Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

La finta lacca cinese

Come laccare gli oggetti di casa
- NEWS Fai da te
stucco


Oggi è possibile l' imitazione di questa rifinitura con della finta lacca. Un'ottima preparazione dell' mobile laccatooggetto da laccare è fondamentale per la resa finale.
Il legno dovrà essere trattato attentamente scartavetrando la superficie del legno in modo da togliere tutte le imperfezioni del legno.

La sera prima di iniziare il lavoro sciogliete una parte di colla di coniglio in grani in sedici parti d' acqua calda.
Riscaldate leggermente la colla e passatela sulla superficie levigata. Lasciate asciugare e scartavetrate.
Di seguito preparate uno stucco mescolando del gesso di Bologna ben setacciato con della colla di coniglio.

Lo stucco deve avere una consistenza semiliquida e si deve poter stendere facilmente senza lasciare il segno delle setole del pennello ma non deve essere liquido al punto tale da risultare trasparente una volta steso.
servito cineseLasciate asciugare e scartavetrate con una carta sottile.
Ripetete l'operazione diminuendo ogni volta la grammatura della carta vetrata fino ad arrivare ad una superficie vellutata senza righe nè buchi.

La lacca vera come anche quella di imitazione può essere colorata aggiungendo pigmenti; quando è secca può essere decorata con intarsi o pitture.

Prima si procede con la preparazione della gommalacca.
Nei colorifici potrete acquistare la gommalacca decerata in scaglie e scioglierla nell' alcool etilico a 95 gradi non colorato, nella proporzione 1:10.
vassoio chinese
I colori tipici della lacca cinese sono principalmente il nero fumo e il rosso cinabro. Il rosso cinabro è un pigmento tossico e quindi bisogna fare attenzione a non inalarlo.
Sciogliete in un piatto di ceramica il colore scelto con otto parti di gommalacca già preparata. Il composto finale non deve presentare grumi e il colore deve essere uniforme.

Sulla superficie preparata con la colla di coniglio e lo stucco si procede con la stesura della lacca con un pennello che non lasci righe. La lacca deve essere applicata in più mani e ogni mano deve essere applicata quando la precedente è ben secca.
Tra un passaggio ed un altro, lavate il vostro pennello con dell' alcool. Per ottenere un effetto laccatura nerafinale più lucido è preferibile aumentare la proporzione di gommalacca rispetto al pigmento.

Una volta che il supporto è perfettamente asciutto e avrete finito con i diversi passaggi di lacca, potrete trasferire il disegno con della carta grafite chiara. L' immagine sarà poi pitturata con la tecnica prescelta.
Passate ancora della gommalacca trasparente e lasciate asciugare.

La lucidatura finale è molto importante e verrà fatta due settimane dopo aver finito la decorazione. La tecnica di lucidatura consiste nel cospargere la superficie con una farina fossile molto sottile la cui composizione principale è la silice. Questo tipo di farina fossile la si conosce con il nome di farina Tripoli.
Passare la polvere con movimenti rotatori e facendo una leggera pressione fin quando la superficie non diventa lucida.

Dopo aver completato questa operazione si passa un batuffolo di cotone bagnato in olio di oliva e altra polvere sempre con movimenti rotatori.

riproduzione riservata
Articolo: La finta lacca cinese
Valutazione: 4.60 / 6 basato su 10 voti.

La finta lacca cinese: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Richardmayer
    Richardmayer
    Domenica 19 Maggio 2013, alle ore 09:35
    Cara Monica, grazie per la descrizione per ottenere la simil lacca cinese.
    Ora avendo purtroppo tempo, vorrei usare questa tecnica su un vecchio comodino, ma vorrei da te le dosi più o meno giuste.
    So che l'uomo si comprende dalle sue domande e non dalle sue risposte, ma così hai capito che sono proprio alle primissime armi in decorazioni etc.
    rispondi al commento
  • Giuliano Ceretti
    Giuliano Ceretti
    Venerdì 7 Settembre 2012, alle ore 14:49
    Utilizzo la sandracca per i miei decoupage finto-giapponese e comincio ad avere risultati.
    Trovo qualche difficoltà nella tecnica di stesura, potrei avere qualche dritta ?
    Grazie in anticipo e buon lavoro a tutti. Giuliano
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
333.922 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano La finta lacca cinese che potrebbero interessarti


Stucco antiritiro per il fai da te

Facciate e pareti - Per chi ama il fai da te sono oggi disponibili sul mercato prodotti che rendono la posa più facile e la una resa finale ottimale, vediamo con questo articolo uno stucco particolare.

Manutenzione dello stucco veneziano

Pulizia e manutenzione - La pulizia dello stucco veneziano è di fondamentale importanza per preservarne la bellezza e la brillantezza, deve essere delicata, nel rispetto della superficie.

Caratteristiche e utilizzi dello stucco epossidico

Pavimenti e rivestimenti - Lo stucco epossidico utilizzato come collante e riempitivo tra le piastrelle di rivestimento, vanta ottime caratteristiche tra cui elevata igienicità e resistenza.

Applicare stucchi e bordini

Fai da te Muratura - Lo stucco permette di conferire personalità agli ambienti interni e di creare in modo semplice delle decorazioni di grande impatto dal punto di vista estetico.

Riparare le fessure del legno

Bricolage legno - Le fessure del legno possono essere rese invisibili allo sguardo attraverso lo stucco, che contribuirà a restituire solidità alla struttura danneggiata.

La stuccatura del legno

Bricolage legno - Dopo aver sverniciato un mobile possono rimanere difetti soprattutto sulle superfici esterne, per questo vi spiegheremo come poter intervenire con degli stucchi adeguati.

Stucco veneziano: una finitura pregiata intramontabile

Facciate e pareti - Lo stucco veneziano è una tecnica di finitura antica che permette di ottenere superfici dall'effetto lucido e liscio, con rilievi ottenuti mediante lo spatolato.

Modanatura

Architettura - La modanatura è un elemento architettonico tipico di facciate e ambienti interni, formato da una fascia sagomata secondo un profilo geometrico variamente complesso

Ripristino sedia

Fai da te - La vecchia sedia di legno dal valore affettivo inestimabile e con il tipico rivestimento sulla seduta, può essere facilmente e rapidamente riparata o ammodernata.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img specleo
Buongiorno, da circa 1 anno ho ristrutturato casa e sui muri di nuova costruzione (a differenza di quelli gia esistenti) si sono create tante crepe molto sottili, come ragnatele o...
specleo 27 Maggio 2021 ore 09:00 1
Img ugrecog
Salve a tutti sono un imbianchino e ho un problema sulle pareti in gesso vi spiego. Ho delle pareti in gesso da verniciare ci sono dei buchi da murare e altre imperferzioni quindi...
ugrecog 17 Febbraio 2020 ore 14:59 1
Img mattia1978
Buona sera, ho bisogno ancora dei vostri consigli. Devo rifare tutti gli intonaci dei miei tre appartamenti che sto ristrutturando per dare in affitto, e gli stessi verranno fatti...
mattia1978 14 Febbraio 2018 ore 14:15 3
Img lupino82
Ciao,io e la mia ragazza abbiamo preso casa 6 mesi fa.Compromesso fatto a novembre '14, atto a giugno '15.Nel mese di maggio il costruttore ha dato una sterzata ai lavori della...
lupino82 19 Dicembre 2015 ore 10:26 4
Img giumar84
Salve a tutti!!Dovrei stuccare un appartamento di circa 120m2 fuga di 1mm, l'indecisione sta nella scelta dello stucco, stucco cementizio o stucco epossidico??Qualcuno mi sa dire...
giumar84 01 Aprile 2015 ore 19:47 3