Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Guida all'idrocoltura: i consigli e le piante da coltivare

NEWS Giardinaggio19 Maggio 2020 ore 09:29
L'Idrocoltura permette di coltivare, in modo poco impegnativo e con un semplice fai da te, diverse specie di piante, sia all'esterno che all'interno della casa.

Che cos’è l’idrocoltura


L’idrocoltura è una tecnica di coltivazione che permette di curare e far crescere in modo semplice e sano molti tipi di piante, sia in giardino che in casa.

In generale, la tecnica dell’idrocultura presenta numerosi vantaggi, tra cui una minore richiesta di manutenzione, una crescita più rapida della pianta, la riduzione del rischio di parassiti e muffe e una maggiore ossigenazione delle radici.

Vasi da idrocoltura Amazon
La tecnica, quindi, si presta molto bene alla cura domestica di molte specie, con un rischio ridotto di sporcare gli ambienti della casa e con un impegno non troppo gravoso.

La coltura in acqua, inoltre, può essere praticata attraverso il fai da te anche da chi non è esperto di giardinaggio ma desidera creare una piccola oasi di verde in casa. Ma vediamo nei dettagli in cosa consiste la tecnica dell’idrocoltura e quali sono i vari passaggi da seguire.

Idrocoltura piante da Independent.co.uk
L’idrocoltura, come suggerisce il nome, permette di coltivare senza terra le piante, attraverso il solo utilizzo di acqua e di argilla espansa, al posto del tradizionale terriccio. La coltivazione in acqua può essere eseguita sia in casa che all'esterno con la creazione di un orto idroponico.

In ogni caso, è fondamentale è l’impiego del vaso per coltura idroponica, che presenta dei fori sulla superficie, un vero e proprio reticolato che permette alle radici della pianta di fuoriuscire, per poi essere immerse direttamente in una soluzione d’acqua.


Piante coltivate in idrocoltura Philodendro

Piante coltivate in idrocoltura Philodendro

Piante coltivate in idrocoltura Philodendro
Piante in idrocoltura Orchidea

Piante in idrocoltura Orchidea

Piante in idrocoltura Orchidea
Piante in idrocoltura Pothos

Piante in idrocoltura Pothos

Piante in idrocoltura Pothos
Vasi per piante in idrocoltura da Amazon

Vasi per piante in idrocoltura da Amazon

Vasi per piante in idrocoltura da Amazon
Dettaglio vaso idrocoltura da Amazon

Dettaglio vaso idrocoltura da Amazon

Dettaglio vaso idrocoltura da Amazon

I vasi da idrocoltura sono infatti composti da due contenitori: uno più piccolo in cui vengono inseriti la pianta e l’argilla e uno più grande che contiene l’acqua e la soluzione nutritiva e in cui viene collocato l’altro vaso. Il contenitore più grande, inoltre, deve presentare l’indicatore del livello dell’acqua, che segnala al momento opportuno la necessità di aggiungere altro liquido.

L’argilla espansa utilizzata per l’idrocoltura, invece, consente alla pianta di rimanere dritta e allo stesso tempo assicura un adeguato drenaggio del liquido nutritivo. In particolare, per la tecnica dell’idrocoltura sono impiegati gli aggregati di argilla, ottenuti attraverso un particolare processo industriale.


In generale, l’argilla presenta molti aspetti positivi. Ad esempio, rispetto al terriccio è in grado di assorbire una maggiore quantità di acqua, rilasciandola più lentamente.

Inoltre, l’argilla non si secca, sporca di meno, apporta molto più ossigeno e soprattutto protegge maggiormente la pianta dalla propagazione di funghi e parassiti.

Per questo, le piante coltivate in idrocoltura possono sopravvivere anche se non seguite ed alimentate fino ad un massimo di due settimane.

In alternativa all’argilla espansa, è però possibile utilizzare anche altri substrati adatti alla coltivazione senza terra, come la perlite, la lana di roccia, la fibra di cocco, la vermiculite e la ghiaia.


Come coltivare le piante da idrocoltura


La tecnica dell’idrocoltura, oltre a presentare innumerevoli vantaggi per la salute delle piante, è anche molto semplice da eseguire. Una volta acquistata la pianta, infatti, è necessario innanzitutto estrarla dal suo vaso ed eliminare delicatamente la terra presente sulle radici.

Piante in idrocoltura Orchidea
Per ottenere un buon risultato si consiglia di immergere le radici in acqua tiepida in modo da togliere ogni residuo. A questo punto, bisognerà preparare il contenitore più piccolo, che presenta del fori sulla superficie, il cosiddetto reticolato.

Dopo aver riempito il vaso con uno strato di argilla espansa di circa 2 cm, si dovrà inserire la pianta, sistemandola a dovere e ricoprendola con un’altra quantità di argilla che ne garantirà la stabilità.

Piante in idrocoltura da sportzone.ma
Successivamente, andrà preparato il vaso esterno, quello più grande e privo di fori.
Dopo averlo riempito con dell’argilla espansa, si dovrà inserire l’indicatore del livello dell’acqua e quindi l’acqua fino all’altezza minima fornita dall’indicatore stesso.

