Manutenzione della cucina a gas

NEWS DI Cappe e piani cucina22 Agosto 2012 ore 09:37
La manutenzione della cucina a gas è estremamente importante sia per preservarne l'igiene ed il funzionamento che per un suo utilizzo in totale sicurezza.

Per un corretto funzionamento della cucina a gas, è fondamentale eseguire periodicamente un'accurata manutenzione, sia del fornello che della parte interna della macchina, ed effettuare una buona pulizia per mantenere un'igiene costante.
Per un utilizzo sicuro della macchina, è poi molto importante controllare lo stato del tubo del gas, specialmente se in gomma, e sostituirlo regolarmente alla scadenza.

Istruzioni per la manutenzione della cucina a gas


Per un'adeguata manutenzione, la cucina a gas deve essere controllata e pulita sia esternamente che internamente in modo frequente.
Per prima cosa, sarà necessario togliere i bruciatori del gas e controllarne i fori.
Se occlusi, andranno riaperti con l'aiuto di un semplice stuzzicadenti.
Fornello a gas
Tutti i bruciatori dovranno poi essere immersi in una soluzione d'acqua e solvente specifico per il grasso.
A questo punto, andranno allentate le viti che tengono fermo il piano superiore della macchina.

Quest'ultimo andrà quindi completamente tolto e pulito. In questo modo, rimarranno scoperti e visibili tutti i condotti del gas.
Con l'aiuto di un aspiratore sarà necessario ripulire la parte interna, lavandone poi la superficie con prodotti specifici.
Dopo essersi assicurati che ogni residuo di sporco sia stato eliminato, bisognerà quindi controllare la fiamma.

Se infatti questa dovesse risultare troppo debole oppure irregolare, sarà il caso di intervenire sul regolatore del gas.
Per fare ciò, si dovrà togliere la manopola di comando, che può essere a pressione oppure fermata attraverso una piccola vite.
Fiamma a gas
Tolta la manopola, si potrà intervenire sulla vite di regolazione rimasta scoperta, ruotandola con l'aiuto di un cacciavite fino a quando la fiamma non avrà una potenza adeguata.

Nel caso invece di una fiamma irregolare, sarà il caso di intervenire sull'ugello collocato sulla parte superiore dell'erogatore, svitandolo e pulendone il forellino da cui fuoriesce il gas, magari servendosi di un ago da cucito.

Per verificare se l'operazione ha avuto l'effetto sperato, bisognerà poi ricollocare l'ugello e fare una prova accendendo la fiamma. Una volta sistemato l'interno della macchina, si potranno rimettere a posto tutte la parti che erano state tolte.
Prima di rimettere i bruciatori al loro posto, bisognerà assicurarsi che siano stati perfettamente sgrassati dal solvente per poi strofinarli ed asciugarli perbene.


Cambio del tubo nella cucina a gas


Valvola del gasUn elemento a cui fare molta attenzione per assicurarsi che la macchina funzioni in tutta sicurezza è senza dubbio il tubo del gas. L'integrità del tubo e la sua regolare sostituzione sono infatti fondamentali per evitare pericoli in cucina.
Il tubo della cucina a gas può essere di acciaio oppure in gomma.
Nel primo caso, i costi sono più elevati e non esiste un termine per la sostituzione, anche se è comunque necessario un controllo periodico per verificare che sia in buone condizioni.

Il tubo d'acciaio, per le sue caratteristiche, è indicato soprattutto per le macchine ad incasso.

I tubi in gomma, molto più diffusi, hanno invece un costo che in genere non arriva ai cento euro al metro ed hanno una scadenza quinquennale. Affinché il tubo in gomma sia correttamente posizionato, è necessario stabilirne il metraggio giusto.

Se troppo corto infatti creerebbe senza dubbio difficoltà nel posizionare la macchina mentre se troppo lungo, dovendo essere riavvolto, potrebbe danneggiarsi e causare perdite di gas.

