Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Partizioni mobili interne

NEWS Progettazione14 Dicembre 2011 ore 01:41
Utili per suddividere un ambiente di grandi dimensioni in modo flessibile e non definitivo, devono soddisfare specifiche esigenze funzionali e di sicurezza.
parete , divisori , pareti divisorie , dividere ambienti

Parete divisoria in movimentoUn'alternativa alla realizzazione di partizioni murarie interne è l'installazione di divisori mobili che, oltre a consentire un utilizzo flessibile degli ambienti, frazionati o accorpati, possono offrire soluzioni estetiche valide, dinamiche e adattabili ad ogni situazione planimetrica.

Come progettista mi sono recentemente occupata della scelta e della verifica, tecnica e funzionale, di una parete mobile da introdurre in uno spazio di grandi dimensioni, al fine di suddividerlo in due aree a diversa destinazione d'uso, senza però utilizzare elementi architettonici di carattere definitivo.

La scelta della fornitura è ricaduta in un divisorio di produzione industriale in serie, del quale però sono state ricalibrate le dimensioni e il passo dei sostegni al fine di adattarlo perfettamente alla situazione planimetrica esistente.

Una luce complessiva di circa 6,5 m è stata coperta da un sistema di otto pannelli incernierati tra loro e completamente snodati, completati, ad uno degli estremi, da una staffa di ancoraggio a parete, di dimensioni tali da determinare una tolleranza di circa 10 cm al punto di chiusura. Nella scelta di una partizione di quest tipo diventa importante considerare, ai fini di una fruizione sicura dell'ambiente soprattutto in presenza di bambini, anziani e persone con ridotte capacità fisiche e sensoriali, almeno due elementi: il sistema di scorrimento a pavimento e la configurazione geometrica generale dell'insieme.

Parete divisoria chiusaIn questo caso ho prescritto, in sede di progetto e capitolato, di contenere il più possibile il meccanismo di scorrimento tramite ruote all'interno dello spessore stesso di ogni pannello, per evitare ingombri pericolosi esterni al filo della parete.

Questo è stato possibile, dopo attenta valutazione della tendenza al ribaltamento del sistema nella conformazione completamente estesa, solo per alcuni moduli. Per tre di essi, infatti, è stato necessario collocare coppie di ruote, gommate e antigraffio, su bracci estesi oltre il loro spessore e tali da determinare una resistenza adeguata della parete a urti e sollecitazioni meccaniche inattese.

Ogni modulo è stato poi definito dal punto di vista materiale ed estetico: profili strutturali in alluminio completati da tamponature in policarbonato a finitura satinata, rispondenti, in quanto a caratteristiche di sicurezza, a quanto richiesto ai vetri stratificati secondo le diverse destinazioni d'uso degli ambienti.

Parete divisoria completamente estesaTanti altri aspetti progettuali devono poi essere valutati in un caso del genere. Per avere una loro panoramica estesa ho utilizzato, come check list, quanto previsto nella norma UNI EN 1023-1-2-3 riguardante gli schermi divisori degli spazi adibiti ad uffici e nella norma europea P.R. EN 91.

I bordi, gli angoli, gli spigoli e le sporgenze devono essere spianati e arrotondati. Gli elementi mobili e regolabili devono essere concepiti in modo da evitare danneggiamenti alle persone e alle cose. Le parti lubrificate devono essere protette in modo che l'utilizzatore, i suoi vestiti e i suoi documenti non possano entrare in contatto con il lubrificatore.

Inoltre, se sottoposte ad azioni previste nelle prove e variabili a seconda delle destinazioni d'uso degli spazi (pubblici o privati), le pareti non devono presentare possibilità di danni a persone, deterioramenti di finitura, fessurazioni, scalfitture, sfaldamenti o deformazioni.

riproduzione riservata
Articolo: Partizioni mobili interne
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Partizioni mobili interne: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.718 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Partizioni mobili interne che potrebbero interessarti


Divisori interni in legno: un modo economico per separare gli ambienti

Soluzioni progettuali - Divisori interni in legno: frazionamento di un ambiente in cameretta e soggiorno con angolo cottura, creando una versatile parete in legno facile da installare.

Pareti divisorie Fai da te

Fai da te - Per suddividere un ampio locale o per sfruttare al meglio lo spazio disponibile a nostra disposizione è possibile erigere una parete divisoria di mattoni forati.

Pareti mobili per dividere gli spazi in modo flessibile

Porte interne - Le pareti mobili a pannelli scorrevoli, su binario a soffitto, possono dividere e far connettere gli ambienti, creando separazioni funzionali e agevoli passaggi

Muri e divisori con fiori

Fioriere e vasi - Per decorare, nascondere un muro spoglio o dividere idealmente ambienti esterni, esistono dei divisori pratici, in cui inserire verde decorativo e rampicanti.

Separare gli ambienti con divisori a spessore ridotto

Facciate e pareti - La ricerca di soluzioni diverse finalizzate alla realizzazione di divisori dallo spessore ridotto per ricavare spazi e ambientazioni in ogni situazione d'arredo

Mobili divisori, soluzioni innovative per ogni stanza

Complementi d'arredo - Librerie bifacciali, maxi paraventi, pareti gioco o di vetro: ecco gli ultimi modelli di divisori per ambienti per una casa ancora più confortevole e flessibile

Pannelli retroilluminati per dividere gli spazi e decorare gli interni

Facciate e pareti - I pannelli decorativi luminosi installati in corridoio uniscono insieme illuminazione, innovazione e design, nel rispetto dei canoni di funzionalità ed estetica

Trasformare la mansarda in zona giorno

Sottotetto - Utilizzare la mansarda come zona giorno e zona relax. Fulcro del progetto la cucina, in grado di mimetizzarsi nel passaggio tra la zona pranzo e il soggiorno.

Divisori fonoassorbenti: pannelli modulari

Materiali edili - I divisori fonoassorbenti sono schermi separatori acustici, possono essere del tipo modulare con pannelli fissi o dotati di ruote oppure strutture autoportanti.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img alessandrovottari
Ciao, dovrei rasare una parete dove oggi ci sono applicate delle piastrelle.Vorrei rasarle, e poi imbiancarle di color Giallo come il resto delle paretti.Sono due muretti piccoli...
alessandrovottari 22 Marzo 2020 ore 11:53 3
Img aosoio85.
Salve a tutti,sono un nuovo utente e sto cercando di farmi una idea giuridicamente parlando di come procedere nel mio intento:dopo molti sacrifici ho acquistato una casa da 50 mq...
aosoio85. 25 Agosto 2014 ore 21:00 5
Img arch.bottaromarco
Buonasera a tutti.Scrivo per avere delucidazioni in merito alle procedure relative allo scarico dei fumi a parete provenienti da caldaie a pellet e metano.Pongo in essere la...
arch.bottaromarco 06 Febbraio 2015 ore 13:29 2
Img csalazer
Buongiorno,Io abito in un condominio di 5 appartamenti, sono due case una affianco all'altra e abbiamo un giroscale in mezzo "aperto" in comune.Io abito al penultimo piano e...
csalazer 27 Novembre 2014 ore 08:26 1
Img steff70
Nel codominio dove vivo la struttura dei balconi è unica e le proprietà dei medesimi sono divise da paretina divisoria in lamiera sino ad altezza del parapetto e...
steff70 07 Novembre 2014 ore 00:07 1