Portulaca perenne e annuale: coltivazione e proprietà

NEWS DI Giardinaggio23 Maggio 2019 ore 14:51
Con i suoi fiori dai molteplici colori e le molte proprietà terapeutiche, la Portulaca è una pianta commestibile dalle mille virtù sia in giardino che in cucina

Caratteristiche della Portulaca


La Portulaca, conosciuta anche con altri nomi come erba Porcellana o Porcacchia, è una pianta succulenta, annuale o perenne, appartenente alla famiglia delle Portulacaceae. Caratterizzata da boccioli colorati e particolarmente decorativi, la Portulaca comprende circa 200 specie diverse.

Portulaca arancio perenne da homeguides.sgate.com
Originaria dell’America del Sud, dell’Africa e dell’Asia, questa pianta è diffusa in Italia soprattutto nelle regioni del Sud. Con il suo fusto eretto e le foglie carnose, piatte o cilindriche e di color verde chiaro, la Portulaca, oltre a essere coltivata in vaso, viene spesso utilizzata per la creazione di aiuole o di bordure all’interno dei giardini .


Red Portulaca da qualitycuttings.com

Red Portulaca da qualitycuttings.com

Red Portulaca da qualitycuttings.com
Foglie di Portulaca Oleracea da foodforests.eu

Foglie di Portulaca Oleracea da foodforests.eu

Foglie di Portulaca Oleracea da foodforests.eu
Cespuglio di Portulaca perenne da gardeningpakistan.com

Cespuglio di Portulaca perenne da gardeningpakistan.com

Cespuglio di Portulaca perenne da gardeningpakistan.com
Portulaca perenne gialla da plants.gardenworks.ca

Portulaca perenne gialla da plants.gardenworks.ca

Portulaca perenne gialla da plants.gardenworks.ca
Raccolta di Portulaca perenne

Raccolta di Portulaca perenne

Raccolta di Portulaca perenne

Come accennato, una delle caratteristiche principali della Portulaca selvatica sono i suoi fiori, che sbocciano tra fine maggio ed inizio giugno: sempre numerosi e di vari colori, come il rosso, il bianco e il giallo, i boccioli della pianta presentano un aspetto stropicciato e sono accompagnati dai frutti che contengono i semi della specie.


Varietà di Portulaca


Tra le varietà di Portulaca, la più diffusa è senza dubbio la Portulaca Oleracea mentre altre specie abbastanza note sono la Portulaca Grandiflora, che si distingue per la sua notevole altezza, compresa tra i 15 ed i 20 cm, e per i fusti di color rossiccio, e la Portulaca Sativa, caratterizzata da foglie larghe e fiori gialli.


Coltivazione della Portulaca


La Portulaca è una pianta che necessita di molta luce per poter crescere in modo corretto e sviluppare una fioritura abbondante: per questo, deve essere collocata in una zona luminosa ed esposta direttamente alla luce del sole.

Portulaca perenne da plants.satellitegardens.ca
Resistente al caldo, la pianta non sopporta le temperature troppo basse che rischiano di compromettere lo sviluppo della specie; già all’inizio dell’autunno si consiglia di posizionare la Portulaca al caldo e al riparo dagli agenti atmosferici.

Anche quando gli esemplari sono già adulti, è preferibile ricreare una temperatura compresa tra i 26° C ed i 30° C: i bellissimi fiori della pianta, infatti, si aprono soltanto in presenza di calore e di una forte luminosità, impiegando meno tempo al mattino e richiudendosi del tutto la sera.

Bocciolo di Portulaca perenne
Per quanto riguarda il terreno, tutte le varietà di Portulaca si adattano bene a qualsiasi tipo di substrato ma è comunque preferibile rendere più fertile il terriccio mischiandolo con della torba e della sabbia, favorendo così anche il drenaggio dei liquidi.

La messa a dimora deve essere eseguita tra aprile e maggio: dopo aver estratto la pianta dal vaso, bisognerà eliminare la terra in eccesso sopra le radici per poi collocare la Portulaca in una buca, appositamente scavata, profonda circa il doppio rispetto alle radici stesse della pianta. Infine, sarà opportuno coprire con altra terra, comprimere e irrigare in maniera generosa.


Manutenzione della Portulaca


La Portulaca è una pianta che ha bisogno di essere innaffiata in modo regolare ma senza esagerare con la quantità di acqua, cercando di non inzuppare il terreno e di mantenere allo stesso tempo un giusto grado di umidità.

In questo modo, saranno evitati pericolosi ristagni d’acqua che possono compromettere la salute della specie.

Anche la concimazione, da effettuare dalla primavera fino a inizio autunno, richiede qualche piccola attenzione: il concime più adatto da somministrare è quello indicato per piante da fiore , da diluire nell’acqua delle innaffiature ogni 15-20 giorni.

La riproduzione della Portulaca, invece, si esegue principalmente per seme, dalla fine di febbraio fino a inizio marzo, collocando delle sementi in un contenitore con sabbia e terra e coprendole con un telo di plastica, a una temperatura di massimo 15°C.

La Portulaca non necessita di potatura ma si consiglia di eliminare periodicamente con cura le parti secche della pianta e i fiori appassiti.


Acquistare la Portulaca


Se volete cimentarvi nella coltivazione della Portulaca, è possibile acquistare comodamente online, sull’emporio virtuale di Amazon, sementi miste delle specie più diffuse di questa pianta, sia a fiore semplice che a fiore doppio. Il costo delle singole buste è abbastanza modesto, da un minimo di 1,50 fino a un massimo di 3 euro.

CONSIGLIATO
Portulaca ITALSEMENTI
Altezza 15 cm...
prezzo € 5,56
COMPRA


Per l’acquisto di piante già adulte è possibile rivolgersi ad aziende agricole e vivai con prezzi compresi tra i 3 ai 5 euro circa per esemplare.


Proprietà terapeutiche della Portulaca


Oltre a decorare in maniera vivace i giardini e i balconi, la Portulaca è un'erba commestibile, utilizzata soprattutto come erba da insalata, che si rivela molto utile anche nella cura di numerosi disturbi.

Boccioli di Red Portulaca da calloways.com
Dal punto di vista terapeutico, la specie possiede infatti varie proprietà tra cui quella depurativa, diuretica, digestiva, anti-diabetica, ipoglicemica ed antinfiammatoria.

Ricca in grassi polinsaturi di tipo omega 3, la Portulaca è indicata anche nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e per ridurre il colesterolo.

Mazzo di Portulaca perenne
Già nell’antichità questa erba selvatica commestibile veniva impiegata per curare i disturbi dell’apparato digerente e nel trattamento dell’enterite acuta o della diarrea.

Inoltre, le foglie di Portulaca utilizzate impacco, sono estremamente efficaci contro le punture di insetti e gli eczemi, oppure, sotto forma di infuso, come espettorante in caso di bronchite e tosse.

Varietà di Portulaca da rose.gardenia.net
La preparazione dell’infuso di Portulaca per la bronchite è molto semplice: basta far bollire una tazza piena d’acqua e versarla su 10 grammi di foglie della pianta sminuzzate. Lasciare quindi in infusione per circa 3 minuti coprendo la tazza con un panno e infine filtrare. Si consiglia di bere 3 tazze di infuso ogni giorno fino alla completa guarigione.

La Portulaca è sconsigliata a chi soffre di calcoli, in quanto contiene un’alta percentuale di acido ossalico.


Utilizzare la Portulaca in cucina


Per insaporire i cibi o per rendere speciali le insalate miste, è possibile utilizzare foglie e rami di Portulaca, anche crudi.

Come erba commestibile, la Portulaca viene spesso aggiunta alle minestre e al condimento della pasta, oppure come ingrediente speciale nelle frittate e per arricchire le classiche crocchette di patate.

Portulaca in cucina
Una ricetta famosa, veloce da preparare, è quella degli gnocchetti alla Portulaca.
Ecco gli ingredienti per 4 persone:

- 400 g di portulaca (già pulita, lavata e ben scolata)
- 200 g di patate (lessate e private della buccia)
- 200 g di farina
- 1 uovo
- olio extravergine di oliva
- un pizzico di sale

Molto semplice la preparazione. Per prima cosa, passare in padella la Portulaca con un filo d’olio, lasciando cuocere per circa 5 minuti; scolare l’erba per eliminare il liquido che si è creato durante la cottura e raccogliere la polpa con l’aiuto del passatutto.

Insalata di Portulaca
Versare l’erba in una ciotola abbastanza capiente ed aggiungere le patate lessate insieme ad un pizzico di sale. Amalgamare il tutto aggiungendo l’uovo e la farina fino a quando non si avrà un composto omogeneo.

Con l’impasto ottenuto, creare dei bastoncini che dovranno poi essere tagliati ricavandone gli gnocchetti. A questo punto, si può procedere alla cottura degli gnocchi in acqua salata fino a quando non saliranno a galla. Scolare gli gnocchetti e condire a piacere.

riproduzione riservata
Articolo: Portulaca perenne e annuale: guida alla coltivazione
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Portulaca perenne e annuale: guida alla coltivazione: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Portulaca perenne e annuale: guida alla coltivazione che potrebbero interessarti
Salsola, Agretti o Barba dei frati

Salsola, Agretti o Barba dei frati

Giardino - Perlopiù individuati mediante nomi dialettali, gli agretti sono delle piante annuali spontanee, coltivate spesso per i preziosi germogli.
Lavori in giardino di Febbraio

Lavori in giardino di Febbraio

Giardinaggio - A febbraio i lavori da fare in giardino sono influenzati dall'avvicinarsi della primavera, infatti bisogna preparare il risveglio della maggior parte delle piante.
Lavori in giardino di maggio

Lavori in giardino di maggio

Giardinaggio - Il mese di maggio segna il risveglio vegetativo di varie specie di piante ed inizia un periodo di intensa attività per chi si dedica alla cura degli spazi verdi.

Giardino perenne

Giardinaggio - Il giardino perenne, grazie alla lunga vita delle piante che lo arricchiscono, garantisce per tutto l'anno uno spazio verde rigoglioso e ricco di colore.

Menta, bella e profumata

Giardino - La menta è una pianta motlo ricca di olii essenziali, conosciuta e apprezzata sia per l'estetica che per il caratteristico aroma, molto utilzzato in cucina.

Aneto come coltivarlo

Piante - Tra le piante aormatiche meno conosciute e comunque facili da coltivare troviamo l'aneto, con i fiori gialli e i suoi semi speziati dal sapore intenso.

Prepariamo le piante alla primavera con i lavori di febbraio

Giardinaggio - A febbraio, nell'ultima quindicina ci apprestiamo a iniziare i lavori di pulizia e manutenzione, come giardinaggio e coltura in prossimità della dolce primavera

Ibisco: trucchi per la coltivazione

Piante - In Europa l'ibisco veniva dato in dono alle dame, scegliendo bene il colore del fiore, abbinato ad un significato preciso, se scelto il bianco era la bellezza.

Astri in Giardino

Giardino - Gli astri non stano solo in cielo ma anche in terra, con il nome di astri si indicano piante appartenenti a generi diversi della famiglia delle piante composite.
REGISTRATI COME UTENTE
303.655 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Saint-Gobain ISOVER
  • Weber
  • Internorm
  • Vimec
MERCATINO DELL'USATO
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.