In ogni caso, il tubo in gomma deve presentare sulla superficie la data di scadenza.
Il tubo del gas può essere acquistato presso i ferramenta, o a metraggio oppure già confezionato e con metraggio prefissato. Insieme al tubo, vanno acquistate anche le fascette restringenti in acciaio, necessarie per fissarne le estremità.
Se si decide di effettuare da soli la sostituzione, bisognerà eseguire l'operazione con molta attenzione.
Ecco i principali passaggi da rispettare.

Innanzitutto andrà chiusa la manopola del gas e si dovrà far defluire per qualche minuto il gas residuo accendendo i fornelli. Successivamente, andranno tolte le vecchie fascette ed il vecchio tubo, che andrà tirato via alle due estremità.
A questo punto, bisognerà inserire le nuove fascette alle estremità del nuovo tubo, che a sua volta andrà inserito nei due attacchi, spingendolo per due o tre centimetri.
Per completare l'operazione, sarà infine necessario serrare le fascette stringendole al massimo.


Igiene della cucina a gas

Pulizia della cucina a gas
Come accennato, durante la manutenzione della cucina a gas è fondamentale anche eseguire una corretta pulizia, sia per ottenere un'adeguata igiene, sia perché le parti di cibo che fuoriescono durante la cottura possono creare delle ostruzioni e risultare quindi pericolose.

Per una buona pulizia della macchina a gas esistono ovviamente sul mercato diversi prodotti, molto efficaci e specifici per qualsiasi esigenza. Tra questi, sono estremamente utili gli sgrassatori, disponibili anche in versione profumata.

In alternativa, per chi ama il fai da te e vuole avere un occhio di riguardo per l'ambiente, è possibile utilizzare rimedi naturali. Tra questi, il più efficace è sicuramente la classica miscela di acqua ed aceto bianco, adatta anche come anticalcare sia per superfici in acciaio inox che smaltate.
Ampolla di aceto
In ogni caso, per pulire correttamente le superfici della macchina a gas, eliminando lo sporco e soprattutto senza lasciare antipatici aloni, bisogna seguire dei precisi passaggi.
Per prima cosa, bisognerà distribuire, servendosi di uno spruzzino, il detergente prescelto ed attendere qualche minuto affinché agisca sullo sporco.

Successivamente si dovrà strofinare la superficie con una spugnetta ruvida fino a quando tutte le incrostazioni non saranno state eliminate, per poi sciacquare con l'aiuto di una spugnetta morbida da cucina.
Nel caso la superficie da lavare sia in acciaio inox, si potrà completare la pulizia con un anticalcare. Infine, per asciugare, si potrà utilizzare della carta da cucina, utile per evitare di lasciare antiestetici aloni.

riproduzione riservata
Articolo: Manutenzione della cucina a gas
Valutazione: 4.13 / 6 basato su 24 voti.

Manutenzione della cucina a gas: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Bal00
    Bal00
    Martedì 17 Aprile 2018, alle ore 15:31
    Buongiorno, Il tubo in plastica del gas può essere sostituito in autonomia oppure è obbligatorio avvalersi di un tecnico?Se il sul tubo è riportato solo l'anno vuol dire che l'anno è compreso oppure escluso?Esempio: 2018 e valido fino al 31/12/2018 o 31/12/2017?Grazie
    rispondi al commento
  • Ciro E Tina
    Ciro E Tina
    Venerdì 19 Aprile 2013, alle ore 01:12
    Salve sig. Tiziana Loprete; Siamo una coppia di Portici (NA) ieri sera abbiamo avuto un problema con il ns. forno ad incasso che la manopola dell'interruttore dell'accenzione del forno fa falso contatto, non credo si possa fare nulla, eccetto sostituire il pezzo con un ricambio nuovo, cosicchè ci siamo messi a fare dele ricerche per trovare una cucina stufa con 4 fuochi e forno che possiamo adattare alle misure della medesima, al momento non siamo in condizioni di comperare niente, stiamo cercando qualcuno disponibile a regalarcela.
    Lei potrebbe indicarci dove rivolgerci? grazie.
    rispondi al commento
  • Milton Bambini
    Milton Bambini
    Venerdì 29 Marzo 2013, alle ore 14:49
    Problema nel bruciatore e manopola del fornello.
    rispondi al commento
    • Pegasoengineering
      Pegasoengineering PEGASO ENGINEERING srl Milton Bambini
      Martedì 9 Aprile 2013, alle ore 15:10
      Per Milton Bambini: in cosa consiste il problema?
      rispondi al commento
  • Elda Zaccaria
    Elda Zaccaria
    Domenica 24 Febbraio 2013, alle ore 22:43
    Non uso il mio appartamento molto spesso.
    Quale sarebbe la cucina a gas migliore?
    Deve corrispondere alle regole di abitabilità?
    Grazie
    rispondi al commento
    • Pegasoengineering
      Pegasoengineering PEGASO ENGINEERING srl Elda Zaccaria
      Lunedì 11 Marzo 2013, alle ore 13:47
      Per Elda Zaccaria: dal momento che non utilizza spesso il suo appartamento, le consiglierei un piano cottura a gas a risparmio energetico. Anche in questo caso, andranno rispettate le vigenti norme di abitabilità.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Manutenzione della cucina a gas che potrebbero interessarti
Piani cottura a gas con doppio bruciatore

Piani cottura a gas con doppio bruciatore

Forni e piani cottura - In Italia il piano cottura a gas è ancora la scelta più comune. Vediamo quindi alcuni modelli che sfruttano il sistema simmer con i fuochi dotati di bruciatore doppio.
Guinnes dei primati in cucina

Guinnes dei primati in cucina

Cucina - Cinquanta Serie II Sabaf bruciano contemporaneamente sul maxi piano cottura Vulcano di Nardi per festeggiare i propri 50 anni di storia.Ogni bruciatore
Riparare una cucina a gas col fai da te in poche e semplici mosse

Riparare una cucina a gas col fai da te in poche e semplici mosse

Fai da te Muratura - La cucina a gas deve essere periodicamente esaminata e pulita al fine di garantirne un perfetto funzionamento. Ecco come riparare una cucina a gas in fai da te.

Estetica e funzionalità nei piani cottura

Cucina - La ricerca dell'estetica è importante anche nei piani cottura dove, ovviamente, la funzionalità non viene mai messa in secondo piano.

Antigelo e gas caldaia

Impianti di riscaldamento - Le comuni caldaie da appartamento necessitano di funzioni e prodotti specifici per evitare che le temperature più rigide ne compromettano le prestazioni.

Cucina sostenibile

Cucina - Un consapevole utilizzo degli elettrodomestici e l'abitudine a comportamenti corretti possono aiutarci a rendere la nostra cucina più sostenibile per l'ambiente.

Cucine da esterno e arredi da cucina

Cucina - La cucina è per tanti il luogo principe della casa, specie se si fa coincidere la funzione con l'ambiente, cosa usuale nei mesi invernali o nelle regioni

Mini guida per una saldatura a filo in fai da te

Fai da te Muratura - Con la saldatura a filo si adopera un filo metallico avvolto su di un rocchetto. Consente di realizzare saldature continue e di lavorare su lamine molto sottili

Camini da esterno al bioetanolo

Impianti di riscaldamento - Anche negli spazi esterni è possibile dotarsi di biocamini: grazie alla fiamma alimentata dal bioetanolo, è possibile creare atmosfera e riscaldare gli ospiti all'aperto.
REGISTRATI COME UTENTE
293.275 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tubo pe diam 1" (25 32mm) 50mt
    Tubo pe diam 1" (25 32mm) 50mt...
    65.15
  • Tubo pe diam 3-4" (19 25mm) 50mt
    Tubo pe diam 3-4" (19 25mm)...
    42.70
  • Tubo pe diam 1" (25 32mm) 25
    Tubo pe diam 1" (25 32mm) 25...
    33.43
  • Tubo pe diam 3-4" (19 25mm) 25
    Tubo pe diam 3-4" (19 25mm) 25...
    21.96
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Pensiline.net
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.