Permesso di Costruire in deroga

NEWS DI Normative26 Dicembre 2013 ore 00:36
Una recente sentenza del TAR Piemonte ribadisce la possibilità di chiedere Permessi di Costruire in deroga anche per i privati, rispettando precise condizioni.

Il Permesso di Costruire è il titolo autorizzativo richiesto per la realizzazione di interventi edilizi più complessi.
Per il suo rilascio è necessario che siano rispettate tutte le norme previste dagli strumenti urbanistici in vigore nel territorio del comune in cui si realizza l'intervento.

Tuttavia le norme vigenti prevedono casi particolari in cui è possibile realizzare degli interventi anche in deroga alle disciplina urbanistica corrente.


Caratteristiche del Permesso di Costruire in deroga


permesso di costruire in derogaIl Testo Unico dell'Edilizia (d.p.r. 380/2001) riconosce, in base a quanto disposto dall'articolo 14, la possibilità di concedere un Permesso di Costruire in deroga agli strumenti urbanistici in vigore, ma solo per gli edifici pubblici o di interesse pubblico.

In pratica è possibile realizzare delle costruzioni, o ristrutturare edifici esistenti, pur senza rispettare in parte o del tutto i parametri previsti dalla normativa, come gli indici volumetrici, le distanze dalle altre costruzioni, le altezze massime consentite e così via, ma sempre operando nell'ambito dell'edilizia pubblica.

Tale istituto è stato poi ampliato con il Decreto Sviluppo, il Decreto Legge n. 7 del 2011 (e più precisamente con l'art. 5, commi da 9 a 14), poi convertito in Legge 106 del 2011, estendendolo anche all'edilizia privata, al fine di rilanciare l'edilizia e di riqualificare le aree urbane degradate, insieme ad altre misure.

La legge, quindi, consente oggi di realizzare interventi di razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente anche attraverso interventi come incrementi volumetrici, delocalizzazione delle volumetrie in altre aree, modifiche delle destinazioni d'uso, modifiche della sagoma.

In base alle disposizioni del decreto, però, affinché possa essere rilasciato un permesso di costruire in deroga, l'intervento edilizio, oltre ad essere conveniente per il privato, deve presentare anche particolari caratteristiche:
- deve essere predeterminato e circoscritto;
- deve lasciare inalterato l'assetto urbanistico della zona nel quale si inserisce;
- deve essere rilasciato in maniera discrezionale, valutando di volta in volta la sussistenza, accanto alla convenienza per chi lo realizza, di interessi pubblici, oltre che urbanistici, edilizi, paesistici e ambientali.


Sentenza sul Permesso di Costruire in deroga


sentenza sul permesso di costruire in derogaUna recente sentenza del TAR del Piemonte ribadisce, anche riprendendo precedenti sentenze, la possibilità di interventi privati, aprendo così una piccola prospettiva di ripresa per l'edilizia privata.
Si tratta della sentenza n. 1287 del 28 novembre 2013.

La pronuncia si era resa necessaria a seguito del ricorso che una società immobiliare proprietaria di un immobile contiguo, aveva presentato contro una delibera comunale con la quale veniva rilasciato il titolo autorizzativo in deroga, per la riqualificazione di un edificio di quattordici piani fuori terra, mai terminato e rimasto in stato di abbandono.

Il permesso di costruire in questione prevedeva anche che la destinazione d'uso cambiasse da terziaria a residenziale, trasformando in abitativa almeno il 50% della superficie totale, ma a condizione che una parte di questi alloggi ottenuti fossero destinati ad edilizia convenzionata.

Il tribunale amministrativo piemontese ha sentenziato che può essere rilasciato un permesso di costruire in deroga agli strumenti urbanistici, se esiste un opportuno bilanciamento tra gli quelli che sono gli interessi pubblici e la convenienza del privato che investe.

