Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Conferma nomina amministratore condominiale

NEWS Condominio05 Aprile 2012 ore 14:14
L'assemblea condominiale annuale provvede alla conferma o alla revoca dell'amministratore, ma è obbligatoria solamente nei condomini con più di quattro partecipanti.

ConfermaL'amministratore è il mandatario della compagine; in sostanza una persona che gestisce le parti comuni dell'edificio, nei rapporti esterni ed in quelli tra condomini, in nome e per conto della collettività.

A dire il vero per le Sezioni Unite della Cassazione (sent. n. 9148/08), l'amministratore non rappresenta la collettività ma ogni singolo condomino in ragione della propria quota millesimale; ciò perché il condominio non è soggetto giuridico distinto dai suoi partecipanti.



L'incarico ha durata annuale; al suo termine l'amministratore decade ex lege dall'incarico pur continuando nel suo lavoro fino alla riunione ordinaria annuale per garantire la continuità amministrativa.

L'assemblea ordinaria annuale provvede alla conferma o alla revoca e quindi ad una nuova nomina.
In questo contesto è bene specificare che la figura dell'amministratore è obbligatoria solamente nei condomini con più di quattro partecipanti (art. 1129 c.c.).

In tali casi, qualora l'assemblea non riuscisse, o non volesse, provvedere alla nomina, ciascun comproprietario ha il potere di adire l'Autorità Giudiziaria.

Quest'ultima, nei fatti, esercita un potere sostitutivo dell'assemblea e provvede a nominare l'amministratore. La nomina, giova specificarlo, è atto che necessita del voto favorevole della maggioranza dei condomini intervenuti all'assemblea che rappresentino almeno la metà del valore millesimale dell'edificio (500 millesimi).

Ciò tanto che essa sia decisa in prima o in seconda convocazione; a dirlo chiaramente è l'art. 1136, secondo e quarto comma, c.c. Il codice civile, con riferimento ai quorum deliberativi, parla espressamente e solamente della nomina e della revoca.

La conferma, ossia l'atto di rinnovo dell'incarico all'amministratore uscente, è richiamata solamente tra i compiti attribuiti all'assemblea ordinaria annuale (art. 1135 c.c.).

Questa mancanza ha creato una diatriba giurisprudenziale: qual è la maggioranza necessaria per la conferma dell'amministratore?

Conferma2Due gli orientamenti in campo.

Il primo, che ha trovato sponda anche in sentenze di Cassazione, chiarisce che non solo in caso di nomina o revoca dell'amministratore, ma anche in quello di conferma è necessaria la maggioranza di cui all'art. 1136 4 c.c. civ., trattandosi di delibere che hanno contenuto ed effetti giuridici uguali (Cass. 4 maggio 1994, n. 4269).

Il secondo, di cui si trova traccia nelle pronunce di merito, afferma che la conferma dell'amministratore in carica è fattispecie ben diversa da quella della nomina e della revoca in quanto è rielezione dello stesso nella carica precedentemente ricoperta per la cui deliberazione è sufficiente la maggioranza prevista dal III° comma dell'art. 1136 c.c. (Trib. di Roma 15 maggio 2009 n. 10701).

In questo contesto s'inserisce una recente pronuncia del Tribunale di Brindisi che, laconicamente e senza motivazioni particolari, si unisce a quanto detto anche dalla Suprema Corte: la conferma è atto che necessita delle maggioranze previste per nomina e revoca (Trib. Brindisi 6 marzo 2012 n. 279).

riproduzione riservata
Articolo: Conferma nomina amministratore condominiale
Valutazione: 3.50 / 6 basato su 2 voti.

Conferma nomina amministratore condominiale: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
305.879 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Cersaie
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Inferriate blindate di sicurezza
    Inferriate blindate di sicurezza...
    329.00
  • Progettazione di interni
    Progettazione di interni...
    300.00
  • Facciate condominio
    Facciate condominio...
    50.00
  • Pensilina autoportante in policarbonato alveolare
    Pensilina autoportante in...
    398.00
Notizie che trattano Conferma nomina amministratore condominiale che potrebbero interessarti
Nomina giudiziaria dell'amministratore di condominio

Nomina giudiziaria dell'amministratore di condominio

Condominio - La nomina dell?amministratore è un atto di competenza dell?assemblea dei condomini.Quando in un condominio ci sono più di quattro comproprietari
L'amministratore del piccolo condominio

L'amministratore del piccolo condominio

Condominio - Quando il numero dei condomini, ossia dei proprietari delle unità immobiliari, è pari a cinque, o superiore, l'assemblea deve nominare un amministratore, se l'assemblea non provvede, la nomina è fatta dall'autorità giudiziaria.

Revoca dell'amministratore giudiziario

Condominio - L'assemblea condominiale è l'organo competente a nominare e revocare l'amministratore. Per l'amministratore giudiziario i condomini potranno agire in giudizio per chiedere la revoca del mandatario.

Riforma del condominio, molti amministratori rischiano il posto

Condominio - La così detta riforma del condominio, dal 18 giugno 2013 i condomini con meno di dieci partecipanti potranno decidere di revocare l'amministratore, così molti amministratori rischiano di restare disoccupati.

Condominio: nessun compenso extra all'amministratore revocato

Amministratore di condominio - Nel caso in cui l'incarico dell'amministratore di condominio venga revocato non è previsto alcun compenso se l'assemblea è contraria alla proroga dei suoi poteri

Amministratore condominiale, nomina e problemi sui quorum deliberativi

Condominio - Amministratore condominiale tra conferma, quorum deliberativi e possibili profili di illiceità penale relativi al verbale con cui si delibera in materia

La nomina del curatore speciale del condominio

Liti tra condomini - La questione della nomina del curatore speciale del condominio, è strettamente connessa con le liti che interessano la compagine condominiale.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img ftripic
Ciao a tutti,vorrei sapere qual'è la maggioranza qualificata in una assemblea condominiale per deliberare sulla attribuzione di spazi comuni (parcheggi).grazief.
ftripic 04 Gennaio 2014 ore 22:59 1
Img mauro6300
Buongiorno,ogni anno l'assemblea condominiale approva, a maggioranza, il versamento di 2 rate straordinarie, non finalizzate, per ogni condomino, siamo arrivati ad avere sul conto...
mauro6300 20 Novembre 2013 ore 11:42 2
Img joss
Buongiorno,mi sono iscritto al forum in quanto ho apprezzato i suoi pareri e quindi ringrazio in anticipo per chi replicherà al seguente quesito:al fine di adeguare la...
joss 05 Gennaio 2014 ore 13:57 1
Img alby1953
Buongiorno ho un piccolo problema da risolvere,- Nel mio piccolo condominio, 14 appartamenti, una parte di condomini (5) vuole realizzare un'ascensore, hanno fatto il progetto e...
alby1953 06 Ottobre 2013 ore 14:13 3
Img lmontuschi
Ciao!ho comprato un appartamento in un condominio composto da :6 appartamenti ... i proprietari sono 5.sotto ci sono 2 negozi di un altro proprietario ...è obbligatorio...
lmontuschi 04 Luglio 2006 ore 13:12 1