• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Progetto Anaconda

Un enorme serpente di plastica servira' a produrre energia elettrica dal mare a basso costo.
Pubblicato il
Indice dei Contenuti

L'ultima frontiera dell'efficienza energetica a basso costo potrebbe essere rappresentata da un enorme “serpentone” marino.

L'idea è partita dal fisico americano in pensione Francis Farley, che l'ha progettata con il collega Rod Rainey.
Si chiama Anaconda, per via della sua forma lunga e sottile, ed è un progetto sperimentato dalla società britannica Checkmate Group, per sfruttare l'energia prodotta dal moto ondoso, che entro il 2014 potrebbe essere usato su vasta scala per produrre energia elettrica dalle acque dei mari che ospitano già centrali eoliche off shore, in modo da poter utilizzare i sistemi di trasmissione dell'energia alla terraferma già esistenti.

anaconda (fonte NewScientist)Il dispositivo è formato da gruppi di una ventina di tubi di gomma. Un'estremità di ogni tubo, riempito completamente d'acqua marina e disposto parallelamente all'arrivo delle onde, è ancorata al fondo del mare a 40-100 metri di profondità, mentre l'altra estremità è libera di fluttuare.
Ogni volta che un'onda colpisce la pelle del serpente si genera al suo interno un'altra onda che ne percorre tutto il corpo fino all'estremità: qui è presente una turbina che ne trasforma il movimento in energia elettrica.

Si calcola che un serpente di 200 metri di lunghezza e largo 7 metri è in grado di generare una potenza di 1 megawatt (il fabbisogno di circa 2000 case).

anaconda (fonte NewScientist)Il design molto semplice di questo tipo di meccanismo contribuisce a renderlo una soluzione a basso costo di realizzazione e manutenzione, così come il fatto che sia realizzato in gomma e non in metallo, e lo rende quindi preferibile per la sua economicità rispetto ad altri sistemi di sfruttamento delle onde del mare.

Per il momento il progetto, che è stato finanziato dall'Engineering and Physical Sciences Research Council è stato sperimentato solo in laboratorio ed è in fase di prototipo. Se ne prevede un'ulteriore fase di test in mare, con tubi di diametro compreso tra 0,25 e 0,50 m.

L'energia generata dalle onde del mare presenta oggi uno sfruttamento inferiore rispetto a quello di altre fonti pulite e conosce, naturalmente, maggiore sviluppo nei paesi che si affacciano sull'oceano.
Non è un caso che da qualche mese sono attivi al largo delle coste del Portogallo dei dispositivi simili ad Anaconda, costituiti da serpenti di 142 metri di lunghezza e 3,5 di diametro, per 700 tonnellate di peso ciascuno. La differenza, però, sta nel fatto che in questo caso è ancora utilizzato il metallo per realizzarli.

www.checkmateuk.com/seaenergy

riproduzione riservata
Progetto Anaconda
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.794 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img alessandro de chiara
Buongiorno.Nel display utilizzatore della caldaia Daikin è possibile impostare il prezzo dell'energia elettrica e quello del gas, per decidere la convenienza (lo fa la...
alessandro de chiara 09 Dicembre 2023 ore 20:58 5
Img ettore peyrot
Buongiorno a tutti.Ho appena installato un impianto fotovoltaico da 5,5 kW senza accumulo, con un inverter ibrido ZCS Azzuro 6000 W.Facendo una verifica sul display dell'inverter...
ettore peyrot 05 Novembre 2023 ore 16:52 1
Img mandan
Buongiorno,vorrei installare un impianto fotovoltaico ma prima di chidere consulenza presso qualche studio, vorrei farmi una idea. Vorrei produrre circa 3kw: quanti pannelli sono...
mandan 23 Marzo 2023 ore 11:38 8
Img fabio c
Buongiorno, scrivo sperando che qualcuno possa rispondere a questo mio dubbio visto che non riesco da nessuna parte a trovare una risposta chiara su come debba muovermi.Ho...
fabio c 30 Maggio 2022 ore 17:08 2
Img augusto rosci
Buongiorno,come da titolo ho una questione da porre.Ho un box di proprietà all'interno di una autorimessa condominiale.Il box di mia proprietà è posto al...
augusto rosci 21 Maggio 2022 ore 10:27 2