• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Arredo da giardino: come trattarlo e proteggerlo

Mediante giusti accorgimenti e semplici operazioni di pulizia e protezione possiamo preservare le caratteristiche estetiche e funzionali dei mobili da giardino.
Pubblicato il

Una corretta manutenzione per i mobili da giardino


Con l'arrivo della stagione estiva inizia il risveglio dei nostri spazi esterni, dove amiamo sdraiarci per goderci il sole, trascorrere pomeriggi in relax oppure organizzare serate in compagnia di amici e familiari.

I mobili per giardino non sono solo pratici e funzionali, ma anche decorativi e ci aiutano a conferire all'ambiente esterno un'atmosfera naturale e accogliente. Per curarli e prepararli al meglio al caldo estivo c'è bisogno di piccoli ma importanti accorgimenti.

Arredamento da giardino, Ikea, linea Äpplarö
Bisogna innanzitutto verificare le reali condizioni dei mobili che, spesso, durante la stagione invernale vengono lasciati all'esterno in balia delle intemperie per assenza di spazi adeguati a conservarli.

L'arredamento da giardino, nonostante sia pensato e progettato per l'esterno, ha comunque bisogno di una manutenzione continua per essere protetto dal caldo afoso e dagli agenti atmosferici.


Proteggere i mobili per esterno in base al tipo di materiale


Vediamo, dunque, cosa fare per conservare al meglio i mobili da giardino e per evitare che col tempo si deteriorino perdendo l'aspetto nuovo e lucente che li caratterizza al momento dell'acquisto.

È importante precisare che le operazioni di manutenzione variano in base ai materiali di cui è composto il nostro arredo da esterno.

L'arredamento per esterni in metallo, acciaio, plastica, vimini e rattan è tra i più economici e non richiede particolare manutenzione. Infatti, basta semplicemente eliminare la polvere e lo sporco con abbondante acqua e successivamente utilizzare una soluzione di acqua e sapone poco concentrato. Infine, bisogna risciacquare ed asciugare con un panno di cotone.

Arredamento da giardino, Ikea, Saltholmen
I problemi più ricorrenti dei mobili in metallo, ovvero alluminio, ferro battuto e ghisa sono la formazione della ruggine e la conseguente ossidazione.

Per eliminare la ruggine bisogna carteggiare le parti rovinate; in tal modo però verrà rimossa anche la pittura. Prima di ridipingere con una vernice adatta al materiale, bisogna passare dell'acquaragia, messa precedentemente su un panno, sulla parte trattata per togliere i residui di pittura e metallo. Successivamente è necessario applicare un primer antiruggine.

Per rimuovere, invece, le piccole imperfezioni come ad esempio i graffi, basta semplicemente utilizzare una pasta lucidante per metalli.

In particolare, i mobili in vimini e in rattan, che sono leggeri ma resistenti, presentano un particolare problema, ovvero l'accumulo di polvere negli intrecci, da risolvere prima di effettuare la pulizia vera e propria. Per rimuovere la polvere basta utilizzare una spazzola asciutta oppure un aspirapolvere, dopodiché si può passare alla reale pulizia strofinando le superfici con una spazzola e una soluzione di acqua e ammoniaca. Infine, occorre risciacquare con acqua e lasciare asciugare all'aria.

Oltre alla pulizia, è bene ricordare di trattare periodicamente le superfici con appositi oli, in quanto le fibre naturali che costituiscono questi mobili tendono a scolorirsi col passare del tempo.

Arredamento da esterno, Leroy Merlin, Set Naterial Ayamonte
Gli arredi per esterni realizzati in legno necessitano, invece, di una manutenzione più accurata. Infatti, è consigliabile iniziare con un'attenta e profonda pulizia, per poi procedere a un trattamento con oli e prodotti specifici per l'esterno, una o due volte l'anno.

In questo modo, il legno manterrà a lungo la sua bellezza e recupererà la sua lucentezza.

Per effettuare una corretta pulizia e rimuovere lo sporco superficiale basta seguire pochi e semplici passaggi:

  • utilizzare un detergente neutro, così da non alterare le caratteristiche e l'aspetto del legno;

  • lasciare asciugare il mobile al sole;

  • applicare l'olio di finitura lucidante e impregnante per esterni come protezione dall'umidità


CONSIGLIATO amazon-seller
Olio per legno da esterno
€ 14.13
COMPRA


Se il nostro arredamento da esterno presenta, invece, danni causati dagli agenti atmosferici, che hanno rovinato e sbiadito il legno, c'è bisogno di una pulizia ancora più profonda.

