Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Parquet tradizionale o prefinito: quale scegliere?

NEWS Pavimenti e rivestimenti26 Aprile 2019 ore 09:27
La scelta del parquet è legata a ragioni estetiche ma anche funzionali. Vi aiutiamo a decidere tra massello e prefinito, scoprendone vantaggi e svantaggi.

Come orientarci nella scelta di un parquet


Non basta dire parquet, perché la scelta di questo tipo di pavimentazione ci mette di fronte a una vasta gamma di prodotti e di finiture, tra le quali, orientarsi può essere anche difficile.

Il primo bivio lo incontriamo nel decidere se vogliamo un parquet massello o un parquet prefinito.


Il parquet tradizionale ha un aspetto più naturale

Il parquet tradizionale ha un aspetto più naturale

Il parquet tradizionale ha un aspetto più naturale
La scelta di un parquet ha ragioni estetiche e funzionali

La scelta di un parquet ha ragioni estetiche e funzionali

La scelta di un parquet ha ragioni estetiche e funzionali
Un pavimento in legno dona all'ambiente maggiore calore

Un pavimento in legno dona all'ambiente maggiore calore

Un pavimento in legno dona all'ambiente maggiore calore

La scelta non è solo estetica, ma anche funzionale e ciò perché ogni tipologia offre vantaggi e svantaggi che bisogna tenere nel giusto conto, adattando le nostre scelte agli ambienti in cui i parquet verranno posati e l’uso che se ne farà.


Parquet tradizionale o prefinito?


Le tipologie di parquet sono essenzialmente due, il parquet tradizionale o in legno massello e il parquet prefinito.

C’è poi una terza tipologia che potremmo considerare intermedia: si tratta del parquet prelevigato.

Il parquet tradizionale o parquet in legno massello


Un parquet in legno massello è una tipologia di pavimento in legno costituita da un unico blocco di legno nobile grezzo montato su supporti di legno non nobile, nelle essenze più disparate, tra cui la betulla, abete, pioppo, frassino e pino.

Gli spessori dei tavolati si aggirano intorno ai 22 mm, mentre la lunghezza dei singoli listoni varia dai 22 cm ai 2 ml.

Il vantaggio offerto da questo tipo di pavimento in legno è che dà una maggiore sensazione di autenticità del materiale, sono ovviamente pavimenti più pregiati, che visivamente riscaldano di più l’ambiente. Grazie al maggiore spessore e alla maggiore compattazione, questo tipo di pavimento in legno è anche più durevole e robusto.

Il parquet tradizionale di alta qualità prodotto da Tolin
Tra gli svantaggi abbiamo, invece, l’instabilità, perché, trattandosi di veri e propri pezzi di legno non trattati, essi sono maggiormente soggetti a dilatazione e deformazione per effetto delle escursioni termiche e dell’umidità.

Altro svantaggio non trascurabile è rappresentato dai tempi di posa più lunghi, in quanto questo tipo di parquet deve innanzitutto riposare qualche giorno per potersi assestare e poi viene rifinito in loco, fatto che garantisce un maggiore isolamento e una maggiore omogeneità alla fine, ma che rende anche più lunga l’installazione. L’unico vantaggio in questo procedimento è che si ha la possibilità di scegliersi la finitura.

Un esempio di parquet tradizionale di grande qualità è quello prodotto dalla ditta TOLIN

Il parquet prefinito o predefinito


Il parquet prefinito è costituito, invece, da un unico strato di legno nobile, di spessore di circa 3-4 mm, incollato su altri strati di legno non nobile, il multistrato, di spessore variabile tra i 7 e i 15 mm. In questo caso i listoni hanno una lunghezza che varia da 1,80 ml a 2,20 ml.

A differenza del primo tipo di parquet, in questo caso abbiamo una maggiore stabilità, garantita dal multistrato. Quest’ultimo, infatti, viene realizzato incollando vari strati di legno anche sovrapposti con diversi orientamenti, in modo da avere una resistenza maggiore alle sollecitazioni lungo le varie direzioni.

Grazie a queste caratteristiche, quindi, il parquet prefinito soffre poco le dilatazioni e deformazioni dovute ai cambiamenti di temperatura e alla presenza di umidità, avendo così la possibilità anche di essere posato negli ambienti più umidi della casa .

Il prefinito rovere wenge di Armony Floor
Altro fattore da non trascurare è poi il miglior comportamento su riscaldamento a pavimento, in quanto il massello è più isolante rispetto al parquet prefinito e si lascia attraversare più difficilmente, quindi, dal calore, formando una sorta di barriera rispetto al sistema di riscaldamento.

In questo caso i listoni vengono rifiniti in fabbrica e portati in cantiere direttamente per essere messi in opera. Ciò garantisce una maggiore velocità di realizzazione, in quanto un pavimento in legno prefinito, una volta posato, è già calpestabile.

Armony Floor è un’azienda toscana che produce vari tipi di parquet prefiniti di grande qualità.
Tra le sue collezioni spicca quella in bamboo, che si sta diffondendo molto negli ultimi anni.

La linea Kimano di Xilo1934
Molto particolari sono anche i parquet prefiniti proposti da Xilo1934 come ad esempio i decorati Kimano.

Il parquet prelevigato


Quest’ultima tipologia di pavimento in legno si può considerare intermedia tra le prime due in quanto si tratta di un parquet che viene realizzato con listelli di multistrato, ma senza lo strato di finitura finale, che viene dato dopo la posa.

Il comportamento di questo parquet rispetto alle varie sollecitazioni è come quello del prefinito e anche la posa è rapida come nel caso di quest’ultimo, ma la finitura in opera lo rende più omogeneo e isolato.


Trattamenti di finitura per i vari tipi di parquet


Tu tti i tipi di pavimento in legno che abbiamo citato possono essere rifiniti indifferentemente con uno dei trattamenti tradizionali descritti nel seguito.

Un fatto da considerare è che per i parquet tradizionali il colore finale non è mai quello che si vede dopo la prima finitura, ma occorrerà aspettare qualche anno, se non il primo trattamento di ripristino, per poterlo ammirare nella sua bellezza.


Verniciatura per pavimenti in legno


Le vernici impiegate per i parquet sono a base acrilica o poliuretanica, con un diverso livello di opacità o lucidità. Di queste vernici è bene valutare il livello di VOC, per garantire una qualità dell’aria indoor ottimale.

Questo tipo di finitura rende il pavimento più elastico, più impermeabile e resistente, ma lo svantaggio sta nella eventualità del ripristino, in quanto se si dovessero creare graffi o zone deteriorate, la riverniciatura non può essere effettuata localmente, bensì si deve trattare l’intero ambiente.

Oliatura per pavimenti in legno


L’olio protettivo per pavimenti in legno è costituito in genere da miscele di oli, resine e cere.
Questo tipo di finitura rende il pavimento più vivo e naturale, oltre a donargli una certa resistenza meccanica.

In questo caso abbiamo un materiale ecologico, che rispetta l’ambiente e ci aiuta a mantenere una buona qualità dell’aria interna.

La linea Bamboo di Armony Floor
Un ulteriore vantaggio offerto da questa finitura è nella possibilità di intervenire localmente nel caso in cui si debbano ripristinare piccoli difetti della pavimentazione.

Parquet cerato


Un’ultima tipologia di trattamento tradizionale per i parquet è rappresentata dalla cera, realizzata in pasta viscosa o liquida.

Anche in questo caso il pavimento trattato acquisterà un aspetto molto naturale e sarà facilmente ripristinabile, come nel caso degli olii.


Manutenzione a breve e a lungo termine per il pavimento in legno per interni


Il pavimento in legno è ovviamente più delicato di un pavimento in gres .
La manutenzione ordinaria consiste nel tenerlo libero da polvere passando un panno umido o un panno elettrostatico cattura-polvere.

Nel caso in cui il parquet sia stato trattato a vernice si può pulire con un normale detergente per pavimenti delicati, mentre nel caso di trattamenti a olio sono necessari dei trattamenti con detergenti specifici.

In ogni caso è consigliato un trattamento una tantum con dei prodotti protettivi specifici, per donare lucentezza al pavimento, ravvivarne il colore e proteggerlo dagli agenti ambientali.

Nel caso si presentassero delle zone deteriorate si può procedere al ripristino del parquet secondo le modalità che abbiamo specificato poc'anzi.

Il parquet è un pavimento delicato da trattare con molta attenzione e detergenti specifici
Il ripristino completo avverrà con una periodicità che dipende dalla tipologia di parquet, dal tipo di uso che si fa dell’ambiente in cui è posato e dal tipo di trattamento di finitura.

In genere, comunque, è da considerare che il periodo varia dai 15 ai 40 anni.


Costo pavimento in legno: differenze tra parquet massello o prefinito


Sui costi di un parquet incidono varie voci, tra cui sicuramente l’essenza scelta, il tipo di finitura e il disegno di posa.

Una voce che ha un grosso peso resta, però, la manodopera per la posa in opera, che ovviamente è più incidente nel caso del parquet in massello, in quanto esso, come si è già ribadito, necessita di maggiori trattamenti in opera.

Il parquet prefinito, inoltre, ha una posa facilitata da giunzioni a incastro, per cui, con un po’ di manualità si può cercare anche di metterlo da soli, senza bisogno di ricorrere ad un falegname o ad un posatore esperti, come nel caso del parquet tradizionale.

In questo modo i costi possono arrivare anche a dimezzarsi.

In linea di massima il costo di un parquet tradizionale parte dagli 80 euro/mq.


Una sintesi per una scelta consapevole


Da tutto quanto detto fin qui, si può affermare che non esiste un tipo di pavimento in legno valido in ogni caso, ma bisogna analizzare bene esigenze e funzionalità.

