Norme Sistemi Fumari

NEWS DI Normative03 Novembre 2012 ore 00:36
Per i sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione dei generatori termici ci sono precise norme circa le caratteristiche, l'installazione e la manutenzione.

Con l'accensione dei sistemi di riscaldamento (che a Novembre vanno a regime in tutto il paese) con gli impianti centralizzati e/o nei condomini serviti da sistemi di evacuazione di fumi come le canne fumarie collettive, possono presentarsi alcune difficoltà in caso di sostituzione dei generatori termici o verifiche sugli stessi sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione. Segue una breve descrizione delle principali specifiche e norme di riferimento per tali sistemi e per i vecchi camini esistenti, essi possono essere intubati per gli scarichi delle nuove caldaie.

Norme sistemi fumari, specifica UNI TS 11278


L'ultima specifica tecnica di riferimento per i sistemi fumari, in termini di tempo, è la UNI TS 11278. Le norme seguite dalla sigla TS in realtà non sono delle norme vere e proprie ma sono delle specifiche, esse costituiscono un riferimento in attesa che le norme ufficiali siano convalidate.

Inoltre l'applicazione per una UNI TS non è stringente come quella di una norma UNI che costituisce uno stato dell'arte ufficiale.

scarichi singoli a tettoLa specifica UNI TS 11278 stabilisce i criteri di scelta per camini condotti e canali da fumo metallici rigidi e condotti flessibili metallici per intuba mento, tutto ciò nei casi di evacuazione dei prodotti della combustione ed evacuazione dei vapori di cottura.

La specifica indica l'obbligo da parte dell'installatore di utilizzare prodotti marcati CE per la realizzazione di sistemi di evacuazione di fumi della combustione o dei prodotti di cotture, le conformità richieste sono quelle alla norme UNI EN 1856 - 1 ed UNI EN 1856 – 2.

L'installatore è tenuto a verificare e controllare l'installazione del sistema di evacuazione di fumi e o vapori. Inoltre per ogni sistema deve essere posizionato in maniera chiara e leggibile la data di targa del sistema che ne riporta tutte le caratteristiche, data che deve essere compilata dallo stesso installatore.

Norme sistemi fumari, UNI EN 1443


I requisiti generali dei sistemi di evacuazione di fumi per i generatori termici sono descritti dalla UNI EN 1443. I camini possono essere costituiti da diversi sistemi, in genere un camino è un sistema costituto dalla combinazione di diversi elementi compatibili realizzati da un solo produttore. In alternativa, un camino può essere costruito in loco utilizzando elementi compatibili tra loro e realizzati da diversi produttori.

La norma UNI EN 1443classifica i camini secondi le caratteristiche legate alla temperatura, alla pressione ed alla resistenza alla condensa, ala fuoco, alla corrosione, al gelo disgelo, la resistenza meccanica, la stabilità, il comportamento termico etc.

Norme sistemi fumari, UNI EN 1384


La norma UNI EN 1384 descrive le caratteristiche che devono avere i camini a servizio di più apparecchi di riscaldamento ed i principi di riferimento per il loro dimensionamento. Una prima classificazione degli apprecchi considerati è fatta in funzione della loro potenza.

La soglia di riferimento è quella dei 35 kW. Per gli apparecchi di potenza inferiore ai 35 kW la tipologia di generatore può essere la B o la C , rispettivamente apparecchi a camera aperta ( si vede la fiammella) o stagna o apparecchi a condensazione.

I generatori con potenza superiore ai 35 kW, secondo la suddetta norma, possono essere ad aria aspirata, pressurizzati e pressurizzati a condensazione. Le norme in questione a seconda dei casi e del numero di apparecchi collegati offrono diversi schemi di riferimento per i possibili sistemi di evacuazione di fumi.

Norme sistemi fumari, UNI 10845


camini esistenti possono essere intubatiLa norma UNI 10845 prescrive i criteri di verifica, risanamento, ristrutturazione ed intubamento per i sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione asserviti ad apparecchi alimentati a gas.

Essa in particolare, descrive: i tipi di sistemi di scarico ammessi per apparecchi a gas, le condizioni delle prove di tenuta (valore di pressione e perdita), le distanze minime tra condotto intubato e alloggiamento.

riproduzione riservata
Articolo: Norme Sistemi Fumari
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 4 voti.

Norme Sistemi Fumari: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Norme Sistemi Fumari che potrebbero interessarti
Caldaie e sistemi fumari

Caldaie e sistemi fumari

Impianti - Spesso, nei vecchi edifici, sostituendo la caldaia ci si scontra con il problema del sistema di scarico dei fumi esistente o l'esigenza di scarico a tetto.
Sistemi Fumari Intubati

Sistemi Fumari Intubati

Impianti - La tecnologia della condensazione ha richiesto ed offerto nuove possibilità di soluzioni per la gestione dei fumi di scarico, ad esempio sistemi fumari intubati.
Materiali sistemi Fumari

Materiali sistemi Fumari

Impianti - Il diffondersi delle caldaie a combustibili gassosi e di tecnologie per la riduzione delle spese energetiche degli edifici, hanno influenzato anche i sistemi fumari.

Definizioni Sistemi Fumari

Impianti - Conoscere la corretta terminologia dei sistemi fumari per l'interpretazione di norme e progetti relativi agli impianti a combustione.

Sistemi Fumari

Impianti - Norme e leggi per la riduzione della spesa energetica degli edifici hanno influenzato notevolmente anche i sistemi fumari.

Dimensionamento Sistemi Fumari

Progettazione - Le norme di dimensionamento dei sistemi fumari cambiano con le tecnologie e le esigenze di risparmio energetico.

Sistemi Fumari, Caratteristiche Tecniche

Impianti - Le principali caratteristiche tecniche dei sistemi fumari rispettano i principi del contenimento della spesa energetica degli edifici e della sicurezza.

Temperatura Fumo Caldaia

Impianti di riscaldamento - Il sistema di scarico dei fumi delle caldaie costituisce parte integrante dell'impianto gas e richiede una specifica progettazione per potenze superiori ai 35 kW.

Scarico a parete caldaia

Impianti di riscaldamento - Per una nuova caldaia è possibile realizzare lo scarico dei fumi a parete e non a tetto, la caldaia deve essere a condensazione con basse emissioni di ossidi di azoto.
REGISTRATI COME UTENTE
295.694 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Sistemi fumari ETERINOX Reggio Emilia
    Sistemi fumari eterinox reggio...
    17.50
  • Modulo attraversamento tetto e parete ETERINOX
    Modulo attraversamento tetto e...
    119.50
  • Paini miscelatore lavello cucina leva laterale canna
    Paini miscelatore lavello cucina...
    87.00
  • Assistenza qualificata caldaie Roma
    Assistenza qualificata caldaie roma...
    80.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Faidacasa.com
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Black & Decker
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.