Mobili da giardino, Leroy Merlin, Set Naterial Solis
Per eliminare la parte in superficie danneggiata del nostro mobile da esterno, occorre:

  • levigarlo utilizzando della carta vetrata;

  • applicare con un pennello un olio protettivo e successivamente un olio di lucidatura;

  • far asciugare il nostro mobile esponendolo al sole.


Oltre agli oli che aiutano a ravvivare il colore del legno, facendone risaltare le sue meravigliose venature, è consigliabile, inoltre, usare delle cere, in particolare, la cera d'api, che non permettono allo sporco di penetrare all'interno delle fibre del legno.

CONSIGLIATO amazon-seller
Cera d'api per legno
€ 13.99
COMPRA


Se il legno risulta estremamente deteriorato, allora è il caso di una riverniciatura da effettuare con apposite vernici per il legno.

I trattamenti finora descritti rendono il legno impermeabile ed evitano, altresì, la formazione di macchie, quali muffa e umidità.


Manutenzione di altri elementi d'arredo da giardino


Per prolungare la vita dei vari elementi dell'arredamento da esterno bisogna pulirli regolarmente ed evitare di lasciarli all'aperto più del dovuto senza alcun tipo di protezione. Fanno parte dell'arredamento esterno anche gli ombrelloni, i gazebo ed i cuscini.

Di norma gli ombrelloni dovrebbero essere puliti almeno una volta l'anno e sulla propria etichetta sono riportate le istruzioni per un corretto lavaggio.

Ci sono, inoltre, altri consigli da seguire per proteggerli al meglio e per garantirne una maggiore durata.

Quando sappiamo di non dover usare l'ombrellone è bene tenerlo chiuso, in modo da ottenere una migliore resistenza al vento. Per proteggerlo meglio da sporco, polvere e agenti atmosferici, come le frequenti piogge, si consiglia di coprirlo con una custodia impermeabile dopo essersi assicurati che sia completamente asciutto.

A proposito di custodie protettive, si consigliano quelle della linea NATERIAL di Leroy Merlin. Alcune sono realizzate in poliestere, altre in polietilene e se ne possono trovare varie sia per coprire mobili da esterno, sia per coprire ombrelloni e poltrone.

È, infine, importante ricordarsi di conservare l'ombrellone in un luogo preferibilmente chiuso, fresco e asciutto.
Accessori giardino, Leroy Merlin, custodia NaterialAnche i gazebo hanno bisogno di piccoli, ma importanti accorgimenti per la loro manutenzione.
Innanzitutto è buona regola rimuovere il tetto del gazebo in caso di forte vento o pioggia e pulirlo con una certa regolarità sia all'interno, che all'esterno, sempre seguendo le istruzioni di lavaggio riportate sull'etichetta.

È opportuno fare una distinzione tra i gazebo con struttura in legno e quelli con struttura in acciaio. La struttura in legno deve essere trattata con mordente per legno, per evitare il deterioramento nel tempo. La struttura in acciaio, invece, richiede una manutenzione più semplice; infatti, basta pulirla regolarmente con una soluzione di acqua e sapone poco concentrato.

Per una corretta conservazione del gazebo si consiglia di lavare tutte le sue parti in tessuto, in modo da ritrovarlo già pronto e pulito per la successiva stagione estiva, e di coprirlo con una custodia, riponendolo in un luogo asciutto e fresco.

Arredi per giardino, Ikea, gazebo bianco Karlsö
I cuscini da esterno, oltre a fornire una certa comodità,sono importante per l'estetica del nostro giardino o terrazzo. Infatti, grazie alle molteplici combinazioni di forme e colori, ci permettono di rendere gli ambienti caldi, accoglienti, freschi e vivaci per l'intera stagione estiva.

Per proteggerli e assicurarsi che durino quanto più tempo possibile è consigliabile sfoderarli e lavare correttamente le fodere seguendo sempre le istruzioni di lavaggio riportate sulle singole etichette. Quando si decide di non usarli, oppure di cambiarli, è meglio conservarli in un luogo asciutto e fresco, coprendoli, magari, con una custodia protettiva.

Mobili per esterno, Ikea, custodia linea Tosterö
Tra le custodie protettive e impermeabili in commercio, si consiglia anche la linea TOSTERÖ, una linea che potete trovare da IKEA.
Si tratta di custodie in poliestere, riciclabili e di varie dimensioni progettate non solo per proteggere mobili, ma anche per barbecue, cuscini, ombrelloni, lettini e mobili contenitori.

riproduzione riservata
Proteggere i mobili da giardino
Valutazione: 5.86 / 6 basato su 7 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.573 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI