Materiali plastici per l'Architettura

NEWS DI Progettazione01 Maggio 2010 ore 10:00
I nuovi sistemi di facciata in EFTE propongono l'uso di un materiale leggero, performante e dalle estese possibilita' espressive.
plastica

L'Architettura non si ferma mai, per fortuna, e spinge costantemente i limiti della ricerca tanto nel campo formale quanto in quello dei materiali da costruzione. In questo ambito della ricerca, che diventa automaticamente un filone commerciale e produttivo, capita che a periodi di stasi, in cui si utilizzano le tecnologie collaudate perchè note ed affidabili, si alternano periodi di sperimentazioni nei quali forma e sostanza innovativa vanno di pari passo.

Allianz Arena ( fonte: www.allianz-arena.de)Comprensibilmente, i primi tentativi di utilizzo di nuovi materiali, o di aggiornamenti e modernizzazioni di vecchi prodotti poco utilizzati, si effettuano nella costruzione di opere pubbliche e grandi infrastrutture, perché è la condizione economicamente più favorevole per i progettisti per proporre idee nuove e soluzioni alternative, e questa è una situazione ben evidente se si osservano le realizzazioni dei padiglioni dell'ormai prossimo Expo di Shangai oppure, tornando indietro di qualche anno sempre in Cina, le opere per le Olimpiadi del 2008.

Tra i materiali che nel prossimo futuro potrebbero ritagliarsi uno spazio sempre maggiore nel settore dell'edilizia c'è sicuramente l'EFTE, acronimo di Etilene Tetrafluoro Etilene, un fluoro-polimero termoplastico le cui peculiari caratteristiche di leggerezza e notevole permeabilità alla luce ne fanno una validissima alternativa al vetro nella realizzazione di rivestimenti esterni e varie tipologie di facciate continue, anche nei casi di geometria complessa e tridimensionale.

Per avere un ordine di paragone, in termini di leggerezza l'EFTE, a parità di dimensione unitaria, pesa solo l'1% di un equivalente elemento in vetro, trasmette più luce e può permettere un risparmio in termini di costi di istallazione che possono superare il 50%; inoltre, ha notevoli proprietà di resistenza chimica ed elettrica, è autopulente e riciclabile ed ha in particolare una resistenza meccanica alla rottura (resilienza) che gli permette di sopportare fino a 400 volte il proprio peso, senza contare che nella sua forma correntemente più disponibile di fogli può essere stirato fino a tre volte la lunghezza originaria senza perdere in elasticità.

The WaterCube ( fonte: www.ptw.com )L'uso più comune e diffuso dell'EFTE nelle più recenti opere d'Architettura è in pannelli o cuscini, cioè strutture in cui due strati esterni sono separati da uno spessore d'aria studiato sia per dare una valenza volumetrica ed espressiva sia per realizzare l'isolamento termico degli elementi di facciata. Da questo punto di vista tra le opere più belle ed innovative certamente si annoverano due impianti sportivi realizzati negli ultimi 5 anni la prima delle quali è lo stadio di calcio Allianz Arena, realizzato a Monaco di Baviera su progetto degli architetti svizzeri Herzog e De Meuron, in cui il sistema di rivestimento esterno è formato da elementi gonfiati inseriti in una maglia disegnata che esalta leggerezza e compattezza al tempo stesso, e funziona anche come elemento pubblicitario di richiamo grazie ad un modernissimo sistema di illuminazione che varia tonalità ed intensità a seconda della squadra che gioca nell'impianto.

Altro bellissimo esempio di architettura moderna in EFTE è indubbiamente lo stadio nazionale per gli sport acquatici di Pechino, meglio noto come WaterCube, che mostra un bellissimo sistema di facciata esterna che simula una serie di enormi bolle di sapone, di dimensioni differenti, con un effetto grafico di trasparenza rarefatta ma volumetricamente consistente, che crea un gioco di luci, sia internamente sia esternamente, sempre cangiante e mutevole, senza rinunciare all'importantissima funzione di coibentazione termica che riduce considerevolmente i costi di riscaldamento dell'impianto. Il progetto del WaterCube è stato redatto dallo studio australiano PTW con l'indispensabile consulenza ingegneristica del gruppo Ove Arup and partners, leader mondiale dei servizi di ingegneria.

Per maggiori informazioni:

www.allianz-arena.de

www.ptw.com.au


arch. Silvio Indaco

riproduzione riservata
Articolo: Materiali plastici per l'Architettura
Valutazione: 3.00 / 6 basato su 1 voti.

Materiali plastici per l'Architettura: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Materiali plastici per l'Architettura che potrebbero interessarti
Plastica biodegradabile per il giardinaggio

Plastica biodegradabile per il giardinaggio

Giardino - Oggi è possibile fare giardinaggio utilizzando degli strumenti in plastica biodegradabile e che, quindi, non sono dannosi per l?ambiente.
Sacchetti di plastica: in pensione dal 31 dicembre 2009

Sacchetti di plastica: in pensione dal 31 dicembre 2009

Leggi e Normative Tecniche - In attesa di una legge che vieti l'uso di buste per la spesa in plastica, ci si affida alle iniziative individuali.
Sacchetti di plastica, addio

Sacchetti di plastica, addio

Arredamento - Tra i contenuti della prima bozza del decreto Milleproroghe di recente varato c?era anche l?ennesimo rinvio della data di messa al bando dei tanto

Complementi in plastica riciclata

Arredamento - PVC, polietilene, PET. Sono solo alcune delle tante tipologie di plastica che esistono in commercio

Porta la Sporta 2011

Normative - Dopo la messa al bando dei sacchetti di plastica, il consiglio di Porta la Sporta e' di non ricorrere ad altri materiali usa e getta ma di ritornare alla vecchia sporta riutilizzabile.

Giornata internazionale contro le buste di plastica

Normative - Il 12 settembre 2009 si è conclusa la prima giornata internazionale contro le shopper usa-e-getta.

Una mostra dedicata alla sedia per i dieci anni del Museo Plart

Tavoli e sedie - La Fondazione Plart di Napoli, il primo Museo europeo dedicato alle arti plastiche, festeggia i suoi dieci anni di attività con una mostra dedicata alla sedia.

Stampaggio rotazionale

Progettazione - Procedimento di produzione adatto a volumi cavi di medie e grandi dimensioni, può essere facilmente adattato a piccole serie di arredi e complementi in plastica.

Calici e bicchieri in plastica per brindare

Cucina - Per brindare al nuovo anno, una serie di bicchieri e calici in plastica e vetro, dal design moderno e di facile utilizzo, anche per feste molto numerose.
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img francescogiusto
Buongiorno,avrei la necessità di appendere un altalena di plastica al soffitto di un appartamento condominiale e mi stavo informando su come farlo in tutta sicurezza per il...
francescogiusto 05 Maggio 2015 ore 01:22 1
REGISTRATI COME UTENTE
295.444 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tegola plastica
    Tegola plastica...
    15.00
  • Tapparella plastica autoestinguente
    Tapparella plastica autoestinguente...
    25.00
  • Falco in plastica resistente
    Falco in plastica resistente...
    20.86
  • Persiane avvolgibili in plastica
    Persiane avvolgibili in plastica...
    28.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.