Le piante che resistono al caldo estivo da coltivare in terrazzo

Come scegliere piante fiorite resistenti al caldo in terrazzo o balcone. Quali sono le piante che tollerano meglio l'esposizione diretta al sole e come curarle
Pubblicato il

Quali piante resistenti al caldo torrido


Se abbiamo la necessità di arredare il nostro terrazzo, o anche balcone, arricchendolo con la presenza di piante, per la bella stagione è importnate capire su quali piante puntare.

Serviranno specie che, ovviamente, potranno stare nel nostro spazio esterno tutto l'anno, ma che siano anche piante da terrazzo resistenti al caldo torrido dell'estate.

Si scongiureranno in questo modo delle sgradite sorprese con il sopraggiungere di questa stagione dell'anno, e avremo un terrazzo con arredo floreale che non ci abbandonerà.
Se si preferiscono i fiori, ci sono diversi fiori da balcone resistenti al sole.
Scegliere piante che non sopportano un'esposizione diretta alla luce solare, con i raggi solari particolarmente avvertiti, può portare ad avere attorno a sé piante secche e un clima desolante.

Ci sono invece piante da coltivare in vaso che ben sopportano tale esposizione.
Oltre a ciò, possiamo selezionare degli esemplari particolarmente belli, in grado di fornire al nostro spazio esterno tutto il colore naturale di cui ha bisogno.


Colore e profumo di Lavanda, tra le piante da balcone più belle


La Lavanda è certamente da considerare, sul piano estetico, ma anche per il suo delizioso profumo. È tra i fiori estivi per eccellenza ed è nota in botanica anche per le sue proprietà di resistenza alla siccità.

Tant'è vero che richiede innaffiature che non siano troppo abbondanti e neanche tanto frequentemente.

La Lavanda è molto consigliata per un terrazzo in estate La Lavanda è molto consigliata per un terrazzo in estate

Un elemento di cui la pianta non può fare a meno è la concimazione.
La stessa le consente di avere uno sviluppo agevole, così come anche nuovi germogli e una profumazione più intensa.

I benefici, anche a scopo di un ottimo arredo floreale che resista al caldo, non tarderanno a manifestarsi. Sono da utilizzare fertilizzanti tali da fornire un apporto nutritivo alla Lavanda, il quale possa compensare determinate carenze.

È in questo modo che si fa prevenzione contro ingiallimenti, ritardo nello sviluppo e una produzione di infiorescenze esigua. Per impiantare la Lavanda, è molto consigliato farlo in primavera o in autunno, con piantine in zolla o a radice scoperta.

Accorgimenti per impiantare la lavanda in vaso


Prima d'impiantare la Lavanda in vaso (il che vale anche per la messa a terra), un'operazione molto utile è quella di utilizzare un terriccio ricco di sostanza organica.

Per impiantare la Lavanda, serve seguire degli accorgimenti Per impiantare la Lavanda, serve seguire degli accorgimenti

Ve ne sono in commercio diversi, anche con uso specifico per piante fiorite.
In questo modo, oltre allo sviluppo, verrà facilitata anche la fase di radicazione delle nostre piante fiorite da esterno, nel corso dello stadio iniziale.


Il Plumbago, pianta da balcone o terrazzo rampicante


Un'altro dei fiori da balcone resistenti al sole è il Plumbago.
Esso viene anche detto Gelsomino azzurro, ed è una pianta rampicante, ideale per formare uno strato di colore che rivesta buona parte della superficie in verticale, che si tratti delle ringhiere o delle pareti.

Il Plumbago in vaso può adornare il terrazzo, senza temere i raggi solari Il Plumbago in vaso può adornare il terrazzo, senza temere i raggi solari

Si tratta inoltre di una pianta sempreverde, con una crescita piuttosto rapida, per cui far sì che diventi rigogliosa non richiederà un grande dispendio di energie.

Anche il Plumbago resiste molto bene al caldo, ed emette delle infiorescenze azzurre molto gradevoli.

Il fatto che dia poche preoccupazioni non vuol dire che si possa fare a meno di determinate cure. Tra queste spicca, oltre all'irrigazione, anche la concimazione.
Nel caso del Plumbago l'ideale è un fertilizzante liquido per piante fiorite.

Il Gelsomino azzurro è da rinvasare in primavera, ed è bene farlo con un terriccio per piante fiorite che contenga un ammendante organico.

Questo è adatto allo sviluppo delle nuove radici.


Piante da esterno resistenti al sole: la Bouganvillea


Un'altra delle piante resistenti al caldo torrido, per il terrazzo estivo, è la Bouganvillea. Si tratta di una pianta anch'essa rampicante, ma anche cespugliosa, un'idea interessante per variare con le sue caratteristiche l'arredo floreale da terrazzo.

La Bouganvillea, a decoro di uno spazio esterno con magnifiche infiorescenzeLa Bouganvillea, a decoro di uno spazio esterno con magnifiche infiorescenze

Si può puntare anche su più varietà, le quali variano per il colore di fioritura: dal rosa al viola, fino al bianco, al giallo e al fucsia.

Anche la Bouganvillea è a sviluppo rapido, infatti, è capace di raggiungere un'estensione di una dozzina di metri in una sola estate!

Questa pianta viene molto scelta per colorare tutti gli spazi esterni, che si tratti di terrazzo, balconi, patii, giardini. Fra gli accorgimenti necessari c'è la sua esposizione, la quale dovrà essere al riparo dai venti, anche se ovviamente dovrà trattarsi di un punto arieggiato.

Innaffiatura, concimazione e terriccio per la Bouganvillea


Nonostante la sua appartenenza ai fiori resistenti al sole, le innaffiature per la Bouganvillea dovranno essere regolari in estate, mentre nella stagione invernale c'è meno necessità.

La pianta ha bisogno di un terreno che si mantenga moderatamente umido; esso resterà tale in maniera più prolungata nel corso dell'inverno dopo la singola innaffiatura. Al contrario, durante la calura estiva, la Bouganvillea dovrà essere maggiormente supportata con innaffiature frequenti.

Bouganvillea in due varianti di colore Bouganvillea in due varianti di colore

A parte questo aspetto, resiste molto bene caldo estivo.

Riguardo alla concimazione, qui è meglio usare qualcosa che possa favorire una fioritura abbondante, elemento che la contraddistingue.

Allo scopo possiamo ricorrere a un concime biostimolante. Un'altra cura fondamentale è quella del rinvaso, che va fatto ogni anno, in vasi di volta in volta sempre più grandi.

Mentre per il terriccio è particolarmente indicato un mix tra torba nera e torbe bionde, appartenenti a classi pregiate.


Abbellire il terrazzo con il Fior d'orchidea


Una trovata originale è quella di abbellire il nostro terrazzo con la pianta della Gaura, comunemente detta Fior d'orchidea. È anch'essa fra le piante resistenti al sole forte.

Il motivo della denominazione sta nella somiglianza fra le sue infiorescenze e quelle delle orchidee.

La Gaura, pianta cespugliosa per un tocco d'originalitàLa Gaura, pianta cespugliosa per un tocco d'originalità

I fiori possono essere di un colore bianco o rosato, a seconda della varietà acquistata. È una pianta cespugliosa, stavolta non rampicante, la quale arriva a circa 70 cm in altezza. Non crea dunque problemi di spazio, qualora lo stesso sia in quantità limitata.

Stiamo parlando di una fioritura che avviene in primavera, ma a partire dalla stessa, i fiori durano per ben cinque mesi. Anche qui si richiederà un fertilizzante per piante fiorite, ma del tipo granulare, con cessione lenta.

Esponiamola al sole e non solo non ne risentirà, ma faciliteremo così anche il suo sviluppo. Oltre a questo, dovremmo ripararla dai venti.


La fioritura del Cosmos nell'arredo floreale


Tra i fiori da balcone resistenti al sole troviamo ancora il Cosmos.
Si tratta d'una pianta originaria dell'America centrale. È inoltre una pianta annuale, ed è chiamata Astro del Messico, sempre per via delle sue origini.

Il Cosmos per un terrazzo esposto al sole, vediamo di cosa necessita Il Cosmos per un terrazzo esposto al sole, vediamo di cosa necessita

Esponiamo anche il Cosmos alla luce solare e al contempo al riparo dal vento.
In presenza di luminosità, la pianta darà origine a fiori rigogliosi e più numerosi.

Se resiste molto bene alla calura estiva, potrebbe essere un problema il cambio improvviso di temperature, laddove lo stesso si verifichi.



Per ovviare a questo problema, possiamo agire preventivamente, con un concime specifico quale un prodotto con alghe Macrocystis integrifolia nella composizione.


La Salvia da fiore per gli spazi esterni


La Salvia da fiore, il cui nome scientifico è Salvia splendens, si contraddistingue per i suoi fiori. Essi sono raccolti in grosse pannocchie e sono di una varietà di rosso.

La Salvia splendens, con i fiori raccolti in una conformazione a pannocchiaLa Salvia splendens, con i fiori raccolti in una conformazione a pannocchia

Anche la Salvia da fiore presenta fiori da balcone resistenti al sole.
Il suo effetto tra le piante fiorite è molto apprezzabile, oltre che molto particolare.

Potremo anche sceglierla per differenziare maggiormente il nostro spazio esterno da quello altrui.

La resistenza al caldo è comunque subordinata a delle condizioni.
Innanzitutto l'irrigazione che dovrà essere regolare in caldo torrido (col terreno che si mantenga umido), e poi è necessario usare un particolare fertilizzante.

Per la Salvia da fiore è consigliato un concime liquido biologico per le piante agricole.

riproduzione riservata
Piante resistenti al caldo torrido da mettere in terrazzo
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
347.070 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI