Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Le librerie autoportanti

Le librerie autoportanti, dette anche freestanding, separano gli ambienti senza bisogno del fissaggio a una parete di sostegno. Basta appoggiarle a pavimento.
29 Aprile 2015 ore 11:23 - NEWS Librerie

Come sono fatte le librerie autoportanti?


Le librerie autoportanti sono caratterizzate dal fatto di non aver bisogno del fissaggio a una parete di sostegno, ma necessitano di essere appoggiate unicamente a pavimento, tanto da essere definite anche free standing, passanti o interparete.

libreria Link System di Zalf

Per questo risultano essere anche librerie double face, in quanto, potendo essere collocate a centro stanza, gli oggetti che le riempiono danno carattere e personalità a entrambi i lati del locale a cui sono rivolti.
Questa caratteristica, infatti, consente di utilizzarle non solo per riporre ovviamente i libri ma anche oggetti a tutto tondo, come vasi o piante, magari ricadenti, quindi diventano vere e proprie pareti attrezzate.

Dal punto di vista funzionale si ottiene anche un risparmio di spazio, in quanto si ha a disposizione, in pochi centimetri, un contenitore per ogni lato della stanza, senza lo spessore della parete.

Le librerie autoportanti possono essere composte da un blocco unico o da moduli accostabili, risultando in tal modo componibili a piacimento, secondo le esigenze e gli spazi a disposizione, sia in larghezza che in altezza.


Come utilizzare le librerie autoportanti


Pensate per dividere gli spazi negli uffici open space, le librerie autoportanti si rivelano particolarmente utili anche in casa, soprattutto laddove si ha necessità di dividere gli spazi senza tirar su una parete.

Numerose sono infatti le circostanze in cui si può utilizzare una libreria autoportante per dividere, come ad esempio:
• separare l'ingresso dalla zona giorno;
• separare il living - pranzo dalla zona cottura a vista;
• creare un piccolo angolo studio all'interno di un soggiorno abbastanza ampio;
• suddividere in diverse zone funzionali un monolocale;
• in una cameretta per più ragazzi, delimitare lo spazio privato di ciascuno.

libreria Nelson di Former

I vantaggi rispetto alla realizzazione di un muro sono indubbi: c'è maggiore ariosità e luminosità, sfruttando l'effetto vedo non vedo per ottenere più privacy senza chiudere completamente gli spazi.
Dal punto di vista progettuale ciò consente di rispettare i corretti rapporti aeroilluminanti previsti dalla normativa (il rapporto tra le superfici finestrate e quella dei locali).

Infine, la separazione risulta reversibile, in quanto la libreria può essere spostata per il sopraggiungere di nuove esigenze e collocata diversamente.

Naturalmente l'utilizzo di questo tipo di librerie cambierà anche in funzione dello scopo a cui sono destinate. In uno spazio studio, ad esempio, verrà dato ampio spazio al contenimento dei libri, mentre se usate come divisorio tra cucina e soggiorno, potranno fungere anche da contenitore per le stoviglie e per l'esposizione di piccole collezioni.


Alcuni modelli di librerie autoportanti


Le librerie autoportanti possono essere realizzate da artigiani su progetto personalizzato, in legno, metallo o cartongesso, oltre che acquistate attingendo dalla produzione industriale.

Il mercato propone diversi modelli, anche se naturalmente meno numerosi di quelle tradizionali, disponibili in forma classica o dal design più all'avanguardia, con materiali e finitura di vari tipi.

3° Regal di Zeitraum è una libreria a giorno autoportante in legno, design Aero Arkitekten, disponibile nei seguenti formati: h 232 x 222 x 41 cm, h 232 x 122 x 41 cm, h 94 x 222 x 41 cm, h 94 x 122 x 41 cm.

libreria 3° Regal di Zeitraum

Molto versatile risulta la libreria bifacciale moderna Nelson di Former, progettata da Roberto Lazzeroni (nella seconda immagine).

Disponibile nelle due versioni High e Low, a seconda dell'altezza predefinita, da 203 o 114 cm, si declina in diverse varianti grazie all'uso dei colori per i fianchi, laccati e utilizzati in abbinamento con la tonalità chiara del legno di acero. I ripiani orizzontali sono invece in noce canaletto o noce smoke, e si caratterizzano per la possibilità di presentarsi con differenti spessori all'interno dello stesso mobile.

Porta la prestigiosa firma dell'architetto giapponese Toyo Ito, vincitore del premio Pritzker nel 2013, la libreria Sendai di Horm.it.
In questo progetto l'architetto esprime la stessa filosofia progettuale della mediateca della città di Sendai in Giappone, sempre da lui progettata, ma a una scala notevolmente inferiore.

libreria Sendai di Horm

La libreria è formata da sei ripiani in MDF impiallacciati con alluminio lucido specchiato, sorretti e congiunti da 25 torniti verticali in legno massello di alder e noce canaletto, ciascuno diverso dall'altro per diametro e inclinazione. Lo zoccolo di base è in MDF laccato nero con piedini regolabili.
Queste le dimensioni disponibili, per lunghezza, profondità e altezza: cm 124 x 48 x 193, cm 124-192 x 48 x 193, cm 192 x 48 x 193.


Della libreria è stata poi presentata la versione Sendai Crystal, caratterizzata da ripiani orizzontali in vetro temprato, trasparente, fumè o bronzato.

Dal catalogo Zalf estraiamo infine la libreria bifacciale Link System (nell'immagine in apertura) in melaminico termostrutturato rovere canapa a poro aperto, ideale per separare diverse aree in un ambiente giovane e dinamico.

La libreria è componibile, per cui può svilupparsi con un disegno regolare o formare diversi motivi geometrici.

riproduzione riservata
Articolo: Librerie autoportanti
Valutazione: 5.83 / 6 basato su 6 voti.

Librerie autoportanti: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
330.335 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Librerie autoportanti che potrebbero interessarti


Librerie ad albero

Librerie - Le librerie ad albero si prestano ad essere integrate perfettamente nell'ambiente domestico, donando carattere a pareti spoglie, anche in camera dei bambini.

Idee progettuali per librerie su misura

Librerie - Librerie su misura: soluzioni progettuali per scaffalature che vestono le pareti o fungono da divisori spaziali, creando giochi plastici e dinamismo funzionale.

Separare gli spazi con librerie trasparenti

Librerie - Librerie trasparenti diventano separè in vetro o in plexiglas per suddividere ampi ambienti o open space, regalando l'effetto di ripiani sospesi per libri e oggetti.

Nuovi materiali per le librerie

Librerie - I materiali, così come le forme, danno l'impronta a un ambiente, soprattuttto quando si parla di librerie e mobili, caratterizzanti l'area giorno di un'abitazione.

Parete letto in cartongesso con librerie

Zona notte - Parete letto in cartongesso. Struttura luminosa controparete-controsoffitto, che dà profondità. Unica parete curva con due librerie angolari, per sfruttare ogni spazio.

Mensole e mobili libreria dalle linee curve

Librerie - I lettori sono esigenti: oltre al contenuto, ora badano anche alla forma. La loro libreria ideale ha linee sinuose, le mensole modulabili imitano serpentine e onde.

Motivi curvilinei nelle seducenti librerie a spirale

Librerie - La libreria più scenografica replica il movimento della spirale e può essere addossata alla parete, usata come separè, oppure ancorata come una mensola al muro.

Guardaroba e librerie componibili

Librerie - Librerie e guardaroba di grande versatilità compositiva, capaci di accogliere oggetti vari e di assolvere a più funzioni strutturali con grande impatto estetico

10 librerie per 10 stili diversi: tra classico e contemporaneo

Librerie - 10 tipologie di libreria per tutti i gusti: dai modelli più classici di ispirazione provenzale, fino ad arrivare ai complementi d'arredo di design modulari.