Come misurare la durezza dell'acqua in casa

Misurare la durezza dell'acqua in casa è utile soprattutto da un punto di vista impiantistico. La durezza dell'acqua non ha un effetto negativo sulla salute.
Pubblicato il

Durezza acqua di casa


Quando si apre il rubinetto di casa, spesso diamo per scontato che l'acqua che scorre sia pura e priva di impurità. Tuttavia, dietro quella trasparenza apparente si cela un aspetto fondamentale: la durezza dell'acqua.

Ma cosa significa esattamente durezza dell'acqua?

In breve è una misura della quantità di minerali, in particolare calcio e magnesio, presenti nell'acqua.
Questi minerali si accumulano naturalmente mentre l'acqua scorre attraverso depositi di calcare e altre rocce. Sebbene non rappresenti una minaccia per la nostra salute, la durezza dell'acqua può avere un impatto significativo sulle nostre attività quotidiane.

Dalla formazione di incrostazioni sui sanitari e nelle tubature, alla diminuzione dell'efficacia dei detersivi, comprendere il livello di durezza dell'acqua può aiutare a prendere decisioni informate per migliorare la qualità della nostra acqua potabile e delle nostre abitudini domestiche.

Ma come possiamo misurare facilmente la durezza dell'acqua senza ricorrere a laboratori specializzati?

In questo articolo, esploreremo alcuni metodi semplici e fai da te per farlo in maniera facilissima.


Classificazione durezza dell'acqua


La classificazione della durezza dell'acqua si basa sulla concentrazione di minerali, principalmente calcio e magnesio, presenti nell'acqua.

Solitamente, questa misura viene espressa in termini di "gradi francesi" o "gradi tedeschi" (°f o °dH), o in milligrammi per litro (mg/L) di carbonato di calcio.

Durezza dell'acqua
Ecco un elenco sulla classificazione della durezza dell'acqua in base ai livelli di minerali presenti:

  • Dolce o Morbida: 0 - 60 mg/L (0 - 3.5 °f o °dH)

  • Moderatamente dura: 61 - 120 mg/L (3.6 - 7.0 °f o °dH)

  • Acque dure: 121 - 180 mg/L (7.1 - 10.5 °f o °dH)

  • Molto dura: 181 - 250 mg/L (10.6 - 14.0 °f o °dH)

  • Estremamente dura: oltre 250 mg/L (oltre 14.0 °f o °dH)

Esistono due tipi principali di durezza dell'acqua: la durezza temporanea e quella permanente.

La durezza temporanea è attribuita alla presenza di bicarbonati di calcio e magnesio disciolti nell'acqua, che possono essere facilmente rimossi attraverso l'ebollizione o aggiungendo sostanze chimiche come il carbonato di sodio.

test durezza acqua
D'altro canto, la durezza permanente deriva dalla presenza di solfati, cloruri e altri composti di calcio e magnesio, che richiedono processi di trattamento più complessi per essere ridotti.

In base ai livelli di durezza, l'acqua può essere classificata come dolce (bassa durezza), moderatamente dura, dura o molto dura.


Indici di Langelier e di Ryznar


Gli Indici di Langelier e di Ryznar sono utilizzati per valutare le proprietà dell'acqua e comprendere come essa interagisce con il carbonato di calcio.

Questi indici sono particolarmente rilevanti nell'ambito impiantistico, soprattutto nei sistemi di distribuzione dell'acqua e nell'industria.

  • L'Indice di Langelier (IL) è una misura della tendenza del carbonato di calcio a precipitare. Il calcolo di questo indice si basa sulla determinazione del pH a cui l'acqua è saturata in carbonato di calcio. Un valore positivo di IL indica un'elevata tendenza alla formazione di incrostazioni di calcare su superfici e apparecchiature che entrano in contatto con l'acqua.

  • L'Indice di Ryznar (IR) è correlato all'Indice di Langelier e permette di ottenere informazioni complementari. Esso assume sempre valore positivo e consente di classificare le acque come incrostanti o aggressive, in base a una scala di valori crescenti di IR.


Questi indici sono fondamentali per capire se l'acqua è sovrassatura di carbonato di calcio, aggressiva o in equilibrio.

L'acqua dura può causare problemi agli impianti
Queste informazioni aiutano gli impiantisti e gli operatori a prendere decisioni riguardanti il trattamento dell'acqua, il controllo delle incrostazioni e la protezione delle apparecchiature idrauliche, garantendo un funzionamento efficiente e prolungato dei sistemi idrici.


Dove trovare tabella durezza acqua comuni italiani


Per accedere alla tabella di durezza dell'acqua nelle regioni italiane, bisogna consultare le pagine web delle agenzie locali dell'acqua, delle aziende di fornitura o dei governi regionali/nazionali.

La durezza dell'acqua non danneggia la salute
Informazioni utili potrebbero essere disponibili presso associazioni di consumatori e laboratori di analisi dell'acqua. Tuttavia, bisogna assicurarsi di verificare l'affidabilità delle fonti prima di utilizzarle.


Questi dati servono a conoscere i livelli di durezza dell'acqua in una data area, fondamentale per prendere decisioni sulla gestione e il trattamento dell'acqua potabile, garantendo il corretto funzionamento degli impianti idrici e proteggendo le apparecchiature domestiche.


Durezza acqua e salute


La convinzione che l'acqua dura sia dannosa per la salute è una leggenda metropolitana diffusa, spesso alimentata da aziende che commercializzano sistemi di depurazione dell'acqua.

In realtà, la durezza dell'acqua, causata principalmente dalla presenza di calcio e magnesio, non è dannosa per il nostro organismo.

Al contrario, questi minerali sono essenziali per il nostro benessere e apportano benefici alla salute ossea e cardiovascolare.

L'acqua che esce dai rubinetti è sicura al 100%
Mentre la durezza dell'acqua può causare problemi come la formazione di incrostazioni sui sanitari e nelle tubature, non presenta alcun rischio per il consumo umano.

Talvolta, le aziende che vendono depuratori d'acqua esagerano nel sottolinearne gli effetti negativi, per spingere i consumatori a investire in costosi dispositivi di trattamento.

cartina tornasole durezza acqua
È fondamentale informarsi adeguatamente e fare riferimento a fonti affidabili prima di prendere decisioni riguardanti il trattamento dell'acqua potabile.


Misurare durezza dell'acqua


Per misurare la durezza dell'acqua direttamente a casa, è possibile utilizzare un semplice test durezza acqua disponibile in commercio.

Come usare cartine tornasole
Questi kit di prova sono facili da usare e forniscono risultati rapidi e affidabili. Solitamente, il test coinvolge l'uso di strisce reattive o reagenti specifici che cambiano colore in base alla quantità di minerali presenti nell'acqua.

Basterà immergere la striscia o aggiungere il reagente all'acqua campione, seguire le istruzioni e confrontare il colore ottenuto con una scala di riferimento inclusa nel kit.

In alternativa, si possono anche trovare dispositivi elettronici misurare durezza acqua che offrono una valutazione digitale dei livelli di minerali.

Test di laboratorio
Con questi metodi a portata di mano, diventa semplice ottenere una stima della durezza dell'acqua della propria abitazione, aiutando così a prendere decisioni informate riguardo alla gestione e al trattamento dell'acqua per un uso più efficiente e una migliore cura degli elettrodomestici e delle apparecchiature idrauliche.


Dove si compra il kit per misurare la durezza dell'acqua?


I kit per misurare la durezza dell'acqua, come le cartine tornasole della ForHome e Aqua Kaiser, possono essere facilmente acquistati sia nei negozi fisici che online.

Negozi di bricolage, ferramenta, e quelli specializzati in prodotti per la casa, potrebbero avere una selezione di questi kit nella sezione dedicata agli elettrodomestici o al trattamento dell'acqua.

Possibili danni ad impainti domestici
Inoltre, i negozi specializzati in piscine e spa potrebbero offrire kit progettati per analizzare la qualità dell'acqua, inclusa la durezza, che possono essere utilizzati anche per scopi domestici.

Per una maggiore comodità e una vasta scelta di opzioni, è possibile esplorare siti di e-commerce come Amazon o eBay, o siti specializzati nella vendita di prodotti per il trattamento dell'acqua.

riproduzione riservata
Misurare durezza acqua in casa
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Gilberto
    Gilberto
    Sabato 9 Novembre 2013, alle ore 16:41
    La durezza minima di legge e 15 gradi francesi e si regola con l'apposita valvola di miscelazione.
    In questo modo risolve solo in minima parte la tutela degli impianti (anzi...) e peggiora le qualità alimentari dell'acqua: ha infatti sostituito calcio e magnesio (utili alla salute) con sodio e batteri (dannosi per la salute).
    rispondi al commento
  • Enrico Volpini
    Enrico Volpini
    Lunedì 21 Ottobre 2013, alle ore 12:55
    Ho acquistato un addolcitore ma sul manuale istruzioni non viene indicata quale dovrebbe essere l'impostazione dolcezza/durezza dell'acqua (°f) perché essa non sia nociva alla salute e idonea per preservare l'impianto ed elettrodomestici.
    Ringrazio per l'aiuto/consiglio.
    Cordialità.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
347.060 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI