Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Pavimenti vinilici: eleganti e resistenti, si possono installare in fai da te

Scegliere delle pavimentazioni viniliche significa adottare rivestimenti pratici, durevoli, economici e belli da vedere grazie alle nuove tecniche di produzione.
- NEWS Pavimenti e rivestimenti

Pavimenti vinilici: definizioni, tipologie e punti di forza


Le pavimentazioni viniliche sono rivestimenti realizzati in PVC, ossia in VinilCloruro, polimero frutto della distillazione del petrolio e del cloruro di sodio e da molto tempo utilizzato per la realizzazione di pavimenti e altre superfici abitative.

In passato tale soluzione non era molto diffusa nell'ambito dell'edilizia privata: l'assenza di una ampia variabilità nelle finiture estetiche unita alla poca informazione tecnica che lo faceva confondere con il vecchio linoleum ne hanno frenato per anni la diffusione, confinandolo negli ambiti commerciali o industriali.

Negli ultimi anni gli investimenti in fase produttiva e i conseguenti sviluppi tecnologici hanno portato alla ribalta il PVC, tanto che nei paesi di lingua inglese il prodotto è stato ribattezzato LVT, cioè LuxuryVinyl Tiles, che come indicano i sostantivi, punta sulla natura lussuosa del prodotto.

I pavimenti in pvc non sono ormai più un ripiego per chi non si può permettere un prestigioso pavimento in parquet o gres porcellanato ma costituiscono una soluzione dotata di una precisa identità determinata da alcune caratteristiche peculiari: un pavimento in PVC, infatti, è pratico, ecologico, economico, e soprattutto bello.

La praticità di un pavimento vinilico risiede nel fatto che esso, sia nella sua versione di pavimento vinilico adesivo che in quella a click, è semplicissimo ed economico da posare anche in fai da te, molto più resistente al tempo e all'usura dei pavimenti in legno, richiede poca manutenzione ed è perfetto, grazie ai minimi spessori, per le sovrapposizioni su pavimento preesistente.

Tale caratteristica del pavimento pvc consente di non modificare porte e finestre, aspetto per nulla trascurabile in sede di ristrutturazione.

Pavimento in PVC effetto legno Quercus Nut Iperceramica
Grazie al suo strato di protezione in superficie un pavimento in PVC gode di grande resistenza a urti e macchie e la sua manutenzione è molto facile: si può fare una pulizia quotidiana con acqua tiepida e un detergente neutro e non con solventi, acetone o trielina che possono danneggiarlo in maniera irreversibile.

Un'ulteriore attenzione va dedicata ai rischi di danni alle superfici derivanti da elementi appuntiti quali spigoli di mobili e puntali di sedie: in questi casi si consiglia l'uso di dischetti protettivi.

Il fatto che il parquet vinilico sia riciclabile al 100% e che in molti casi sia utilizzato come valida alternativa ai materiali a base legno, evitando perciò l'abbattimento indiscriminato degli alberi, lo rende il materiale perfetto per chi mette al centro delle proprie scelte il rispetto dell'ambiente.


Pavimento effetto legno larix white

Pavimento effetto legno larix white

Pavimento effetto legno larix white
Pavimenti vinilici effetto legno Iperceramica

Pavimenti vinilici effetto legno Iperceramica

Pavimenti vinilici effetto legno Iperceramica
Pavimento vinilico Iperceramica

Pavimento vinilico Iperceramica

Pavimento vinilico Iperceramica
Pavimentazione pvc a incastro Montreal Iperceramica

Pavimentazione pvc a incastro Montreal Iperceramica

Pavimentazione pvc a incastro Montreal Iperceramica

La recente evoluzione tecnologica ha consentito da un lato l'abbattimento dei costi di produzione e quindi del prezzo medio di vendita, dall'altro ha innalzato il livello qualitativo dei pavimenti in PVC che ormai non hanno nulla da invidiare dal punto di vista estetico ai pavimenti in laminato, avvicinandosi in alcuni casi al parquet in legno.

Le caratteristiche tecniche da tenere in considerazione per valutare la qualità di un pavimento in vinile sono soprattutto lo spessore totale e lo strato di usura: quanto più alti sono, tanto più pregiato e resistente è il prodotto.

Pavimenti vinilici: modalità di posa


I pavimenti in PVC si suddividono in due grandi categorie, definite dalla modalità di posa:

  • pavimenti vinilico adesivo, caratterizzati dalla presenza sul retro della plancia di una striscia adesiva che ne consente la posa;

  • pavimento PVC click o a incastro, dotati di un sistema di incastro maschio-femmina.

Sia che si tratti di un pvc autoadesivo che di uno a click una delle caratteristiche vincenti di un pavimento in PVC è quello di essere estremamente facile da posare, anche in fai da te, riducendo così ulteriormente i costi di lavorazione.

Per prima cosa, bisogna provvedere alla pulizia della superficie da pavimentare in maniera tale che sia totalmente asciutta e senza tracce di umidità di risalita. Se si deve fare una sovrapposizione bisognerà pulire e sgrassare molto attentamente il pavimento già presente e usare un livellante idoneo in caso di irregolarità nella superficie sottostante.

Pavimentazioni pvc Vancouver Iperceramica
Per quanto riguarda la posa dei pavimenti in PVC autoadesivo bisogna partire sempre dal centro della stanza togliendo la protezione adesiva, mettendo in posizione il prodotto e schiacciando dal centro verso i lati con forza; per le lame seguenti bisognerà procedere secondo la direzione di posa illustrata da una freccia sul retro del prodotto.

Quando si giunge alle pareti dell'ambiente si procede al taglio della parte eccedente con un semplicissimo taglierino.

Nella posa di un pavimento in PVC a click può essere utile interporre fra PVC e pavimentazione sottostante un idoneo materassino, al fine di assorbire meglio le piccole imperfezioni del fondo e aumentare l'isolamento acustico e il comfort.

Infine, segnaliamo che un pavimento in pvc adesivo è adatto per montaggio su riscaldamento a pavimento (fino a 28° gradi di temperatura) ma sono necessari piccoli accorgimenti in fase di posa, quali la sospensione del riscaldamento per almeno 48 ore antecedenti e seguenti la messa in opera.

Pavimenti in vinile adesivo


Il PVC autoadesivo ha di solito uno spessore di 2 mm circa e uno strato di usura di 0,2 mm, è molto facile da posare ma ha una durata e resistenza nel tempo limitata. Per questi aspetti se ne consiglia l'installazione solo in abito residenziale.

Pavimenti vinile Quercus Brown Iperceramica
Chiaramente, al di là del sistema di posa, è possibile scegliere tra tante finiture presenti sul mercato: ad esempio Iperceramica, per quanto concerne le pavimentazioni in PVC autoadesive, propone 18 modelli che spaziano dall'effetto teck al larice alla quercia.

Pavimentazione vinilica: facile da installare con un click


I pavimenti in PVC ad incastro hanno uno spessore che varia da un minimo di 3,2 mm a un massimo di 5 mm, con uno strato di usura che di solito va da 0,2mm a 0,55 mm: sono, quindi, perfettamente idonei per ambienti a più alto affollamento come negozi, uffici, alberghi, oltre che ovviamente in ambito residenziale.

Pavimenti vinilici
La progressione tecnologica ha consentito di produrre pavimenti in vinile che ripropongono con estrema fedeltà l'estetica del vero legno nelle più svariate colorazioni e texture; la praticità d'uso e la resistenza all'acqua tipica dei polimeri plastici ne consente la posa anche in ambienti con molta umidità come bagni e cucine.

Rispetto al PVC adesivo, la tipologia con posa a incastro è mediamente più qualitativa e grazie al maggiore spessore e alla rigidità evita che, in caso di uso in sovrapposizione, il pavimento riproduca le imperfezioni e i piccoli disallineamenti, come ad esempio le fughe, della superficie sottostante.


Fine Articolo
LA REDAZIONE CONSIGLIA



Pavimentazione in PVC


IperceramicaSe si ha intenzione di rinnovare l'immagine della propria casa con poco, senza smantellare nulla e neppure la pavimentazione, se si desidera ristrutturare il pavimento senza toglierlo, posare piastrelle sopra altre piastrelle e magari preferire l'effetto legno, dunque il parquet, allora è bene rivolgersi all'azienda Iperceramica che avrà modo di presentare gli innumerevoli prodotti a disposizione tra cui gli attualissimi parquet prefiniti.

Tante sono le tipologie di pavimenti in PVC a disposizione, alcuni dei quali riescono perfettamente a riprodurre gli effetti del legno. Iperceramica è la più grande catena italiana di negozi per la vendita di pavimenti, rivestimenti, parquet e arredo bagno, la sua offerta abbina sempre design e qualità dei materiali, sempre convenienti per il cliente, una gamma completa di prodotti al passo con le ultime tendenze.

riproduzione riservata
Articolo: Pavimentazioni viniliche
Valutazione: 5.32 / 6 basato su 37 voti.
IPERCERAMICA è la prima catena di negozi totalmente italiana per la vendita di pavimenti, rivestimenti, parquet, sanitari, arredo bagno e tantissimi altri prodotti. Forte dell'esperienza dei suoi numerosi negozi distribuiti su tutto il territorio nazionale, propone la sua formula innovativa di vendita anche online. Tantissimi prodotti al miglior prezzo del mercato con consegna diretta a domicilio garantiti dal numero uno in Italia. Visitate i nostri cataloghi e scegliete i prodotti giusti per voi oppure venite a trovarci nel nostro punto vendita di Fiorano Modenese.

Pavimentazioni viniliche: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Remote
    Remote
    Martedì 14 Agosto 2018, alle ore 16:51
    SalveDomanda da assoluto profano. . I muratori mi hanno creato un fondo di cemento livellato a squadra. Dove dovrei mettere il pavimento. L'ambiente è un garage. Visto che i tempi si allungano, causa liquidità,.. si può mettere del fissativo acqua o solvente sul cemento?? Attualmente fà parecchia polvere e la portiamo dentro casa. Grazie
    rispondi al commento
    • Ing. Montesano
      Ing. Montesano Remote
      Mercoledì 22 Dicembre 2021, alle ore 16:02
      Assolutamente no, rischierebbe di rovinare il sottofondo creato dagli operai.
      L'unica cosa che si può fare per evitare il sollevamento di polvere è coprire la superficie con un telo.
      rispondi al commento
  • Stefano
    Stefano
    Domenica 20 Novembre 2016, alle ore 15:03
    Intendo mettere un laminato in listelle di vinile ad incastro su un massetto in cemento in cantina; sotto il vinile vorrei mettere il foglio al vapore ed i 5 mm di isolamento termico che normalmente metterei con il laminato in legno: ci sono contro indicazioni?
    rispondi al commento
    • Arch. Loredana Ruggieri
      Arch. Loredana Ruggieri Stefano
      Domenica 20 Novembre 2016, alle ore 18:26
      Occorre verificare l'eventuale grado di umidità di risalita presente in cantina.
      Si consiglia di chiedere ulteriori informazioni all'azienda rivenditrice del materiale così da conoscere i tappetini compatibili e funzionali all'esigenza che si desidera raggiungere.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img serenaf1
Sto effettuando lavori in casa e sto cercando dei pavimenti vinilici con effetto legno validi.Qualcuno per caso conosce questi di Smart Vinyl?http://www.smartvinyl.itGrazie!...
serenaf1 03 Marzo 2015 ore 12:00 2