Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Predisposizioni impiantistiche in cantiere

NEWS Progettazione03 Dicembre 2011 ore 19:35
Per semplificare l'esecuzione dei lavori impiantistici in cantiere, basta adottare soluzioni tecniche previste anche in sede di progetto.
impianti , cantiere , soluzioni tecniche , progettazione

particolare predisposizione impiantisticaL'attivita' progettuale di un'opera architettonica, è regolata da tre criteri identificati distintamente in: massima, definitiva ed esecutiva.

Solo con quest'ultima procedura, l'intervento potra' avere una sua configurazione finale (cantierabile), cui faranno seguito: la stesura del contratto di affidamento e l'esecuzione dei lavori.

Questa fase è in genere influenzata da diversi fattori e dipende in parte dalla preparazione professionale dell'impresa, e dalla chiarezza degli elaborati esecutivi.
predisposizione con tubo in pvc su solaio
Tuttavia, anche alla presenza di progetti completi, accade sovente che non sia stata eseguita un'efficace comparazione tra i disegni architettonici/strutturali e impiantistici.

Tale condizione comporta l'apertura di vani di passaggio (per condotte), con tagli parziali di strutture portanti (solai, travi a spessore, ecc.), eseguiti tramite martello demolitore o carotatrice.

Per porre rimedio a questi danni, sono solitamente allestite in cantiere delle predisposizioni, ossia delle forometrie, che permettono la sistemazione delle dorsali impiantistiche senza necessità d'interventi di tipo murario.
collocazione di tubazione in pvc su predisposizione
Questa soluzione, elaborata prima a tavolino, avviene tramite la sovrapposizione planimetrica del progetto (architettonico, strutturale e impiantistico) e l'individuazione dei collegamenti verticali delle condotte tra i vari piani dell'edificio.

A quest'analisi segue una valutazione sulla distribuzione dei locali interni, ponendo a capo l'esigenza di un'eventuale modifica (in corso dei lavori o successiva) delle tramezzature interne.

Da questo studio saranno poi indicate su una planimetria, le posizioni delle forometrie, opportunamente dimensionate e riportanti le quote di riferimento rispetto a strutture facilmente individuabili (profili esterni, gabbie ascensore, ecc).

predisposizione su struttura in c.a. orizzontaleIn seguito le maestranze, prima del getto del calcestruzzo, collocheranno in questi punti degli elementi come: casseri a perdere (per le asole d'impianti elettrici, idrici e termici), o tubi in Pvc (per sistemi di smaltimento di acque bianche o nere).

Anche se questa fase sembra molto intuitiva, occorre avere l'accortezza di verificare la verticalità delle forometrie, al fine di garantire l'esatta perpendicolarità delle condotte.
Un altro aspetto che merita di essere affrontato, riguarda la realizzazione dei punti luce a soffitto all'interno degli alloggi.

predisposizione su trave e solaio per punto luce internoQuesto intervento comporta l'apertura di tracce murarie verticali sulla parete e sull'intradosso del solaio, con conseguente taglio della trave perimetrale in cemento armato e della nervatura orizzontale in c.a. (travi a spessore, zona piena o rompi tratta).

Per evitare questi lavori, è possibile adottare un particolare accorgimento che prevede la sistemazione di un elemento in polistirene (di piccole dimensioni) in corrispondenza del passaggio impiantistico.

Questo materiale, facilmente individuabile, sarà in seguito eliminato per consentire la posa del tubo corrugato e la successiva copertura con malta cementizia.
predisposizione su intradosso solaio interno
A fronte di queste condizioni, in caso di ristrutturazione edilizia, si procede in senso inverso, ossia, sullo stato di fatto, si studiano i percorsi più appropriati riutilizzando le forometrie o cavedii impiantistici esistenti.

Adottando queste soluzioni, è possibile diminuire in maniera consistente sia il costo dell'assistenza muraria e sia il tempo necessario per l'esecuzione delle opere.


arch. Emanuele Distefano

riproduzione riservata
Articolo: Predisposizioni impiantistiche in cantiere
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Predisposizioni impiantistiche in cantiere: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
305.841 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
Notizie che trattano Predisposizioni impiantistiche in cantiere che potrebbero interessarti
Appalti e Subappalti

Appalti e Subappalti

Normative - In vari casi di appalti di un certo livello, l'impresa detentrice dell'appalto si avvale di diverse ditte subappaltatrici per diverse lavorazioni specifiche
Impianto elettrico di cantiere

Impianto elettrico di cantiere

Impianti elettrici - Semplici verifiche visive permettono di stimare in prima approssimazione l'affidabilità dell'impianto elettrico del cantiere di casa propria in ristrutturazione.

Layout di cantiere allegato al Piano di Sicurezza

Spazio esterno - La corretta organizzazione del cantiere, dipende da valutazioni di carattere tecnico e operativo che successivamente, saranno trasferite sul Layout di cantiere.

Lavori in Sicurezza

Progettazione - Una delle voci obbligatoriamente presenti nei computi di ogni intervento di ristrutturazione o di realizzazione di un nuovo edificio è quella relativa alla sicurezza.

Caratteristiche del Direttore Tecnico di Cantiere

Normative - La figura del Direttore Tecnico di Cantiere ha rilevanza nella conduzione di un cantiere edile e nel raggiungimento degli obbiettivi previsti in sede di progetto.

Diagramma di Gantt per opere private

Progettazione - La gestione di un cantiere edile, si sviluppa a seguito di numerosi fattori e variabili che possono essere analizzati mediante un adeguato sistema di controllo.

Norme Ventilazione Climatizzazione

Normative - Le norme di riferimento per il trattamento dell'aria negli ambienti e la relativa climatizzazione sono la UNI 10339 e la UNI 13779, esse non sono cogenti.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img zion
Ciao a tutti,nell'appartamento in costruzione sono arrivato alla fase degli impianti, quindi si avvicina la realizzazione del massetto.Nell'80% della pavimentazione sarà...
zion 21 Novembre 2013 ore 17:09 2
Img 64brunica
Buon giorno,installazione motore esterno del condizionatore su balcone aggettante verandato e ante scorrevoli.Impossibilitato a posizionarlo a terra si è convenuti con...
64brunica 12 Agosto 2015 ore 15:04 3
Img maryquant
In merito alla distinzione fra acque nere, grigie e bianche, quali sono gli adempimenti che il condominio deve eseguire?Spero di aver posto bene la domanda, perchè l'...
maryquant 02 Giugno 2015 ore 22:52 2
Img xunmondomigliore
Se un condomino si distacca da un impianto condominiale dovrà continuare a partecipare alle spese di manutenzione dello stesso. L'impianto in questione è un impianto...
xunmondomigliore 30 Dicembre 2016 ore 23:54 4
Img giu0604
Sono proprietario di un appartamento in condominio.Un condomino al piano terreno dello stabile, facendo dei lavori di ristrutturazione, ha scoperto che il tubo del gas, che...
giu0604 02 Marzo 2015 ore 13:55 1