• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Le piante sempreverdi più consigliate per il balcone

Una rassegna delle piante sempreverdi consigliate per adornare il tuo balcone. Piante ornamentali e rampicanti, con funzione divisoria. Necessità delle piante
Pubblicato il

Le piante perenni sempreverdi da considerare


Nell'arredamento del balcone, un'usanza molto sana è quella di abbellirlo con delle piante. Ora, se queste ultime sono piante sempreverdi, tanto di guadagnato.

In questo modo, anche i meno esperti, non dotati di pollice verde, potranno iniziare a fare pratica con la cura della propria pianta sempreverde.

Ma oltre a ciò vi è da considerare per l'appunto la tenuta delle piante medesime per tutto l'anno, e il fatto che possono esprimere la propria bellezza continuamente, adornando sempre il nostro balcone.

Dunque stop alla manutenzione troppo accurata, e a controlli frequenti per verificare che la pianta riversi in uno stato di salute soddisfacente.
Un'avvertenza è però d'obbligo prima di valutare un loro acquisto.
Bisogna assicurarsi che sul balcone vi sia spazio in relazione alla pianta sempreverde da accogliervi.

Sono, nella gran parte dei casi, perlopiù piante arbustive, e necessitano di ampi spazi per potersi sviluppare. Necessitano anche di una quantità piuttosto cospicua di terreno.

Naturalmente non parliamo di tutte le piante sempreverdi da balcone, in quanto vi è anche una parte dalle dimensioni contenute, e che richiedono quindi poco spazio e poca terra. È importante comunque stabilire il tutto prima.

Anche a tal fine, procediamo con la rassegna.


Rhodiola rosea: la pianta sempreverde dai fiori gialli


Una pianta sempreverde molto pratica da coltivare in balcone è la rhodiola rosea.
Si tratta di una pianta grassa, molto resistente al freddo e contraddistinta altresì dalle graziose infiorescenze gialle.

La Rhodiola Rosea, dalla fioritura estivaLa Rhodiola Rosea, dalla fioritura estiva

La pianta non ha molte necessità, ma fra queste troviamo quella relativa al terreno roccioso. In un balcone, pertanto, dovremmo predisporre il terreno adatto nel vaso, così che la pianta proliferi e stia in salute.

Gradevole sempre a vedersi, si potrà godere del suo culmine al momento dell'arrivo dell'estate. In detto periodo infatti, si assiste alla sua fioritura che dura per l'intera stagione.


Erba pignola


L'erba pignola appartiene anch'essa alle piante sempreverdi da esterno, e si adatta a qualsiasi tipologia di terreno, dunque ancora più versatile.

A dire il vero, volendo individuare un terreno ideale, anche qui si rivela come ideale quello roccioso, e dunque se possibile meglio predisporre quello in vaso.

Erba Pignola, o Sedum, altra caratteristica pianta da balcone Erba Pignola, o Sedum, altra caratteristica pianta da balcone

Ciò non toglie comunque che la pianta cresca bene anche in presenza di altri terreni. Se si coltivano diverse varietà in sequenza, l'effetto estetico sarà eccezionale, con una variegazione di fioriture e colori.

La pianta predilige l'esposizione al sole o al più un'esposizione parzialmente ombreggiata. Le piante sin qui presentate non necessitano comunque di molto spazio, né di molta terra nel vaso.


Lavanda


La lavanda è un classico fra le piante ornamentali, e rientra a pieno titolo anche fra le piante sempreverdi da balcone maggiormente gettonate.

Al contrario delle specie esposte finora, la lavanda è una di quelle piante per le quali si dovrebbe disporre di un certo spazio.

Lavanda posta in balcone Lavanda posta in balcone, tra le piante perenni sempreverdi più conosciute

Il suo sviluppo è notevole, trasformandosi in una siepe in poco tempo.
Anche la quantità di terra dovrà risultare adeguata alle sue fattezze.

Anche la lavanda predilige gli ambienti con esposizione adeguata al sole, e per il resto non crea problemi neppure se piantata insieme ad altre piante, come ad esempio le rose.


Potos


Il potos è una pianta sempreverde, anch'essa dall'estensione notevole.

Ancora più notevole, se si considera che coltivata fuori casa raggiunge anche gli 8 metri in estensione. Inutili a questo punto le raccomandazioni in termini di spazio e quantità di terra.

Il Potos, pianta rampicante per balconi ampi Il Potos, pianta rampicante per balconi ampi

Solamente se coltivata internamente all'abitazione, non supera i 2 m.
Nel caso del balcone si estenderà molto di più, arrivando a caratterizzare con il suo ornamento l'intera cornice del balcone stesso.

È infatti un rampicante, di indubbia bellezza viste le sue infiorescenze, piccole e a distanza molto ravvicinata fra di loro. Le foglie sono invece di una dimensione media, molto resistenti, alle condizioni climatiche ma anche al tatto.

Il rampicante potos può essere piantato anche in apposite ceste sospese per il balcone, in questo modo si risparmierà anche spazio in termini di superficie calpestabile.


Pervinca


La pervinca, o Vinca minor, è una pianta altresì resistente che ben si presta al ruolo di coltivazione da balcone. Molto affascinante la sua fioritura, e anche piuttosto varia.

La Pervinca, nella sua variante del MadagascarLa Pervinca, nella sua variante del Madagascar

A seconda della pianta, potremmo avere infiorescenze rosa, bianche o azzurre.
Il periodo di fioritura va da maggio ad agosto, dal cuore della primavera fino alla fine dell'estate.


Proprio il periodo in cui si trascorre più tempo all'aria aperta e si può godere appieno della vista e dei profumi che la pervinca arreca.


Lewisia cotyledon


Altra pianta sempreverde che adornerebbe magnificamente il balcone è la lewisia cotyledon. Si estende molto in ampiezza, ma è preferibile non esagerare con il suo nutrimento, in modo che cresca gradualmente e possa così esprimersi in tutto il suo splendore.

La Lewisia cotyledon, altra particolare sempreverde da balconeLa Lewisia cotyledon, altra particolare sempreverde da balcone

Predisponiamo per la lewisia un terreno roccioso, oltre a un'esposizione al sole adeguata. Riprendendo il punto precedente, meglio innaffiare con moderazione ogni volta che lo si faccia.


Bambù


Altro classico per eccellenza, sia tra le piante sempreverdi che tra la vegetazione da balcone, il bambù. Anche in questo caso la sua coltivazione non è per tutti gli ambienti, dovendo evitare quelli più angusti e in ristrettezze di spazio.

Il Bambù necessita di spazio in balcone, soprattutto in altezza Il Bambù necessita di spazio in balcone, soprattutto in altezza

È molto adattabile, per il resto, alle condizioni che trova. Per esse intendiamo sia quelle attinenti al terreno, grazie alle radici che appunto attecchiscono in diverse categorie di terreni.

Unica pecca è che il bambù non fiorisce, e se ciò accade, è sempre poco tempo prima di perire del tutto (anche se non sempre, a volte continua a resistere dopo la fioritura).

In ogni caso il suo fascino esotico è di indubbio effetto.


Colocasia


Caratterizzata da foglie molto grandi che ne esaltano la bellezza, cresce rigogliosa. In questo caso vi è però da dire che la colocasia non necessita di ampi spazi, e si adatta bene anche in piccoli balconi.

In primo piano la Colocasia, all'interno di un balconeIn primo piano la Colocasia, all'interno di un balcone

A fronte di foglie che raggiungono anche i 60 cm in estensione, vi troviamo una struttura piuttosto ridotta. Ogni anno si possono ammirare i suoi fiori, sempre molto chiari e simili ai fiori delle calle.


Fotinia


Anche la Fotinia, come diverse altre piante fin qui presentate, ha molta estensione.

In questo caso, la pianta costituisce una vera e propria copertura per la propria veranda o ampio balcone. Non è un caso che essa venga anche adoperata, oltre che per adornare, per tutelare la privacy.

Uno scorcio della FotiniaUno scorcio della Fotinia

Dal fogliame molto denso, cresce anche rapidamente, oltre a presentare foglie di un colore davvero singolare. In estate alle foglie verdi si affiancano foglie nuove, di un colore rosso intenso. Cresce bene in vasi e vasche adeguate.


Pittosforo


Il Pittosforo, analogamente alla Fotinia, è utilizzato come separé per disporre di maggiore intimità in un ambiente. Del resto, anche qui non è messa in discussione la sua valenza ornamentale.

Pittosforo in fiorituraPittosforo in fioritura

È molto scelto per terrazzi e balconi che confinano con altre sporgenze vicine.
Il suo sviluppo è molto regolare e uniforme, necessita solamente di una potatura periodica per raggiungere il top della presentabilità.

La sua profumazione è molto intensa e caratteristica, costituendone un ulteriore punto di forza.

riproduzione riservata
Le migliori piante sempreverdi per il balcone
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews

Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.566 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI