Lampadario a gocce

NEWS DI Arredamento27 Febbraio 2013 ore 10:11
Il lampadario a gocce è un oggetto molto elegante, adatto ad uno stile d'arredo classico. Con un veloce restauro,però,può essere abbinato anche a stili moderni.
lampadario , cristallo , morsetto , ottone

Il lampadario a gocce, di vetro o di cristallo, è un oggetto che riesce ad impreziosire qualsiasi ambiente conferendogli allo stesso tempo anche un carattere un po' vintage. Data la complessità nella composizione che questo lampadario presenta, la pulizia delle varie parti dovrà essere eseguita in modo articolato. Se poi si vuole recuperare un vecchio lampadario a gocce oppure lo si vuole adattare ad uno stile d'arredo in particolare, sarà necessario effettuarne un restauro.


Caratteristiche del lampadario a gocce


Gocce di cristalloIl lampadario a gocce, vista la sua eleganza e la sua imponenza a livello estetico, è senza dubbio adatto ad essere abbinato a stili d'arredo classici o country chic. Questo tipo di lampadario ha iniziato a diffondersi durante il Rococò, quando le gocce di vetro o cristallo generavano riflessi che servivano da illuminazione. Anche con l'arrivo dell'illuminazione elettrica, le gocce continuarono comunque ad impreziosire i lampadari, esaltando la luminosità delle lampadine con i loro riflessi e con particolare successo soprattutto tra gli Anni Cinquanta e Sessanta.

Nel lampadario, le gocce sono attaccate ai braccetti attraverso degli anelletti in metallo solitamente in ottone o in bronzo. I braccetti, a loro volta, sono invece attaccati al tronco centrale del lampadario, anch'esso in metallo e sostengono le lampadine. A volte, anche il resto della struttura si presenta in vetro o comunque in materiale trasparente.

Viste le sue caratteristiche, il lampadario a gocce è senza dubbio un oggetto molto delicato che col tempo può danneggiarsi facilmente. Anche la sua pulizia risulta essere abbastanza impegnativa in quanto per rendere splendente questo oggetto sarà necessario detergere accuratamente, oltre alla struttura, anche tutte le gocce, solitamente numerose. Con un po' d'attenzione seguendo alcuni semplici passi sarà comunque possibile pulire al meglio il lampadario mentre con un pizzico di creatività si potrà recuperarne il pregio e la bellezza effettuando un piccolo restauro.


Manutenzione e restauro del lampadario a gocce


Come accennato, la pulizia del lampadario a gocce è un'attività abbastanza impegnativa. Per eseguirla al meglio, infatti, sarà necessario smontarlo in tutte le sue parti e togliere tutte le gocce una ad una. Naturalmente, per prima cosa bisognerà smontare il lampadario dal soffitto. Per fare ciò, sarà opportuno innanzitutto staccare la corrente elettrica per la propria sicurezza personale. Fatto questo, bisognerà procurarsi una scala ed un cacciavite a stella. Raggiunto in altezza il lampadario dopo essere saliti sulla scala, bisognerà svitare la vite che tiene attaccata la parte più alta del lampadario al soffitto.
Lampadario con gocce di cristallo
A questo punto, saranno visibili sia i fili elettrici del lampadario che quelli che scendono dal soffitto, attaccati tra di loro con del nastro isolante o con un morsetto. Nel primo caso, sarà sufficiente tagliare il nastro con delle forbici mentre nel secondo bisognerà svitare la vite che tiene stretto il morsetto.

Ora che il lampadario è stato staccato dal soffitto, si potranno smontare tutte le parti. Prima di procedere è consigliato annotarsi la posizione di ogni singolo pezzo per ricostruire successivamente il lampadario in modo esatto. Per prime dovranno essere smontate le gocce, da togliere aprendo con delle pinze a punta fine gli anelletti in metallo a cui sono vincolate.

Con un cacciavite, invece, si dovranno svitare le viti che tengono attaccati i braccetti al tronco centrale. Ora che tutte le parti sono state separate, si potrà procedere alla loro pulizia. Le gocce dovranno essere immerse per circa venti minuti in un recipiente di plastica in cui avremo versato una soluzione d'acqua ed aceto bianco. La stessa procedura può essere eseguita anche utilizzando del comune detersivo per i piatti.
Lampadario a gocce di lusso
Per le parti in ottone, si dovrà invece provvedere ad una buona lucidatura con un panno asciutto morbido mentre se le superfici presentano delle chiazze dovute all'ossidazione, si potrà utilizzare una soluzione di acqua calda, sale grosso ed un po' di succo di limone, da applicare con l'aiuto di una spugnetta. Per il bronzo invece si potrà usare dell'ammoniaca disciolta in acqua fredda in cui immergere, sempre per venti minuti, i vari pezzi da lavare.

