• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Come abbinare piastrelle decorative da esterno con gli interni

Le piastrelle decorative per esterno sono fondamentali per arredare lo spazio aperto, ma per rendere più armoniosa la casa è bene siano abbinate a quelle interne
Pubblicato il

Piastrelle da esterni decorative: come sceglierle


La pavimentazione di un esterno è indispensabile, se si vuole dare un tocco di personalità e originalità al proprio giardino o al balcone.

Può essere realizzata in vari materiali: pietra, cemento, legno.

Pavimentazione esterna in legnoPavimentazione esterna in legno

Tuttavia il materiale migliore e più richiesto per la pavimentazione degli esterni è il gres porcellanato. Materiale con il quale si possono realizzare piastrelle decorative di qualsiasi dimensione e tipo.

Dall'effetto cemento all'effetto legno, pietra etc, con il gres è possibile riprodurre ogni tipo di materiale nonché differenti finiture e disegni.

Pavimentazione esterna in una terrazzaPavimentazione esterna in una terrazza

Ma per scegliere la piastrella decorativa da esterni giusta per il proprio spazio outdoor è necessario considerare anche altri aspetti.

Innanzitutto, bisogna tenere presente l'utilizzo che se ne farà: ad esempio, se la zona esterna in questione è adibita a pranzo o a giochi per i bambini, sarà necessaria una piastrella resistente, facile da pulire e antiscivolo.

Pavimentazione esterna a bordo piscinaPavimentazione esterna a bordo piscina

A livello estetico, poi, bisogna tenere presente anche lo stile della propria casa e della zona esterna in questione.

Le piastrelle decorative da esterno possono essere utilizzate per creare contrasti e combinazioni di colore, oppure per creare un design uniforme e armonioso.

In entrambi i casi è comunque importante scegliere una piastrella in abbinamento tra interno ed esterno, che si integri perfettamente con lo stile architettonico e decorativo dell'abitazione.


L'abbinamento cromatico per le piastrelle tra interno ed esterno


Per poter abbinare piastrelle decorative per esterni con quelle interne, ci sono molte opzioni a disposizione. Uno dei modi possibili è quello di valutare le tonalità e scegliere piastrelle con colori che si abbinino bene sia alla casa che al giardino o al terrazzo.

Ad esempio, se nella casa vi è un pavimento chiaro, si possono scegliere delle piastrelle decorative con tonalità bianche o crema.

Come quelle della collezione Pietre di Sardegna Porto Rotondo di Casalgrande Padana in formato 120x120 cm, disponibile anche nei colori Caprera, Porto Cervo, Punta Molara e Tavolara.

La collezione Pietre di Sardegna serie Porto Rotondo di Casalgrande Padana Pietre di Sardegna di Casalgrande Padana

Una soluzione alternativa ma di sicuro interesse estetico può essere invece scegliere di creare un contrasto. Ad esempio, se il colore del pavimento di casa è nei toni del beige o del grigio chiaro, vi si possono abbinare piastrelle decorative con tonalità più scure.

Magari con una texture uniforme, come quella della collezione Concreta di Serenissima, perfetta per un interno dallo stile minimalista.

Concreta di Serenissima CeramicheConcreta di Serenissima Ceramiche

Queste piastrelle in gres porcellanato, adatte sia agli spazi interni che esterni, sono ispirate al cemento. La superficie si presenta essenziale e moderna ed è disponibile in color antracite e titanio per i colori più scuri, e in versione avorio e tortora per i toni chiari.


Come scegliere gli abbinamenti materici


Considerato il fatto che le piastrelle in gres porcellanato oggi propongono moltissimi effetti materici, un modo per abbinarle potrebbe essere proprio quello di accostarle tra loro in base al materiale. Scegliendo quindi lo stesso materiale dentro e fuori casa, oppure in contrasto tra loro.

Ovvero, se abbiamo scelto una piastrella decorativa effetto pietra negli interni, per dare uniformità si può pensare di riproporla anche all'esterno e rendere la casa più uniforme dal punto di vista stilistico.