Infine, basterà inserire il vaso più piccolo in quello esterno, avendo cura di riempire di argilla anche lo spazio presente tra i due vasi.


Piante adatte all’idrocoltura


Ma quali sono le piante che si prestano meglio alla tecnica agricola dell’idrocoltura?

Innanzitutto, bisogna premettere che, qualunque pianta venga scelta, l’opzione migliore è l’utilizzo delle talee, soprattutto per chi è alle prime armi. Le talee, infatti, si adattano molto più facilmente al substrato di argilla espansa.

Per quanto riguarda invece le tipologie di piante da coltivare in acqua, è possibile scegliere tra una grande varietà. Tra le specie aromatiche, ad esempio, il rosmarino è un’ottima scelta, soprattutto partendo dalla talea. Se si preferisce invece una pianta ornamentale, allora si potrà coltivare il Ficus, la Calathea, il Pothos, la Dracena o il Philodendro.

Piante in idrocoltura Calathea
Tra le piante da fiore, invece, le specie consigliate sono soprattutto l’Hibiscus, l’Anthurium e il Kalanchie mentre un discorso a parte meritano le piante grasse. Queste varietà, infatti, devono essere coltivate in idrocoltura con molta attenzione, dal momento che possono essere danneggiate da un eccessivo apporto di acqua.

Tra le specie più adatte alla coltura in acqua troviamo comunque l’Aloe e le Crassulacee, che possono trarre maggiori benefici da questa tecnica rispetto alle altre.

Piante in idrocoltura Aloe
Infine, tra le varietà adatte all’idrocoltura, inoltre, troviamo anche alcune specie di origine tropicale, in particolar modo l’Orchidea, caratterizzata da uno sviluppo rapido dell’apparato radicale. Tutti i tipi di Orchidea prediligono gli ambienti umidi per crescere bene e le radici, raggiunto il pieno sviluppo, confluiscono facilmente nell’acqua attraverso i fori del vaso da idrocoltura.


Acquistare vasi da idrocoltura


Tutti i prodotti indispensabili per praticare l'idrocoltura, come la soluzione nutriente, l'argilla e i vasi, possono essere acquistati da vivai specializzati o comodamente online.
In particolare, i vasi per idrocoltura sono disponibili in vari modelli e anche con forme dal valore decorativo.

CONSIGLIATO
Idrocoltura
...
prezzo € 10.4
COMPRA


Sull’emporio virtuale di Amazon, ad esempio, è possibile acquistare un grazioso kit di 3 vasi in vetro per idrocoltura con cornice in legno.

I vasetti sospesi, disponibili anche a forma a cuore, oltre a essere funzionali per una corretta coltivazione in idrocoltura, assicurano anche un delicato effetto estetico, per valorizzare ogni angolo della casa e prendersi cura di più piantine contemporaneamente.

Acquistabile al prezzo di 11,59 euro.

riproduzione riservata
Articolo: Piante coltivate in idrocoltura
Valutazione: 4.45 / 6 basato su 38 voti.

Piante coltivate in idrocoltura: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.523 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Piante coltivate in idrocoltura che potrebbero interessarti


Giardino idroponico

Giardinaggio - La coltivazione idroponica è una pratica non molto diffusa, ma di grande efficienza, sia per la sua semplicità di realizzazione, sia per gli ottimi prodotti finali.

Vaso automatizzato

Giardino - Il giardinaggio non è una passione semplice a cui dedicarsi: non solo occorrono tempo e pazienza per curare come si deve le piante ma, a volte, bisogna

Orto da cucina

Orto e terrazzo - La mania dell'orto che sta contagiando un po' tutti, invogliati dal desiderio di portare in tavola alimenti più sani, ha fatto sì che si moltiplicassero

Cura dei fiori e delle piante per il verde in casa

Giardinaggio - Gli amanti del verde possono ricreare piccoli angoli di giardino anche tra le mura domestiche: ecco qualche consiglio per avere fiori e piante sempre bellissimi.

Piccole serre indoor per coltivare anche in inverno

Giardinaggio - Oggi è possibile coltivare frutta e ortaggi anche durante l'inverno, grazie alle mini serre domestiche e ai germinatori indoor. Scopriamo insieme qualche novità

Agricoltura da finestra

Giardino - Dalla coltivazione idroponica, un nuovo sistema di coltivazione basato sulla riproducibilita' dell'agricoltura verticale da casa, facilmente integrabile nelle nostre case anche col faidate.

In che modo effettuare la coltivazione idroponica in casa

Orto e terrazzo - Grazie alla coltivazione idroponica, è possibile coltivare direttamente in casa ogni tipo di pianta con il minimo dispendio di risorse ed il massimo della resa.

Coltivare prodotti sempre freschi: l'orto idroponico

Giardinaggio - Con i dispositivi di coltura idroponica è possibile coltivare ortaggi fuori stagione senza l'uso di pesticidi e senza l'impiego di terreno. Ecco tutti i modelli

Coltivazioni fuori suolo

Giardino - Coltivare fiori ed ortaggi con coltivazioni fuori suolo, che utilizzano substrati e supporti alternativi al terreno e hanno una crescita più veloce e regolare.