Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Arredare gli esterni con le piastrelle autobloccanti in plastica riciclata

NEWS Sistemazione esterna05 Dicembre 2019 ore 10:07
Riutilizzare la plastica in edilizia con i masselli autobloccanti in plastica riciclata, ideali per spazi esterni carrabili e non, e addatti all'arredo urbano.

Pavimento autobloccante ecologico


Rispettare l'ambiente è un argomento all'ordine del giorno, fare la raccolta differenziata è oramai diventato un gesto che fa parte integrante della nostra routine.
Tra tutti i materiali riciclabili la plastica è uno dei più diffusi; lo ritroviamo praticamente ovunque, pur essendo anche uno dei più dannosi, poichè se lasciato nell'ambiente potrebbe impiegare centinaia di anni prima di essere smaltita.

Questo è uno dei motivi principali per cui molte aziende che operano sia nel settore dell'edilizia, che in altri settori dell'industria fanno di questo rifiuto una risorsa da utilizzare per produrre altri oggetti.


Pavimento autobloccante posa interno

Pavimento autobloccante posa interno

Pavimento autobloccante posa interno
Pavimento autobloccante posa

Pavimento autobloccante posa

Pavimento autobloccante posa
Pavimento autobloccante in plastica riciclata Cristiani

Pavimento autobloccante in plastica riciclata Cristiani

Pavimento autobloccante in plastica riciclata Cristiani
Pavimento autobloccante plastica riciclata

Pavimento autobloccante plastica riciclata

Pavimento autobloccante plastica riciclata
Pavimento in plastica riciclata

Pavimento in plastica riciclata

Pavimento in plastica riciclata
Pavimento autobloccante posa disegno colorato

Pavimento autobloccante posa disegno colorato

Pavimento autobloccante posa disegno colorato

Una di queste è Turincarta che realizza il pavimento autobloccante PA.RI.EK.
Si tratta di un prodotto completamente nuovo ed ecologico al 100%, ottenuto dal riciclo di materiale plastico in tutte le sue componenti.

Il materiale di base adoperato per realizzare questi mattoni autobloccanti ecologici è il PVC delle guaine dei cavi elettrici. Questo materiale, dopo la separazione con quello che resta dei cavi elettici, viene fuso per dare vita all'impasto da colare negli stampi dei mattoni autobloccanti.

Masselli autobloccanti in plastica riciclata
Il colore di produzione del pavimento PA.RI.EK è il grigio, disponibile in diverse sfumature.
I masselli autobloccanti possono essere lisci o in rilievo donando un effetto bugnato; entrambe le finiture superficiali sono antiscivolo.

Dopo la posa, questi tasselli possono essere verniciati con uno smalto acrilico a base d’acqua, così da ottenere il colore desiderato. La forma di questi masselli autobloccanti è un poligono generato dall'accostamento di tre esagoni la singola piastrella a seconda delle esigenze può avere o no la smussatura inclinata lungo tutto il perimetro.


La posa in opera del pavimento autobloccante: pratica e veloce


Il pavimento autobloccante veniva generalmente utilizzato per pavimentazioni carrabili e non di tipo industriale. Oggi, invece, grazie alla sua versatilità ha trovato grande utilizzo anche nell'arredo urbano e civile.

Dopo aver individuato l'estensione della superficie da rivestire e aver calcolato le pendenze adeguate, si dovrà realizzare un massetto di sottofondo di altezza 4-5 cm di sabbia opportunamente battuta e livellata. Successivamente, i singoli blocchi potranno essere posati in opera come in un perfetto incastro, senza lasciare fuga tra gli elementi.

L'assenza o la presenza di fughe, però, è un aspetto soggettivo, poichè la fuga consente la formazione di erba e quindi la realizzazione di una sorta di manto verde carrabile.
Quindi, le modalità di posa sono strettamente legate al tipo di effetto che si vuole ottenere dal pavimento realizzato con piastrelle autobloccanti.

Pavimento autobloccante in plastica riciclata di Cristiani
In ogni caso, per fissare bene i masselli al sottostante massetto in sabbia, la posa dei blocchi viene completata con una rullata vibrata.

Questi autobloccanti, essendo realizzati in plastica riciclata, all'occorrenza si possono tagliare con il flessibile con il disco di widia per riquadrare la superficie.


La versatilità dei pavimenti ecologici autobloccanti


PA.RI.EK. è quindi da considerare un rivoluzionario pavimento autobloccante ecologico e multiuso che non teme paragoni con i pavimenti autobloccanti realizzati in calcestruzzo: rispetto a quest'ultimo è anche molto più economico. I blocchetti autobloccanti in PVC hanno una struttura leggerissima che però vanta un'ottima resistenza; infatti, il pavimento realizzato con questi elementi è carrabile con mezzi pesanti fino a una portata di circa 50 tonnellate al mq.

Pavimento ecologico
Altra azienda molto attenta al problema dell' ecologia è la Cristiani che realizza pavimentazioni per giardini , parchi, terrazze in plastica riciclata.

Le pavimentazioni per esterni in plastica riciclata sono robuste ed ecologiche, garantiscono la resistenza agli agenti atmosferici e non necessitano di alcuna manutenzione.

L'azienda realizza questi blocchetti in plastica riciclata al 100% certificate PSV (plastica seconda vita) proveniente dalla raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Piastrelle autobloccanti esagonaliAltra tipologia di pavimento ecologico in plastica riciclata è quella realizzata dall'azienda PRECO SYSTEM srl che propone blocchi dalla forma esagonale. Le piastrelle sono disponibili nella versione chiusa o fessurata a seconda dell'effetto estetico che si vuole ottenere.

Con questa tipologia di piastrelle autobloccanti è possibile anche fare giochi cromatici e quindi disegni e decori nella pavimentazione da realizzare.


Proprio per questa sua geometria così originale, la pavimentazione carrabile autobloccante dalle forme esagonali viene scelta anche per realizzare spazi di arredo urbano pedonali o ciclabili, nei casi in cui, oltre alle caratteristiche tecniche viene tenuto molto in considerazione anche l'aspetto estetico finale.

Il loro incastro perfetto consente appunto di creare delle decorazioni davvero originali, capaci di rendere uno spazio al contempo bello e funzionale.

riproduzione riservata
Articolo: Piastrelle autobloccanti in plastica riciclata
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 3 voti.

Piastrelle autobloccanti in plastica riciclata: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Jovis
    Jovis
    Giovedì 5 Dicembre 2019, alle ore 11:04
    Soluzione davvero rapida, interessante anche dal punto di vista riciclo ecologico.
    Proprio niente male, magari si potrebbe sapere all'incirca il costo a mq del materiale? grazie
    rispondi al commento
    • Ing.montesano
      Ing.montesano Jovis
      Giovedì 5 Dicembre 2019, alle ore 11:14
      Ogni azienda ha dei suoi prezzi di listino! Le consiglio di contattarle magari per avere un preventivo anche in funzione delle superficie che deve pavimentare!!
      rispondi al commento
      • Jovis
        Jovis Ing.montesano
        Giovedì 5 Dicembre 2019, alle ore 13:02
        Grazie  mille! allora appena il tempo me lo permetterà prenderò le misure e contatterò l'Azienda.
        rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.364 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Pavimento industriale
    Pavimento industriale...
    4.50
  • Pavimento resina trasparente
    Pavimento resina trasparente...
    90.00
  • Pavimento PVC adesivo - QUERCUS ICE
    Pavimento pvc adesivo - quercus ice...
    13.90
  • Idropulizia pavimento
    Idropulizia pavimento...
    5.00
  • Pittura shabby chic
    Pittura shabby chic...
    29.00
  • Porta pc da ufficio
    Porta pc da ufficio...
    103.99
Notizie che trattano Piastrelle autobloccanti in plastica riciclata che potrebbero interessarti


Pavimentazione con autobloccanti

Fai da te Muratura - Si definiscono usualmente autobloccanti i blocchetti variamente sagomati di calcestruzzo, che vengono posati in esterno per la copertura di vialetti, cortili ecc.

Pavimenti non solo in pietra per Esterni

Ristrutturazione - Ci sono diverse soluzioni per le pavimentazioni per esterni, non solo la pietra naturale, sono alla portata di tutte le tasche e accontentano tutti i gusti.

Arredi dai fondi di caffè

Arredamento - Un'azienda londinese trasforma i fondi del caffè in particolari oggetti di arredamento, creando il Curface, un materiale nuovo ed ecocompatibile.

Pavimenti autobloccanti in PVC facili da montare

Pavimenti e rivestimenti - Il pavimento autobloccante multiuso in PVC è una valida alternativa ai tanti altri tipi di rivestimento presenti in commercio. È resistente e facile da montare.

Cura delle pavimentazioni in massello

Progettazione - Come mantenere efficienti nel tempo le pavimentazioni in massello di cemento.

Pavimenti per esterni carrabili: soluzioni classiche e contemporanee

Pavimenti e rivestimenti - Per le pavimentazioni esterne ad uso carrabile vi sono svariate soluzioni realizzabili con diversi materiali, anche innovativi e di tendenza, economici e durabili

Trattamenti per pavimenti autobloccanti

Pulizia e manutenzione - I pavimenti autobloccanti costituiscono una buona soluzione per chi vuole rivestire in maniera semplice e funzionale gli spazi esterni, ecco alcuni trattamenti.

Pavimenti per esterni autobloccanti: caratteristiche e applicazioni

Pavimenti e rivestimenti - Gli autobloccanti sono blocchetti in calcestruzzo, durevoli e prefabbricati, comunemente utilizzati per la pavimentazione di cortili, rampe carrabili e parcheggi.

In cosa consiste il bilancio ecologico di un'abitazione

Bioedilizia - Per costruire in maniera ecosostenibile ogni tecnico, prima di scegliere i materiali da utilizzare dovrebbe fare un bilancio ecologico dell'edificio progettato.