Si possono quindi guardare collezioni come le piastrelle effetto pietra Percorsi Frame di Ceramiche Keope. Materica e di carattere la collezione riproduce sulla superficie le venature, i riflessi e le sfumature della pietra vera ed è disponibile nei vari formati: 30x60 cm, 60x60 cm e 60x120 cm.

La collezione Percorsi Frame di Ceramiche Keope. La collezione Percorsi Frame di Ceramiche Keope.

Altro effetto materico molto richiesto è l'effetto legno ancora presente sia negli interni che negli esterni, sia che si tratti di terrazza o di bordo piscina.

Eccone un esempio con la collezione Treverkview di Marazzi ispirata alle trame del rovere e in diverse tonalità: dal grigio, al caramello, al beige.

La collezione Treverkview di MarazziLa collezione Treverkview di Marazzi

Nove diversi colori per questa piastrella rettificata, disponibile in listelli 20x120 cm, da posare nel modo più adatto per valorizzare lo spazio esterno ed esterno con continuità.


Creare contrasti tra effetti materici diversi


Non tutti amano lo stile minimale e può capitare che per la pavimentazione del bordo piscina o della terrazza si voglia un pavimento diverso rispetto a quello dell'appartamento. In questi casi si può andare verso una soluzione tono su tono, oppure giocare sul vero contrasto tra materiali diversi.

Ad esempio si può scegliere di abbinare una piastrella effetto cemento con un effetto legno. Se invece dell'effetto legno negli esterni si vuol portare la pietra con le sue infinite venature, sedimenti e tracce minerali eccola in Nativa di FAP Ceramiche.

Collezione proposta in tre tonalità differenti: sand, white e grey.
Nativa è pensata sia per le pavimentazioni interne che esterne grazie alla finitura Out R11.

La collezione Nativa di Fap CeramicheNativa di Fap Ceramiche effetto pietra

Le piastrelle decorative da esterno possono trasformare lo spazio esterno.
Ma occorre fare attenzione a non esagerare se si vogliono fare abbinamenti tra piastrelle che riproducono materiali diversi.

Solo così si riesce a creare un look coordinato e accattivante in terrazza o in giardino.


Dove posare le piastrelle decorative per esterno


Le piastrelle decorative per esterno possono avere applicazioni diverse, possono essere usate per pavimentare un patio o una terrazza.

Oppure possono essere usate per pavimentare l'area intorno alla piscina, una zona molto rischiosa per la quale si devono scegliere piastrelle con determinate caratteristiche.


All'esterno le piastrelle decorative possono essere utilizzate anche per creare camminamenti che attraversano nei giardini o prati. Con grandi lastre usate per segnare il sentiero è facile rendere più bello il giardino.

Le lastre Extragres 2.0 di Casalgrande Padana possono essere posate anche direttamente su ghiaia, sabbia o fondo erboso e avere un pavimento immediatamente calpestabile, senza bisogno di un massetto e senza l'uso di malte e colle.

Lastre Extragres 2.0 di Casalgrande PadanaLastre Extragres 2.0 di Casalgrande Padana

Le piastrelle da esterno possono essere utilizzate negli esterni anche per pavimentare le aree destinate al barbecue e al relax.

Ma le piastrelle decorative da pavimento possono essere usate anche per rivestire dei muretti, sia lungo dei sentieri in giardino, che per rivestire una cucina in muratura da esterni.

In sintesi, le piastrelle decorative per esterno possono avere molte applicazioni diverse ma il comune obiettivo è sempre rendere lo spazio all'aperto più piacevole.


Le caratteristiche per scegliere piastrelle da esterno


Oltre a essere belle, le piastrelle per esterno devono anche soddisfare requisiti tecnici. Devono garantire un'elevata durabilità e una lunga durata nel tempo ed essere resistenti alle intemperie: pioggia, vento o neve.

Non meno importante è la resistenza all'usura quotidiana e alle sollecitazioni a cui possono essere sottoposte.

Inoltre, data l'esposizione al sole, le piastrelle per esterno devono essere resistenti anche ai raggi UV. Questo è molto importante per evitare che i colori sbiadiscano nel tempo.

Allo stesso tempo, devono essere anche facili da pulire e da mantenere, così da avere sempre un aspetto sempre pulito e ordinato.

CONSIGLIATO amazon-seller
Pulizia piastrelle decorative esterno
€ 10.45
invece di € 11.29 COMPRA


Altra questione importante quando si parla di pavimentazioni è che le piastrelle decorative per esterno, devono essere antiscivolo, così da garantire la sicurezza anche quando il pavimento è bagnato o scivoloso.

OUT2.0 è la gamma di superfici di Ceramiche Refin a spessore 2 cm è specificamente progettata per uso esterno e comprende una vasta gamma di materiali per la pavimentazione di terrazze, giardini, piscine, porticati e percorsi pedonali e carrabili.

Una delle piastrelle della serie OUT2.0 di Ceramiche RefinOUT2.0 di Ceramiche Refin

La collezione offre soluzioni con spessori differenti e finiture antisdrucciolo, capaci di risolvere tutte le esigenze antiscivolo fondamentali nelle applicazioni outdoor.


Piastrelle da esterno e coefficiente scivolosità


La sicurezza è un fattore importante da considerare quando si scelgono le piastrelle da esterno. In particolare, è importante che le piastrelle abbiano un coefficiente di scivolosità adeguato, in modo da evitare cadute e lesioni.

Il coefficiente di scivolosità è un valore che indica la resistenza al movimento o allo scivolamento su una superficie. Piastrelle da esterno con un coefficiente di scivolosità alto sono considerate più sicure, poiché offrono una maggiore aderenza, soprattutto quando il pavimento è bagnato o scivoloso.

Pavimentazione a bordo piscina a rischio scivolositàPavimentazione a bordo piscina a rischio scivolosità

Per scegliere piastrelle da esterno con un coefficiente di scivolosità adeguato, è importante considerare alcuni fattori, come la destinazione d'uso dello spazio, la tipologia di calpestio prevista e le condizioni climatiche della zona.

Esistono piastrelle con diversi gradi di scivolosità. Uno dei parametri di valutazione è il coefficiente di attrito R che fa capo alle norme tedesche e identifica il valore di attrito in una scala che va da 9 a 13.

Pavimentazione decorativa esterna di una pergola Pavimentazione decorativa esterna di una pergola

Di solito, per le piastrelle da esterno si consiglia coefficiente compreso tra R10 e R13, che indica una superficie con un'adeguata resistenza allo scivolamento anche in condizioni climatiche avverse.

Per le zone come la piscina all'aperto meglio optare per piastrelle con un fattore R superiore. Ad esempio R14 o R15, così da garantire massima sicurezza.
In generale, è importante verificare il coefficiente di scivolosità delle piastrelle prima dell'acquisto, per garantire la massima sicurezza nell'utilizzo.


Come unire due pavimenti diversi tra esterno e interno


Posare piastrelle da esterno uguali a quelle usate negli interni permette di dare continuità negli spazi domestici.
Tuttavia può capitare che si decida o si renda necessario usare due piastrelle diverse tra interno ed esterno. In questi casi per unire due pavimenti diversi tra esterno e interno ci sono diverse soluzioni possibili.

Una delle soluzioni più comuni è quella di utilizzare una soglia o una cornice, in modo da creare una transizione graduale tra i due ambienti.

In foto: gres porcellanato Alba di Marazzi in du diversi formati e nuanceIn foto: gres porcellanato Alba di Marazzi in due diversi formati e nuance

La soglia può essere realizzata con lo stesso materiale delle piastrelle o con un materiale diverso che si adatti bene ai due tipi di pavimentazione.

Un'altra soluzione è quella di utilizzare una striscia di giunzione, detta profilo di transizione. Questo elemento, solitamente in alluminio o acciaio inox, viene posato a cavallo dei due pavimenti e serve a creare un bordo estetico e funzionale.

In ogni caso, per ottenere un risultato ottimale è sempre consigliabile rivolgersi ad un professionista del settore in grado di realizzare un lavoro a regola d'arte.

riproduzione riservata
Piastrelle decorative esterno abbinamenti
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Piastrelle decorative esterno abbinamenti: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.263 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI