Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Realizzare un rivestimento parete con le piastrelle

Rivestire le pareti con piastrelle non è difficile, ma occorre avere una certa abilità. Vediamo insieme quali sono i passaggi da seguire e cosa non trascurare.
28 Settembre 2020 ore 17:20 - NEWS Pavimenti e rivestimenti

Rivestimento parete con piastrelle


Le piastrelle ceramiche sono la soluzione più utilizzata per il rivestimento delle pareti interne, soprattutto per gli ambienti di servizio, quali bagni, cucina e lavanderia, anche se in alcuni progetti, al fine di proteggere le pareti o di decorarle con più estro, si può scegliere di piastrellare le pareti di altri ambienti con funzione diversa.


Oggi si rivestono con piastrelle anche pareti di ambienti diversi dai servizi

Oggi si rivestono con piastrelle anche pareti di ambienti diversi dai servizi

Oggi si rivestono con piastrelle anche pareti di ambienti diversi dai servizi
Le piastrelle possono essere posate anche sopra un altro rivestimento ceramico

Le piastrelle possono essere posate anche sopra un altro rivestimento ceramico

Le piastrelle possono essere posate anche sopra un altro rivestimento ceramico
La posa del mosaico richiede una certa maestria

La posa del mosaico richiede una certa maestria

La posa del mosaico richiede una certa maestria
Kerlite-Cotto d'Este ha uno spessore minimo, adatto per posa su altre piastrelle

Kerlite-Cotto d'Este ha uno spessore minimo, adatto per posa su altre piastrelle

Kerlite-Cotto d'Este ha uno spessore minimo, adatto per posa su altre piastrelle
Anche Essenziale di Marazzi ha uno spessore molto sottile

Anche Essenziale di Marazzi ha uno spessore molto sottile

Anche Essenziale di Marazzi ha uno spessore molto sottile

L’operazione della piastrellatura in sé non si presenta complessa ma, se non realizzata a regola d’arte, seguendo alcuni accorgimenti, si rischia di incorrere poi in problemi di infiltrazioni, oltre che estetici, se le piastrelle parete non sono state posate correttamente.


Attrezzi per realizzare un rivestimento parete


Innanzitutto, come per ogni cosa, a maggior ragione per questa, è necessario dotarsi delle giuste attrezzature, senza le quali le fasi di realizzazione diventano complicate se non impossibili da portare a termine.

Per piastrellare è necessario disporre della giusta attrezzatura
Dunque, è essenziale avere a disposizione la seguente attrezzatura:

  • Una spugna, dei panni asciutti e uno scopino o aspirapolvere, per correggere le asperità;

  • Righello, matita e pennarello, per segnare i punti e le linee guida;

  • La colla, un chilo ogni metro quadro da rivestire;

  • Una spatola dentata per distribuire la colla;

  • Una livella a bolla per garantire una posa dritta;

  • Taglia piastrelle di vario tipo, per poter dimensionare le piastrelle come ci occorre;

  • Le tenaglie, per poter staccare eventuali frammenti;

  • La carta vetrata o comunque abrasiva, per poter smussare le irregolarità;

  • Molti distanziatori per creare le fughe;

  • Una mazzetta in gomma per colpire le piastrelle posate;

  • Lo stucco, meglio se già pronto quando si opta per il fai da te, in questo caso un chilo ogni sei metri quadrati;

  • Una spatola flessibile per lo stucco;

  • Frattone in gomma;

  • Bacchetta di legno a punta arrotondata;

  • Il silicone per rifinire.


Fasi del rivestimento muro con piastrelle


Una volta che ci siamo attrezzati, possiamo procedere a descrivere punto per punto le fasi da seguire nella piastrellatura. In primo luogo, è importante avere la base giusta per poi poter piastrellare. Sarebbe meglio trovarsi su un muro appena intonacato e rasato a gesso.

Se ci si trova di fronte a un muro già rivestito con altro materiale, tipo carta da parati o legno, è necessario rimuovere tale rivestimento per evitare che l’umidità venga trattenuta e crei problemi di rigonfiamenti e distacco delle piastrelle.

Kerlite di Cotto d'Este dallo spessore minimo
Qualora, invece, sulla parete da rivestire ci fosse già un altro rivestimento ceramico, è possibile operare anche direttamente su questo supporto, mediante l’impiego di colle a base siliconica.

In questo caso, per non prendere spessore, si possono utilizzare piastrelle molto sottili, come Kerlite di Cotto D'Este, che ha uno spessore minimo (da 3,5 mm a 6,5 mm), con una forte resistenza, grazie a un esclusivo rinforzo in fibra di vetro.

Oficina7 di Marazzi con basso spessore
Un altro esempio sono le collezioni slim di Marazzi, con spessori di 6 o 7 mm: tra queste ci sono Essenziale, in total white, e Oficina7, con vari decori e colori.

Rivestimenti interni: piastrelle piccole o grandi?


La difficoltà di realizzazione di un rivestimento pareti interne è anche nella dimensione della piastrella. In genere i grandi formati, ovvero quelli che vanno per la maggiore negli ultimi tempi, sono più difficili da posare, proprio per la loro grande dimensione. Tuttavia, con un po’ di manualità si riescono comunque a posare correttamente.

Eternity di Panaria dai grandi formati
Un esempio di grande formato è Eternity di Panaria Ceramica, in quattro colori e dodici decori, che parte da 30x60 cm e arriva al formato di 60x120 cm.

Piastrelle a mosaico Diva di Appiani
Anche i mosaici hanno una difficoltà maggiore, in quanto questi vengono forniti con mini-tessere premontate su tela e potrebbero creare qualche grattacapo ai meno esperti.

Diva di Appiani è un esempio di questo tipo di piastrelle; sono tesserine di mosaico in gres porcellanato con effetto super lucido.

Preparazione del fondo pareti


La prima fase da seguire nella piastrellatura è la preparazione del supporto, che dovrà essere piano, solido e pulito. Per garantire queste caratteristiche si andranno a utilizzare spugne, scopino e/o aspirapolvere.

Il fondo su cui si posa deve essere piano, solido e pulito
Se la parete è rasata a gesso, per garantire una buona aderenza è necessario stendere un fondo di idropittura.

Pensare alla posa delle piastrelle


La posa delle piastrelle, che è la fase successiva, non va improvvisata ma pensata prima, in modo da non avere sprechi di materiale e di tempo, così da riuscire a raggiungere risultati ottimali.



La questione più delicata in questo caso è stabilire da dove partire con detta posa.
In genere è bene scegliere il punto centrale della lunghezza della parete da rivestire, in modo da non ritrovarsi con una piastrella tagliata a metà su un lato. Da questo punto centrale si deciderà poi se procedere con due piastrelle affiancate o dalla mezzeria di una singola piastrella.

Quando invece si deve realizzare il rivestimento di una parete d’angolo è meglio partire dal lato opposto all’angolo con una mattonella intera.

Posare le piastrelle per il rivestimento


Progettata la posa, si parte poi con il fissare dei punti di riferimento, con l’ausilio di livella, matita e riga, o meglio ancora una lenza traccia righe, che ci aiutano a tracciare delle linee dritte di riferimento.

Distanziatori per la posa delle piastrelle
Si procederà poi con l’appoggiare le piastrelle nel punto di partenza e aggiungendo i distanziatori per stabilire la dimensione delle fughe, si segneranno linee orizzontali e verticali.

Colla per piastrellare
Quindi, con la spatola dentata si stenderà uno spesso strato di colla, si appoggerà la piastrella sulla linea orizzontale, tenendola a 45°, per poi allinearla alla linea verticale e pressarla per farla aderire alla colla, grazie all’impiego di una mazzetta in gomma.
La colla andrà stesa tenendo conto della lunghezza atta a coprire due o tre piastrelle.

Se le piastrelle misurano più di 30 cm, bisogna stendere la colla anche sul retro di queste.

Controllare l'allineamento con una livella a bolla d'aria
Successivamente, si verificherà l’allineamento utilizzando la livella a bolla d’aria.

Inizialmente si procederà solo con le piastrelle intere, lasciando per ultime quelle tagliate.

Tagliare le piastrelle


Man mano che si procede con la posa sarà necessario tagliare alcune piastrelle.
Per fare ciò, queste dovranno innanzitutto essere misurate con precisione, appoggiandole sull’ultima della fila precedente, col rovescio verso noi e segnando poi con un pennarello i punti di taglio. La piastrella verrà poi girata per unire i punti.

Successivamente si procederà col taglio, ponendo il righello sulla linea tracciata e realizzando un leggero taglio con il tagliapiastrelle a punta di diamante. Dopo ciò, si eserciterà una leggera pressione sui lati dell’incisione e la piastrella si dividerà in due.

Il taglio viene effettuato sovrapponendo le piastrelle
Per tagli dritti o angolari si può utilizzare un tagliapiastrelle elettrico.
Nel caso di tagli angolari, dopo aver segnato con la matita la linea del taglio e inciso lo stesso, si procederà con una smerigliatrice o una tenaglia.
Per strisce sottili si utilizzerà una tenaglia che servirà a staccare pezzo per pezzo e si levigheranno poi le estremità.

Il materiale avanzato è meglio conservarlo finchè non si è finito almeno, perché potrebbe servire.
In ogni caso, quando si acquistano le piastrelle, proprio in considerazione dei tagli da effettuare, si dovrà considerare sempre un 10% di materiale in più rispetto a quello computato.

Stuccatura e finitura pareti


Terminata la posa, si dovrà aspettare la completa asciugatura, per poi procedere con l’eliminazione dei distanziatori e con la stesura dello stucco.

Questo verrà steso con l’aiuto di una spatola flessibile e poi ripassato con un frattone in gomma o spugna, per recuperare l’eccedenza senza segnare lo stucco.

Verrà poi passata una bacchetta di legno a punta arrotondata per avere eventualmente una fuga concava.

