• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Quali finiture come rivestimento delle pareti del box doccia

Esistono diverse opzioni per il rivestimento della parete doccia, tra cui piastrelle di ceramica, mosaici, carta da parati, resina. Come scegliere quello giusto?
Pubblicato il

L'importanza della parete doccia


La parete doccia è un elemento di design importante nel bagno che può influire notevolmente sull'aspetto e sulla sensazione dello spazio.

Quando si sceglie il tipo di rivestimento di una parete doccia per il bagno, ci sono diverse opzioni tra cui scegliere: dalle piastrelle in ceramica ai mosaici, dalla resina alla carta da parati. Ciascuna di queste soluzioni offre opportunità e vantaggi diversi.

La scelta della finitura di una doccia con muro da rivestire dipende dalle preferenze estetiche e dalle esigenze funzionali dell'utente.
Il primo aspetto che è bene considerare quando si sceglie il tipo di rivestimento della doccia è lo stile del bagno. Il design è un fattore importante nella scelta della finitura della parete per doccia.

Doccia con parete effetto pietraDoccia con parete effetto pietra

Le piastrelle di ceramica e i mosaici sono opzioni classiche che ben si adattano a molti stili di bagno. La carta da parati e la resina invece sono più adatte a quei contesti in cui si richiede un aspetto più moderno e audace.


Come scegliere il tipo di rivestimento per la paretina doccia


Lo stile è una componente fondamentale da considerare quando si sceglie il rivestimento della doccia, ma non è il solo aspetto importante.

Parete della doccia con finitura effetto marmoDoccia con effetto marmo

Se si deve scegliere tra piastrelle, resina e mosaico, bisogna considerare anche la durabilità. Le piastrelle di ceramica e i mosaici sono materiali resistenti e richiedono poco mantenimento nel tempo.
La resina, invece, seppur sia altrettanto resistente e facile da pulire, potrebbe essere meno resistente ai graffi.

Non meno importante è il budget e la facilità di posa per questo tipo di finiture.
Dal punto di vista dei costi piastrelle e mosaici hanno prezzo variabile che varia a seconda della qualità e del design scelto.

La resina invece sebbene sia meno costosa rispetto alle piastrelle richiede l'aiuto di un professionista specializzato per l'installazione.

Doccia con parete effetto mosaico Doccia con mosaico

Proprio dal punto di vista della facilità di installazione, bisogna considerare che le piastrelle di ceramica e i mosaici richiedono un'installazione più complessa rispetto alla resina. Tuttavia, queste opzioni di finitura richiedono sempre una preparazione accurata della superficie per garantire una perfetta aderenza.


Idee per il rivestimento ceramico della parete doccia


In tema di rivestimento la ceramica è il materiale più diffuso sopratutto in bagno e in particolare nella zona doccia, uno spazio che deve essere necessariamente rivestito.



In termini estetici, quando si decide di rivestire il box doccia con una piastrella si ricorre sempre a un tema decorativo diverso, rispetto alle altre zone del bagno.
Questo perché il box doccia è il punto focale del bagno.

La scelta di un tema decorativo è quindi giustificata dal fatto che la zona deve essere valorizzata.

Si può ricorrere ad una cementina come quella della collezione Azulej di Mutina. Piastrelle 20 x 20 ispirate alle antiche maioliche artigianali rivisitate in chiave contemporanea.

Parete della doccia con cementine dalla collezione Azulej di MutinaCementine Azulej di Mutina

Pensati per una composizione a patchwork volutamente casuale.
Un'altra soluzione molto apprezzata è il rivestimento con piastrelle effetto legno.
Come quello che propone Iperceramica con la collezione Navy Gold.

Parete della doccia con effetto legno Navy Gold di IperceramicaParete della doccia con effetto legno Navy Gold di Iperceramica
Da posare a pavimento o a rivestimento e abbinata al mosaico Navy Stick Gold in formato di 20x120 cm, composto da 6 stecche uguali accostate.