Se una casa è poco vissuta e non riscaldata per lunghi periodi, come nel caso delle seconde case, poiché qui ci sono forti escursioni termiche, è sconsigliato il massello, per la sua instabilità rispetto a queste condizioni atmosferiche.

Parimenti, negli ambienti umidi della casa per gli stessi motivi è preferibile un prefinito che garantisce una maggiore impermeabilità e resistenza.

Negli spazi più vissuti della casa sarebbe meglio utilizzare un pavimento in legno trattato a olio, perché tali spazi sono più soggetti a graffi, urti e deterioramenti e quindi in questo caso si avrebbe la possibilità di intervenire localmente, ritardando il momento del ripristino totale.

Infine, per poter usufruire della maggiore impermeabilità della vernice e garantirci un minore deterioramento, potremmo pensare di coprire le aree più praticate con dei tappeti.

riproduzione riservata
Articolo: Parquet: differenze tra massello e prefinito
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Parquet: differenze tra massello e prefinito: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
308.065 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Weber
  • Kone
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Fornitura e posa parquet
    Fornitura e posa parquet...
    48.00
  • Parquet flottante iroko
    Parquet flottante iroko...
    32.30
  • Parquet prefinito flottante Milano
    Parquet prefinito flottante milano...
    15.00
  • Parquet prefiniti incollati Milano
    Parquet prefiniti incollati milano...
    20.00
  • Sgabello in legno Foppapedretti
    Sgabello in legno foppapedretti...
    94.99
  • Carrello portavivande in legno Foppapedretti
    Carrello portavivande in legno...
    148.99
Notizie che trattano Parquet: differenze tra massello e prefinito che potrebbero interessarti


Parquet incollato o flottante

Pavimenti e rivestimenti - Il parquet prefinito può essere posato in due modi principali, incollato o flottante, a seconda delle esigenze e delle caratteristiche del legno.

Parquet in Casa

Ristrutturazione - Il parquet è tra i materiali di rivestimento più apprezzati e con il passare del tempo migliora il suo aspetto e conferisce un senso estetico di naturalezza.

Il parquet colorato

Arredamento - Se si ama il parquet ma non la sua classicità si può scegliere colorato, arredando con fantasia la casa in base alle pareti o allo stile dell'arredo.

Vantaggi del parquet prefinito

Pavimenti e rivestimenti - Particolarmente consigliato nei lavori di ristrutturazione, il parquet prefinito si presenta già verniciato e subito pronto da calpestare, pratico ed affidabile.

La posa dei parquet sui massetti radianti

Impianti - In presenza di riscaldamento a pavimento cosa cambia quando il pavimento è costituito non da materiali convenzionali come ceramiche o marmo ma da parquet in legno?

Posa parquet prefinito su pavimento esistente

Pavimenti e rivestimenti - Il parquet su pavimento esistente oggi risulta essere una soluzione a portata di mano grazie alla tipologia dei prefiniti utili a coprire vecchie pavimentazione.

Pavimenti in legno

Ristrutturazione - Il calore e l?eleganza di un pavimento in legno rappresentano un vero regalo per l?ambiente della casa, in virtù dell?atmosfera che riescono a creare.I

Parquet in bagno: i pavimenti in legno che non temono l'acqua

Pavimenti e rivestimenti - Il parquet oggi può essere posato anche in bagno, sarà un rivesimento raffinato ma anche pratico, a prova d'acqua e umidità, scegliendo i prodotti più indicati.

Il pavimento: una scelta importante

Pavimenti e rivestimenti - Per scegliere il pavimento più adatto alle proprie esigenze, è importante documentarsi accuratamente sulle principali caratteristiche delle varie tipologie.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img luthien
Salve,scrivo perché ho acquistato da poco casa.Tra le varianti che abbiamo stabilito (quindi pagando la differenza) c'è stato il tipo di parquet: abbiamo scelto un...
luthien 14 Giugno 2007 ore 11:09 23
Img vito68
Ciao a tutti, vorrei un parere di un esperto.A ottobre 2006 ho messo in casa parquet teak africa, ma si sta aprendo per tutta la casa: è normale?...
vito68 14 Luglio 2007 ore 06:58 7
Img ruz
Buongiorno a tutti. Nella mia nuova casina ho fatto installare il riscaldamento a pavimento e i vari parquettisti che ho contattato per i preventivi mi hanno creato dei dubbi...
ruz 20 Febbraio 2007 ore 17:01 12
Img elicriso
Stiamo per iniziare lavori di ristrutturazione ed ampliamento.Verrà tra le altre cose costruita una nuova camera da letto, e con l'impresa avevamo stabilito che avremmo...
elicriso 11 Dicembre 2013 ore 08:48 4
Img zion
Ciao a tutti,nell'appartamento in costruzione sono arrivato alla fase degli impianti, quindi si avvicina la realizzazione del massetto.Nell'80% della pavimentazione sarà...
zion 21 Novembre 2013 ore 17:09 2