy

Forno FCPS815XL Candy Smart Steam di Candy

Forno FCPS815XL Candy Smart Steam di Candy
Forno H2266-1 B Active Miele

Forno H2266-1 B Active Miele

Forno H2266-1 B Active Miele
Pulizia forno con pirolisi

Pulizia forno con pirolisi

Pulizia forno con pirolisi
Pulizia forni Candy Smart Steam

Pulizia forni Candy Smart Steam

Pulizia forni Candy Smart Steam
Candy Smart Steam

Candy Smart Steam

Candy Smart Steam
Forno EOF6P40X di Electrolux

Forno EOF6P40X di Electrolux

Forno EOF6P40X di Electrolux
Pulizia forno cucina

Pulizia forno cucina

Pulizia forno cucina

Sappiamo che anche gli amanti della cucina odiano, alla fine delle preparazioni, pulire il piano di lavoro, i fornelli e pure l'interno del forno. Infatti residui di cibo e condimenti sporcano e spesso si incrostano sul fondo del forno.

Le macchie più ostinate devono essere appositamente trattate, ma il ricorso a detergenti va fatto con prudenza, per evitare che sostanze chimiche aggressive e magari efficaci sulle macchie, lascino nel vano un odore che potrebbe però alterare il gusto dei piatti che si vanno a cucinare.

Forno multifunzione SurroundCook® pirolitico EOF6P40X di Electrolux
Sappiamo però che la tecnologia legata ai nuovi forni elettrici punta su sistemi appositi di pulizia efficaci e sicuri. Le principali tipologie di forno sono catalitico, pirolitico oppure idrolitico.

Quando andiamo a scegliere un forno quindi ricordiamoci di approfondire anche gli aspetti legati all'autopulizia che liberano dalla fatica di sgrassare e scrostare a mano il rivestimento interno.


Pulizia del forno: cosa scegliere?


Forno pirolitico, forno catalitico o forno idrolitico. Sicuramente abbiamo sentito questi nomi e li abbiamo visti letti sulla scheda tecnica dei forni nei negozi come online, ma sappiamo davvero il giusto significato di queste definizioni? Tutti e tre i termini non hanno nulla a che fare con procedimenti di cottura degli alimenti, ma con il sistema di pulizia automatica dell'interno del forno dopo l'utilizzo.


Molti magari avranno acquistato badando ad altre caratteristiche e trascurando questa, ma sappiamo che è tutt'altro che secondaria perché chiunque cucini in casa sa che la pulizia non è mai semplice e serve intervenire tempestivamente per rimuovere macchie, olio, incrostazioni e odori di cibo.

Il forno è un utile strumento di cottura che porta con sè molti vantaggi e sempre più facilmente permette di trasformare la cucina di casa elevandola a livelli semi professionali.

Per scongiurare la pulizia a mano esistono le tecnologie citate che vediamo nel dettaglio che offrono un servizio di pulizia automatica del forno o autopulizia a partire dal forno catalitico.


Pulizia forno catalitica


La pulizia con il forno catalitico consiste nella distruzione del grasso, degli odori e dei vapori di cottura oltre ovviamente che dello sporco accumulato, colato sul fondo o schizzato sulle pareti interne, grazie al potere di attrazione dello sporco che svolgono particolari rivestimenti, andando ad assorbirlo.

iI principio è quello della catalisi. Il forno autopulente e autosgrassante per catalisi ha pareti interne ruvide e assorbenti che attirano a sè tutti i grassi e i condimenti.

L'ossidazione trasforma il grasso e lo dissolve quando viene attivata la funzione di autopulizia e il forno raggiunge i 200 gradi di temperatura. Una volta azionato il programma la temperatura all'interno del forno sale e in un lasso di tempo anche breve, di pochi minuti, riesce ad assorbire sporco e odori.

Con il tempo il rivestimento delle pareti interne del forno finisce la sua funzione e deve essere sostituito per continuare a svolgere il grosso della pulizia. Una volta finito il processo non resta che aprire il forno e far su i residui.

Forno pulizia catalitica H 2266-1 B ACTIVE in classe A+ di Miele
Un modello è il forno H 2266-1 B ACTIVE in classe A+ di Miele, dotato di vano cottura più grande e PerfectClean: il forno resta pulito e ordinato anche all'esterno perché non rimangono le impronte grazie al CleanSteel. L'interno è dotato di PerfectClean e la parete posteriore è catalitica.


Come pulire il forno incrostato con la pulizia pirolitica


Un'alternativa è acquistare un nuovo forno autopulente dotato di tecnologia che permette la pirolisi. La funzione autopulente avviene, dopo aver impostato il processo di pulizia, portando l'elettrodomestico a temperature elevatissime necessari per far avvenire la pulizia catalitica.

Il forno durante la pirolisi o piroscissione avvia il riscaldamento fino a raggiungere 500 gradi, temperatura che letteralmente sminuzza fino alla decomposizione tutte le macchie, anche le incrostazioni più resistenti ed estese.

Lo sporco anche grasso e di origine animale viene ridotto in polvere.

I forni pirolitici, per agire in sicurezza, durante l'uso bloccano lo sportello apribile mantenendolo chiuso affinché nessuno possa accidentalmente entrare in contatto con temperature così elevate.

A consigliare quando è necessario avviare la pulizia con pirolisi è lo stesso display dei forni più moderni che suggerisce dopo un tot di utilizzi di avviarla, togliendo leccarde e griglie.



La durata è ben più lunga del processo di catalisi, in genere dura qualche ora ed è consigliabile avviare il programma la sera o nelle ore notturne anche per pesare meno in bolletta, visto che il consumo di energia elettrica a temperature così elevate sale.

Non solo i grassi ma anche gli zuccheri si polverizzano e a fine ciclo, quando il forno progressivamente abbasserà la sua temperatura fino allo spegnimento e allo sblocco del portellone, non resta che aprire e passare in un secondo un panno umido per rimuovere i sottilissimi granelli di polveri depositati sul fondo.

Un esempio con autopulizia pirolitica che riduce tutto lo sporco in cenere è il forno multifunzione SurroundCook® pirolitico EOF6P40X di Electrolux. In classe A+ si pulisce con pirolisi intelligente scegliendo tra due programmi, pirolisi breve o lunga, inoltre cuoce fino a 300 gradi e ha una ventilazione innovativa e radiale.


Forno pulito per idrolisi


Forse meno noto, oppure erroneamente confuso con la pirolisi, è il procedimento autopulente a idrolisi. Questo sistema si avvale della naturale funzione pulente, sgrassante e igienizzante sulle superfici del vapore.

Sappiamo che sul mercato esistono tantissimi accessori per la pulizia di casa che puntano su un serbatoio che viene riempito di acqua e chiuso per poi riscaldarsi ed erogare vapore, una soluzione naturale ecologica ed ecosostenibile che dice addio ai detergenti chimici. Cosa accede all'interno del forno?

Pulizia forni Candy Smart Steam
Non il calore elevato, ma l'erogazione di getti di vapore vanno a sciogliere residui, eliminando odori di cibo e scrostando le superfici e le pareti. Il serbatoio è custodito dentro al vano forno: si riempie con il quantitativo di acqua indicato per azionare la pulizia.

L'idrolisi avviene in pochi minuti, in genere basta anche solo mezzora. Croste e macchie vengono sciolte e si staccano facilmente a fine procedura e si conclude passando spugna umida. I forni Candy Smart Steam di Candy garantiscono pulizia senza sforzo: l'impostazione del programma idrolitico svolge un'igiene anche quotidiana già a basse temperature. Bisogna versare 300 ml di acqua distillata proprio nel serbatoio sul fondo del forno per azionare il sistema di pulizia Aquactiva a 90° per soli 30 minuti.

Ci sono anche modelli che offrono una doppia pulizia, sia idrolitica che pirolitica a scelta in base al tipo e alla quantità di sporco presente in forno. A questo vantaggio si unisce la possibilità di cucinare piatti sani e gustosi a vapore, nel rispetto delle materie prima e della salute.

Forno multifunzione SteamBake EOD5H40X by Electrolux
La scelta tra le tipologie va fatta sulla base dell'aspetto che riteniamo più importante, per esempio il basso consumo di energia elettrica, la massima efficacia con pulizia completa e approfondita o la frequenza dei cicli di pulizia che pensiamo di poter fare.

Chiaramente la scelta dipende anche dalla frequenza e dall'uso che si fa del forno: utilizzato per cucinare tutti i giorni per una famiglia numerosa o solo per scaldare pietanze, per esempio.


riproduzione riservata
Articolo: Pulizia del forno: idrolisi, pirolisi o sistema catalitico
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.

Pulizia del forno: idrolisi, pirolisi o sistema catalitico: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.479 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Pulizia del forno: idrolisi, pirolisi o sistema catalitico che potrebbero interessarti


Forni a incasso: tutte le soluzioni sul mercato

Forni e piani cottura - Cuochi provetti oppure no, per servire cibi ben cotti al forno è importante scegliere quello giusto. Cambiano i modelli, i consumi, i programmi. Quale scegliere?

Forno pirolitico a vapore: guida alla scelta

Forni e piani cottura - La cottura al vapore è salutare e si può fare anche al forno, grazie a modelli di forno pirolitico a vapore dotati anche di funzione autopulente. Le nostre proposte

Scegliere il forno

Arredamento - Nel campo degli elettrodomestici, è oggi possibile scegliere dei forni tecnologicamente avanzati, che, grazie all'elettronica, offrono funzioni sempre più avanzate.

Guida alla scelta del forno pirolitico

Forni e piani cottura - Il forno pirolitico, grazie al suo efficiente sistema autopulente, permette di lavare griglie, teglie e pareti in modo sicuro, ecologico e senza alcuno sforzo.

Forni combinati da incasso

Forni e piani cottura - La cucina deve essere prima di tutto pratica, essere dotata di tutto il necessario funzionale, avere gli strumenti a portata di mano ed essere esteticamente

Scelta del forno

Forni e piani cottura - Per scegliere il forno più adatto alle proprie esigenze, bisogna tener conto sia delle prestazioni offerte che dello stile d'arredo dell'ambiente circostante.

Forni formato XXL Bosch

Forni e piani cottura - Un design che appaga tutti i sensi

Pulizia del forno, come effettuarla? Ecco i metodi più efficaci

Pulizia casa - La pulizia del forno va svolta regolarmente. Si possono usare prodotti disponibili in commercio o naturali, l'importante è saperli usare correttamente

Forni per pizza

Cucina - È il cibo italiano più amato nel mondo. La sua ricetta originale è un omaggio al tricolore del Bel Paese. E affonda le sue radici in una cultura culinaria