Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Miglioramento sismico di edifici con materiali a base di reti fibrorinforzate

Il miglioramento sismico degli edifici attualmente può essere raggiunto con tecnologie e materiali innovativi a elevate prestazioni e a basso impatto estetico.
14 Ottobre 2020 ore 17:23 - NEWS Restauro edile

Valutazione della sicurezza degli edifici


Nel nostro Paese il problema della sicurezza delle costruzioni esistenti è di fondamentale importanza, sia per l'elevata vulnerabilità del patrimonio edilizio, soprattutto rispetto alle azioni sismiche, che per il valore architettonico, storico e artistico, ambientale della maggior parte degli edifici, a cui si aggiunge la notevole varietà di tipologie strutturali impiegate.


Adeguamento sismico con sistema PLANITOP e rete MAPEGRID - Mapei

Adeguamento sismico con sistema PLANITOP e rete MAPEGRID - Mapei

Adeguamento sismico con sistema PLANITOP e rete MAPEGRID - Mapei
Consolidamento strutturale con materiali compositi

Consolidamento strutturale con materiali compositi

Consolidamento strutturale con materiali compositi
Consolidamento strutturale nodi trave-pilastro

Consolidamento strutturale nodi trave-pilastro

Consolidamento strutturale nodi trave-pilastro
Cerchiatura solai con tessuto in fibre di acciaio

Cerchiatura solai con tessuto in fibre di acciaio

Cerchiatura solai con tessuto in fibre di acciaio
Adeguamento sismico con rete fibrorinforzata - Mapei

Adeguamento sismico con rete fibrorinforzata - Mapei

Adeguamento sismico con rete fibrorinforzata - Mapei

Ne deriva una non facile standardizzazione dei metodi di verifica che alla base devono tener conto dei seguenti aspetti:

  • conoscenze tecnico-costruttive riferite al periodo di realizzazione dell'edificio;

  • eventuali difetti di impostazione e di realizzazione;

  • eventi calamitosi o azioni eccezionali che hanno potuto produrre effetti sulla costruzione, non completamente manifesti;

  • possibile degrado e/o modificazioni significative delle strutture rispetto alla situazione originaria.

Occorre quindi che il progettista strutturale giunga ad una corretta definizione dei modelli strutturali, tenendo in considerazione la geometria e i dettagli costruttivi della struttura e dei materiali che la costituiscono (calcestruzzo, acciaio, mattoni, malta ).

Le costruzioni esistenti devono essere sottoposte ad una valutazione della sicurezza per stabilire se l'uso della costruzione possa continuare senza interventi o se debba essere modificato con eventuali limitazioni o cautele nell'uso o ancora se sia necessario procedere ad aumentare o ripristinare la capacità portante.


Interventi di adeguamento e miglioramento sismico degli edifici


Secondo le attuali norme tecniche, l'adeguamento sismico della costruzione è obbligatorio nei seguenti casi:

  • sopraelevazione della costruzione;

  • ampliamento mediante opere strutturalmente connesse alla costruzione;

  • variazione di classe e/o di destinazione d'uso che comportino incrementi dei carichi globali in fondazione superiori al 10%;

  • interventi strutturali volti a trasformare la costruzione in un organismo diverso dal precedente.


Intervento di miglioramento sismico in facciata
In ogni caso, il progetto dovrà essere riferito all'intera costruzione e dovrà riportare le verifiche dell'intera struttura post-intervento.

Rientrano nella categoria di miglioramento sismico tutti gli interventi che siano comunque finalizzati ad accrescere la capacità di resistenza delle strutture esistenti alle azioni considerate.

Il progetto e la valutazione della sicurezza dovranno comprendere l'intera struttura interessata da modifiche di comportamento oltre che nel suo insieme.


Soluzioni per il miglioramento e l'adeguamento sismico delle costruzioni


Mapei offre varie soluzioni utili per risolvere le criticità che si possono presentare in un intervento di miglioramento o adeguamento sismico.

Il sistema PLANITOP HDM Restauro, in abbinamento alle reti della gamma MAPEGRID è particolarmente indicato per il rinforzo strutturale armato di supporti in muratura e per la regolarizzazione di supporti in pietra , mattoni e tufo.

Consolidamento strutturale con sistema PLANITOP HDM e rete MAPEGRID B
La rete MAPEGRID B250 in fibra di basalto, pre-apprettata, resistente agli alcali, è idonea per il rinforzo strutturale armato di strutture in murature, al fine di migliorare la resistenza e la duttilità globale. Impiega una matrice inorganica, in grado di assicurare un'ottima compatibilià chimico-fisica ed elasto-meccanica con i supporti in muratura.

Tale sistema offre una serie di vantaggi rilevanti in presenza di un patrimonio edilizio di carattere storico-monumentale, ponendosi in parallelo alle strutture esistenti, limitandosi a collaborare con queste senza sostituirle e senza indesiderate modifiche nella distribuzione delle masse e rigidezze.

Quest'ultimo, rappresenta un fattore importante in zona sismica, dove le sollecitazioni sono proporzionali alle masse in gioco. L'impiego della rete MAPEGRID B250, in particolare, consente di ottenere una migliore ripartizione delle tensioni sotto i carichi ciclici.

Il Sistema FRCM per il rinforzo delle murature portanti in basso spessore (1-2 cm) composto da malte fibrorinforzate bicomponenti, a base di calce o cemento, a elevata duttilità, combinate con reti in fibra di vetro A.R. o basalto, nasce come alternativa al tradizionale intonaco armato con rete elettrosaldata, che è invece un intervento di spessore elevato e quindi pesante, rigido e di scarsa durabilità.


Cerchiatura di piano con tessuto in fibra di acciaio


Il tessuto GeoSteel G600 unidirezionale in fibra di acciaio galvanizzato HardwireTM ad altissima resistenza, prodotto da KERAKOLL, è formato da micro-trefoli di acciaio fissati su una microrete in fibra di vetro, è specifico per i rinforzi strutturali in accoppiamento a matrici minerali GeoCalce® e GeoLite® o matrice organica GeoLite®Gel a seconda delle esigenze progettuali e di cantiere.

Cerchiatura solai con tessuto in fibra di acciaio - Kerakoll
Grazie alle sue caratteristiche questo tessuto è facilmente sagomabile con ottime proprietà per l'installazione e la durabilità, particolarmente efficace nelle diverse applicazioni per rinforzo strutturale, miglioramento e adeguamento sismico e nella realizzazione dei sistemi di connessione.

Il tessuto GeoSteel G600 è pronto all'uso ed è particolarmente indicato per il confinamento e cerchiatura di elementi strutturali in muratura e c.a.

Il tessuto può essere tagliato, in direzione ortogonale ai trefoli, mediante cesoie manuali o elettriche e in direzione parallela ai trefoli, mediante normale taglierino.
Il tessuto tagliato in strisce di larghezza anche di pochi cm e diversi metri di lunghezza, garantisce perfetta stabilità senza compromettere in alcun modo la lavorabilità del tessuto e la sua applicazione.

Il supporto deve essere preparato e bonificato a regola d'arte, comunque seguendo le indicazioni e prescrizioni della D.L. In caso di supporto non degradato procedere con la preparazione delle superfici seguendo le indicazioni da scheda tecnica per GeoCalce® F Antisismico, GeoLite® o GeoLite®Gel.


Rinforzo strutturale con materiali compositi


Per gli interventi di rinforzo strutturale è possibile utilizzare diversi materiali disponibili sul mercato, un tipo particolare è costituito dai materiali compositi.

Un materiale composito è un sistema costituito da due o più fasi, le cui proprietà e prestazioni sono progettate in modo tale da essere superiori a quelle dei singoli materiali costituenti che agiscono indipendentemente.

Le fasi dei materiali fibrorinforzati e i loro ruoli sono:

  • Le fibre di rinforzo, costituiscono l'elemento resistente, fase discontinua, fase più rigida;

  • La matrice, trasferisce e ripartisce gli sforzi, protegge le fibre, fase continua, fase meno rigida;

  • Gli additivi, migliorano il processo di polimerizzazione.

Esistono vari tipi di fibre: fibre di vetro, fibre di carbonio, fibre di aramide, fibre di basalto, fibre di acciaio, fibre naturali.


La resistenza delle fibre migliora grazie ad un sistema di rivestimento usato per trattare la superficie.

Le resine vengono impiegate per l'impregnazione manuale delle fibre di rinforzo.

Si usano come matrici e si distinguono per differenti tipologie e caratteristiche meccaniche e termiche. In commercio esistono diverse tipologie di resine come le epossidiche, quelle a base poliestere o vinilestere o derivanti da incroci. Sono in grado di sopportare grandi sforzi meccanici e di sostituire i tradizionali metodi di giunzione con notevoli vantaggi tecnologici.

riproduzione riservata
Articolo: Miglioramento sismico edifici con tessuti tecnologici
Valutazione: 5.71 / 6 basato su 7 voti.

Miglioramento sismico edifici con tessuti tecnologici: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.242 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Miglioramento sismico edifici con tessuti tecnologici che potrebbero interessarti


Ecobonus per condomini: il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - A quattro mesi dalle novità sull'ecobonus condomini ancora si attende il provvedimento dell'Agenzia delle Entrate per le modalità di cessione delle detrazioni fiscali

Il Sismabonus spetta anche a chi demolisce e ricostruisce casa

Affittare casa - Potranno fruire del Sismabonus anche i contribuenti che demoliscono e ricostruiscono l'abitazione. Ecco i chiarimenti forniti in merito dall'Agenzia delle Entrate

Isolamento sismico degli edifici

Soluzioni progettuali - Uno dei modi per proteggere un edificio dal sisma è rappresentato dall'isolamento sismico, che permette agli edifici di resistere a terremoti anche distruttivi.

Scheda sinottica per la riduzione del rischio sismico

Leggi e Normative Tecniche - In caso di manutenzione straordinaria o miglioramento sismico, sarà necessario allegare alla documentazione richiesta una scheda per la riduzione del rischio sismico.

Migliorare il comportamento sismico degli edifici con il cappotto sismico

Restauro edile - Rinforzare le strutture utilizzando il cappotto sismico, una soluzione innovativa ed efficace ma allo stesso termpo poco invasiva per gli edifici esistenti.

Sismabonus anche per società e per immobili in locazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sismabonus: previsto anche a favore delle società che danno in affitto immobili sui quali sono stati effettuati interventi antisismici. Ecco cosa dice il Fisco.

Come funziona il super bonus 2018 per i condomini

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Dal 2018 per i condomini è previsto un super bonus che unisce insieme il Sismabonus ed Ecobonus, ovvero riduzione del rischio sismico e miglioramento energetico

Ecobonus e Sismabonus al 110%: le novità del decreto di maggio 2020

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Con il decreto maggio 2020 sale al 110% l'incentivo fiscale legato agli interventi di risparmio energetico e alle misure antisismiche. Ecco quali sono le novità

Bonus unico per i lavori condominiali fino all'85%

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Bonus unico in caso di lavori in ambito condominio per riqualificazione energetica e riduzione del rischio sismico. L'incentivo fiscale viene portato fino all'85%
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img stefano_mas15
Buongiorno sono un libero professionista e vorrei porvi il seguente quesito. 1. Una società nel 2010 acquista un vecchio consorzio agrario, per poi presentare un progetto...
stefano_mas15 22 Giugno 2020 ore 16:26 5
Img 231444
Ciao, sono mesi che non riesco ad uscire da una situazione perniciosa... il mio impianto elettrico (di un anno e mezzo vecchio con regolare certificazione di conformità)...
231444 24 Aprile 2019 ore 15:36 5
Img mercury79
Buonasera, la messa a norma dell'impianto del gas è soggetto ad una comunicazione? Se si quale?Grazie.
mercury79 27 Novembre 2017 ore 10:28 1
Img maurizio35
In appartamento di proprietà occorre provvedere alla messa a norma dell'impianto elettrico. Chiedo: 1) la spesa è fiscalmente detraibile?  2) può essere...
maurizio35 17 Giugno 2017 ore 07:23 2
Img pierluigi86
Ciao, mi chiamo Pier Luigi e cerco di descrivere la situazione che ha coinvolto casa mia.Abitazione di due piani (terra e primo), di proprietà, costruita nel 75, ubicata a...
pierluigi86 24 Settembre 2016 ore 12:50 5