Ceramica effetto carta da parati


Sempre in tema di piastrelle ceramich,e le ultime tendenze per il rivestimento del box doccia parlano di piastrelle effetto carta da parati.

Questo tipo di piastrelle si ispirano alle carte da parati tradizionali, ma hanno durata, resistenza all'umidità e facilità di manutenzione, tipica della ceramica.
Le piastrelle ceramiche effetto carta da parati, possono ricreare diversi design e colori, per soddisfare le esigenze di ogni stile.

FAP Ceramiche propone una vasta collezione di proposte ceramiche con effetto carta da parati.

Parete della doccia effetto carta da parati collezione Fap Murals di FAP CeramicheParete della doccia effetto carta da parati collezione Fap Murals di FAP Ceramiche

Come FAP MURALS che con Tropic, Ibisco e Kenzia propone un pattern a tema floreale.

La stessa morbidezza che si trova nella collezione Icons di Pastorelli Ceramiche. Sono lastre ceramiche da usare a pavimento e a rivestimento.

Parete della doccia con collezione Icons di Ceramiche PastorelliIcons di Ceramiche Pastorelli

Una collezione declinata in tre motivi decorativi a tema floreale in gres porcellanato.


La carta da parati in doccia


Le piastrelle effetto carta da parati nascono in risposta a chi desiderava portare le decorazioni tipiche della carta da parati nella zona bagno.
Ma sebbene fino ad alcuni anni fa posare la carta da parati in bagno fosse impensabile, oggi non è più così. Esistono in commercio anche carte da parati in pvc e non solo, adatte al rivestimento del box doccia.

Come le collezioni WET System, rivestimento murale brevettato da Wall & decò per gli ambienti umidi. Una proposta totalmente impermeabile all'acqua che ha anche ottima resista all'ingiallimento, agli urti, all'abrasione e ai detersivi domestici.

Collezioni WET System di Wall & decòParete doccia con carta da parati Wall & decò

Consente rapidi interventi di ristrutturazione essendo applicabile su superfici di vario tipo.

Anche Instabilelab brand di carte da parati propone carte in fibra di vetro adatte ad ambienti umidi come ili box doccia.

Ne è un esempio la collezione Oronero Prestige di Instabilelab che grazie al supporto idrorepellente Tex Prestige viene stampata su base in fibra di vetro a effetto oro.

Collezione Oronero Prestige di Instabilelab Collezione Oronero Prestige di Instabilelab

Con questo sistema, una volta resinato e asciutto, il parato potrà essere pulito con detergenti neutri.


Decorare il box doccia con il mosaico


Per un bagno in stile classico un idea per il rivestimento può essere il mosaico.
Un insieme di piccoli pezzi di piastrelle disposti in modo da creare un motivo geometrico o decorativo personalizzato.

Rivestimento del bagno con mosaico in vetro Rivestimento del bagno con mosaico in vetro

L'effetto mosaico, può essere ottenuto con tessere in ceramica, vetro, pietra naturale, metallo, resina e altri materiali.

Una delle principali vantaggi del mosaico in doccia è che le piastrelle sono piccole e possono facilmente adattarsi a superfici curve o angolari. Il mosaico è resistente e durevole.

Posa del mosaico Posa del mosaico

Tuttavia la posa delle piastrelle in mosaico in doccia richiede una preparazione accurata della superficie di posa, con l'utilizzo di prodotti specifici per la pulizia e la rimozione di eventuali residui. Inoltre, è importante utilizzare le giuste attrezzature e i giusti materiali per garantire una corretta posa e una buona adesione alla parete.

Tra le aziende di riferimento per questo tipo di finiture spicca SICIS The Art Mosaic Factory specialista del mosaico in vetro.

Mosaico dalle collezioni SICIS The Art Mosaic FactoryParete doccia con mosaico dalle collezioni SICIS The Art Mosaic Factory

Grazie alla vasta gamma di tessere, possono essere realizzate infinite composizioni tinta unita o a tema, come quelle della collezione Pixel.


Il rivestimento in resina nella doccia


Chi ama lo stile classico di certo apprezza il mosaico, ma per uno stile minimale ed essenziale è invece la resina il rivestimento della doccia migliore.
La finitura in resina conferisce alla doccia un aspetto moderno senza interruzioni o discontinuità nella superficie, il che rende il bagno elegante e funzionale.

La resina è impermeabile, resistente all'acqua e molto facile da pulire, in quanto non ha fughe o giunti dove possono accumularsi sporco e batteri.
Basta passare una spugna con acqua e detergente per avere una doccia sempre pulita.

Resina colorata per il box doccia e pareti del bagno Resina colorata per il box doccia

La resina è inoltre molto resistente all'usura e agli agenti esterni, come il calore o l'umidità. Ma anche agli urti e alle abrasioni.
Il box doccia con questa finitura può essere personalizzato in vari modi per adattarsi perfettamente allo stile del bagno e alle preferenze personali.

Parete doccia in resina Parete doccia in resina

Non solo, altro aspetto importante il rivestimento in resina può essere installato in tempi brevi e senza bisogno di demolire l'intero ambiente, in quanto può essere applicato direttamente sulle piastrelle esistenti.


Come manutenere una doccia resina e in ceramica


La scelta del rivestimento della doccia passa anche dalla manutenzione e dalla pulizia richiesta. In tal senso sono le piastrelle di ceramica la soluzione migliore per rivestire le pareti, perché più resistenti, durevoli e facili da pulire.

CONSIGLIATO amazon-seller
Pulizia piastrelle doccia
€ 5.19
COMPRA


In genere infatti la manutenzione delle pareti doccia in ceramica è considerata relativamente semplice, ma è importante prendersene cura per garantirne la bellezza e la durata nel tempo.

Parete rivestimento doccia in ceramica Parete doccia in ceramica

Lo stesso vale per la parete in resina. La pulizia regolare della parete doccia in resina è essenziale per mantenerla pulita e priva di muffa.

Per questo è sempre consigliato pulire la parete doccia dopo ogni utilizzo o almeno una volta alla settimana con un detergente delicato e acqua tiepida.

La pulizia del rivestimento
La pulizia del rivestimento

Ciò che deve essere evitato è l'uso di prodotti chimici aggressivi o abrasivi che potrebbero danneggiare la superficie della resina.

Da evitare anche graffi e ammaccature, dato che la resina è un materiale relativamente morbido e può essere danneggiata facilmente con oggetti taglienti o pesanti, come spugne abrasive o oggetti pesanti.


La manutenzione di una parete doccia con mosaico


Anche la parete box doccia composta da tessere di mosaico è durevole ma richiede una pulizia regolare per evitare la formazione di muffe.

I punti più sensibili nelle pareti doccia composte da tessere di mosaico sono le fughe tra le tessere del mosaico. In questi angoli insidiosi ci si può accumulare lo sporco e la muffa. Per questo è molto importante proteggerle e mantenerle pulite.

Oltre a questo è anche consigliato sigillare con un prodotto specifico per fughe delle tessere da usare almeno una volta all'anno.

Tessere in ceramica effetto pietraTessere in ceramica effetto pietra

Così come avviene per la parete doccia in resina anche nella parete in mosaico si deve fare attenzione a graffi e ammaccature.

Bagno rivestimento in mosaico ceramicoBagno rivestimento in mosaico ceramico

Altra cosa importante è controllare periodicamente la stabilità delle piccole tessere.

Questo perché il mosaico potrebbe essere soggetto a rotture o instabilità nel tempo. Per questo è bene controllare regolarmente la tenuta del mosaico e nel caso riparare eventuali tessere rotte o sciolte il prima possibile.

riproduzione riservata
Parete doccia quali finiture
Valutazione: 5.75 / 6 basato su 4 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.843 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI