Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Come ottenere un perfetto prato primaverile

Dopo i rigori dell'inverno volete rivedere il verde nel vostro riardino? Ecco alcuni consigli per ottenere in breve tempo un prato primaverile splendido e rigoglioso.
22 Marzo 2021 ore 15:24 - NEWS Giardinaggio

Con la primavera torna la voglia di verde


Con l’arrivo della bella stagione torna il desiderio di vivere all’aria aperta e godersi gli spazi outdoor, che rappresentano delle vere e proprie oasi di relax e di pace.

Prato primaverile
Per questo è il momento di iniziare a sistemare il giardino, che durante l’inverno normalmente viene trascurato.

La prima cosa a cui mettere mano è il prato, che proprio in questi mesi riprende a vivere e a crescere e ha quindi bisogno di nuove attenzioni.

Avere un bel prato primaverile, infatti, consente di iniziare da subito a vivere gli spazi all'aperto dell'abitazione. Ma come rifare il prato del giardino?


Gli step per la cura del prato


Prendersi cura del prato in primavera è un’operazione che si svolge in diverse fasi, che partono dal primo taglio, quando l’erba ricomincia a crescere.

Un bel prato primaverile
Successivamente, il prato andrà pulito, arieggiato, eventualmente riseminato per rinnovare e rinfoltire il manto erboso, e infine andrà debitamente fertilizzato.

Vi saranno poi operazioni aggiuntive laddove si presentino problemi, come erba ingiallita o secca.


La cura del prato in primavera: cose da sapere


Innanzitutto, per prendersi cura del prato in primavera è necessario rispettare le giuste tempistiche: sebbene alle prime giornate calde ci si vorrebbe precipitare all’aperto per occuparsi del giardino, ogni cosa ha i suoi tempi.

Prato primaverile da sistemare
Prima di dare il via a tosatura, arieggiatura e tutto il resto, infatti, si dovrà attendere che l’erba sia verde, per evitare di distruggere i nuovi germogli in crescita.

Altra cosa importante è conoscere quale sia la tipologia di erba che compone il prato, in quanto vi sono alcune varietà erbose che richiedono particolari criteri di manutenzione.


La rigenerazione del manto erboso


Per rigenerare il prato, il periodo tra marzo e aprile risulta essere quello ideale per fare la cosiddetta arieggiatura.

Si tratta di una pratica importante per migliorare la salute del prato, in quanto consente una migliore penetrazione del concime e dell’acqua nella profondità del terreno.

Arieggiatura del prato by Stiga
Per eseguire l’arieggiatura del prato vi sono diversi sistemi. Ad esempio si può perforare il manto erboso utilizzando degli appositi rulli dentati, che penetrano profondamente nel terreno, oppure camminandoci sopra con delle apposite scarpe chiodate, tecnica che però è ormai in disuso da tempo.

Questa operazione consente di portare alla luce ciò che soffoca il manto erboso, e che andrà poi rimosso con un rastrello.

CONSIGLIATO amazon-seller
Rasaerba
Leggero tagliaerba elettrico con larghezza taglio di 38 cm, robusto e maneggevole, per giardini con superfici massime...
prezzo € 84.9
invece di € 99.9 COMPRA


Analogamente, un’altra operazione utile per rinvigorire il prato è la scarificatura, che viene fatta con un apposito macchinario, dotato di lame affilate in grado di entrare nel terreno in profondità fino a rimuovere lo strato di feltro depositatosi sulla superficie e dissodare anche il terreno.

Arieggiatore e scarificatore Gardena
Stiga offre prodotti molto performanti: si tratta di arieggiatori elettrici compatti, adatti per i prati di piccole o medie dimensioni. Sono ecologici e molto silenziosi, e consentono di portare a termine il lavoro in brevissimo tempo.

GARDENA propone arieggiatori con funzione scarificatrice, dotati di lame in acciaio galvanizzato in grado di estirpare le erbacce e il muschio.

Taglio del prato
Sempre in questo periodo un ulteriore operazione da eseguire è il primo taglio, che non dovrà essere troppo raso: l’ideale è tagliare intorno ai 4-5 centimetri, in modo che il manto erboso sia ancora protetto da eventuali gelate dell’ultimora.


Rinfoltire il prato con la risemina


A questo punto, una volta effettuate tutte le operazioni preliminari, è il momento di andare a rinfoltire il prato, con una semina leggera.

Prato primaverile
Questo renderà il prato decisamente più bello e vigoroso.
Tale operazione andrà però fatta quando si sarà sicuri che non vi sia più il rischio di gelate, quindi meglio attendere il mese di aprile. Inoltre, la temperatura del terreno dovrà superare i 10° C.

Prima della risemina del prato si dovrà effettuare un nuovo taglio del prato a un’altezza piuttosto bassa, intorno ai 2,5 cm.

A questo punto si dovrà cospargere il prato con un leggerissimo strato di terriccio, alto pochi millimetri: un’operazione importante per favorire la germinazione di nuovi semi. Si dovrà quindi scegliere una miscela di semi il più possibile analoga al prato già esistente, seguendo i dosaggi indicati dal produttore.

La distribuzione andrà fatta nel modo più omogeneo possibile, per avere un risultato uniforme. Per concludere, si dovranno utilizzare dei rulli da prato per compattare il terreno e fare aderire i semi al suolo.


Ultimo step: la concimazione


Ultimo, ma non meno importante passaggio, sarà quello di concimare il prato con uno specifico fertilizzante a elevato contenuto di fosforo.
Il prato andrà quindi innaffiato e mantenuto umido per circa una decina di giorni, in modo che i semi possano germinare.

Irrigazione del prato
Quindi si attenderà che il prato raggiunga circa 10 centimetri di altezza, prima di eseguire il taglio, seguito poi da un’altra concimazione, con prodotti a base azotata.


Situazioni particolari: come agire in presenza di eventuali problemi


Ci sono poi situazioni particolari che necessitano di un’attenzione più accurata se si vuole ottenere un prato primaverile di tutto rispetto.

Parliamo, ad esempio, di un prato ingiallito, con un ingiallimento soprattutto superficiale, dovuto probabilmente allo stress provocato dalla stagione invernale.
In questi casi è bene mettere in atto una concimazione di tipo nutritivo e rinverdente, con un concime azotato.

Prato ingiallito e con buche
Successivamente sarà necessario rimuovere l’eventuale feltro effettuando un taglio piuttosto basso (3 cm circa), facendo poi seguire l’arieggiatura. Il materiale di risulta andrà raccolto con un rastello a denti fitti.

Infine, si dovrà concimare il prato con un fertilizzante rinverdente che sia per metà a lento rilascio. Si procede infine con una concimazione con un fertilizzante 50% a pronto effetto e 50% a lento.

Prato diradato
Se invece il prato non è solo ingiallito ma presenta anche zone diradate, è necessario effettuare una concimazione d’emergenza e la risemina dell’erba.
Si dovrà quindi dapprima fertilizzare con un prodotto rinverdente, e successivamente si dovrà tagliare l’erba intorno ai 2,5 cm.

Seguirà poi l’arieggiatura del prato e la pulizia dal feltro; infine, si dovrà aggiungere un concime organico. A questo punto, come già detto in precedenza, sarà sufficiente immettere uno strato leggerissimo di terriccio, non più di 4 mm, e aggiungere le sementi nelle zone rimaste vuote.



Per concludere, sarà necessario compattare i semi con il rullo e terminare con un concime di copertura, a base di fosforo. Il prato dovrà essere irrigato di frequente, in modo che rimanga costantemente umido.

riproduzione riservata
Articolo: Prato primaverile: come prepararlo al meglio per un risultato perfetto
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 3 voti.

Prato primaverile: come prepararlo al meglio per un risultato perfetto: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.301 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Prato primaverile: come prepararlo al meglio per un risultato perfetto che potrebbero interessarti


Aerazione e top dressing per il prato invernale

Giardino - Qualche consiglio su come provvedere adeguatamente alla cura e alla manutenzione del prato e del manto erboso durante il periodo più freddo dell'anno.

Prato in rotoli

Giardinaggio - Un prato in rotoli in giardino presenta numerosi vantaggi: facilità d'installazione, rapido utilizzo, minore manutenzione e buona resa funzionale ed estetica

Cura del prato: consigli utili per un prato sempre verde

Giardinaggio - Seminare un prato, tagliarlo, curarlo in modo da tenerlo sempre in salute. Tutte operazioni semplici: bastano pochi accorgimenti per procedere anche in fai da te

Manutenzione dei prati in giardino:cosa sapere sulla semina e sulla concimazione

Giardinaggio - Scopriamo come procedere alla preparazione del terreno e alla semina fai da te del manto erboso procurandosi prodotti e strumenti adeguati alla crescita e cura.

Prati da giardino

Giardino - I prati da giardino sono formati da erbe pregiate a foglie sottili ed hanno un aspetto estetico particolarmente gradevole.

Dal prato al green

Giardino - L'uniformità e l'intensità del green dei campi da golf non costituisce un sogno irrealizzabile per chi possiede un prato, il trucco è negli integratori.

Prato finto: guida alla scelta

Sistemazione esterna - Il prato finto, disponibile sul mercato in varie tipologie, permette di avere un manto erboso resistente e dall'aspetto naturale, senza bisogno di manutenzione.

Prato inglese

Giardinaggio - Dall'alto valore decorativo e di forte impatto estetico, il prato inglese è considerato un esempio di perfezione e di armonia nel mondo del giardinaggio.

Prato negli arredi

Arredamento - Il verde conquista gli arredi, che si ricoprono di fili d'erba e scoprono nuove funzionalita', non solo decorative, pescando dalla natura.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lucabrigatti
Buongiorno,per questa estate ho acquistato una piscina fuori terra rotonda di 305 cm di diametro.A giugno dovrei posizionarla su un prato sintetico con erba alta 3,5 cm marca...
lucabrigatti 11 Marzo 2021 ore 16:52 2
Img elpaiazo
Salve a tutti, dovrei attaccare il prato sintetico al cemento armato appena fatto. Avrei individuato la colla Adesilex G19 che mi sembra la più indicata ma prima di...
elpaiazo 26 Ottobre 2020 ore 14:46 13
Img elisalivorno
Ho trovato il compratore per la casa, lui deve prendere il mutuo, adesso ho tutti i documenti, certificato agibilità, relazione, ACE, dichiarazioni, atto acquisto casa ecc.
elisalivorno 24 Gennaio 2020 ore 17:10 2
Img mdanielafalco
Ciao a tuttisi è frantumato il vetro temprato del box doccia Novellini costato tantissimo in garanzia e la Novellini non vuole sostituirlo.Si è frantumato da solo e...
mdanielafalco 23 Dicembre 2019 ore 09:36 6
Img andreapanzato
Ciao a tutti, vi chiedo se avete esperienze di acquisto dalla Fereastra Suki, ditta rumena produttrice di finestre in PVC. Grazie.
andreapanzato 08 Novembre 2017 ore 11:44 1