Persiane scorrevoli

Un'alternativa alle persiane tradizionali, vantaggiosa soprattutto per finestre e portefinestre di grandi dimensioni e dove non c'è spazio per aprire il battente.
Pubblicato il

persianeLa persiana è un elemento architettonico di protezione solare che viene usato da secoli nei paesi mediterranei.

Si differenzia dallo scuro per la presenza di lamelle inclinate che proteggono dai raggi solari e che al contempo fanno entrare nella stanza un po' di luce e aria.

L'uso che ne viene fatto da così lungo tempo ne fa comprendere l'efficacia.

Pertanto il modello tradizionale a battente è ancora largamente usato non solo nelle ristrutturazioni di case antiche, ma anche per le nuove costruzioni.

Per situazioni particolari, in genere legate alla mancanza di spazio, sono però state studiate alcune modifiche o sono state effettuate riletture dello stesso elemento in chiave più moderna.

Ad esempio, sono comparse le persiane a libro o quelle scorrevoli, su cui mi vorrei soffermare in questo articolo.


Utilità delle persiane scorrevoli


In circostanze in cui vi sono finestre molto larghe e alle quali si vogliono applicare delle persiane, si presenta il problema dei battenti molto lunghi, che diventano eccessivamente pesanti e rischiano di deformarsi. Inoltre, un battente di grandi dimensioni ingombra molto spazio per la sua apertura, soprattutto nel caso in cui la finestra sia a piano terra e dia direttamente su un passaggio.

Altro caso tipico è la presenza di una terrazza o di un portico che si desidera arredare, ma per assicurare l'apertura dell'anta si è costretti a limitarne lo spazio sfruttabile. In questi casi diventa così utile ricorrere ad un modello di anta scorrevole.


Primi modelli di persiane scorrevoli


Una delle prime applicazioni della persiana scorrevole è stata l'installazione di due guide orizzontali sulla facciata dell'edificio, in corrispondenza del limite superiore e inferiore della finestra, per mezzo delle quali si è potuta garantire l'apertura della persiana senza ingombrare spazio esterno.

Questi primi modelli, tuttora sul mercato, sono a mio parere esteticamente un po' difficili da accettare, poiché le guide sono spesso visibili e saltano subito all'occhio, soprattutto se hanno un colore diverso da quello della facciata.

Negli ultimi anni però sono comparse idee più piacevoli, che talvolta si adattano anche ad edifici dall'aspetto meno tradizionale e più all'avanguardia.

Le guide sono sempre presenti, ma sono opportunamente mascherate, collocandole all'interno del muro, cosi come vedremo per le persiane a scomparsa, oppure fissate in corrispondenza delle linee marcapiano dell'edificio, camuffandosi e mimetizzandosi tra elementi dello stesso materiale e colore.


Persiane scorrevoli dentro il muro


Ermetika: controtelaio BellavistaUn'ottima soluzione per non vedere le guide di scorrimento è installare delle persiane a scomparsa.

Così come le porte scorrevoli per interni, sono dotate di un controtelaio, ossia di un elemento scatolare da collocare nello spessore del muro, entro il quale si fa scorrere la persiana quando la si vuole aprire.

La persiana sarà visibile solo quando sta chiusa, mentre quando sarà aperta si vedrà solo la finestra.

Citiamo degli esempi, come il modello di controtelaio Bellavista di Ermetika che si può utilizzare sia per le persiane, ma anche per installare delle grate di sicurezza scorrevoli.

Come si vede nell'immagine, appena fuori dalla portafinestra si potranno collocare senza problemi vasi o arredi, occupando anche lo spazio che sarebbe necessario per l'apertura di un'anta a battente.

Per i modelli a scomparsa è però necessario verificare la possibilità di inserimento del controtelaio all'interno del muro. In taluni casi la presenza di pilastri o murature portanti fondamentali potrebbe diventare un ostacolo.


Persiane scorrevoli a tutta altezza


Un'interessante rilettura della persiana è quella che si utilizza per riparare dai raggi del sole le vetrate a tutta altezza, ossia quelle che occupano una porzione di parete da pavimento a soffitto.

In questo caso la persiana scorrevole diventa la soluzione ottimale, sia per quanto riguarda il peso notevole dell'elemento oscurante, sia dal punto di vista estetico.

Le persiane scorrono su binari posizionati in corrispondenza dei solai superiore ed inferiore del piano e spesso si inseriscono nella facciata dell'edificio come elemento non solo funzionale, ma anche decorativo.

Norman Europe: persiane a tutta altezzaCosì come per le persiane a battente, le finiture possono essere varie.

Dall'effetto caldo del legno di quelle proposte da Norman Europe a quello più tecnologico dell'alluminio di Ehret, che consente di ottenere finiture anche di altro tipo, come pietra, ruggine, fino ad arrivare a soluzioni colorate e allegre, anche personalizzate con disegni e fantasie a scelta del committente.


Motorizzazione ed azionamento ad energia solare


Ehret: azionamento ad energia solareLe persiane scorrevoli possono essere dotate di motorizzazione, in modo da azionarle a distanza da un interruttore, oppure da un telecomando.

Oltre all'alimentazione elettrica tradizionale, è possibile sfruttare l'energia solare captata da un piccolo pannello fotovoltaico applicato vicino all'apertura ed opportunamente mimetizzato ed integrato alla facciata.

In quest'ultimo caso l'alimentazione sarà indipendente per ogni persiana.

riproduzione riservata
Persiane scorrevoli
Valutazione: 4.77 / 6 basato su 22 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
347.083 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI