Musica in casa: come realizzare una sala dedicata

NEWS DI Idee fai da te22 Marzo 2017 ore 15:03
Consigli pratici per la realizzazione di una stanza per la musica, anche fai da te.

Come realizzare una sala musica in casa


L’utilizzo di strumenti musicali e di impianti sonori Hi-Fi in ambienti domestici comporta quasi sempre problemi legati alla rumorosità prodotta; rendendo impossibile la convivenza con gli altri abitanti della casa e causando discussioni e liti con i vicini.

Senza entrare nel merito di una vera e propria progettazione acustica, che necessiterebbe di studi e approfondimenti non riassumibili nei pochi concetti che seguono, in questo articolo si potranno trovare alcuni elementi molto utili se si desidera realizzare una sala per la musica in casa, avendo a disposizione un limitato budget e scarse conoscenze di acustica ambientale.


Controsoffitto in cartongesso per isolamento, struttura

Controsoffitto in cartongesso per isolamento, struttura

Controsoffitto in cartongesso per isolamento, struttura
Home studio pannelli modulari acustici di ACUSTICO

Home studio pannelli modulari acustici di ACUSTICO

Home studio pannelli modulari acustici di ACUSTICO
Trattamento acustico pareti di Masacoustics

Trattamento acustico pareti di Masacoustics

Trattamento acustico pareti di Masacoustics
Trattamento acustico pareti sala musica di Masacoustics

Trattamento acustico pareti sala musica di Masacoustics

Trattamento acustico pareti sala musica di Masacoustics
Trattamento acustico pannelli e bass trap poliuretanici di Masacoustics

Trattamento acustico pannelli e bass trap poliuretanici di Masacoustics

Trattamento acustico pannelli e bass trap poliuretanici di Masacoustics
Sala musica in casa trattamento acustico

Sala musica in casa trattamento acustico

Sala musica in casa trattamento acustico
Isolare una sala musica in casa

Isolare una sala musica in casa

Isolare una sala musica in casa
Pavimento flottante gomma riciclata

Pavimento flottante gomma riciclata

Pavimento flottante gomma riciclata
Pannelli in ecovetro per l'isolamento austico,controparete aerata per cartongesso

Pannelli in ecovetro per l'isolamento austico,controparete aerata per cartongesso

Pannelli in ecovetro per l'isolamento austico,controparete aerata per cartongesso
Pannelli in ecovetro per l'isolamento austico,controparete aerata per cartongesso

Pannelli in ecovetro per l'isolamento austico,controparete aerata per cartongesso

Pannelli in ecovetro per l'isolamento austico,controparete aerata per cartongesso
Controparete aerata per l'isolamento acustico in cartongesso

Controparete aerata per l'isolamento acustico in cartongesso

Controparete aerata per l'isolamento acustico in cartongesso
Pannelli modulari acustici di ACUSTICO

Pannelli modulari acustici di ACUSTICO

Pannelli modulari acustici di ACUSTICO

Innanzitutto si devono conoscere alcuni concetti base, ovvero la differenza tra isolamento acustico e trattamento acustico e quella tra materiali fonoassorbenti e fonoisolanti (anche detti fonoimpedenti).

Sinteticamente si può affermare che con isolamento acustico si intende quell’insieme di azioni atte a ridurre la trasmissione di rumore tra un ambiente e un altro; mentre se si parla di trattamento acustico vuol dire che stiamo pensando di migliorare l’acustica di un determinato ambiente, adattandola alle nostre esigenze.

Ne consegue che non sempre un ambiente ben isolato acusticamente “suonerà” anche bene, anzi spesso, isolando posizionando materiali in maniera incontrollata, difficilmente si otterrà un’acustica ottimale.

Isolamento acustico in casa, sala di ripresa con parete rivestita in spugna poliuretanica e pavimento in listoni di legno
Per la realizzazione di una sala musica dall'acustica soddisfacente sarà fondamentale cercare di rispettare alcuni basilari concetti di acustica ambientale e scegliere i materiali nella maniera corretta, tenendo a mente che possono essere considerati fonoisolanti tutti quei materiali che permettono di respingere l’energia acustica che ricevono, mentre i materiali fonoassorbenti sono in grado di smorzare l’onda sonora permettendo di controllare meglio l’acustica di un ambiente.

Nella maggior parte dei casi comunque i materiali che vengono utilizzati posseggono caratteristiche sia fonoisolanti che fonoassorbenti; più recentemente sono stati introdotti sul mercato i cosiddetti diffrattori acustici, pannelli che sfruttano, non solo il principio acustico del fonoassorbimento, ma anche quello della diffrazione del suono, permettendo indirettamente una correzione del suono con il conseguente miglioramento globale dell'acustica ambientale. Questi diffrattori sono solitamente realizzati in legno o in poliuretano espanso.

Inoltre l'attenzione dovrà focalizzarsi anche sulla limitazione delle vibrazioni prodotte soprattutto dalle basse frequenze, particolarmente ostiche da trattare acusticamente.


Scelta dei materiali e loro utilizzo


Premesso che materiali come i cartoni per le uova e i pannelli di polistirolo, dei quali spesso si vede la presenza all'interno di sale musica amatoriali, hanno potere fonoisolante e fonoassorbente pressoché nullo; è necessario comprendere che due delle caratteristiche fondamentali che si richiedono ai materiali nel nostro caso sono un’elevata densità e una buona porosità.

Diffrattori acustici in legno
Pertanto un elenco di materiali adatti allo scopo potrà includere: pannelli in cartongesso, gesso fibra, pannelli in lana di roccia o vetro, fibre di poliestere, rotoli o pannelli in gomma vulcanizzata, teli vinilici, pannelli in poliuretano espanso, pannelli in legno, fibre di legno, compositi, sughero.

Isolamento di un'ambiente, spugna bugnata in poliuretano espanso
La gomma è particolarmente efficace sulle frequenze basse e medio-basse; le lane minerali, il legno e le spugne poliuretaniche invece lavorano meglio sulle alte e medio-alte frequenze.


Consigli pratici


In assenza di una vera e propria progettazione acustica e non entrando nel merito dello studio delle frequenze sonore da trattare, si possono dare i seguenti consigli pratici:

- realizzare un pavimento flottante, creando un distacco dal pavimento esistente. Questa operazione si potrà mettere in atto posando a terra un materassino fonoisolante in gomma e polietilene e realizzandovi al di sopra un telaio in legno che distacchi di qualche centimetro il piano di calpestio. Successivamente si chiuderanno tutti gli spazi vuoti del telaio con materiali quali lana di roccia, fibre tessili, spugna e creare una nuova pavimentazione con listoni o doghe di legno;


- realizzare delle contropareti in cartongesso, meglio se composte da due lastre accoppiate, distaccate di qualche centimetro dalle pareti esistenti e riempite al loro interno da pannelli semirigidi in lana di roccia, ecovetro, gomma vulcanizzata, fibre di legno o tessili. Nella realizzazione delle contropareti è preferibile utilizzare delle sottoguide in gomma che contribuiranno a ridurre la trasmissione delle vibrazioni verso il pavimento ed il soffitto;

controsoffitto sospeso
- realizzare un controsoffitto in cartongesso con sovrastanti strati in lana di roccia o altri materiali simili, utilizzando se possibile dei pendini di aggancio al soffitto di tipo elastico per ridurre la trasmissione delle vibrazioni;

- sigillare i punti di collegamento tra contropareti e controsoffitto con inserti di gomma vulcanizzata;

- rivestire infine le contropareti ed il soffitto in cartongesso con materiali disomogenei fra loro, seguendo il principio massa-molla-massa; si potranno dunque intervallare pannelli in materiale poliuretanico, pannelli in legno composito (mdf, osb), lane minerali, gomma, fibra di poliestere, sughero;

Rivestimento pareti fonoisolante
- rivestire le finestre con materiali fonoisolanti con spessore almeno di 10 cm, ad esempio costruendo un “tappo” acustico removibile per le finestre, realizzandolo con una lastra di cartongesso dimensionata ad hoc rivestita sul lato interno con gomma vulcanizzata e sughero e dall’altro lato con spugna bugnata, soluzioni di questo e altro tipo sono proposte ad esempio dall'azienda ACUSTICO®, che vanta una innumerevole quantità di sistemi di isolamento acustico adatto a tutte le esigenze;


- smussare gli angoli tra le pareti della stanza con materiali fonoassorbenti a spessore, così da ridurre le basse frequenze, creando delle bass trap, come quelle proposte da Masacoustics;


-rivestire con i suddetti materiali le porte di collegamento con altri ambienti su ambedue i lati;

- limitare il più possibile la formazione di ponti acustici, che costituiscono le principali criticità da affrontare quando in un intervento di insonorizzazione.

Vi sono in commercio molti prodotti proposti in pannelli e rotoli di materiali differenti già incollati e accoppiati fra loro, per cui c’è l’imbarazzo della scelta e la possibilità di una messa in opera davvero immediata e semplice.



Budget e alternative


Con i consigli contenuti in quest’articolo, non ricorrendo a manodopera specializzata, si potrà riuscire a creare una sala per la musica, considerando una superficie di 10/15 mq, con una spesa attorno ai 2.000 euro.

Inoltre, se si disponesse di un budget maggiore, si potranno acquistare una cabina insonorizzata prefabbricata, ovvero un box modulare ad alto isolamento acustico di facile installazione, posizionabile all’interno della stanza da destinare alla musica e quindi immediatamente pronto all’uso.

Queste cabine, solitamente costruite con struttura in alluminio, sono ottimamente rifinite e dotate di impianto elettrico, di illuminazione e di aerazione, così da poter essere utilizzate anche come sale di ripresa, nella registrazione audio.

riproduzione riservata
Articolo: Musica in casa: consigli per la realizzazione di un sala fai da te
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 8 voti.

Musica in casa: consigli per la realizzazione di un sala fai da te: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Musica in casa: consigli per la realizzazione di un sala fai da te che potrebbero interessarti
Certificato acustico obbligatorio dal 2011

Certificato acustico obbligatorio dal 2011

Isolamento Acustico - Pubblicata il 22 luglio la norma UNI 11367 che detta i requisiti per la classificazione acustica degli edifici.
Migliorie acustiche

Migliorie acustiche

Isolamento termico - Grazie ad interventi e materiali specifici, è possibile ridurre la problematica della trasmissione e propagazione del rumore all'interno di ambienti confinati.
Nuovi pannelli fonoassorbenti di design per insonorizzare una parete

Nuovi pannelli fonoassorbenti di design per insonorizzare una parete

Isolamento Acustico - Il comfort acustico incide sulla vivibilità di un ambiente: ecco come insonorizzare una parete grazie a prodotti specifici pensati proprio per soffitti e pareti

Isolamento acustico con gli infissi afonici

Isolamento Acustico - Un buon isolamento parte dai serramenti giusti.

Isolare acusticamente gli ambienti con i pannelli fonoisolanti sospesi

Facciate e pareti - Le isole acustiche sono costituite da un certo numero di pannelli fonoassorbenti sospesi che, in un determinato spazio, ne correggono l'acustica ambientale.

Il quadro normativo sulla classificazione acustica degli immobili

Leggi e Normative Tecniche - In materia di acustica si è verificata negli ultimi anni una evoluzione del quadro normativo, con lo scopo di ottenere case sempre più silenziose e performanti.

Difendersi dal Rumore

Impianti - Case nuove e ristutturate devono avere parametri acustici certificati perchè l'isolamento acustico incide sulla qualità della vita e sul loro valore commerciale.

Isolare decorando con elementi fonoassorbenti

Arredamento - Pannelli dal design moderno, per una corretta insonorizzazione degli ambienti nelle nostre case.

Legno ondulato

Progettazione - Funzionale e innovativo nel design, oltre che esteticamente accattivante, permette di ottenere anche elevati standard in termini di acustica ed efficienza energetica.
REGISTRATI COME UTENTE
295.806 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pannelli fonoassorbenti piramidale MAPPYSIL
    Pannelli fonoassorbenti piramidale...
    9.02
  • Rivestimento linea eko
    Rivestimento linea eko...
    128.00
  • Rivestimento linea home
    Rivestimento linea home...
    153.00
  • Rivestimento linea office
    Rivestimento linea office...
    169.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Faidacasa.com
  • Black & Decker
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.