Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Piastrelle sollevate: possibili cause e soluzioni

Se si lesiona o si solleva il pavimento in un ambiente, individuate le cause, la scelta più difficile è sicuramente procedere con intervento puntuale o diffuso.
- NEWS Pavimenti e rivestimenti

Posa pavimento e possibili sollevamenti


Sempre più spesso capita di imbattersi in pavimentazioni sollevate e quindi poco stabili o completamente lesionate. In alcuni casi si tratta di semplice vetustà, altre volte invece se siamo in presenza di ristrutturazioni recenti, dipende dai materiali utilizzati e dalle modalità di posa in opera, che spesso non sono eseguite a regola d'arte.

Causa principale di questi difetti nella maggior parte dei casi è la riduzione dei costi e dei tempi di costruzione.

Pavimento sollevato
Da alcuni anni la posa pavimenti mediante incollaggio sta avendo ampia diffusione per via dei prezzi concorrenziali di questa tecnica; ciò nonostante alcuni piastrellisti continuano a preferire la posa murata.

Le nuove esigenze acustiche o termiche impongono una posa separata dal suolo portante, dove per suolo portante si intende il solaio interpiano tra le varie abitazioni, talvolta prevedendo l'interposizioni di materiali specifici come lana di roccia o pannelli di altri materiali isolanti al solo scopo di ottenere la prestazione richiesta (isolamento termico e acustico rispetto alle abitazioni poste al piano di sopra e al piano di sotto, soprattutto nei condomini).

Relativamente ai pavimenti a piastrelle, ciò comporta peraltro una perdita di know-how e, conseguentemente, l'aumento di problematiche e danni a essi relative. Come il sollevamento e talvolta l'esplosione del pavimento stesso.

I danneggiamenti ai pavimenti e piastrelle sono tra i più frequenti nell'edilizia.
Le piastrelle vengono generalmente scelte perché considerate rivestimenti duraturi, in opposizione ai rivestimenti quali il linoleum, il PVC o la moquette classica.

Pavimento lesionato

Questi tipi di rivestimenti possono essere posati sia in ambienti tendenzialmente umidi come bagni e cucine, ma anche nei locali principali dell'appartamento, come quelli destinati alla zona giorno e alla zona notte.

Viste le loro proprietà, infatti, le caratteristiche d'igiene, di solidità e d'inalterabilità richieste generalmente dal committente, ma spesso proprio questo tipo di pavimentazione è quella che subisce più frequentemente dei danneggiamenti. Lo dimostra il fatto che spesso nelle nostre abitazioni si possono verificare circostanze per le quali si assiste al sollevamento o addirittura all'esplosione del pavimento.

I primi segni visibili sono delle lesioni sulle singole mattonelle che poi si possono diffondere a seconda delle circostanze per l'intera pavimentazione comportandone la rottura o in casi estremi l'esplosione.


Quali sono le cause del sollevamento del pavimento?


Le cause che portano alla rottura e al sollevamento del pavimento sono molteplici; in particolare possono essere di natura tecnica e quindi riguardare strettamente la posa in opera del pavimento oppure di altra natura, dovute quindi a fattori dall'esterno che possono aver condizionato la perfetta posa in opera del pavimento stesso.


Cause di natura tecnica legate alla posa piastrelle


In questa categoria, se possiamo definirla così, rientrano tutte quelle cause legate alla fase di posa in opera delle piastrelle stesse: si fa riferimento a un errore materiale compiuto dall'operaio posatore in fase di realizzazione del pavimento.

Pavimento danneggiato
Rientrano in questa categoria:

  • una scorretta posa piastrelle, ovvero non è stata realizzata una fuga di idonee dimensioni. Quando un pavimento è soggetto a sbalzi termici inevitabilmente questo tende a dilatarsi. Se la fuga tra le singole piastrelle è troppo stretta, questa dilatazione non viene assorbita completamente e quindi il pavimento stesso, non avendo sufficiente spazio a disposizione, tenderà a spaccarsi e a sollevarsi.

  • un uso di collante non appropriato, cioè quando il collante scelto è troppo rigido oppure è posizionato in modo da dar luogo a vuoti e bolle d'aria al suo interno tali da generare il sollevamento delle singole piastrelle.


Cause di altra natura legate a fattori esterni


In quest'altra categoria rientrano tutte quelle circostanze per cui a causa di fattori esterni il pavimento viene intaccato e quindi tende a sollevarsi e in alcuni casi a lesionarsi.
Rientrano in questa categoria:

Lesione pavimento

  • tubature idriche con perdite, impianto di riscaldamento troppo vicino alle piastrelle o non adeguatamente isolato. In questo caso l'eccessivo calore prodotto dalle tubazioni del riscaldamento, congiunto a una ridotta fuga e a pavimento troppo rigido, può comportare la rottura e il sollevamento dello stesso.

  • una fuga d'assestamento inesistente: a volte l'intera struttura di un edificio può subire degli assestamenti dovuti al suo naturale ciclo vitale; tali movimenti (seppur di pochi millimetri) concatenati alla scarsa presenza di un giunto di dilatazione, possono portare al distacco delle piastrelle.

  • un'eccessiva umidità dell'abitazione o particolare esposizione degli ambienti.


Come si interviene quando un pavimento si solleva?


Una volta individuata l'estensione del danno, e in particolare se il sollevamento interessa tutto il pavimento o solo parte di esso nonché la causa che ha comportato questo sollevamento, si vanno a progettare le operazioni e gli interventi da fare.



Molto spesso, però, può accadere che a causa dell'eccessiva vetustà della pavimentazione, la soluzione migliore risulta quella di togliere tutto il pavimento ammalorato e ricostruirlo per intero eliminando la causa del pavimento esploso o sollevato.

L'intervento dovrà ovviamente prevedere le soluzioni appropriate per evitare che il problema si riproponga, e quindi eliminare il motivo scatenante.

In particolare si dovrà:

  • eliminare il problema se la causa è di natura esterna, quindi sostituire la tubazione idrica perdente, eseguire un opportuno strato di isolamento in caso di ambienti troppo umidi etc..

  • montare le piastrelle con fughe di dimensioni opportune e con materiale elastico;

  • utilizzare un collante adatto e far eseguire la posa in opera a personale qualificato, eventualmente lasciare qualche millimetro tra il pavimento e la muratura e coprire il giunto con un battiscopa di dimensioni superiori;

  • assicurarsi, in ogni caso, che il fondo di posa sia assolutamente privo di umidità.


Posa pavimento in piastrelle
Fare un intervento di questo tipo comporterà sicuramente delle spese notevoli.
Talvolta, per evitare che il problema si riproponga si sceglie di sostituire l'intero pavimento, quindi si opta per una soluzione radicale, piuttosto che operare solo sulla zona che ha manifestato il problema.

In conclusione, possiamo dire che il pavimento a piastrelle non sarà mai in grado di mascherare i problemi del suo supporto.

Prima ancora di dare inizio ai lavori è necessario controllare quest'ultimo e verificarne la compatibilità con le piastrelle che dovranno essere posate.

riproduzione riservata
Articolo: Perché si solleva il pavimento: cause e soluzioni
Valutazione: 4.63 / 6 basato su 133 voti.

Perché si solleva il pavimento: cause e soluzioni: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
332.038 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Perché si solleva il pavimento: cause e soluzioni che potrebbero interessarti


La posa dei parquet sui massetti radianti

Pavimenti e rivestimenti - In presenza di riscaldamento a pavimento cosa cambia quando il pavimento è costituito non da materiali convenzionali come ceramiche o marmo ma da parquet in legno?

Ristrutturare senza problemi

Ristrutturazione - Posare il nuovo pavimento senza danneggiare la porta.

Guasti e ripristino del pavimento

Ristrutturazione - Il pavimento flottante e' una soluzione economica e gradevole per rinnovare il pavimento di una stanza in seguito alla compromissione di alcune piastrelle.

Protezione degli impianti posati a pavimento

Impianti - Le regole fondamentali per proteggere gli impianti a pavimento.

Un pavimento a scatto

Ristrutturazione - Una posa semplice e veloce, per un pavimento sicuro e resistente nel tempo.

Scelta equilibrata di colori e materiali di finitura

Soluzioni progettuali - Le regole principali per la scelta di materiali e colori di finitura.

Parquet a prova di camino

Ristrutturazione - Come installare correttamente un camino sul parquet.

Metodi semplici per valutare le lesioni

Restauro edile - Come comportarsi in presenza di lesioni limitate o diffuse senza allarmarsi, ma cercando di valutare con semplici metodiche la necessità o meno di intervenire.

Pavimentazioni esterne in porfido: possibili difetti di posa

Pavimenti e rivestimenti - Il pavimento con i cubetti di porfido è quello più utilizzato per rivestire gli spazi esterni di qualsiasi dimensione, perché gradevole alla vista e resistente.