Una parte della palette colori di Mapei per Fughe Colorate
La fuga può essere bianca o colorata, utilizzando prodotti come le Fughe Colorate Mapei, riempitive e sigillanti, con una palette di colori molto ben fornita e variegata.

Ad asciugatura completa si procederà con una lucidatura con panno morbido.

Silicone per sigillare contro le infiltrazioni
Infine, per le piastrelle accostate ai punti acqua è bene sigillare con del silicone.

riproduzione riservata
Articolo: Piastrellare le pareti
Valutazione: 4.41 / 6 basato su 34 voti.

Piastrellare le pareti: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Valcar1979
    Valcar1979
    Lunedì 5 Ottobre 2020, alle ore 22:09
    Buona sera a tuttiPosso avere dei suggerimenti?Devo rivestire il mio bagno e volevo incollare le piastrelle sopra quelle vecchie.Quelle vecchie sono old Style lucide e quadrate.Si riesce ad eliminare il lucido delle piastrelle vecchie per evitare problemi di fissaggio con colla E piastrelle nuove?Grazie
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Valcar1979
      Martedì 6 Ottobre 2020, alle ore 10:48
      Non è un lavoro ottimale o a " regola d'arte" perché il supporto dove incollare le piastrelle deve essere solido e ruvido per facilitare "l'aggrappatura". Se ritiene di procedere sul vecchio supporto, va eliminata la parte lucida con una smerigliatrice angolare. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Marmar_79
    Marmar_79
    Domenica 23 Febbraio 2020, alle ore 20:55
    Che tipo di colla consigliate una parete tinteggiata?Grazie mille
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marmar_79
      Lunedì 24 Febbraio 2020, alle ore 09:40
      Un buon collante per piastrelle è il Kerakoll o il Keraflex in diverse versioni e colorazioni. Un consiglio: per una migliore aderenza è opportuno "pizzicare" con una martellina la parete oggetto di rivestimento maiolicato. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
328.030 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Piastrellare le pareti che potrebbero interessarti


Rivestimenti murali verniciabili

Progettazione - Ecco come un semplice rivestimento murale, oltre a proteggere le pareti della nostra casa può trasformarle in elementi d'arredo. Un semplice muro diventa design.

Pelle da rivestimento

Arredamento - Caratteristiche dei rivestimenti in pelle.

Distacchi dei rivestimenti di facciata

Ristrutturazione - Difetti di posa dei rivestimenti di facciata.

Come rivestire una parete interna con doghe in legno

Pavimenti e rivestimenti - Rivestimenti in legno per pareti: sistemi di posa di listoni in legno a parete, creando effetti di dilatazione spaziale in continuità con il parquet a pavimento

Proteggere un muro con le pietre

Fai da te Muratura - I rivestimenti murari in pietra permettono di conferire un tocco personale alle pareti e un sapore rustico, modulato a seconda del tipo di pietra selezionata.

Rivestimenti a parete

Ristrutturazione - I rivestimenti murali, disponibili in diversi materiali, costituiscono una soluzione utile per chi desidera rinnovare o personalizzare le pareti della propria abitazione.

Rivestimenti interni ispirati alle murature di mattoni

Facciate e pareti - I rivestimenti per interni a forma di mattone sono tipici dell'urban style e reinterpretano le facciate in mattoni di capannoni e magazzini portuali dismessi.

Rivestimenti in pietra naturale: scelta e consigli di posa

Pavimenti e rivestimenti - La pietra è uno dei materiali da costruzione più antichi. Questo per i tanti pregi e le infinite possibilità che offre, anche per quel che riguarda il design.

Rivestimenti decorativi 3d

Pavimenti e rivestimenti - Scegliere i rivestimenti tridimensionali ci permette di dare movimento allo spazio che viviamo e inoltre dona profondità all'ambiente anche se piccolo.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img kkava
Ciao a tutti, sto cercando qualche consiglio, dovrei rivestire due pareti con pannelli in polistirene decorativi, vorrei mettere quelli della Bovelacci, ma sono per il soffitto...
kkava 02 Marzo 2019 ore 14:21 5
Img jeffrey
Buonasera. Dovrei rivestire un muro di contenimento con pietra naturale. Vorrei sapere se, come mi ha detto il rivenditore, che per avere l'IVA agevolata al 10% nella fattura deve...
jeffrey 18 Febbraio 2019 ore 11:31 2
Img stefanoccio
Ciao, vorrei rivestire in maniera autonoma col fai da te, un sottoscala di circa 10mq dove le pareti sono di mattoni in tufo non rifinite, abbastanza grezzo, e vorrei evitare...
stefanoccio 05 Marzo 2018 ore 09:37 5
Img basilico79
Ciao a tutti,  secondo voi questi rilievi come si chiamano? A me sembrano come delle piastrelle che penso in giro non si trovino ma vanno fatte stampare.https://servimg...
basilico79 20 Dicembre 2017 ore 08:58 5
Img jamesct
Salve a tutti, volevo fare una domanda da inesperto:  è possibile applicare un rivestimento direttamente sui mattoni o prima si deve intonacare e poi rivestire,...
jamesct 10 Novembre 2017 ore 20:52 1