Norme risparmio energetico

NEWS DI Normative06 Aprile 2012 ore 09:49
L'efficienza ed il risparmio energetico come ormai noto a tutti, hanno lo scopo di ridurre il consumo di combustibili fossili e di abbattere le emissioni inquinanti.
norma , norme , risparmio , risparmi

L'efficienza e il risparmio energetico come ormai noto a tutti, hanno lo scopo di ridurre il consumo di combustibili fossili e di abbattere le emissioni di inquinanti nell'atmosfera. Il primo passo in tal senso è una progettazione efficiente degli edifici e degli impianti presenti in essi sia nei casi di nuove realizzazioni sia nei casi di ristrutturazioni.

Le prime leggi sul risparmio energetico nel nostro Paese possono essere considerate la numero 373 del 1976 e la nota legge numero 10 del 1991. Quest'ultima, emanata come: Norme in materia di uso razionale dell'energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia, nata per regolamentare il settore della termotecnica ottimizzando e riducendo il più possibile i consumi di energia, in realtà non ha fornito gli strumenti pratici necessari per poter effettuare ciò.

Tuttavia la legge 10/91 è stata, per molto tempo anche a livello europeo, un riferimento in questo soprattutto all'avanguardia dei suoi contenuti teorici, come la divisione del territorio in aree geografiche con determinati periodi di esercizio e dati climatici quali le temperature medie mensili, le velocità dei venti e i coefficienti di esposizione. I due decreti che ne avrebbero dovuto regolamentare l'attuazione sono stati il DPR 412 del 1993 e il DPR 551 del 1999.

Nella realtà, nel nostro Paese si è iniziato a fare qualcosa di pratico per la riduzione della spesa energetica solo dalla metà del primo decennio del nuovo millennio e con una nuova serie di norme prese a riferimento.

La seconda ondata di norme sul risparmio energetico parte dal 1997, anno famoso per l'emissione del cosiddetto Protocollo di Kyoto.

Molto brevemente con il suddetto protocollo che ha avuto una eco mondiale, gli Stati partecipanti si impegnarono a ridurre le emissioni di biossido di carbonio per una maggiore salvaguardia dell'ambiente. La ricezione del Protocollo di Kyoto in Europa si è avuta con il Decreto Comunitario 2002/91/CE che imponeva l'obbligo ai Paesi membri di sviluppare e adottare metodologie per il calcolo dei consumi energetici degli edifici, gli ultimi aggiornamenti delle metodologie attuative nel nostro Paese si sono avute qualche estate fa.

A livello nazionale il Decreto Comunitario 2002/91/CE è stato recepito attraverso il Decreto Legislativo 192 del 19 agosto 2005: Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia, corretto ed integrato dal Decreto Legislativo 311 del 29 dicembre 2006: Disposizioni correttive ed integrative al Decreto Legislativo 192 del 19 agosto 2005.

Il 3 marzo 2008 è stato pubblicato il Decreto Legislativo 115, che aveva fra gli obiettivi quello di sopperire all'assenza dei decreti attuativi Decreto Legislativo 192, prescrivendo l'obbligo di riferirsi alla Specifica tecnica UNI/TS 11300 Parti 1 e 2 per il calcolo del fabbisogno energetico degli edifici e mandando in deroga precedenti Norme UNI.

Il 2 aprile 2009 è stato pubblicato il Decreto del Presidente della Republica 59, decreto attuativo del Decreto Legislativo 192 e del Decreto Legislativo 311. Nel mese di Giugno dello stesso anno il Decreto del Presidente della Republica 59/09 è stato completato dalle Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici.

La prima direttiva Europea sul risparmio energetico degli edifici è stata l'EPBD (Energy Performance of Buildings Directive) del 2002 (direttiva 2002/91/CE). Nel 2010 è uscita la nuova edizione di tale direttiva, la 2010/31/UE, che ne ha di fatto avviato la rielaborazione.

Legislazione europea


DIRETTIVA 2010/31/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 19 maggio 2010 sulla prestazione energetica nell'edilizia (rifusione).

DIRETTIVA 2009/28/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 23 aprile 2009 sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE.

DIRETTIVA 2006/32/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 5 aprile 2006 concernente l'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici e recante abrogazione della direttiva 93/76/CEE del Consiglio.

DIRETTIVA 2002/91/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 dicembre 2002 sul rendimento energetico nell'edilizia

riproduzione riservata
Articolo: Norme risparmio energetico
Valutazione: 5.60 / 6 basato su 5 voti.

Norme risparmio energetico: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Antonio Geom Pinna
    Antonio Geom Pinna
    Venerdì 6 Dicembre 2013, alle ore 16:49
    Semplice, coinciso, efficace, per me più che sufficiente per poter iniziare lo studio delle norme vigenti non mi resta atro che studiare.
    Buon lavoro anche a voi.
    rispondi al commento
  • Gleone
    Gleone
    Martedì 12 Novembre 2013, alle ore 12:35
    Le norme sul risparmio energetico impongono l'esecuzione di opere anche nel caso di ristrutturazioni?
    Ringrazio e saluto.
    rispondi al commento
    • Ing.granato
      Ing.granato Gleone
      Giovedì 14 Novembre 2013, alle ore 16:30
      Anche e sopratutto nel caso di ristrutturazioni.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Norme risparmio energetico che potrebbero interessarti
Norme Solare Termico

Norme Solare Termico

Normative - Tra le norma piu' significative ed importanti per gli impianti solari termici ci sono le UNI EN 2975 e le UNI EN 12976 che disciplinano la conformità dei pannelli.
Norme e Specifiche Tecniche gas

Norme e Specifiche Tecniche gas

Normative - Per un nuovo impianto o la modifica di uno esistente è bene verificare l'insieme delle norme di riferimento, nella dichiarazione di conformità, D.M. 37/08.
Norme Sistemi Fumari

Norme Sistemi Fumari

Normative - Per i sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione dei generatori termici ci sono precise norme circa le caratteristiche, l'installazione e la manutenzione.

Norme Controlli Gas

Normative - Da oltre un decennio nel settore degli impianti tecnologici è avvenuta una vera e propria rivoluzione che ha coinvolto anche l'impiantistica gas ad uso civile.

Norme UNI EN ISO in edilizia

Leggi e Normative Tecniche - Le norme tecniche non sono esattamente obblighi di legge ma prescrizioni riguardanti le caratteristiche di un prodotto, di un processo produttivo o di un servizio.

Prese Elettriche, V3 CEI 64-8

Impianti - La variante V3 della norma CEI 64-8 detta condizioni specifiche con le quali devono essere realizzate e protette le prese in casa.

Norma UNI TS 11300

Normative - Dopo diversi anni dall'obbligo della certificazione energetica degli edifici, lo scorso mese di Maggio è stata pubblicata la parte quarta della norma UNI TS 11300.

Centralino Casa, Norma CEI 64-8, V3

Impianti elettrici - La nuova variante V3 della norma CEI 64-8 descrive come deve essere il centralino domestico.

Norma UNI 10738

Normative - La UNI 10738/2012 descrive i criteri aggiornati per verificare la sicurezza degli impianti a gas per uso domestico e similari con potenza non superiore ai 35 kW.
REGISTRATI COME UTENTE
295.561 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tavolino europeo rustico a due ripiani
    Tavolino europeo rustico a due...
    120.00
  • Tavolo di design europeo in palissandro
    Tavolo di design europeo in...
    880.00
  • Tavolo europeo con base in ferro
    Tavolo europeo con base in ferro...
    430.00
  • Paravento norma art6592
    Paravento norma art6592...
    69.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.