In questo caso le condizioni richieste erano rispettate e pertanto, il permesso rilasciato dal comune, contro il quale era stato presentato ricorso, risultava legittimo perché rispondente ai criteri di rilancio dell'edilizia e di riqualificazione di aree degradate obiettivo di questa procedura.
Quindi il tribunale si è pronunciato respingendo il ricorso, ritenuto infondato.

Alla luce di questa sentenza si aprono così nuovi spiragli per la ripresa del settore edilizio, perché potrebbero essere proposti da altri privati interventi di riqualificazione di edifici dismessi, destinando una quota del costruito, ad esempio, proprio all'edilizia convenzionata oppure alla costruzione di impianti sportivi o per strutture di interesse comune a servizio della città.

riproduzione riservata
Articolo: Permesso di Costruire in deroga
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 6 voti.

Permesso di Costruire in deroga: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Permesso di Costruire in deroga che potrebbero interessarti
Muro di recinzione e permesso di costruire: i chiarimenti della Cassazione

Muro di recinzione e permesso di costruire: i chiarimenti della Cassazione

Leggi e Normative Tecniche - In caso di realizzazione di un muro di cinta la Cassazione precisa quando sia necessario richiedere il permesso di costruire e le autorizzazioni paesaggistiche.
Quando decade il permesso di costruire?

Quando decade il permesso di costruire?

Leggi e Normative Tecniche - Permesso di costruire e inizio dei lavori: quali sono i termini per evitare la decadenza del titolo abilitativo. Ecco i chiarimenti del Tar della Valle d'Aosta.
Gazebo e porticati: quando ci vuole il permesso di costruire?

Gazebo e porticati: quando ci vuole il permesso di costruire?

Leggi e Normative Tecniche - Quando è necessaria l'autorizzazione da parte del Comune per costruire gazebo e porticati. Ecco i chiarimenti sul punto del Tar della Toscana e della Calabria.

Edifici ante 1967

Leggi e Normative Tecniche - Negli atti notarili relativi alla compravendita di immobili datati, si legge spesso che l'edificio è stato costruito in data precedente al primo settembre 1967.

Soppalco: quando è necessario il permesso di costruire?

Leggi e Normative Tecniche - Per realizzare un soppalco è necessario il permesso di costruire? Vediamo in quali casi, per i giudici, può considerarsi un'opera di ristrutturazione edilizia.

Permesso di costruire e silenzio assenso

Leggi e Normative Tecniche - Il permesso di costruire può essere rilasciato con l'istituto del silenzio assenso se nella domanda volta ad ottenerlo è presente l'asseverazione del progettista.

Permesso di costruire anche per chi non è in regola con le tasse

Leggi e Normative Tecniche - Secondo una sentenza del TAR della Campania, sezione di Salerno, il permesso di costruire deve essere rilasciato anche a chi non è in regola col pagamento tributi

Quando occorre la DIA e quando il Permesso di Costruire

Leggi e Normative Tecniche - In questo articolo vediamo in quali casi è necessario richiedere un Permesso di Costruire e quando, invece, si può fare ricorso alla Denuncia di Inizio Attività.

Eliminazione barriere architettoniche

Normative - La sentenza n. 38360/2013 della Corte di Cassazione ha chiarito che non è necessario ricorrere al permesso di costruire per eliminare barriere architettoniche.
REGISTRATI COME UTENTE
295.739 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Blocco in laterizio Porotherm BIO PLAN 45-25-19.9 T - 0.09
    Blocco in laterizio porotherm bio...
    125.00
  • Laterizio con lana di roccia Porotherm PLANA+ 50 - 0.06
    Laterizio con lana di roccia...
    250.00
  • Posa pavimento e rivestimento bagno Roma
    Posa pavimento e rivestimento...
    40.00
  • Laterizio Porotherm BIO PLAN 38-25-19.9 - FEL
    Laterizio porotherm bio plan...
    125.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidacasa.com
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Kone
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.