• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Lampadari minimal a sospensione: la bellezza scende dall'alto

Forme, materiali, effetti: i lampadari a sospensione cambiano per adattarsi a nuove esigenze abitative ed estetiche. Ecco una selezione d'idee di grande impatto
Pubblicato il

Lampadari a sospensione moderni, come cambiano


Quando si parla di lampadari a sospensione, vengono in mente i grandi ed eleganti chandelier di un tempo, utilizzati per decorare ambienti molto ampi, diventando un elemento di riferimento.

Oggi, i lampadari sospesi sono cambiati, adeguandosi alle nuove esigenze abitative ed estetiche. Per cominciare, i soffitti delle case moderne sono più bassi, gli spazi quindi non vanno sfruttati più in verticale bensì in orizzontale.

In che modo? È possibile puntare su corpi illuminanti unici con parti movibili, che diano l'idea di movimento e dinamicità.
Lo stesso effetto si può ottenere scegliendo soluzioni di dimensioni diverse, capaci di dare vita a composizioni d'impatto. Molto dipende dalla grandezza degli ambienti.

Ma non solo: anche da dove troveranno posto.

La sistemazione ideale dei lampadari a sospensione è al centro di una stanza, aggiungendo altri punti luce, nel caso restino angoli poco illuminati.

È molto comune poi usarli per illuminare il tavolo da pranzo, collocandoli in posizione decentrata. Su tavoli rettangolari lunghi, si possono mettere più lampade a sospensione a distanza minima di 60 cm l'una dall'altra.

In alternativa, per fare luce su isole o banconi snack in cucina o sui comodini in camera da letto.


Lampadari a sospensione, come sceglierli


Ci sono diversi aspetti da considerare prima di scegliere un lampadario a sospensione.

Tra questi, è importante tener conto di:

  • grandezza delle stanze, in open space e spazi aperti, meglio posizionare un lampadario a sospensione grande e ben visibile che catturi l'attenzione, soprattutto se sono spogli. Al contrario, in contesti più piccoli e decorati, è preferibile una soluzione più contenuta;

  • altezza a cui collocarli, se il soffitto è alto almeno 3 metri, bisogna far scendere il lampadario di circa 80 cm, di 50 se è più basso;

  • fascio di luce, in cucina o in sala da pranzo, optate per un lampadario che illumini bene e non affatichi la vista. Nella zona relax o riposo, è opportuna una luce soffusa e intima;

  • stile d'arredamento, lampadari a sospensione moderni stanno bene sia in un contesto contemporaneo che in uno più classico, quelli di design sono perfetti per un effetto scenografico;

  • occhio agli arredi, osservare le forme dei complementi già presenti possono aiutare a trovare le lampade più adatte.

Scopriamo adesso alcuni modelli a cui ispirarsi.


Lampadari a sospensione di vetro, eleganza senza tempo


Un altro fattore da valutare, sia in termini funzionali che estetici, è il materiale con cui è realizzato il lampadario a sospensione.

Quelli di vetro o cristallo rappresentano una scelta quasi naturale quando si vuole valorizzare e, al contempo, svecchiare un arredamento classico.

La collezione Crown, disegnata da Brian Rasmussen per Barovier&toso, ne è la prova.

La collezione Crown di Barovier&Toso La collezione Crown di Barovier&Toso

Celebra uno degli elementi caratteristici dei lampadari della tradizione veneziana: il pastorale, piccolo bastone dall'estremità ritorta a spirale che si distingue per la lavorazione “rigata dritta”.

Ingrandito a dismisura, appeso al contrario e replicato in serie, dà vita a un disegno minimalista e contemporaneo.

È disponibile in tre differenti configurazioni: a uno, a due o a tre livelli.

Preferite qualcosa di più romantico e colorato?

Un'intensa colorazione turchese contraddistingue il lampadario a sospensione Ceraunavolta di Karman Srl.

Il lampadario a sospensione Ceraunavolta di Karman Il lampadario a sospensione Ceraunavolta di Karman

È costituito da piccoli paralumi in vetro blu tiffany, ciascuno con una propria forma, dimensione e decorazione, uniti a formare una composizione di fiori da dodici, diciassette o ventidue elementi.

Se desiderate una soluzione più moderna, puntate sul lampadario a sospensione Rhapsody di Ideal Lux.

Il lampadario a sospensione Rhapsody di Ideal Lux Il lampadario a sospensione Rhapsody di Ideal Lux

Si compone di dodici sfere con diffusore in vetro soffiato bianco acidato sospese grazie a sottili bracci in metallo nero opaco e cavi in PVC.

Le dimensioni importanti e l'originalità della struttura lo rendono indicato in qualsiasi ambiente.


Lampadari a sospensione di metallo, soluzioni di carattere


Il metallo da solo o in combinazione con altri materiali, quali lo stesso vetro, è ideale per dare personalità a un arredamento moderno dal sapore industriale.

Ma non esclusivamente: il lampadario a sospensione Maritsa di Beliani, in virtù del suo stile senza tempo, trova una perfetta collocazione sia in arredi contemporanei che classici.

Il lampadario a sospensione Maritsa di Beliani Il lampadario a sospensione Maritsa di Beliani

A contraddistinguerlo, elementi rotondi metallici di colore nero nella parte esterna e oro opaco in quella interna, che danno vita a una forma sferica di grande impatto.

È corredato di quattro punti luce sospesi per mezzo di una catena coordinata.

Design discreto ed elegante per il lampadario a sospensione Spokes di Foscarini, nella doppia versione che si ispira alle antiche lanterne orientali o a una voliera, in due diverse misure.

Il lampadario a sospensione Spokes di Foscarini Il lampadario a sospensione Spokes di Foscarini

È realizzato in tondino di acciaio verniciato opaco a polveri epossidiche in bianco, nero, grafite, oro o rame.

Un geometrico e magico reticolo che lascia filtrare la luce dall'interno, proiettando un caleidoscopico gioco di pieni e di vuoti. Pronti a lasciarvi stupire?

Essenzialità e carattere sono i tratti distintivi della collezione Tour Slim di Linea Light.

Il lampadario a sospensione Tour Slim di Linea Light Il lampadario a sospensione Tour Slim di Linea Light

Una sospensione circolare con corpo in alluminio, diffusore opalino e sorgente LED a luce calda, ideale per garantire maggiore comfort ai momenti di relax, grazie alle tante possibilità compositive.


Lampadari a sospensione in legno, bellezza e sostenibilità


Se preferite una soluzione che possa scaldare i vostri ambienti in stile nordico e renderli ancora più sostenibili, un lampadario a sospensione in legno è quello che fa per voi.

Le alternative sono davvero tante e tutte impattanti a colpo d'occhio.

Innovazione tecnologica, ricerca sui materiali e sostenibilità si fondono, ad esempio, nel lampadario a sospensione Illan di Luceplan.

Il lampadario a sospensione Illan di Luceplan Il lampadario a sospensione Illan di Luceplan

È formato da un corpo molto leggero, ottenuto da un multistrato in legno, sottile e flessibile, tagliato al laser secondo linee fitte ed equidistanti.

Una volta sospeso al soffitto, acquisisce una suggestiva tridimensionalità per effetto della forza della gravità. Il risultato?

La lampada a sospensione sembra fluttuare nell'aria.

Sembra fluttuare in aria magicamente anche la collezione Noum, disegnata da Massimo Castagna per Tonelli Design.

La collezione Noum di Tonelli Design La collezione Noum di Tonelli Design

La lavorazione artigianale del legno massello, nelle finiture Siberian Ash, eucalipto o rovere naturale, si unisce alla tecnologia dell'illuminazione.

Il delicato segno grafico si enfatizza in installazioni a lampade multiple, diventando protagonista di ogni ambiente domestico, dalla zona pranzo a quella relax, illuminandolo in modo caldo e accogliente.


L'effetto Wow dei lampadari a sospensione in materiali innovativi


Infine, non mancano i lampadari a sospensione realizzati con materiali innovativi per soluzioni belle da vedere e vivere.

Ne è un esempio Veli Foliage di Slamp, una scenografica lampada in Opalflex® bianco, materiale riciclabile e infrangibile, che la trasforma in una morbida nuvola da cui è impossibile staccare gli occhi.

Il lampadario a sospensione Veli Foliage di Slamp Il lampadario a sospensione Veli Foliage di Slamp

È costruita con 268 incastri effettuati a mano, con un impatto ambientale di quattro volte inferiore a quello di altri materiali.

La stessa azienda propone il modello Accordéon Table, design Marc Sadler.

È ideato in Lentiflex, un altro materiale tecnologico firmato dal brand, che viene scaldato e modellato a mano, dando forma a pezzi unici, che ricordano il plissé e sono capaci di diffondere la luce in maniera uniforme.

Il modello Accordéon Table di Slamp Il modello Accordéon Table di Slamp

Se preferite qualcosa di ugualmente impattante, ma dal profilo un po' più minimalista, optate per Fil Rouge disegnata da Gianfranco Marabese per Antonangeli.

Fil Rouge di Antonangeli Fil Rouge di Antonangeli

Piccoli corpi illuminanti in alluminio anodizzato rame e nero opaco possono essere fissati a piacere al soffitto, grazie a un nastro conduttore composto da piste di fili di rame e tecnopolimero, fino a una lunghezza di 20 metri.

Potete così trovare la soluzione che vi permetterà di esaltare al meglio la vostra abitazione, a partire dall'alto.

riproduzione riservata
Lampadari Minimal e destrutturati
Valutazione: 5.75 / 6 basato su 4 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.801 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI