• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Muretti di contenimento in pietra: come realizzarli

Muretti di contenimento in pietra: tradizionale arte costruttiva per sostenere i terrazzamenti lungo i pendii, stabilizzando e diversificando gli spazi esterni.
Pubblicato il / Aggiornato il

Muretti contenimento in pietra: soluzione a sostegno del territorio


I muri di contenimento a secco consentono la creazione di terrazzamenti o coltivazioni a terrazze: una ben nota e collaudata tecnica messa in atto per realizzare agevoli superfici pianeggianti - e quindi facilmente coltivabili - su territori caratterizzati da una pendenza più o meno accentuata.
Muretti di contenimento in pietra
I cosiddetti gradoni sono ricavati scavando in piano lungo i pendii molto scoscesi; le aree orizzontali così ottenute vengono delimitate da muri a secco poggiati sulla nuda roccia, in modo tale da formare una sorta di grosso scalino a sostegno del terreno.

I muri contenimento scarpate rappresentano un'intelligente soluzione, adottata fin dai tempi antichi in molte zone collinari e montuose del nostro bellissimo e variegato territorio.

Sulle ampie terrazze sorrette da muretti in pietra sono rese possibili le coltivazioni differenziate di ortaggi e alberi da frutto a seconda delle altitudini ed esposizioni ai raggi solari, come ho illustrato nel disegno sovrastante.

Allo stesso modo, entro il giardino di una villa privata, con i muretti a secco si possono realizzare piacevoli terrazzamenti sfalsati, adibiti a differenti funzionalità: un'area living all'aperto, un livello destinato a solarium, un'area attrezzata a piscina e quant'altro.

Muretti contenimento in pietra Costiera Amalfitana
Il sistema dei muri in pietra per giardini su terrazzamenti ha permesso la sistemazione di parchi, colture agricole e caratteristici centri urbani rinomati in tutto il mondo, come la splendida costiera amalfitana, di cui vediamo un suggestivo scorcio nell'immagine in foto.

Il paesaggio terrazzato grazie ai muri a secco di contenimento, si rivela come un lungimirante esempio di intervento ragionato e consapevole dell'uomo, in perfetta simbiosi con l'ambiente naturale.


Muratura a secco: contenimento terra e creazione di terrazzamenti


I muretti di sostegno trattengono la terra del pendio; non si provi però, per assurdo, a modellare la pendenza in un solo gradino e a sostenere la terra con un unico muro alto, poiché ci sarebbero ovvi danni in caso di crollo.

Il terrazzamento dei pendii con muretti contenimento bassi è la soluzione più sicura e offre l'opportunità di sbizzarrire la fantasia con piantumazioni diversificate alle diverse quote.
Muretti di contenimento per terrazzamenti
Nel grafico, è schematizzata la sezione di un pendio lungo il quale sono stati realizzati vari livelli pianeggianti, i quali vengono protetti e trattenuti ai margini, per mezzo di caratteristici muretti in pietra.


Muro di contenimento fai da te, di sostegno alla terra del pendio


Come costruire muretto di contenimento?
Per realizzare basse protezioni di sostegno, si può ricorrere anche a muretti in mattoni oppure in blocchi cavi di calcestruzzo, opportunamente armati e legati tra loro con ferri di rinforzo.

La pietra naturale per il suo alto peso specifico rimane il materiale d'elezione per costruire un muro di sassi che funga da salda bordatura di sostegno a delle terrazze sfalsate.

Il muro contenimento in pietra dev'essere tipicamente rastremato, cioè con i lati inclinati in modo da avere una sezione trapezoidale con la base larga e la parte superiore più stretta, per assicurare una maggiore stabilità.
Muretti contenimento in pietra: sezione
La posa delle pietre per muretti a secco deve garantire un'inclinazione di circa 5 cm ogni 30 cm d'altezza, in modo tale da appoggiarsi al bordo del terrazzamento.

Per sicurezza si prevede di realizzare muretti contenimento alti meno di un metro e inclinati leggermente verso il terreno che va contenuto, in modo da spostare il baricentro e aumentare la resistenza alla spinta che il terreno esercita.

I muratori professionisti sono in grado di costruire muretto a secco con assoluta maestria e sicurezza, mentre ai principianti si consiglia l'uso della malta allo scopo di aumentare la resistenza della costruzione.

Si procede scavando il terreno in modo da lasciare spazio a sufficienza per realizzare le fondazioni su cui erigere il muretto contenitivo.

I terreni incoerenti del terrazzamento si trattengono provvisoriamente con pannelli di scarto, tenuti in posizione con lunghi picchetti metallici piantati nel terreno.

Si realizza la fondazione per muretto al piede del pendio e si attende che faccia presa prima di iniziare la costruzione.

Quindi, si posano i vari strati o corsi di pietre, iniziando con i massi più grossi e piatti alla base e sovrapponendoli in modo sfalsato; in pratica, si posano le pietre sul letto di malta mettendo in opera le usuali tecniche dell'arte muraria.

Per evitare che la terra si saturi d'acqua è basilare prevedere il drenaggio, per cui durante la posa del secondo corso di pietre si annegano nel letto di malta tubi di plastica da 2-3 cm di diametro; si intervallano a circa un metro tra di loro, inclinati leggermente verso il basso sul fronte del muretto, per creare la giusta pendenza necessaria al regolare deflusso idrico.

Completato il muro contenimento, si procede con la finitura raschiando i giunti di malta in modo da ottenere l'apparenza estetica di pietre posate a secco.

Muretto pietra Credaro: contenimento orto
Si attende che la malta faccia presa e solo allora si può riempire dietro il muretto, versandovi inizialmente macerie e ciottoli in modo da coprire i tubi di drenaggio; poi si continua a inserire della ghiaia, comprimendola bene contro il muretto contenitivo, in modo da creare un tutt'uno stabile.

La creazione di terrazzamenti sostenuti da muretti in pietra possiede la proprietà di stabilizzare il territorio evitando il rischio di frane, ottenendo così un sistema capace di autoregolazione, nel rispetto dell'equilibrio naturale del paesaggio.


Muri di sostegno in pietra: costruzioni in armonia con il territorio


Beole e Marmi Pelganta Giorgio offre un esclusivo servizio di realizzazione di muri in pietra giardino: l'utilizzo dei tipici blocchi per muri a secco in vera pietra caratterizza le costruzioni di sostegno, che appaiono perfettamente integrate con l'ambiente naturale.

Fumagalli progetta e realizza caratteristici muretti in pietra per giardini, muretti a secco per aiuole e muri di contenimento, per creare spazi verdi unici e dal design contestualizzato al territorio.


Consulenza casa online


In fai da te è possibile realizzare alcuni semplici lavori di sistemazione degli ambienti interni ed esterni: strategici muretti da giardino in pietra potranno delimitare spazi outdoor, creando distinte zone funzionali, così da sfruttare ogni spazio all'aperto.

Per una consulenza progettuale online, LAVORINCASA.it offre l'esclusivo servizio progettazione a mano libera attraverso cui poter distribuire in modo funzionale gli spazi interni ed esterni di casa: le soluzioni progettuali vengono sviluppate con planimetrie arredate, disegni realistici in 3D e dettagli tecnici costruttivi, il tutto personalizzato alle specifiche esigenze.

riproduzione riservata
Muretti di contenimento in pietra come realizzarli
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 32 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Cristiano Bramucci
    Cristiano Bramucci
    Martedì 21 Aprile 2020, alle ore 08:34
    Ottimo articolo, grazie mille.
    rispondi al commento
    • Previatoantonio
      Previatoantonio Cristiano bramucci
      Martedì 21 Aprile 2020, alle ore 23:32
      Ciao Cristiano, c'è sempre tanto da imparare dalla tradizione... I muretti di contenimento in pietra sono un antichissimo sistema per sfruttare i territori scoscesi, rendendoli coltivabili in modo intelligente e con costi contenuti, creando strutture che appaiono perfettamente integrate con il paesaggio naturale, all'insegna dell'ecosostenibilità!
      rispondi al commento
  • Luke711
    Luke711
    Venerdì 12 Aprile 2019, alle ore 17:57
    Vorrei mettere in piano il mio giardino che è largo circa 15 mt e profondo 5 mt.
    Tra il punto più in alto (vicino alla casa) e quello più basso (le lastre di recinzione di fronte) vi è una differenza di altezza di circa 70 cm.
    Sentiti diversi muratori mi suggeriscono di realizzare aderente alla recinzione un muretto in calcestruzzo alto 70 cm (io inizialmente pensavo di farlo in tufo) per poi aggiungere la terra mancante per colmare la pendenza.
    Il mio vicino di destra l'ha già realizzato, quello di sinistra ha il giardino in posizione più bassa di 70 cm per cui il mio terrapieno mi farebbe elevare in prossimità del suo confine di quei 70 cm.
    A vostro avviso ho bisogno di permessi particolari dal Comune oppure è un'opera di modesta entità che non richiede nulla?
    Luca
    rispondi al commento
    • Previatoantonio
      Previatoantonio Luke711
      Sabato 13 Aprile 2019, alle ore 13:26
      Salve,per primo volevo sapere se esiste una recinzione tra questi giardini.Secondo, per quanto io sappia in questi casi sbirciando nel" Codice Civile", li si dice che in caso di rialzo del terreno, chi alza deve pagare anche il rialzo del muretto o cordolo di confine fino al livello del terreno, da li in poi la spesa torna comune. Permane il buonsenso di discutere la cosa con il vicino e sentire anche un suo parere.Anche perché si potrebbe  vedere il Codice Civile il quale si occupa di disciplinare "877" le costruzioni in aderenza seppur limitata, Cita: Il vicino, senza chiedere la comunione del muro posto sul confine, può costruire sul confine stesso in aderenza, ma senza appoggiare la sua fabbrica a quella preesistente.. 
      rispondi al commento
      • Luke711
        Luke711 Previatoantonio
        Domenica 14 Aprile 2019, alle ore 10:31
        Grazie Antonio, tra i giardini c’è una recinzione di rete appoggiata su un massetto  di cemento.il chiarimento è solo sulla possibilità di fare il livellamento senza particolari iter burocratici. Le spese chiaramente le sostengo io visto poi che i lavori sono nel mio giardino. È un lavoro di modesta entità come tanti muretti in tufo che si vedono nei giardini per “terrazzare” quando ci sono pendenze. Se qualcuno ha già avuto esperienza mi interesserebbe il suo punto di vista. Luca
        rispondi al commento
        • Jovis
          Jovis Luke711
          Domenica 14 Aprile 2019, alle ore 11:54
          Ciao,io penso che alzando il terreno, durante le grandi piogge l'acqua vada a defluire sul terreno del vicino.Tranne che non realizzi un muretto di contenimento per almeno 70 cm.
          rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
346.843 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI