Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Mare e Cemento Armato

Il cemento armato è uno dei materiali maggiormente sensibili all'aggressione di agenti marini quali la salsedine, l'azione eolica, la forte evaporazione e l'erosione.
07 Luglio 2012 ore 15:06 - NEWS Restauro edile


Edifici costruiti in località balneari, ossia in prossimità di aree marine, risentono negativamente delle molteplici azioni aggressive, chimiche ed elettrochimiche dell'ambiente.

Con il passare del tempo, infatti, il conglomerato cementizio armato, potrebbe sgretolarsi, sino ad intaccare la consistenza dei ferri di armatura, arrivando così, a compromettere la stabilità dell'edificio stesso.



Cause di degrado del cemento armato


schema azione eolica- Chimico

- Solfati

- Cloruri di sodio e/o di calcio

- Alcali aggregati

- Composti del magnesio

- Ossigeno (supporta la corrosione) e anidride carbonica ( neutralizzatrice dell'alcalinità del cls)

- Biologico (funghi, alghe, muschi e licheni, tutti concorrono attraverso l'apparato radicale e ai processi metabolici, al deterioramento del materiale)

- Fisico-meccanico

- Azione eolica

- Erosione per osmosi

- Ciclo caldo-freddo; forte evaporazione; fessurazione; erosione.


Fattori di degrado del cemento armato


Degrado del cemento armato in prossimità del mare

L'ambiente marino determina, per sua natura, fattori di corrosione a causa della presenza costante di cloruri e affini, l'umidità dell'aria, la temperatura esternamente variabile e, infine, una qualità inadatta di calcestruzzo impiegato.

Da ciò, fondamentale per una corretta analisi dell'intervento da praticare sul manufatto, è valutare:
1) La collocazione (se struttura completamente immersa, se in prossimità della riva o posta a distanza superiore);
2) L'azione del vento, vettore dei sali presenti nell'acqua marina e generatore della cristallizzazione ad avvenuto deposito degli stessi negli interstizi delle lesioni.


Conseguenze ed effetti

Aggressione chimica al cemento armato


schema aggressione chimica cemento armatoPuò essere diretta e indiretta, e si manifesta attraverso un criterio localizzato ed energico denominato pitting.

Tale azione genera la rimozione del passivante, ossia di quel film protettivo dato dall'ossido ferrico, sostanza compatta e, appunto, protettiva.

La presenza del cloruro (cioè del sale), rende l'ossido ferrico incoerente attraverso l'ossidazione che ne scaturisce.






Risalita capillare


Contribuisce al manifestarsi di fenomeni di cristallizzazione dei sali; questa comporta l'aumento delle tensioni molecolari del cls sino a rottura.


Perdita di alcalinità del calcestruzzo


L'attacco chimico, genera il passaggio dell'anidride carbonica tra le fessure formatesi, modificando irreversibilmente il PH del calcestruzzo, che, ormai senza difesa, diventa via via più solubile.


Riduzione delle resistenze fisico-chimiche e meccaniche delle armature


L'aggressione chimica e meccanica riduce drasticamente le resistenze dell'armatura, indebolendo conseguentemente le strutture al carico portante e la resistenza a fatica.
Da qui si genera la perdita di coesione molecolare sino ad arrivare al collasso strutturale.


Primi segnali di degrado del cemento armato


Il nascere delle fessure proprio in corrispondenza delle armature è la prima manifestazione di degrado.

fasi degrado copriferroSegue poi il distacco del copriferro e l'inizio di un irreversibile processo che, all'estremo, produrrà le tanto temute complicanze strutturali.

Generalmente i primi segnali di degrado si avvertono lungo gli sbalzi dei balconi e in prossimità dei cornicioni, in quanto realizzati in cemento armato.

Adatto a questa situazione è il B525 della Fassa Bortolo.
È una malta tixotropica fibrorinforzata a ritiro controllato, specifica per il ripristino di calcestruzzo.

Questo prodotto, da utilizzarsi con rete elettrosaldata, è adatto per riparazione di spigoli di travi e di pilastri, di balconi ammalorati e per tutte le situazioni di degrado del cemento armato.

Altro prodotto da evidenziare è SIRIOBETON FIX-R prodotto da PROIND S.r.l.
Si tratta di una Malta reoplastica, monocomponente a rapidissimo indurimento, assenza di ritiro e buona adesione al supporto.
È composta da una serie di prodotti ad elevata resistenza chimica da impiegare nei settori del recupero, del consolidamento, del ripristino.


Interventi migliorativi


La parte del calcestruzzo armato maggiormente colpita, e sicuramente da proteggere al fine preventivo, è quella esterna o corticale, quella cioè che ricopre il ferro di armatura, e chiamata, per questo, copri ferro.

Vista la sua funzione, deve garantire uno spessore consistente che, se generalmente è di 2 cm, in ambiente particolarmente aggressivo, va di sicuro aumentato.


Fasi di intervento sul cemento armato


Si asportano meccanicamente le parti decoese e ammalorate utilizzando dei reagenti chimici di ultima generazione, una sorta di cartina tornasole, da cui evincere l'avvenuta o, mancata, carbonatazione del cls.
Verificare la penetrazione dei cloruri è determinante poiché, ad essa, si imputa la corrosione del ferro.


Trattamento dei ferri di armatura


www.proind.itAzione da preferire è senza dubbio la sabbiatura , anche se è possibile intervenire a mezzo di spazzole meccaniche e con convertitore di ossidazione.

In questa fase va impedito che si generi la cosiddetta pila inibendo il passaggio dell'ossigeno e dell'acqua, elementi generanti l'elettrolisi.

Valido rimedio è l'uso di inibitori di corrosione, boiacche passivanti specifiche.

Tra le tante si possono citare i prodotti della LINEA ANDROMEDA di PROIND S.rl. come il MCI 2020, oppurela BF501 FASSA di Fassa Bortolo o ancora la Mucis mia 200 di Tecnochem, prodotto inibitore a funzione multipla.


Preparazione e applicazione malta di ripristino


Sul fondo ben pulito e bagnato a rifiuto, si applica una boiacca costituita da cemento e sabbia, miscelati acopolimeri in dispersione.

Questi si aggiungono alla malta ed ai betoncini per potenziarne le caratteristiche fisico-meccaniche, la coesione, abbassando il modulo elastico, che nelle malte da trattamento deve essere inferiore a quello del cls, onde evitare rotture.
È il caso del prodotto della Eurobeton chiamato EUROCRET Latex con alte caratteristiche prestazionali.
La malta così composta va applicata a mezzo cazzuola per uno spessore di 2 cm.

Per ridotte porzioni da rappezzare è indicata la malta fibrorinforzata B548 della Fassa Bortolo. Questa garantisce tempi di presa rapidi. Importante è che l'applicazione avvenga in più strati, e nella fase intermedia di presa.
Mai stenderla qualora la malta posata precedentemente, avesse già tirato.

Altro fattore da controllare è dato dalle condizioni di temperatura che va controllata, funzionalmente alla stagione, al grado di umidità, etc.


Caratteristiche malta di ripristino


www.proind.it siriobeton fix r- alta adesione

- durabilità

- impermeabilità

- elevate resistenze meccaniche

- resistenza all'abrasione

- elevata resistenza alle aggressioni chimiche

- elevata resistenza ai cicli gelo

– disgelo

- basso modulo elastico

- buona permeabilità al vapore acqueo.


Protezione superficiale


Eseguite le operazioni di sanificazione, occorre garantire una corretta protezione al calcestruzzo da quelle cause che ne hanno generato il degrado:
- aggressione meteorologica
- aggressione chimica
- penetrazione dei cloruri

Questo è possibile grazie a prodotti di finitura ad alta resistenza alla penetrazione e passaggio di anidride carbonica, e a sufficiente permeabilità al vapore acqueo, di varia natura e diverse consistenze.

riproduzione riservata
Articolo: Mare e Cemento Armato
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 8 voti.

Mare e Cemento Armato: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
322.986 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Mare e Cemento Armato che potrebbero interessarti


Il cemento armato stampato

Progettazione - Le pavimentazioni in cemento armato stampato.

Degrado su strutture in calcestruzzo armato

Restauro edile - Anche il calcestruzzo armato, considerato indistruttibile, è soggetto a fenomeni di degrado.

Dilavamento e Microfessurazioni Cemento

Ristrutturazione - Tra i principali fenomeni di degrado delle strutture realizzate in cemento armato ci sono il fenomeno del dilavamento del cemento e delle microferrazioni.

Prove Cemento

Ristrutturazione - E' possibile verificare, a basso costo, la qualita' del cemento utilizzato per la propria casa nuova o soggetta a ristrutturazione conoscendo alcuni principi.

Cemento armato

Progettazione - Le strutture in cemento armato, se realizzate a perfetta regola d'arte, sono adeguate per rispondere a criteri antisismici.

Il rafforzamento delle strutture in cemento armato: varie tecniche

Materiali edili - Il rafforzamento delle strutture in cemento armato e descizione di un intervento.

Aboliamo il Cemento Armato, intervista al Prof. Giovanni Favaloro

Soluzioni progettuali - Quanto può essere pericoloso il cemento armato? Il professor Favaloro lancia un campanello d'allarme per il futuro, circa i rischi che comporta l'utilizzo eccessivo del cemento armato.

Acciaio e cemento armato

Ristrutturazione - Da molti anni l'acciaio costituisce un'alternativa rapida ed economica al cemento armato, per la realizzazione di nuovi edifici o la loro ristrutturazione.

Lesioni e difetti nelle strutture di cemento armato

Restauro edile - I dissesti e i difetti di esecuzione delle strutture di cemento armato non vanno sottovalutati perché costituiscono un serio rischio per la statica degli edifici
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img claudiovegliante
Buongiorno a tutti, vorrei realizzare un cappotto esterno, come da progetto allegato, per isolare una colonna in cemento armato che trasmette freddo e crea condensa. Secondo voi...
claudiovegliante 16 Novembre 2020 ore 12:21 5
Img giuseppemontefusco
Ciao a tutti, sono un nuovo utente a cui piace molto il faidate. Ultimamente mi sono cimentato nel ripristino dei muretti del mio balcone, cui erano usciti i ferri fuori, ed al...
giuseppemontefusco 21 Maggio 2020 ore 20:42 3
Img cavaliere89
Salve a tutti, sto iniziando a valutare la possibilità di fare dei lavori di ristrutturazione in casa, e vorrei creare un open space e delle altre modifiche, ma quella...
cavaliere89 21 Febbraio 2019 ore 18:22 3
Img minio
Salve, ringrazio in anticipo per le risposte. Ho un problema, volevo sistemare un piccolo cortile (5x7m) con una forte pendenza che vorrei sistemare per poi piastrellare con gres.
minio 12 Giugno 2017 ore 00:02 4
Img apprendistalibero
Buongiornoho una gronda in cemento armato, impermeabilizzata con carta catramata ( 26 anni fa ) la quale inizia a creare problemi con infiltrazioni di acqua.Quale soluzione posso...
apprendistalibero 01 Novembre 2015 ore 10:19 1