Nuova procedura Docfa

NEWS DI Catasto31 Ottobre 2009 ore 10:44
Disponibile dal 19 ottobre la nuova versione del software Docfa, per l'accatastamento dei fabbricati.
catasto , docfa , accatastamento

A seguito di lavori di costruzione o ristrutturazione di un edificio è necessario presentare all'Agenzia del Territorio (il Catasto di una volta) una denuncia di nuova costruzione o variazione, compito che viene assolto, per conto del proprietario, da un professionista abilitato: ingegnere, architetto, geometra, dottore agronomo, perito industriale, edile e agrotecnico.

Già ormai da diversi anni i professionisti svolgono questa procedura in maniera informatizzata, con l'ausilio del software Docfa (Documenti Catasto Fabbricati).
Dal 19 ottobre è disponibile, sul sito dell'Agenzia, la nuova release del programma, la Versione DOCFA 4.00.3 del 01/02/2016, approvata con un provvedimento del Direttore del 15 ottobre 2009.

La nuova procedura sarà obbligatoria a partire dal 31 marzo 2010, ma, fino a quella data, tutti gli atti di aggiornamento amministrativo relativi a nuove unità immobiliari urbane, le variazioni della consistenza o della destinazione d'uso, potranno essere fatti tanto con questa nuova versione che con quella precedente, Docfa 3.0.

La nuova versione del programma, pur conservando le sue tradizionali peculiarità, lo migliora in termini di accesso alla banca dati catastale e per quanto riguarda la sicurezza.
Il suo scopo è quello di consentire l'invio telematico della documentazione, attraverso il sistema Sister.

Tra le novità di Docfa 4 c'è da registrare il nuovo formato attraverso cui i file saranno inviati per via telematica.

I documenti saranno in formato pdf, sia per la parte alfanumerica che per la parte inerente le schede planimetriche.
Vanno quindi in pensione i tradizionali formati vettoriali dxf o dwg con i quali venivano salvati gli allegati planimetrici. La scelta è dettata da ragioni pratiche, dovute alla necessità di alleggerire il peso dei files grafici allegati da trasmettere telematicamente.

Sono stati, inoltre, introdotti nuovi stradari, nel formato certificato thesaurus, e quindi di grande qualità rispetto a quelli usati in passato, che consentiranno una più agevole adozione da parte degli utenti, siano essi soggetti della pubblica amministrazione o privati.

Novità ci saranno anche per il metodo che il professionista potrà adoperare per l'attribuzione della rendita catastale presunta.
Laddove la prassi catastale lo preveda, quindi, sarà possibile utilizzare il procedimento di stima col metodo diretto, cioè attraverso l'analisi della redditività ritraibile dall'immobile, facendo riferimento all'ultimo biennio.

riproduzione riservata
Articolo: Nuova procedura Docfa
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 5 voti.

Nuova procedura Docfa: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Marcello
    Marcello
    Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 16:46
    Il plugin che hanno messo nel proge CAD per fare le schede catastali rende la vita più facile a noi poveri forzati del DOCFA.
    Vi consiglio di provare è gratuito nella versione progeCAD 2013.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Nuova procedura Docfa che potrebbero interessarti
Accatastamento

Accatastamento

Catasto - L'accatastamento è obbligatorio non solo per nuove costruzioni, ma anche per qualunque intervento che possa comportare una modifica della rendita catastale.
Nuovo iter per il Catasto

Nuovo iter per il Catasto

Catasto - Avviata una fase sperimentale per la nuova procedura di iscrizione in Catasto di immobili di nuova costruzione.
Quando eseguire una procedura DOCFA

Quando eseguire una procedura DOCFA

Catasto - Eseguire lavori che cambiano la destinazione d'uso di un immobile o un frazionamento, sono operazioni che comportano variazioni catastali, ma non sono le sole.

Come accatastare le unità collabenti o ruderi

Catasto - L'Agenzia delle Entrate ha diffuso una nota con cui fornisce indicazioni su come accatastare le unità collabenti, cioè i fabbricati ridotti allo stato di ruderi.

Cosa si intende per Catasto?

Catasto - Per Catasto si intende l'insieme degli atti che identificano le proprietà immobiliari con le loro caratteristiche e l'individuazione della proprietà a cui appartengono.

Beni comuni non censibili

Proprietà - I beni comuni non censibili rappresentano una proprietà indivisa che non produce reddito, comune sì a tutti i condomini, ma senza che questi ne siano proprietari.

In vigore da giugno il Catasto Digitale

Catasto - Dal primo giugno 2015 le pratiche catastali dovranno essere obbligatoriamente inoltrate con procedura telematica, mediante Modello Unico Informatico Catastale.

Catasto e impianti fotovoltaici

Catasto - L'Agenzia del Territorio ha pubblicato una nota esplicativa per chiarire in quali casi un impianto fotovoltaico deve essere accatastato in maniera indipendente.

Come si calcola la consistenza catastale

Catasto - La consistenza catastale di un immobile indica la sua grandezza dal punto di vista catastale, misurandola in base a un parametro assunto come unità di misura.
REGISTRATI COME UTENTE
295.525 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ristrutturazione villa
    Ristrutturazione villa...
    89.00
  • Ristrutturazione facciata Caserta
    Ristrutturazione facciata caserta...
    90.00
  • Ristrutturazione appartamento Caserta e dintorni
    Ristrutturazione appartamento...
    400.00
  • Ristrutturazione appartamento 80 mq Caserta
    Ristrutturazione appartamento 80...
    700.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.