Tutti gli oggetti, una volta detersi, andranno sciacquati accuratamente ed asciugati con un panno morbido oppure tenendoli immersi per una decina di minuti in una manciata di segatura di bosso. Per rendere ancora più brillante e lucido il lampadario, si dovranno infine lucidare anche le lampadine, togliendo la polvere con un panno antistatico. Se poi si vuole rendere più attuale un vecchio lampadario a gocce per abbinarlo, con un po' di ironia ed originalità, ad uno stile d'arredo moderno, allora si potrà eseguire un piccolo restauro. Questo consisterà soprattutto nella riverniciatura del tronco e dei braccetti.
Lampadario a gocce colorato
Per questa operazione, è consigliata l'applicazione di uno smalto bianco satinato oppure colorato. In ogno caso, dovrà essere in linea con le tonalità dell'arredamento. Lo smalto andrà applicato con un pennello oppure in modalità spray sulle singole parti dopo averle smontate e private delle gocce. Sarà opportuno poi anche controllare lo stato delle gocce.

Se alcune di queste si presenteranno danneggiate, potranno essere sostituite con delle nuove da acquistare nei mercatini o anche online. Il sito solocosebelle-store.com, ad esempio,vende gocce in vetro e cristallo, lisce o sfaccettate, ed in diversi colori. Per completare il restauro, dopo aver fatto asciugare completamente la vernice applicata, si potrà ricomporre il lampadario in tutte le sue parti e riagganciarlo poi al soffitto.

La vendita di lampadari a gocce, trattandosi di un oggetto vintage, è molto diffusa nei mercatini dell'usato. A Torino, il mercatino Elite offre una vasta scelta di lampadari a gocce a prezzi molto convenienti. Ampi cataloghi di lampadari a gocce sono poi disponibili anche online. Sul sito Lighinthebox.com, ad esempio, sono disponibili lampadari a gocce di ogni tipo e dimensione, anche in stile moderno o dotati di led ad incasso.

riproduzione riservata
Articolo: Lampadario a gocce
Valutazione: 5.08 / 6 basato su 24 voti.

Lampadario a gocce: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Lampadario a gocce che potrebbero interessarti
Montare un lampadario

Montare un lampadario

Idee fai da te - Montare un lampadario è un'operazione che può essere eseguita in maniera molto semplice facendo, però, sempre attenzione a non esporsi ai rischi connessi alla corrente.
Lampade sospese in cristallo

Lampade sospese in cristallo

Lampade a sospensione - Amplificare la luce, calore e spirito. Il cristallo sa trasformare le trasparenze in riflessi nuovi e cangianti. Alcune proposte di lampadari sospesi in cristallo.
Cascate di luce

Cascate di luce

Arredamento - I dettagli fanno la differenza. Specialmente se si tratta di luce. Che, nelle sue molteplici sfaccettature, plasma lampade particolari, forgiate con un

Lampadari veneziani che si integrano in uno stile contemporaneo

Illuminazione - I lampadari veneziani sono un classico intramontabile in grado di inserirsi in maniera originale e impeccabile anche in contesti di design contemporaneo e giovane

Sospendere un lampadario

Idee fai da te - La corretta installazione di un lampadario sospeso permette di impreziosire gli ambienti con una fonte luminosa che li valorizza e li rende funzionali.

Il cristallo in arredamento

Arredamento - Oggigiorno il vetro è molto utilizzato nella realizzazione di mobili, grazie alle moderne tecnologie che permettono di sagomarlo con le forme e dimensioni più varie.

Come ricavare un punto luce

Idee fai da te - Ricavare un nuovo punto luce permette di migliorare la funzionalità e il design degli ambienti, intervenendo in modo poco invasivo sull'impianto già esistente.

Il cristallo Swarovski per illuminare casa con classe ed eleganza

Lampade a sospensione - Collezioni di lampadari, più classici come moderni, che ricorrono all'utilizzo dei cristalli Swarovski per le decorazioni che li rendono scintillanti e di classe.

Radiatori in cristallo

Arredamento - La fiera ISH che si è svolta lo scorso mese a Francoforte ha visto una forte presenza di espositori italiani che, come sempre, si sono distinti per originalità
REGISTRATI COME UTENTE
295.648 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Chic tappeto home
    Chic tappeto home...
    1890.00
  • Tenda goccia in
    Tenda goccia in...
    38.00
  • Drip kit 20 claber
    Drip kit 20 claber...
    30.87
  • Kit Drip 20 vasi Claber
    Kit drip 20 vasi claber...
    33.90
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.